domenica, Novembre 28, 2021
Home Benessere Salute Hai di nuovo la pancia gonfia? Ecco il VERO motivo

Hai di nuovo la pancia gonfia? Ecco il VERO motivo

Hai regolarmente lo stomaco gonfio e non sai perché? Sharon Walker indaga sulle ragioni del gonfiore. Indizio: non sono quello che pensi

Quindi è successo di nuovo: hai mangiato un pasto piuttosto innocuo, niente di troppo pazzo, non esattamente uno scoppio di Mr Creosote o qualcosa di veramente lontanamente grande, ma ora, ora ti senti come se avessi ingoiato uno Space Hopper. Totale. La tua pancia è tesa alla tua cintura e le persone si stanno alzando per offrirti il ​​loro posto sui mezzi pubblici. È così MALE. Presto chiameranno l’ostetrica.

Scherzi dell’ostetrica a parte gonfio non è una cosa da ridere. Non ci sono due modi per farlo, un grosso barilotto stretto di una pancia è scomodo e imbarazzante, specialmente quando è accompagnato – come spesso accade – con altri sintomi di salute dell’intestino come flatulenza e crampi allo stomaco.

Il 42,7% di voi ha segnalato problemi di gonfiore

E anche se questo potrebbe essere di scarso conforto se stai attualmente allattando per otto mesi, non sei l’unico a soffrire. ‘Il gonfiore è incredibilmente comune. Può causare grande disagio e quando i tuoi vestiti si stringono può essere angosciante”, afferma la nutrizionista leader Katherine Pardo.

Quindi quanto comuni stiamo parlando? MOLTO. Di quelli di voi che hanno risposto al nostro sondaggio sulla salute dell’intestino, il 42,7% ha segnalato problemi di gonfiore, con uno sfortunato 15% che ha riscontrato gonfiore OGNI volta che mangia. Sono un sacco di pance gonfie.

Frustrante, la maggior parte di noi non sa cosa sta causando il problema. Un problema ovvio è il troppo gas – anche se non è sempre questo il problema, dice Pardo – e se è troppo gas il colpevole, cosa sta causando il gas e cosa possiamo fare al riguardo?

Causa di gonfiore n. 1: SIBO (Small Intestinal Bacterial Overgrowth)

I segni di SIBO sono simili ai sintomi della salute dell’intestino del colon, ma spesso con l’aggiunta dell’umiliazione del rutto. Bello.

Mai sentito parlare di SIBO? Né lo avevamo fatto finché non abbiamo parlato con Pardo. “Puoi avere gonfiore in diversi punti lungo il tratto intestinale”, afferma Pardo. “Molte persone si concentrano sul gonfiore nell’intestino, ma ora stiamo diventando più consapevoli del gonfiore nell’intestino tenue.”

Quindi, come fai a sapere se SIBO è il problema? Vedrai sintomi simili a quelli che ottieni con il gonfiore nell’intestino, quindi disagio, gonfiore, gas, diarrea e costipazione, ma spesso con l’ulteriore umiliazione di ruttare. Bello.

Allora cosa c’è dietro questo rutto e gonfiore? Praticamente la stessa cosa che sta dietro il gonfiore crampiforme e il gas più in basso nel tratto intestinale: uno squilibrio nei batteri intestinali. E il motivo per cui i nostri batteri sono fuori controllo? Esatto, hai indovinato, di solito dipende dalla dieta e dallo stile di vita

“Abbiamo bisogno di un’ampia varietà di frutta e verdura che si scompongano in prebiotici e nutrano i batteri buoni per aiutarli a prosperare”, afferma Pardo. “Consigliamo da sette a nove porzioni di frutta e verdura al giorno”, afferma Pardo. “Idealmente 30-40 diversi tipi di frutta e verdura durante la settimana.” La maggior parte delle persone non mangia quasi quella quantità.

Allora qual è la soluzione? Molti professionisti della salute, inclusi alcuni medici di base, raccomandano la dieta FODMAP, che esclude cibi tipicamente gassosi come aglio, cipolle, banane, carciofi, fagioli e legumi: puoi vedere l’elenco completo qui. Per diverse settimane, forse fino a diversi mesi. Prima di reintrodurli gradualmente per diverse settimane.

Se il tuo SIBO è molto grave, con una crescita eccessiva di batteri negativi, potrebbe essere necessario eseguire una “pulizia” utilizzando antimicrobici a base di erbe, come Nutri Advanced Candex SIBO, o potresti aver bisogno di antibiotici, spiega Pardo. Per fare questo dovrai vedere un professionista della salute – il tuo medico di famiglia, un nutrizionista o un naturopata dovrebbero essere tutti in grado di aiutarti – prima di reintegrare l’intestino con batteri buoni usando un probiotico.

Pardo raccomanda il Lactobacillus Acidophilus NCFM che è uno dei ceppi probiotici più ricercati al mondo, supportato da oltre 60 pubblicazioni scientifiche.

Un altro utile ceppo di batteri vivi da utilizzare in SIBO è Bifidobacterium lactis Bi-07. “Entrambi questi batteri risiedono in un intestino sano ed entrambi hanno dimostrato di supportare un sano equilibrio microbico nella ricerca”, afferma Pardo.

Prova: Noceri Advanced Ultra Probioplex Plus (£13,50 per 30) che contiene 25 miliardi di batteri vivi Lactobacillus acidophillus NCFM e B. lactis bi-07

Causa di gonfiore n. 2: Affollamento

Proprio come i batteri “cattivi” possono sfuggire di mano nell’intestino tenue, possono scatenarsi nel colon causando ulteriore gonfiore lungo il tratto intestinale, afferma Pardo. Questo è quando allatterai una pancia gonfia di sei mesi (senza il bambino) e ti stringerai nello yoga.

Quindi, come siamo finiti in questa situazione poco dignitosa – e francamente dolorosa – il vento intrappolato fa male. “Alcuni batteri e lieviti possono “spiazzare” i batteri benefici”, afferma Pardo, “il che porta a un accumulo di gas dovuto alla fermentazione poiché i batteri cattivi si nutrono degli zuccheri nell’intestino”.

Allora qual è la soluzione? Come con SIBO, dovrai cambiare la tua dieta. Se il problema è estremo con gas in eccesso, livelli più elevati di dolore e disagio, stitichezza intermittente e diarrea, il medico o l’operatore sanitario possono raccomandare una dieta FODMAP (vedi sopra), sebbene la maggior parte delle persone noterà un miglioramento con un buon probiotico, afferma Pardo . La ricerca mostra che i sintomi intestinali come il gas rispondono ai probiotici.

In uno studio randomizzato, in triplo cieco del 2016, pubblicato sul World Journal of Gastroenterology, a volontari adulti con IBS sono stati somministrati integratori probiotici contenenti Lactobacillus acidophillus NCFM o placebo ogni giorno per 12 settimane.

In quelli con dolore addominale da grave a moderato, i sintomi sono stati ridotti significativamente rispetto a quelli che hanno assunto un placebo.

Provare: Un ceppo probiotico ben studiato, come Lactobacillus acidophilus NCFM.

Causa di gonfiore n. 3: intestino che perde

Ogni sorta di cose può danneggiare la parete intestinale portando a un intestino “permeabile”, dice Pardo. I colpevoli comuni includono infezioni come la crescita eccessiva di H. pylori (il batterio che causa le ulcere) o la crescita eccessiva di lieviti, alcol e medicinali come farmaci per dormire e anche comuni antidolorifici da banco possono causare danni alla parete intestinale che porta a un intestino poroso o ciò che gli scienziati chiamano aumento della permeabilità intestinale.

Quando si ha un ‘intestino che perde’ le molecole di cibo non digerito passano attraverso la parete intestinale. “Questo crea una risposta immunitaria e diventi intollerante”, spiega Pardo, che a sua volta provoca infiammazione, ritenzione idrica e gonfiore. “Una volta che sei intollerante, è difficile digerire quel cibo e questo può portare a un accumulo di gas”.

Qual è la soluzione? “L’assunzione di ibuprofene e altri FANS troppo regolarmente può danneggiare la parete intestinale, quindi cerca di non prenderli se non ne hai bisogno”, consiglia Pardo. Cerca di dormire di più, limitare lo stress, ridurre i farmaci. Anche ridurre l’alcol e mangiare cibi raffinati aiuterà. Pardo consiglia anche di ridurre gli allergeni comuni come grano, glutine e latticini.

Ridurre gli irritanti intestinali consentirà al rivestimento intestinale di ripararsi da solo.

Provare: Puoi accelerare il processo di guarigione con sostanze nutritive come la L-glutammina, un amminoacido, che fornisce carburante alle cellule che compongono la parete intestinale.

Causa di gonfiore n. 4: antibiotici

Gli antibiotici causano uno squilibrio dei batteri intestinali: la causa numero uno del gonfiore

Gli antibiotici eliminano tutti i batteri intestinali – buoni e cattivi – e senza i batteri amici che tengono sotto controllo i cattivi c’è spazio per la proliferazione di microbi cattivi che producono gas. Il risultato è la disbiosi, o squilibrio batterico, che è la causa numero uno del gonfiore.

Quindi cosa puoi fare per mitigare i danni? Pardo suggerisce di prendere un probiotico per ripopolare il tuo intestino con batteri buoni. E c’è la ricerca per mostrare questo funziona.

Uno studio controllato con placebo del 2009 ha studiato la capacità di una miscela di probiotici di ridurre al minimo l’interruzione dei batteri intestinali nelle persone che assumono antibiotici comuni.

Ad un gruppo è stato somministrato un placebo e all’altro una miscela probiotica contenente i ceppi B. lactis Bi-04, B. lactis Bi-07, Lactobacillus acidophillus NCFM, L. paracasei Lpc-37 e Bifidobacterium bifidum Bb-02.

Quelli che assumevano la miscela probiotica avevano il minimo disturbo nella loro flora intestinale sana, la ricerca, che è stata pubblicata sul Journal of Medical Microbiology.

Provare: Nutri Advanced Ultra Probioplex IB (£ 36,90 per 30) che contiene 60 miliardi di batteri vivi di Lactobacillus acidophillus NCFM e B. lactis Bi-07. Puoi anche iniziare a prendere un probiotico mentre sei sotto antibiotici per mitigare il danno, dice Pardo.

Ma ricordati di portarli come ultima cosa la sera. In questo modo avranno la possibilità di ripopolare il tuo intestino durante la notte prima di prendere il tuo prossimo antibiotico che eliminerà di nuovo tutti i batteri.

Il lievito probiotico Saccharomyces Boulardii non è influenzato dagli antibiotici (perché è un lievito non un batterio) e quindi puoi integrarlo durante il corso degli antibiotici per aiutare a prevenire gli effetti collaterali associati agli antibiotici. Lo puoi trovare in Nutri Advanced UltraProbioplex Duo.

Causa di gonfiore n. 5: stress

Lo stress può interrompere il processo di digestione, portando a una grande pancia gonfia. “Questo perché gli ormoni dello stress, come il cortisolo, deviano i processi corporei lontano da funzioni non urgenti come la digestione e ti mettono in modalità lotta o fuga”, afferma Pardo. “Il tuo corpo è pronto per il lavoro immediato.” Va tutto molto bene se stai facendo un salto dalla tigre dai denti a sciabola più vicina, ma nella nostra vita quotidiana non possiamo scappare dallo stress – o farlo smettere.

Se stai lottando con problemi di digestione legati allo stress, Pardo consiglia di utilizzare una formula di “enzima digestivo ad ampio spettro”, per avviare la digestione e aiutare a scomporre gli alimenti. E concentrati sul cibo. Mangia lentamente. E masticare. “Assicurati che il tuo cibo sia piacevole, ti concentri su ciò che stai mangiando piuttosto che mangiare di corsa”, afferma Pardo. Concentrati sull’odore del cibo e sul suo sapore: non dimenticare che la digestione inizia in bocca.

Provare: Enzima digestivo Nutri Advanced Similase (£ 11,95 per 42).

Causa di gonfiore n. 6: la tua medicina per l’indigestione

Se il tuo corpo non sta scomponendo il cibo prima che raggiunga l’intestino tenue, soffrirai di gonfiore più in alto nella pancia, dice Pardo. “Una digestione inadeguata può essere dovuta alla mancanza di acido cloridrico a sufficienza, che porta a cibi a base di proteine ​​che rimangono nello stomaco e fermentano piuttosto che essere trasportati attraverso l’intestino. Quindi avrai un sacco di rutti subito dopo i pasti”, dice Pardo.

E più invecchiamo, più è probabile che soffriamo. “È abbastanza comune che non produciamo abbastanza acido digestivo quando invecchiamo”, afferma Pardo.

Un altro problema è l’abuso di indigestione da banco e farmaci per il cuore che sopprimono l’acido cloridrico e creano un circolo vizioso, poiché più ne usi, più ne hai bisogno. “Ci sono persone che bevono bottiglie di Gaviscon e non riescono a smettere perché nel momento in cui lo fanno iniziano a manifestare sintomi”, avverte Pardo.

Altri fattori dello stile di vita che possono ostacolare la digestione includono stress, farmaci e carenze nutrizionali. Anche la cattiva alimentazione è un problema. “Se non stai assumendo abbastanza B6 o zinco, ciò può causare problemi poiché hai bisogno di entrambi per un adeguato acido cloridrico.”

La correzione? Smetti di ricacciare indietro gli antiacidi e prendi gli enzimi digestivi, dice Pardo.

Provare: Similase

Gonfiore causa n. 7: intestino pigro

Quindi il tuo istinto non ha esattamente le basi per fermarsi, ma è piuttosto pigro. Quella bella azione di spremitura che mantiene le cose in movimento non è quello che potrebbe essere e di conseguenza il tuo cibo sta fermo troppo a lungo e fermenta, causando gas e gonfiore.

“La motilità intestinale è influenzata da carenze nutrizionali”, osserva Pardo, e se non si assumono abbastanza liquidi o il giusto equilibrio nella dieta, ciò potrebbe comportare anche una scarsa motilità.

La soluzione migliore qui è una dieta equilibrata e molta acqua – otto bicchieri al giorno.

Provare: Un integratore di magnesio può aiutare a dare il via alla peristalsi necessaria per spostare il cibo.

Contenuto Healthista correlato:

Cosa sono i probiotici e come trovarne uno che funzioni

Cosa sta succedendo VERAMENTE alla tua salute intestinale?

10 abitudini di vita quotidiana che potrebbero rovinare la salute dell’intestino

La mia dieta vegana ha rovinato la mia salute intestinale

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI