giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Benessere Salute L'allenamento "Danceathon" di Tess e Claudia - Il professor Greg Whyte rivela...

L'allenamento "Danceathon" di Tess e Claudia – Il professor Greg Whyte rivela come si sono adattati a ballare per oltre 24 ore

Tess Daly e Claudia Winkleman metteranno in pratica ciò che predicano e "continueranno a ballare" per oltre 24 ore per raccogliere fondi per Comic Relief. La scrittrice di Healthista Olivia parla con il professor Greg Whyte OBE, per scoprire come li ha aiutati a prepararsi per la sfida

Le presentatrici Tess Daly e Claudia Winkleman sono a poche ore di distanza dall'affrontare la "Danceathon" più lunga di sempre di Comic Relief, dove dovranno ballare per 24 ore di fila. Sì, hai letto bene, è ballare senza sosta, in piedi per 24 ore intere – accidenti.

Tess Daly e Claudia Winkleman sono a poche ore di distanza dall'affrontare la più lunga "Danceathon" di Comic Relief, dove dovranno ballare per 24 ore di fila.

La sfida "Danceathon" è stata affrontata per l'ultima volta dall'emittente e modella Sara Cox nel 2017, ma Daly e Winkleman stanno cercando di battere il suo record e ballare per un po' più di 24 ore.

Dall'11 al 12 marzo intorno alle 19:00, il duo di presentazione metterà in pratica ciò che predica e "continuerà a ballare" tutto il giorno e la notte per aiutare a raccogliere fondi per il Red Nose Day.

Sebbene il Red Nose Day non sia fino al 15 marzo, il "Danceathon" sarà trasmesso in streaming dal vivo e disponibile per essere guardato e ascoltato su BBC Radio 2.

Daly, 49 anni e Winkleman, 47 anni, presentano entrambi lo spettacolo della BBC Strictly Come Dancing, un concorso di spettacoli di danza in cui le celebrità sono associate a ballerini professionisti e insegnano a ballare per avere la possibilità di vincere l'ambito Glitterball Trophy.

I due hanno entrambi confessato che ballare non è il loro punto forte, ma dicono che stanno accettando la sfida a causa del loro amore per Comic Relief e vogliono raccogliere più soldi possibile per una così grande causa.

Immagine via Instagram @profgregw

In vista della "Danceathon" Daly e Winkleman si sono allenati con l'olimpionico Greg Whyte OBE, la cui conoscenza e lavoro in scienze sportive ha aiutato molte celebrità ad affrontare e completare alcune delle sfide più difficili.

Ricordi quando David Walliams ha nuotato attraverso il Canale della Manica, la lunghezza del Tamigi E lo Stretto di Gibilterra? Ebbene, è stato Greg Whyte ad aiutarlo a superarlo.

In effetti, il professor Greg Whyte è ben noto per il suo coinvolgimento in Comic and Sport Relief. Dal 2006, Greg Whyte ha aiutato le celebrità ad affrontare le sfide per un totale di 31 volte e ha contribuito a raccogliere ben 35 milioni di sterline per beneficenza.

Nello show della BBC Radio 2 di domenica sera, Claudia Winkleman ha definito Greg Whyte come il "re di tutte le avventure a fumetti" e "il re del fitness".

Greg Whyte ha addestrato, motivato e allenato celebrità come Chris Moyles, Cheryl Cole, Gary Barlow e altri per completare una scalata del Monte Killimanjaro nel 2009; Christine Bleakley allo sci nautico attraverso la Manica; Dermot O' Leary, Olly Murs e altri per attraversare il dessert più secco in Africa e Davina McCall nel suo ultra-triathlon "Beyond Breaking Point" di 506 miglia – e questo è solo per citarne alcuni.

Più di recente, il professor Whyte ha scalato il Monte Killimanjaro per la seconda volta per il Red Nose Day di quest'anno, dopo averlo fatto dieci anni fa.

Celebrità come Jade Thirlwall e Leigh-Anne Pinnock di Little Mix, l'ex deputato Ed Balls, il giudice capo di Strictly Come Dancing Shirley Ballas e Dani Dyer di Love Island hanno accettato la sfida di scalare il monte Killimanjaro.

Killimanjaro: The Bigger Red Nose Climb andrà in onda mercoledì 13 marzo alle 21:00 su BBC 2.

Allora qual è il segreto per portare a termine con successo una sfida così grande? Greg Whyte ha parlato con la scrittrice di Healthista Olivia e ha rivelato esattamente come ha aiutato e insegnato Tess Daly e Claudia Winkleman nella corsa alla loro sfida "Danceathon" di Comic Relief.

Riguarda il nucleo

Per prima cosa, volevo sapere "in poche parole" che tipo di allenamento si deve fare, per poter ballare per 24 ore intere. Si scopre che in realtà non comporta lezioni di danza, ma invece lezioni di "core stability".

"La linea di fondo è che, per essere in grado di ballare ed essere in piedi per 24 ore, che di per sé non è un'impresa da poco, l'allenamento della forza sarà importante", ha spiegato il professor Whyte.

L'allenamento per la forza e la stabilità del core è incredibilmente importante in quanto ridurrà il potenziale non solo di lesioni ma anche di disagio.

"Chiunque abbia camminato, pedalato o corso per una distanza significativa saprà che l'allenamento della forza di base in particolare e la stabilità sono importanti, se non hai la forza del nucleo i fianchi, l'inguine o la parte bassa della schiena possono essere le prime cose da fare.

"Quando si tratta di formazione, tendo a suddividerla nelle parti componenti delle prestazioni e a esaminare in modo critico i rischi che renderanno la sfida difficile da raggiungere", ha affermato Whyte.

Secondo il professor Whyte, l'allenamento della forza e della stabilità del core è incredibilmente importante in quanto ridurrà il potenziale non solo di lesioni ma anche di disagio "perché quando la parte bassa della schiena va, è semplicemente infelice", ha avvertito Whyte.

"Da due mesi ho messo Tess e Claudia su un programma concentrato di stabilità della forza del core che stanno facendo ogni giorno – questo non li rende necessariamente ballerini migliori," ha ridacchiato.

Sebbene gli esercizi di base siano così importanti secondo Whyte, dopo avergli chiesto se ci sono stati esercizi che Claudia e Tess non hanno particolarmente apprezzato, ha rivelato che probabilmente dovrebbero essere gli esercizi di base come il plank. Anche se la sua prima risposta mentre rideva era "tutti loro".

Whyte ha continuato: "Parliamo di forza e stabilità del core e parliamo di Pilates, ma è davvero difficile fare bene. Stai attivando muscoli che in una certa misura non ti sei mai reso conto di avere, quindi può essere piuttosto scomodo.

“Penso che per Tess e Claudia sia stato un processo di apprendimento e progressivo. In primo luogo, se dai un'occhiata al video che ho condiviso sui social media, vedrai quanto si sono divertiti all'inizio, perché in realtà non sapevano come attivare i muscoli del core.

"Quindi penso che sia qualcosa con cui inizialmente hanno davvero lottato, ma in realtà hanno imparato ad amarli, anche se amore potrebbe essere la parola sbagliata", ha ridacchiato di nuovo.

Anche l'allenamento di resistenza aiuterà

Oltre alla forza di base, il professor Whyte ha spiegato che il fitness o, come lo chiama lui, il "condizionamento di livello base" è necessario anche quando si sfida te stesso.

“Oltre alla forza e alla stabilità del core e all'allenamento della forza delle gambe degli arti inferiori, che fanno quattro volte a settimana, c'è anche il condizionamento di base della resistenza.

"Anche se non correranno, andranno in bicicletta o nuoteranno per 24 ore, per ballare devi comunque sviluppare quel livello di resistenza di base", ha stabilito Whyte.

'Per ballare, anche se l'energia richiesta non sarà super alta, ovviamente non andranno a ruba per 24 ore, ma nondimeno avranno ancora bisogno di quella capacità di rimanere in quell'uscita per oltre 24 ore, che è estremamente difficile da fare. Quindi la migliore condizione aerobica in cui si trovano, più facile sarà '.

Quindi quale allenamento di resistenza dovresti fare?

Trovare qualcosa che ti piace

Io stesso non sono un ballerino, ma posso solo presumere, soprattutto dopo aver visto i concorrenti senza fiato in Strictly come Dancing, che ballare in realtà richieda un livello di forma fisica ragionevolmente alto. Quindi ho chiesto al professor Whyte quale fosse il suo tipo di esercizio più affidabile per migliorare la tua forma fisica?

'Wow, è dura, ma penso che il tipo di esercizio più facile e quindi più semplice e accessibile debba essere la corsa.

"Penso che ciò che rende la corsa una cosa così bella è che non hai bisogno di attrezzature specialistiche, non devi essere membro di un club costoso, e in realtà può essere ed è in effetti incredibilmente impegnativo.

Whyte ha continuato: 'Puoi anche variare, se non sei un grande corridore, corri solo un po' più lentamente, oppure puoi passare dalla camminata alla corsa, aumentando gradualmente i tuoi livelli di forma fisica.

"In effetti con Tess è così che abbiamo iniziato, abbiamo adottato l'approccio Couch to 5K in cui cammini e corri, sviluppi e progredisci, quindi penso che la corsa, anche se non il gusto preferito di tutti sia uno strumento meraviglioso per aiutarti a sviluppare la tua forma fisica".

Cosa ha fatto Claudia per migliorare la sua forma fisica? "Quindi Tess ha corso molto, ma Claudia ha fatto spinning, è stata la sua cosa", ha spiegato Whyte.

'Il motivo per cui lo spinning è stato così fantastico per Claudia è perché è una praticante di gruppo. Ha bisogno di persone intorno a lei per motivarla e ha bisogno di musica ad alto volume.

Whyte ha continuato: "Claudia è ciò che chiamiamo motivata esogenamente, il che significa che è motivata da cose esterne a se stessa, da qui il bisogno di persone e musica. Considerando che Tess è piuttosto endogena, abbastanza interna e può motivarsi senza l'aiuto di fattori esterni, quindi correre per lei è piuttosto catartico, è evasione ed è consapevolezza”.

Leggi di più sulla corsa consapevole: Consapevolezza e corsa: la terapia che potrebbe cambiarti la vita

C'era qualche esercizio particolare che Tess e Claudia adoravano fare durante l'allenamento?

"Nessuno", ha ridacchiato, "No, sai cosa è interessante in realtà, il fatto che entrambi si stiano allenando in modo diverso, indica magnificamente il fatto che una cosa non va bene per tutti e si tratta di cercare di scoprire cosa funziona meglio per te e attenersi a qualcosa che sai che ti piace'.

La preparazione è fondamentale

Mi sembrava che Claudia e Tess avessero dovuto lavorare molto duramente, cosa diavolo comporta il loro programma di allenamento?

Il professor Whyte ha spiegato che si sono allenati praticamente tutti i giorni. "Hanno fatto qualcosa ogni giorno, esercizi di base giornalieri, allenamento per la forza delle gambe tre o quattro volte a settimana e poi l'allenamento di resistenza è fondamentalmente quando possono adattarlo, ma in generale circa tre o quattro volte a settimana".

Una pianificazione e una preparazione meticolose sono cruciali per il successo ma anche per il divertimento.

Mi sembra un sacco di esercizio, come hanno trovato il tempo per adattarsi a tutto, ti sento chiedere? Beh, Whyte ha detto che il tempo è ciò con cui la maggior parte delle persone lotta nella corsa alle sfide.

“La cosa più grande con cui hanno lottato, con cui altri hanno lottato nelle sfide passate, è il tempo. Claudia e Tess sono entrambe mamme lavoratrici e il tempo che hanno a disposizione per prepararsi a questa sfida è limitato.

"Il mio lavoro è cercare di ottimizzare il tempo che hanno, ovviamente più tempo sarebbe meglio, ma non è un'opzione.

‘Niente di buono viene facile. Penso che l'assunto che in qualche modo andrà bene la notte sia del tutto errato e, a causa di ciò, una pianificazione e una preparazione meticolose sono cruciali per il successo e anche per il divertimento.

“Più sei preparato, più pianificato è il tuo approccio e più puoi effettivamente goderti la grande sfida. Non si tratta solo di superare la sfida, penso che se ti diverti, lo rende molto più importante'.

Non soffermarti sulla dieta

Penseresti che per affrontare una sfida come questa dovresti prestare particolare attenzione alla tua dieta, mangiare una tonnellata di proteine ​​e assicurarti di non rimpinzarti di cibi zuccherati. Ma il professor Whyte dice che in realtà, preoccuparsi di ciò che si sta mangiando aumenterà solo l'ansia e lo stress della sfida incombente.

"Nella corsa a una sfida, si tratta di mantenere le cose il più normali possibile, quello che devi cercare di evitare è lo stress eccessivo delle persone, il che significa evitare la dieta", spiega Whyte.

“Quando ascolterai lo spettacolo di Claudia su BBC Radio 2 domenica (10 marzo), sentirai la paura uscire da entrambi. Nell'affrontare una grande sfida, c'è già abbastanza ansia così com'è, penso che ciò a cui devi stare attento sia aggiungere troppa complessità che si aggiunge a quell'ansia e alla paura.

Nella corsa verso una sfida, si tratta di mantenere le cose il più normali possibile.

“Claudia ha scoperto di essere effettivamente ingrassata. Alcune persone sono così spinte dall'ansia che pensano di aver bisogno di mangiare molto. Stai pensando che devi resistere e andare avanti per 24 ore, quindi se mangio tanto, tanto, tanto allora avrai più energia a bordo, ma purtroppo non funziona così.

"L'energia è piuttosto acuta e a breve termine, penso che sia per questo che sottolineo che quando si tratta di preparazione nutrizionale, la preparazione che porta ad essa è solo come al solito".

Nel dire ciò, però, il professor Whyte ha aggiunto che il consumo eccessivo di alcol, sebbene non proibito, probabilmente non è l'idea migliore.

"Non posso limitare quello che fanno tutto il tempo, quindi quello che ho detto loro nel periodo che precede il lunedì è bere eccessivamente il venerdì o il sabato prima del grande giorno non sarà utile.

"Non è l'astinenza che cerchiamo, ma è evitare un consumo eccessivo, soprattutto per l'idratazione".

Mantenimento dei livelli di energia

"Dove entra in gioco la vera difficoltà, è la nutrizione durante la sfida, perché consumerà un'enorme quantità di energia", afferma il professor Whyte. "Se immagini l'energia come una batteria, quello a cui voglio che siano il 100 percento, sia di energia che di idratazione".

Ma se Claudia e Tess balleranno per 24 ore, come mangeranno? "La difficoltà per me sarà assicurarmi che continuino a consumare cibo durante la sfida per mantenere i loro livelli di energia", ha spiegato Whyte.

“Ho pensato che assumessero una mentalità da pascolo, in modo da far loro gocciolare cibo costantemente durante la sfida. Non avranno la possibilità di sedersi per un intero pasto, quindi non è un'opzione e allo stesso modo anche solo prendere piccoli spuntini costantemente sarà molto più facile che cercare di spingere molto in una volta sola.

Tutte quelle cose che tradizionalmente pensiamo siano cattive per noi, in realtà sono davvero buone durante queste sfide, patatine, dolci, pasticci di maiale…

Quindi su quale tipo di cibo Claudia e Tess staranno "pascolando" esattamente? Ci saranno snack salutari?

La risposta è no, non ci saranno necessariamente snack salutari. "Tutte quelle cose che tradizionalmente pensiamo siano cattive per noi, in realtà sono davvero buone durante queste sfide", ha spiegato Whyte.

'Patatine, Doritos, dolci, involtini di salsiccia, pasticci di maiale, tutto questo genere di cose sarà favoloso per loro durante la sfida. E come snack preferiti, ho un elenco di quali sono gli snack preferiti di Claudia e Tess. Quindi avremo quelli in offerta costantemente.

"Gli involtini di salsiccia sono uno spuntino preferito in alto. Tess è vegana, ma fortunatamente c'è un Gregg's proprio accanto a Wogan House (Radio 2 Studios) per un panino con salsiccia vegana”.

“Ciò che è stato interessante delle sfide in passato è che il gusto cambia man mano che affronti la sfida. Quindi questa volta avremo un paio di corridori che alle tre del mattino andranno a prendere una pizza se una fetta di pizza è ciò che li farà passare.

"Voglio dire, è la scusa perfetta per mangiare quello che vuoi e molti di noi potrebbero pensare che possiamo mangiare esattamente quello che vogliamo, ma il problema è che perderai l'appetibilità, ti stancherai praticamente di mangiare".

Non vedo come potrei mai stancarmi di mangiare involtini di salsiccia e pizza, ma le crederò sulla parola Professor Whyte.

Credere di averlo in te

Volevo sapere qual era l'unico consiglio che il professor Whyte dà a tutte le celebrità prima che si imbarchino nelle loro sfide. Si scopre che usa un'analogia piuttosto adorabile.

"Il mio consiglio numero uno è in realtà un'analogia che uso, un termine che mi sentirai spesso dire, e uno che ho usato su tutte le sfide è, spremere", ha detto Whyte.

"Il modo in cui mi piace che la gente ci pensi è questo, quando vai a lavarti i denti la mattina, prendi il dentifricio e il tubo è apparentemente vuoto. Attraverso questa sfida, probabilmente a metà, è esattamente come ti sentirai, vuoto, come un tubetto vuoto di dentifricio.

«Ma se lo schiacci un po' di più, lo sfreghi e lo spingi giù per il tubo, troverai sempre abbastanza per lavarti i denti.

'Quindi il mio termine di spremere, è un promemoria che anche se pensi di essere vuoto e potresti pensare di essere esaurito, se solo stringi quel po' più forte, c'è di più in te e lo troverai in te per andare avanti, in sostanza significa che troverai sempre quell'energia in più per superarlo'.

Da un'analogia a un cliché, Whyte ha aggiunto: "Sembra sempre un cliché quando lo dici, ma in realtà è solo un passo e un tempo, e invece di provare a mangiare un elefante tutto in un boccone, mangia un boccone alla volta.

“Piuttosto che pensare alle 24 ore nel loro insieme, quello a cui voglio che pensino sono solo i prossimi 30 minuti. Se si stringono un po' più forte, possono ottenere altri 30 minuti e la risposta sarà sempre sì.

"Voglio dire, potrebbero avere ancora 16 ore da fare, ma non importa perché si sono concentrati sul presente, che sono i prossimi 30 minuti".

Fare ciò che Greg Whyte ti dice di fare

Mi chiedo se il professor Whyte abbia mai sperimentato un capriccio da celebrità durante una sfida – scommetto che l'ha fatto. Le celebrità fanno sempre come gli viene detto?

"Il mio lavoro consiste nel pianificare meticolosamente l'allenamento e la sfida per le celebrità e la cosa meravigliosa di questi ragazzi è che sono compiacenti, e il motivo principale per cui le sfide in passato hanno avuto successo è perché si fidano di me.

"Quando dico loro di fare qualcosa, invariabilmente lo fanno e questo rende la mia vita molto più facile e migliora anche le loro possibilità di successo". Non mi sembrano capricci.

Quando dico loro di fare qualcosa, invariabilmente lo fanno e questo rende la mia vita molto più facile e migliora anche le loro possibilità di successo.

Hai fatto qualcosa con Claudia e Tess per prepararle mentalmente alla sfida di "Danceathon"?

"È una domanda interessante perché molte persone mi chiedono sempre quando inizi l'allenamento psichico, ma per me l'allenamento fisico è tanto fisico quanto mentale.

“Durante il processo di formazione stesso, la psicologia è incorporata in esso. Si stanno allenando e si stanno spingendo oltre il loro limite abituale per poi progredire lentamente.

"Inoltre, in una certa misura, la fase psichica arriva effettivamente durante la sfida o l'evento stesso, è allora che si apre davvero, ed è lì che passo la maggior parte del mio tempo a farli superare mentalmente.

'Non sto assolutamente dicendo loro come ballare, se mi hai mai visto ballare capirai perché. Mi unirò di tanto in tanto però per una risata, perché alleggerirà l'atmosfera quando comincerò a ballare, fidati di me'.

Hai insegnato loro qualche passo di danza tu stesso? Non ho resistito a chiedere al professor Whyte se sapeva usare il filo interdentale?

'Non ancora, ma sono sicuro che un paio di speciali usciranno durante la sfida. Ho provato a usare il filo interdentale, i miei figli possono farlo ma sono terribile, ma ehi, ci proverò. Ad essere onesti con te, il twerking è il mio forte'.

Pensi che possano effettivamente farlo, 24 ore sono un tempo molto lungo?

“Il mio lavoro è essere ottimista e credere che sì, possono farcela. Dico alle persone che affrontano queste sfide, se smetto di credere, o mi stanco o ho bisogno di riposo, allora siamo tutti nei guai. La linea di fondo è che di tutti in quella stanza la convinzione è probabilmente la più grande in me perché sto dando l'esempio.

'Ma al di fuori di questo, sinceramente credo che possano farlo, ma non sarà facile. So che sembra una prova, ma onestamente sarà super dura".

Infatti su BBC Radio 2, il professor Whyte ha detto che vede questa sfida come LA sfida. Wow detto da un uomo che ha scalato il Monte Killimanjaro due volte, questo sta dicendo qualcosa.

Anche noi crediamo in loro Greg – puoi farcela Tess e Claudia, buona fortuna, abbiamo incrociato tutto per te!

Dall'11 al 12 marzo, Claudia Winkleman e Tess Daly tenteranno la Danceathon delle celebrità più lunga di sempre nella storia del Red Nose Day. Lo stanno facendo per supportare Comic Relief, tutto ciò che devi fare per supportarli è fare una donazione.

Più contenuti salutisti:

Perché questo personaggio fittizio è il modello di ruolo di questo editor di bellezza?

11 salutari hotspot londinesi che questa superstar di Instagram ama

Problemi alla tiroide? Queste 4 soluzioni naturali hanno dimostrato di aiutare

Come perdere peso: "Ho perso un sasso con la trasformazione di 8 settimane F45"

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI