giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Benessere Salute Ecco come appare una vulva

Ecco come appare una vulva

Laura Dodsworth ha fotografato e intervistato 100 donne riguardo alle loro vulve per il suo terzo libro Womanhood: The Bare Reality e per l'innovativo film di Channel 4 100 Vaginas, che andrà in onda il 19 febbraio. Ecco cosa ha imparato

Dopo la pubblicazione di Manhood, il mio ultimo libro in cui ho fotografato i peni, ho scoperto di essere diventato un campione per gli uomini e la loro virilità. Mi è stato chiesto più volte da lettori e giornalisti se volessi puntare l'obiettivo sulle parti intime delle donne, ho respinto l'idea.

Rivendichiamo la nostra femminilità alle nostre condizioni e con le nostre parole

Tre eventi in un'estate mi hanno fatto cambiare idea. Mi si è spezzato il cuore quando ho letto del numero di ragazze nel Regno Unito che subiscono le mutilazioni genitali femminili, una brutale violenza inflitta alle ragazze per sopprimere la loro sessualità.

Ho anche ascoltato un rapporto su ragazze di nove anni che chiedevano ai medici la labioplastica perché erano preoccupate per l'aspetto delle loro vulve. Dalle morbide bambole Barbie al porno su Internet, ragazze e donne sono tiranneggiate dall'ideale di una vagina perfetta, rosa e ordinata per il porno. Crescono con una visione molto ristretta di come dovrebbero apparire, anche se in realtà c'è una gamma enorme.

Spero che le fotografie aiutino le donne a rendersi conto che la loro vulva è normale così com'è

Infine, ero irritato nel leggere alcuni consigli sulla salute che si riferivano a una vagina come a un "buco anteriore". Non è passato molto tempo da quando siamo cresciuti e abbiamo usato le parole giuste? Perché è necessario affermare che la vagina non è il foro anteriore, è il foro centrale e comunque non è solo un "buco".

C'è molta confusione sulla terminologia. In effetti, la vagina è in realtà il canale del parto, il nome corretto per l'anatomia sessuale di una donna è in realtà la vulva, che comprende il clitoride, le labbra e l'apertura vaginale e l'apertura dell'uretra (il buco da cui fai la pipì).

La fotografa Laura Dodsworth ha deciso di aiutare le donne a rendersi conto che la loro vulva è normale. Copyright Laura Dodsworth.

Spero che le fotografie aiutino le donne di tutte le età, ma soprattutto le giovani donne, a rendersi conto che la loro vulva è normale così com'è e a sentirsi a proprio agio e orgogliose nella propria pelle. La fica ordinata del porno è solo una di una miriade di magnifiche fiche colorate. Spero che le donne occupino la loro vulva e la loro vagina da un luogo di piacere, non da un'immaginazione ansiosa attraverso gli occhi di un amante. Non "Come sembro?" ma "Come mi sento?"

Rivendichiamo la nostra femminilità alle nostre condizioni e con parole nostre. Questo è ciò che ho imparato nel processo di creazione di Womanhood:

1. La maggior parte delle donne non sa nemmeno qual è la sua vulva

Secondo l'ente benefico Eve Appeal, il 60% delle donne non sa come identificare la vulva su un diagramma. Esatto signore, non sappiamo dove sia una delle parti più incredibili del nostro corpo.

Se non sappiamo dove si trova, non sorprende che non sappiamo nemmeno come chiamarlo. Vagina, privati, "laggiù", bit, lady garden, fanny, pussy, beaver, foofoo, front bottom, fairy… Tante opzioni, tanti eufemismi, tutto così insoddisfacente. Molte donne lo lasciano senza nome. Non ci sono termini femminili equivalenti al "pene" amichevole e comodo da dire in tutte le impostazioni, o al "cazzo" sottilmente sexy.

Un punto di riferimento principale è il porno su Internet che spaccia la stereotipata "vagina rosa e ordinata"

Quindi, le donne cercano di non dire nulla. E non è interessante che la parola più offensiva e negativa in lingua inglese sia "figa", quando è la parte del corpo di una donna che può dare vita e piacere?

La vulva è la parte esterna dei genitali femminili, comprese le labbra e il clitoride. Molte persone la chiamano vagina, ma la vagina è il tubo interno, il canale del parto.

2. Sembrano davvero diversi

Sembra davvero ovvio, non è vero. Ma hai idea di quanto siano diversi? Pensavo ci fossero vulve "pornografiche" e poi "normali" come le mie. I primi scatti per Womanhood hanno completamente confuso queste aspettative e mi sono reso conto di quanto sembriamo diversi.

C'è la variazione più sorprendente delle dimensioni e della forma delle labbra, delle dimensioni e della posizione del clitoride, dei peli pubici e del tono della pelle. Le vulve sono piuttosto nascoste e misteriose, è difficile vedere le nostre: uno specchio o un selfie sono un passo avanti rispetto all'essere nella carne, per così dire.

privati, "laggiù", bit, lady garden, fanny, pussy, beaver, foofoo, front bottom, fairy… tanti eufemismi, tutti così insoddisfacenti

Il nostro principale punto di riferimento è il porno su Internet, e questo spaccia la stereotipata "vagina rosa e ordinata" che è solo una delle tante varietà di vulve. Abbiamo bisogno di una sana dose di realtà. L'opera finale di 100 vulve ora mi sembra incredibile, come un fondale marino di anemoni o un sottobosco di fiori delicati.

Il libro di Laura che contiene le sue fotografie è Womanhood: The Bare Reality. Copyright Laura Dodsworth.

3. Hanno una vita propria!

Non ti dirò che hanno le gambe e possono andarsene, ma si muovono!

Una donna ha detto che le piacerebbe dividere le sue labbra in modo che potessi fotografare meglio la sua bella vagina e vulva. Quindi, lei ha fatto.

Mentre mi chinavo con la macchina fotografica, le sue labbra si chiusero. Gliel'ho detto e lei li ha separati di nuovo. Ancora una volta, mentre mi chinavo, si chiusero. Questa volta ho pensato che non avrei detto nulla e l'ho semplicemente fotografata così com'era – ho deciso che la sua vulva potrebbe sentirsi "timida" o semplicemente fredda.

Il fatto è che le vulve possono muoversi da sole, in risposta alla temperatura dell'aria, al comfort e all'eccitazione. È piuttosto affascinante da vedere.

4. I pubi sono facoltativi

Prima di iniziare Womanhood ero determinata ad assicurarmi che ci sarebbero stati i capelli. Non volevo presentare lo stesso look nudo e nudo in cui pensavo che le giovani donne dovessero sentirsi sotto pressione. Ho fatto crescere i miei peli pubici in un cespuglio rigoglioso per rappresentare la donna naturale.

Più le donne sono a loro agio con il loro aspetto, migliore è il sesso che fanno in generale

Devo dire che le donne mi hanno sorpreso. Dal nudo, allo stile, al naturale, le donne stanno facendo le proprie cose ora, a parte alcune delle donne più giovani, non ci sentiamo sotto pressione come pensavo. Ed è esattamente come dovrebbe essere.

5. Sentirti a tuo agio con il tuo aspetto potrebbe migliorare il tuo piacere

La prima volta che ho visto la mia fotografia sul mio gigantesco schermo iMac sono quasi caduto dalla sedia: c'erano molte cose da fare lì. Ma era affascinante.

Pensavo che la mia cicatrice dell'episiotomia sarebbe stata enorme ma, in realtà, riuscivo a malapena a vederla. Quando ho toccato la mia vulva ho pensato che la cicatrice fosse grande e evidente, ma si scopre che quello a cui mi stavo aggrappando era un grande ricordo traumatico di nascita, non una realtà fisica. Sono diventato insensibile alle mie stesse fotografie e ho iniziato a sentirmi piuttosto tenero per la mia vulva. Penso che sia davvero carina ora.

Da quando ho fatto pace con le mie cicatrici letterali e figurative, ho notato una differenza molto bella e molto sorprendente nella risposta sessuale; Mi sento più sensibile e sto avendo più orgasmi, orgasmi più grandi e, novità per me, orgasmi vaginali.

Questo è correlato con le mie scoperte dalle altre donne. Più le donne erano a loro agio con il loro aspetto, migliore era il sesso che facevano in generale. Il piacere va oltre le terminazioni nervose. Mettiti comodo con uno specchietto tascabile e una torcia e, con il tempo, forse ne trarrai anche tu i frutti. ecco due storie da Womanhood.

37 anni, senza figli

Copyright Laura Dodsworth

La mia figa sembra piuttosto carina nella foto. Mi piace il raccolto. Se vedessi di più, con le gambe aperte, potrebbe farmi pensare a qualcuno che si abbatte su qualcuno. Non sono soddisfatto del frontale completo a causa delle dimensioni del mio corpo, ma è come sembro.

L'ho sempre chiamata figa o vagina, ma sto cercando di usare di più la parola vulva perché penso che sia più corretta. Non mi piacciono le parole di copertura come "fiore". Ho un rapporto abbastanza sano con lei. Non mi interessa particolarmente l'aspetto della mia vagina, purché si senta bene. È lì per farmi sentire eccitato, godermi il sesso, avere una buona vita sessuale. È molto più divertente ora di quando ero più giovane. Non era una parte del mio corpo che conoscevo davvero ed ero imbarazzato ad esplorare o capire.

Credevo che la mia vagina fosse brutta e puzzasse, quindi non ci vai. L'ho capito sentendo i ragazzi che insultavano altre ragazze per il loro aspetto e il loro odore. Eravamo solo adolescenti. Non sarei sorpreso se i ragazzi non avessero mai nemmeno visto una vagina; forse avevano appena sentito ragazzi più grandi parlare di loro.

Copyright Laura Dodsworth

Allo stesso tempo, lavoravo a Safeways e c'erano così tanti prodotti per l'igiene femminile in vendita. Ricordo di aver pensato che non potevano essere tutti necessari. Se ci pensi da un punto di vista chimico, non è salutare.

Il mio riferimento a vulve e vagine era innocente e inutile quanto le pagine di sesso nelle riviste per adolescenti che usavano Barbie e Ken nudi. Non hanno nemmeno i genitali! Da ragazza non le vedi mai negli spogliatoi. Non sapevo quale reazione avrei avuto dai fidanzati.

Una volta pensavo che il mio ragazzo all'università avrebbe ceduto a me, ma quello che ha fatto è stato appoggiare la testa sulla parte superiore della mia vulva e restare lì, abbracciando il lato del mio corpo. Era semplicemente a suo agio; non era adorazione o altro, ma era un'esperienza completamente diversa. E ho pensato: "Woah, è abbastanza felice e così a suo agio lì, potrebbe addormentarsi laggiù". Poi è sceso su di me. Aveva un modo completamente diverso di vedere e stare con i corpi femminili. Mi sono sentito apprezzato, come se fosse un onore per lui e gli è piaciuto molto scendere su di me. Mi si è aperto un mondo completamente diverso.

Prima di allora avevo limitato il mio piacere a causa dell'imbarazzo, il che è un tale vergogno. Questo mi ha insegnato a iniziare a esplorare me stesso e a usare i giocattoli sessuali. Non si trattava solo di penetrazione effettiva, si trattava più di vibrazioni o di modi diversi di provare piacere, modi diversi di avere orgasmi.

Ho visto un documentario sulla labioplastica e le ragazze di 14, 15, 16 anni volevano essere "potenziate" chirurgicamente, che è un termine completamente sbagliato. Stavo solo pensando: 'No, provi così tanto piacere da quelle aree del tuo corpo, perché dovresti rimuoverle? Per favore, non farlo.' Ma stavano parlando di avere labbra lunghe e di voler apparire pulito e ordinato.

Le mie labbra sono brillanti. Il piacere inizia lì perché è all'esterno, quindi il solo riscaldamento toccandoli è davvero importante prima di passare al clitoride. Le labbra non sono magnifiche, ma non penso nemmeno che i cazzi siano così belli. C'è bisogno di essere belli? Non sono così incazzato. Quando vado giù con un uomo, non penso che abbia un bel cazzo, si tratta di quanto piacere posso dargli.

"Il sesso non riguardava solo la penetrazione effettiva, era più una vibrazione o diversi modi di provare piacere"

Posso venire molto velocemente, anche se non sarà un grande orgasmo. Mi strofino le labbra e poi mi strofino il clitoride e dipende solo dalla pressione e dall'ambiente. Se sono in una stanza calda e c'è molto sole ed è molto rilassante, la prima cosa al mattino è molto più facile perché non c'è niente che mi passa per la testa. Se sono nello spazio mentale sbagliato, è molto difficile. Di solito inizio con una fantasia per entrare nel giusto spazio mentale, ma in questi giorni sto cercando di concentrarmi maggiormente sulle sensazioni.

Il miglior orgasmo che abbia mai avuto è stato davvero spirituale. Avevo 23 anni. Era un giorno d'estate, le finestre erano aperte, c'era una leggera brezza, il mio corpo era caldo. Ero a mio agio e ci siamo sentiti molto connessi. Abbiamo preso tutto molto lentamente.

Mi faceva sesso orale e usava la tecnica del bordo, in cui si aumenta fino all'orgasmo, poi si torna giù, poi si ricostruisce e così via. Una costruzione così lenta mi ha dato un orgasmo molto potente. Alla fine mi sentivo come se avessi l'elettricità che attraversava tutto il mio corpo fino alle estremità delle mie membra ed era solo uno stato completo di beatitudine. Tutto quello che potevo dire era "Non toccarmi", perché non volevo che nulla mi togliesse da quella sensazione. È stato fenomenale. In un certo senso, ho sempre cercato un'esperienza sessuale e spirituale come questa.

'Esso. le donne impiegano così tanto tempo per lasciar andare l'imbarazzo e la vergogna che sono radicati in noi'

Ha aperto le porte a molte altre cose che avrei deriso altrettanto assurdità. Sono diventato più interessato alla spiritualità e al modo in cui è collegata al mio corpo e sesso. Ora sto esplorando lo yoga, la meditazione e i chakra. Lo yoga per me riguarda lo stretching e in modo che rilasci la tensione, e la meditazione per me riguarda la calma e in modo che rilasci la tensione, e la tensione ostacola l'orgasmo. In generale, ora sono più in sintonia con l'esperienza sensuale.

Una parte di me è incazzata per aver dovuto risolvere tutto questo così tardi. Le donne impiegano così tanto tempo a lasciar andare l'imbarazzo e la vergogna che sono radicati in noi. Sono incazzato che non stiamo avendo questo tipo di conversazioni sul corpo e le possibilità, e che ho potenzialmente perso anni di grande piacere perché sono stati soffocati dalla tensione, dall'imbarazzo o dalla vergogna.

Non vedevo l'ora di farne parte perché lo vedo come un mezzo per cambiare la conversazione. Sono incazzato che le persone siano ancora in grado di inquadrare le vagine e le vulve come cose meccaniche, o cose per avere bambini, o cose per uomini, piuttosto che noi che possediamo le nostre vulve e la nostra vagina, e tutto il piacere che è possibile.

42 anni, tre figli

Copyright Laura Dodsworth

Ero un po' preoccupato di farmi fotografare. E se avessi addosso la dimissione e la carta igienica? Pensavo che ci sarebbe stata una fessura spalancata, ma è più ordinata di quanto immaginassi. In effetti quella foto va bene. È anche meno peloso di quanto pensassi. Non mi piace il mio pancino di mezza età, che non c'era mai.

Più che le fotografie, penso che ciò che è interessante sia avere conversazioni su cose che normalmente sono private e nascoste. La mia vulva mi ha servito bene e non ho nessuna brutta emozione intorno. La mia vagina mi ha dato tre figli. Per fortuna non ho mai avuto brutte esperienze.

Ho provato ad avere un parto in casa con il mio secondo figlio. Sfortunatamente, alla fine ho dovuto essere in ospedale perché avevo un'infezione che volevano curare. Quando sono arrivato in ospedale, le contrazioni si sono fermate, pensavano che non fossi nemmeno in travaglio. Mi hanno esaminato e hanno detto che non ero nemmeno dilatato.

Non appena hanno lasciato la stanza ho sentito che ricominciava e si accendeva davvero forte. Ho colpito il pavimento a quattro zampe e stavo muggendo, come una grande mucca. Un'ora dopo si sono affacciati alla porta e ricordo che hanno detto: "Oh, forse ha il travaglio". In un'ora sono passato da zero a 8 cm.

Copyright Laura Dodsworth

La nascita di mio figlio è stata fantastica, ma è successo qualcosa di insolito, ho avuto un orgasmo quando l'ho dato alla luce. In realtà ho avuto l'orgasmo. Non l'ho mai detto a nessuno, né a mio marito, né a nessuno in quel momento.

C'è un punto in cui la testa è incoronata ed è la parte più difficile, come un anello di fuoco. Nel punto in cui la testa è stata rilasciata nella mia vagina, ha iniziato a crescere un orgasmo. Quando la testa è passata, è successo. Ovviamente questo non è stato un orgasmo che è andato avanti per secoli, ma è sicuramente successo. Ricordo distintamente di aver pensato in quel momento: "È strano". Facevo comunque molti rumori, quindi credo che nessuno se ne sia reso conto.

Non mi sento più preoccupato per il giudizio che le persone hanno di me. Sono cresciuto e maturato, ma all'epoca probabilmente mi sentivo un po' strano a riguardo. Dirò a mio marito ora che è in un libro. Mi preoccupo di come mio figlio potrebbe percepirlo. Mi sento un po' in ansia per lui che identifica me e la storia della sua nascita e poi mi sento strano a riguardo.

Dopo che è nato è stato consegnato direttamente sulla mia pancia. Di nuovo, come l'orgasmo, se non l'avessi sperimentato, non l'avrei mai creduto possibile, ma mi ha strisciato nello stomaco. È stata la cosa più primitiva, ha letteralmente spostato il mio corpo completamente da solo. Si è attaccato direttamente al mio seno e l'ha allattato immediatamente. È stato stupefacente.

"Quando ho iniziato a fare sesso da adolescente, non mi rendevo nemmeno conto che gli orgasmi clitoridi fossero una cosa"

Ero come un maniaco sessuale dilagante mentre ero incinta. Quando abbiamo fatto di nuovo sesso, un paio di mesi dopo il parto, ho pianto perché non era la stessa intensa esperienza che avevo avuto durante tutta la gravidanza. Naturalmente, il sesso è stato di nuovo meraviglioso nel tempo.

Quando ho iniziato a fare sesso da adolescente, non mi rendevo nemmeno conto che gli orgasmi clitoridei fossero una cosa. Ho sempre avuto orgasmi dalla penetrazione vaginale e non ho prestato molta attenzione al mio clitoride, che ora mi rendo conto mi rende insolito. Con mio marito ho orgasmi dalla stimolazione del clitoride e altre volte dal sesso vaginale, quando tutto è molto, molto lento. Se ho un orgasmo dalla penetrazione, di solito sono io sopra e lui che non fa nient'altro e solo io che guido il ritmo. Deve essere lento.

Non ho molti problemi nella testa e sono stata molto fortunata con le mie esperienze con la vulva. Siamo tutti solo piccoli esseri umani che arrancano su questa roccia cercando di dare un senso a tutto questo. Penso che riportarci alla nudità cruda aiuti le persone con i loro problemi.

100 Vagine andrà in onda su Canale 4, martedì 19 febbraio.

La femminilità: la nuda realtà di Laura Dodsworth è pubblicato da Pinter & Martin £ 20

"Le MGF mi hanno portato via l'infanzia"

"Ci sono molte scuse per cui si verificano le MGF, ma in realtà è per controllare la sessualità delle donne". Questa donna condivide la sua esperienza di mutilazione genitale femminile – e come non si lascia definire. ATTENZIONE: questo video contiene il racconto di una donna sulle MGF che alcuni potrebbero trovare angosciante. Guarda il documentario completo: 100 Vaginas – Martedì alle 22 su Canale 4

Inserito da Channel 4 News venerdì 15 febbraio 2019

A proposito di Laura Dodsworth

Copyright Laura Dodsworth

Laura Dodsworth è una fotografa specializzata nel raccontare storie umane potenti e commoventi. Bare Reality è stato finanziato su Kickstarter, la piattaforma online per progetti creativi, in un solo giorno. Un estratto esclusivo di Manhood: The Bare Reality è stato uno dei dieci articoli più letti sul sito web del Guardian nel 2017, con oltre 2 milioni di lettori. Per maggiori informazioni sul suo lavoro visita lauradodsworth.com @BareReality www.facebook.com/BareReality

Più contenuti Healthista

7 tipi di orgasmi femminili: quali hai avuto?

7 segni di carenza di magnesio che potrebbero rovinare i tuoi obiettivi corporei

Perché la mia vagina è secca durante il sesso?

Correzioni per la salute mentale: 13 donne condividono ciò che le rende felici

5 modi per fermare la tua ossessione di essere perfetto Destra. Ora.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI