sabato, Ottobre 16, 2021
Home Benessere Salute Dovresti DAVVERO nutrire un raffreddore? La guida del GP a 9...

Dovresti DAVVERO nutrire un raffreddore? La guida del GP a 9 freddi miti

Nutri il raffreddore, fai morire di fame la febbre, non uscire con i capelli bagnati: ci sono così tanti miti sul raffreddore là fuori, è difficile sapere a cosa credere. La dottoressa Sarah Jarvis, leader del GP di Londra, imposta i fatti dalla finzione

La Gran Bretagna sta affrontando un’altra epidemia di influenza, grazie all’attuale calo delle temperature e agli avvertimenti che il freddo non farà che peggiorare.

In effetti, Public Health England ha confermato che le visite mediche per l’influenza e sono aumentate e la diffusione dell’influenza ha già avuto un forte impatto sui reparti ospedalieri, da quando ha colpito quest’ultima ondata di freddo.

Ma quando un raffreddore colpisce, sei spesso così disperato di liberartene che proverai di tutto, comprese strategie che probabilmente solo a metà credi che la tua bisnonna, o qualche altro esperto di raffreddore non famoso, ti ha detto una volta.

In effetti, un recente studio ha intervistato dieci genitori e sette di loro hanno riferito di utilizzare strategie con poche o nessuna prova scientifica per prevenire il raffreddore, come dire ai propri figli di non uscire con i capelli bagnati.

“Non solo non farai nulla di buono prendendo antibiotici per la tosse o il raffreddore, ma avrai maggiori probabilità di sviluppare infezioni future resistenti agli antibiotici se ne hai usati molti in passato”.

Inoltre, un sondaggio pubblicato nell’ottobre dello scorso anno ha rilevato che, nonostante ai medici sia stato dato un nuovo consiglio di non prescrivere antibiotici per curare il raffreddore, il 70% degli uomini e quasi la metà delle donne chiedono ancora ai loro medici di prescriverli per il raffreddore.

“Data la frequenza con cui vedo pazienti con raffreddore nel mio intervento chirurgico, non dovrei essere sorpreso da queste cifre”, afferma la dottoressa Sarah Jarvis, GP di Londra.

‘Ma anche io sono scioccato da quante persone si aspettano gli antibiotici per un’infezione da virus. Non c’è niente che il medico di famiglia possa offrire se hai il raffreddore – il tuo farmacista d’altra parte, è una fonte inestimabile di consigli di esperti e trattamenti per i tuoi sintomi.’

Questo ci ha portato a pensare a quanto folklore esiste sui raffreddori e a quanto ci aggrappiamo a ogni volta che i sintomi colpiscono. Abbiamo chiesto al dottor Jarvis chiarimenti su alcuni dei grandi miti.

1. Gli antibiotici faranno sparire il raffreddore più velocemente

“Il comune raffreddore, come la maggior parte della tosse, è causato da virus”, afferma il dott. Jarvis. “Gli antibiotici non hanno assolutamente alcun effetto sui virus: funzionano solo per le infezioni batteriche”.

Ma i rischi sono più di vasta portata di così. L’assunzione costante di antibiotici potrebbe significare che non funzioneranno per te quando ne avrai davvero bisogno.

“Non solo non farai nulla di buono prendendo antibiotici per la tosse o il raffreddore, ma avrai maggiori probabilità di sviluppare infezioni future resistenti agli antibiotici se ne hai usati molti in passato”.

2. Dovresti andare dal tuo medico se hai il raffreddore

Che ci crediate o no, più di un terzo di noi visita ancora il nostro medico di base per il comune raffreddore con l’85 per cento di quelli che aspettano un’ora per essere visti. Questa è determinazione, ma per cosa?

Il tuo medico di famiglia non può darti nulla per il raffreddore, dice il dottor Jarvis. “Anche il paracetamolo e l’ibuprofene, che puoi usare per trattare i dolori muscolari e il mal di gola che vengono con il raffreddore, non sono più disponibili su prescrizione medica. Non ha senso vedere il tuo medico per il raffreddore, vai invece dal tuo farmacista [see below]’.

3. Non c’è niente che tu possa fare per fermare o abbreviare un raffreddore

“Semplicemente non c’è nulla che il tuo medico di famiglia possa offrire se hai il raffreddore”, afferma il dott. Jarvis. In effetti, il dottor Jarvis ha sottolineato che la sua farmacia è il primo punto di riferimento quando arriva il raffreddore. Sono una fonte di informazioni sui rimedi che possono aiutare a trattare i sintomi in modo rapido ed efficace e con prove comprovate.

Sei più contagioso nei primi giorni di sintomi

Uno di questi rimedi è ColdZyme (£ 9,99 da Boots, altre farmacie e Amazon), uno spray per la bocca progettato per essere utilizzato al primo segno di mal di gola per aiutare a prevenire lo sviluppo di un raffreddore in piena regola. Funziona formando una barriera protettiva sulla gola, rendendo più difficile per il virus del raffreddore causare malattie.

Secondo uno studio pilota in doppio cieco controllato con placebo su ColdZyme pubblicato nel novembre 2017, l’uso di ColdZyme potrebbe ridurre della metà il numero di giorni in cui i pazienti hanno mostrato sintomi, da sei e mezzo a soli tre. C’è una pila di altre prove scientifiche che mostrano quanto bene possa prevenire lo sviluppo di raffreddori qui.

4. Se hai il raffreddore da più di qualche giorno, non sei più contagioso

“Sarai davvero contagioso per un paio di settimane”, afferma il dott. Jarvis. ‘Da pochi giorni prima di sviluppare i sintomi fino a quando non ti sei completamente ripreso.

“Ma sei più contagioso nei primi giorni di sintomi, quando tendi a tossire e starnutire di più”.

5. Puoi prendere il raffreddore raffreddandoti/sedendoti in una corrente d’aria/o bagnando i capelli

“Ci sono alcune prove che il clima molto freddo riduce la capacità della tua ‘prima linea di difesa’ – cioè il rivestimento della bocca e del naso – di fermare il virus nelle sue tracce e impedirgli di penetrare nel tuo sistema”, afferma dottor Jarvis.

Il rinovirus, il virus del raffreddore, si replica anche in modo più efficace quando fa freddo, afferma. Quindi la vecchia cosa del “ti prenderai la morte là fuori” non è così inverosimile.

‘Quindi, anche se è improbabile che avere i capelli bagnati o stare seduto in una corrente d’aria ti renda più incline a prendere il raffreddore, vale la pena coprirti bocca e naso con una sciarpa se sei fuori quando fa freddo, per mantenere l’interno del tuo bocca e naso più caldi’, consiglia il dottor Jarvis.

6. Nutri il raffreddore, fai morire di fame la febbre

Ci sono alcune prove che mangiare aumenta i livelli di interferone gamma, parte del sistema immunitario del corpo che è particolarmente efficace nel respingere le infezioni virali, sottolinea il dottor Jarvis.

“L’interleuchina-4, d’altra parte, una parte del sistema immunitario efficiente nel combattere le infezioni batteriche (che più spesso causano la febbre), viene aumentata dal digiuno”, spiega.

“Detto questo, l’influenza è un virus piuttosto che un’infezione batterica e sicuramente provoca febbre alta, quindi la teoria non sempre funziona.

“Certamente non sapevamo del sistema immunitario quando è iniziata la storia delle vecchie mogli, e le prove non sono sicuramente abbastanza forti per me per raccomandarlo ai pazienti, ma potrebbe esserci un piccolo granello di verità in esso”.

7. Prendere freddo indebolirà il sistema immunitario di un bambino

“Ogni volta che sei esposto a un virus, il tuo sistema immunitario sviluppa una resistenza contro quel virus, il che significa che può combatterlo se esposto di nuovo in futuro”, afferma il dott. Jarvis.

“Quindi i bambini che prendono molti raffreddori possono effettivamente avere una migliore immunità in età adulta”, dice. Ma non è questa la causa dell’influenza (il virus dell’influenza), che cambia ogni anno. ‘Prendersi l’influenza una volta non dà l’immunità futura.’

8. Puoi sudare un raffreddore in una sauna/con coperte extra

Questo è un grande no-no. “Sicuramente non consigliamo di sudare un raffreddore”, avverte il dottor Jarvis. “Si tende comunque a perdere più liquidi sudando quando si ha la febbre, quindi mettersi in un ambiente sudato comporta un rischio reale di disidratazione, che può peggiorare il mal di testa e la scarsa concentrazione”.

9. Dovresti impegnarti a partecipare a eventi di lavoro/sociali per dimostrare che sei malato

Che tu pensi di essere colpevole o meno, questo è comune. Un enorme 92% degli over 35 va al lavoro con il raffreddore, con le donne più propense degli uomini a combattere.

Nel frattempo, il 40% di noi preferirebbe costringersi a partecipare a un impegno sociale per dimostrare di avere il raffreddore, piuttosto che essere giudicato o non creduto per aver annullato i piani.

“Questa è dura”, afferma il dott. Jarvis. “Puoi trasmettere infezioni da virus quando le hai, quindi probabilmente ridurrai il rischio di infettare gli altri se rimani a casa”, ammette il dott. Jarvis.

“Ma l’adulto medio ha circa 3-4 raffreddori all’anno e non è pratico prendersi due settimane di pausa per ogni raffreddore che si prende.

“Inoltre, probabilmente avrai infettato la maggior parte delle persone con cui sei regolarmente in contatto prima di avere sintomi”, spiega.

“Ma vale sicuramente la pena limitare la tua esposizione a nuove persone mentre hai il raffreddore, quindi evita gli impegni sociali”.

Dott.ssa Sarah Jarvis, MBE è un medico generico che lavora a Shepherd’s Bush, Londra, Inghilterra, e lavora anche nei mass media per promuovere la salute. Ha studiato a Millfield e si è qualificata come medico nel luglio 1986 presso l’Università di Oxford.

Segui la dottoressa Sarah Jarvis su Twitter,

Più contenuti salutisti:

Cosa mangiare se corri

5 modi naturali per rafforzare il tuo sistema immunitario

5 motivi per non saltare il prossimo striscio

Sempre stanco? Questi 22 hack energetici ti sorprenderanno

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI