giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Benessere Salute Il paziente, la parte più importante dell'équipe medica

Il paziente, la parte più importante dell'équipe medica

Di Barbara Ficarra, RN, BSN, MPA

(Un post di follow-up a "Quando medici e infermieri lavorano insieme.")

Ritiene che i pazienti siano la parte più importante del medico (team di assistenza sanitaria)?

In un recente post su Healthin30, "Quando medici e infermieri lavorano insieme" ho scritto dell'approccio basato sul team per la cura e il trattamento dei pazienti e ha affrontato il rapporto tra infermieri, medici, pazienti e l'importanza di un team multidisciplinare basato su approccio alla cura del paziente.

L'équipe sanitaria è composta da un gruppo eterogeneo di professionisti specializzati e la parte più importante dell'équipe medica è il paziente.

Dopo la pubblicazione di questo post, ho ricevuto un'e-mail da un autore e difensore dei pazienti che affermava che i pazienti non sono il membro più importante del team medico.

Apprezzo e rispetto questo commento; tuttavia io educatamente e appassionatamente non sono d'accordo. In qualità di infermiere professionale e sostenitore della salute dei consumatori, dico con enfasi che i pazienti sono la parte più importante dell'équipe medica.

Poiché gli operatori sanitari coinvolgono i loro pazienti con empatia, possiamo farli sentire apprezzati e rispettati e, ascoltando e comunicando efficacemente con i nostri pazienti, possiamo sviluppare un piano di trattamento specifico per le loro esigenze. I pazienti sono il centro e la parte più preziosa del team. Dobbiamo coinvolgerli nelle loro cure e capire che sono parte integrante dell'équipe sanitaria. Dobbiamo incoraggiarli a essere un sostenitore della propria assistenza sanitaria. Dobbiamo far loro sapere che va bene fare domande e prendersi cura della loro salute. I pazienti possono avere qualche dubbio su se stessi nel mettere in discussione gli operatori sanitari. Potrebbero sentirsi a disagio e forse potrebbero avere difficoltà ad esprimersi, ma possiamo offrire rassicurazioni e continuare a incoraggiarli a essere proattivi.

I miei colleghi parlano chiaro

Ho chiesto ad alcuni miei colleghi di intervenire su questo argomento. Loro sono:

  • Elisabetta Cohen, corrispondente medico senior della CNN e autore di THE EMPOWERED PATIENT.
  • Kevin Pho, medico, medico di base e fondatore KevinMD.
  • Donna Cryer, JD, sostenitore dei pazienti, noto come "DC Patient" e CEO di Cryer Health.
  • Carl R. Sullivan, medico, professore e vicepresidente del Dipartimento di medicina comportamentale e psichiatria presso la West Virginia School of Medicine, direttore medico dei programmi di abuso di sostanze presso la West Virginia University School of Medicine di Morgantown, WV.

Elizabeth Cohen, corrispondente medico senior della CNN e autrice di THE EMPOWERED PATIENT

“I pazienti conoscono i loro corpi e le loro malattie e sanno quando qualcosa è andato storto. I pazienti responsabilizzati possono comunicare cambiamenti e osservazioni che possono fare davvero la differenza nelle loro cure mediche. Per far sentire la propria voce i pazienti devono, prima di tutto, parlare! Questo potrebbe sembrare ovvio, ma molte volte i pazienti sono intimiditi, o talvolta sconcertati, dal mondo medico che li circonda. Inoltre, può essere difficile parlare se il medico o l'infermiere vengono percepiti di fretta e pronti a passare al paziente successivo. In "The Empowered Patient", esorto i pazienti a rendersi conto che ci sono momenti in cui devono assolutamente difendere se stessi o i loro cari. Le loro vite, o la vita di qualcuno che amano, possono dipendere da questo”.

Kevin Pho, MD, medico di base e fondatore di KevinMD

“È importante che i medici e gli altri operatori sanitari ascoltino il membro più importante del team sanitario, il paziente. Dopotutto, non esiste uno stakeholder più grande. Coinvolgere il paziente nel processo decisionale è essenziale, sia per migliorare l'esito del paziente sia per migliorare l'esperienza del paziente”.

Donna Cryer, JD, CEO di CryerHealth e sostenitrice dei pazienti, DC Patient

“I pazienti sono la conditio sine qua non dell'assistenza sanitaria. Non senza il quale non c'è scopo di spendere tutto questo tempo, denaro e fatica. I pazienti sono i più colpiti dal successo o dal fallimento dell'équipe medica. I pazienti hanno la responsabilità ultima di selezionare i giusti membri del team, determinando l'obiettivo primario in base al loro stile di vita e ai loro valori, aderendo al trattamento o al piano di recupero e persistendo, finché il team non ha raggiunto la fine del loro lavoro.

Carl R. Sullivan, MD, direttore dei programmi per le dipendenze presso la West Virginia University School of Medicine di Morgantown, WV

La cura del paziente è al centro di tutto ciò che facciamo, afferma il dott. Sullivan. Si riferisce a questa citazione di Norman Cousins-1989 che la dice lunga.

“Le persone vanno dai medici per paura e speranza: temono che qualcosa possa essere sbagliato ma sperano che possa essere aggiustato. Se questi bisogni emotivi non figurano nell'approccio del medico, potrebbe trattare metà del paziente. La questione non è ora, più di quanto non lo sia mai stata, se i medici debbano attribuire meno importanza alla loro formazione scientifica che ai loro rapporti con i pazienti, ma piuttosto se viene attribuita sufficiente importanza a tutto ciò che riguarda un'efficace cura del paziente. "-Norman cugini

Mettere al primo posto le esigenze dei pazienti e consentire loro di essere il punto focale e al centro del team favorirà una migliore relazione con il paziente e risultati migliori. Essendo empatici, ascoltando, comunicando e comprendendo che i pazienti sono la parte più importante del team; gli operatori sanitari possono creare un piano di trattamento correlato alle esigenze dei pazienti. Ogni paziente è il membro più importante del team sanitario.

Il tuo turno

Ci piacerebbe sentire i tuoi pensieri perspicaci. Ti senti la parte più importante del medico (team sanitario)? Quali sono le tue esperienze? Ti consideri un paziente potenziato? Ti occupi della tua salute? Ci sono stati momenti in cui avevi paura di parlare? Sei coinvolto nel processo decisionale con i tuoi operatori sanitari?

Per favore condividi le tue esperienze in modo che tutti possiamo imparare ad essere migliori in quello che facciamo.

Come sempre, grazie per il tuo tempo.

Post simili

Regole di coinvolgimento del paziente: come connettersi profondamente con l'empatia

Quando medici e infermieri lavorano insieme

Paziente autorizzato: porta con te un familiare o un amico all'appuntamento del medico

Relazione medico-infermiere: come energizzare e coinvolgere il team medico e infermiere

Relazione medico-paziente: come i pazienti possono aiutare a migliorare la comunicazione

Dopo 40 anni, i pazienti bramano ancora attenzione e rispetto

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI