giovedì, Luglio 7, 2022
HomeBenessereSaluteL'integratore antietà di cui probabilmente hai bisogno

L’integratore antietà di cui probabilmente hai bisogno

La vitamina K2 è un integratore antietà di cui si parla raramente ma è fondamentale per la salute delle arterie, la forza delle ossa e l’elasticità della pelle, afferma Anna Magee

Hai sentito parlare delle vitamine A, B, C, D ed E. Ma più in basso nell’alfabeto c’è un nutriente meno noto che raramente viene menzionato, ma è essenziale per la salute: la vitamina K. In effetti, recenti studi clinici hanno suggerito che l’assunzione di vitamina K2 potrebbe aiutare a ridurre la perdita ossea che le donne soffrono con l’età e potrebbe anche migliorare la salute cardiovascolare attraverso la riduzione della rigidità arteriosa.

Ma i benefici della vitamina K non finiscono qui. La vitamina K2 potrebbe anche aiutare a prevenire la perdita di elasticità della pelle e aiutare a ridurre le vene varicose, rendendolo un integratore anti-età non celebrato in natura.

Cos’è la vitamina K?

La vitamina K è una vitamina liposolubile che fa bene alla coagulazione del sangue e contribuisce a cuore, ossa e sistema immunitario sani.

Esistono due forme diverse: la vitamina K1, che si trova prevalentemente nelle verdure a foglia verde come spinaci, cavoli, broccoli e la vitamina K2 che si trova nella carne, nelle uova, nei latticini e nei cibi fermentati come il natto (fagioli di soia fermentati), i crauti e alcuni formaggi e yogurt fermentati .

Il natto, un piatto tradizionale giapponese a base di semi di soia fermentati, è ricco di vitamina K2

Il ruolo principale della vitamina K1 è quello di garantire un’adeguata coagulazione del sangue, mentre il ruolo della vitamina K2 nella salute è molto diverso. La vitamina K2 assicura che il calcio sia diretto nelle aree corrette all’interno del corpo.

La vitamina K2 attiva le proteine ​​che aiutano a spostare il calcio nelle ossa, essenziale per la forza delle ossa, la densità e la salute circolatoria attraverso la regolazione del calcio. Mantiene il calcio in movimento attraverso il corpo e aiuta a depositarlo nella massa ossea piuttosto che nelle arterie che possono causare l’indurimento.

Chi ha bisogno della vitamina K?

Molti di noi sono carenti di vitamina K2. In effetti, uno studio sulla popolazione pubblicato su Nutrients Journal ha rilevato che l’insufficienza di vitamina K era presente in quasi un partecipante su tre. Le carenze sono risultate più elevate negli anziani ma anche in quelli con ipertensione, diabete di tipo 2, malattie renali croniche e malattie cardiovascolari.

Bassi livelli di vitamina K possono anche essere il risultato di una dieta scorretta, un’elevata assunzione di alcol, il semplice invecchiamento o l’assunzione di determinati farmaci. In effetti, uno studio ha scoperto che l’assunzione di statine (un farmaco comune prescritto per il controllo del colesterolo), potrebbe esaurire i livelli di K2 nel corpo.

“La maggior parte delle persone ha bisogno di più K2 perché in Occidente non ne riceviamo abbastanza dalla nostra dieta”, afferma Rick Hay, direttore nutrizionale di Healthista. “È estremamente importante per la salute cardiovascolare e per la densità ossea ed è anche fondamentale per mantenere la pelle al meglio [see below].’ Inoltre, una cattiva salute dell’apparato digerente può peggiorare la carenza, spiega Hay, poiché sono necessari buoni batteri intestinali per convertire la vitamina K1 in K2. “Anche buoni livelli di vitamina K2 sono essenziali per l’assorbimento della vitamina D”, afferma Hay.

Quali sono i segni della carenza di vitamina K?

“Lividi e sanguinamento facilmente possono segnalare una carenza di vitamina K”, afferma Hay. “Altri segni possono includere carie, cattiva salute delle gengive, ossa deboli e problemi cardiaci”, spiega. “L’uso elevato di antibiotici può comportare uno scarso assorbimento della vitamina K2 dal cibo perché compromette i batteri dello stomaco”.

Pubertà e menopausa: momenti in cui hai bisogno di più vitamina K2

Ci sono momenti specifici nella vita di una donna che richiedono una maggiore – o più efficiente – produzione di calcio, pubertà e menopausa.

L’assunzione di K2 da adolescente può aiutare a proteggersi da problemi ossei e cardiovascolari in età avanzata. Anche gli anziani possono trarre vantaggio dall’assunzione di K2 poiché presentano rischi elevati sia di perdita di densità ossea che rischi per la salute cardiovascolare.

Ma la vitamina K2 è particolarmente importante per le donne in post-menopausa, perché il calo dei livelli dell’ormone estrogeno può portare a perdite fino al 20 per cento della loro densità ossea, aumentando il rischio di osteoporosi e fratture.

Maggiori effetti antietà della vitamina K2

Elasticità della pelle

Proprio come previene la calcificazione delle arterie, delle vene e dei tessuti molli, così anche la vitamina K2 può aiutare a fermare l’eccesso di calcio nell’elastina nella pelle. Per questo motivo, K2 può aiutare a mantenere la pelle elastica e prevenire le rughe.

La vitamina K potrebbe anche contribuire a mantenere l’elasticità della pelle

In effetti, la ricerca del 2011 ha mostrato che le donne con rughe estese avevano anche maggiori probabilità di avere una bassa densità ossea. Inoltre, altre ricerche hanno scoperto che le donne giapponesi avevano meno probabilità di avere le rughe rispetto alle donne di altre culture e hanno notato l’alto contenuto di natto (un alimento tradizionale a base di semi di soia fermentati e ricco di vitamina K2) nella dieta delle donne giapponesi.

Vene varicose

La stessa azione che rende la vitamina K benefica per la salute delle ossa può anche renderla utile per chi soffre di vene varicose.

Mentre la ricerca umana è ancora nelle sue fasi iniziali, sappiamo che la vitamina K è necessaria per produrre la proteina GLA metrica (MGP) che aiuta a evitare la calcificazione nelle arterie. Questa stessa proteina aiuta anche a fermare la calcificazione nelle vene, poiché il calcio destinato alle ossa viene introdotto nelle ossa e quindi non si accumula nelle vene e nelle arterie

Lo studio preliminare pubblicato sul Journal of Vascular Research ha rilevato che la vitamina K2 era necessaria per prevenire e ridurre le vene varicose.

Le migliori fonti alimentari di vitamina K2 includono:

  • Natto
  • Formaggio stagionato
  • Formaggio morbido
  • Tuorlo d’uovo
  • Burro
  • Fegato di pollo
  • Salame
  • Petto di pollo
  • carne di manzo macinata

Devo assumere un integratore di vitamina K?

Storicamente, la vitamina K è stata ignorata come integratore alimentare perché si credeva che nella dieta fossero presenti livelli adeguati. Questo è vero per la vitamina K1, ma la vitamina K2 può essere difficile da reperire da una dieta occidentale, soprattutto se non si mangiano molti prodotti animali o cibi fermentati.

Ciò può essere aggravato dall’agricoltura moderna e dalla refrigerazione che ovviamente ha i suoi punti di forza ma impedisce anche la fermentazione naturale degli alimenti che converte naturalmente la vitamina K1 in vitamina K2. I tuoi batteri digestivi possono fare il lavoro di convertire la vitamina K1 in vitamina K2, ma questo è inefficiente e le diete moderne hanno ulteriormente ridotto l’efficienza del nostro intestino per eseguire questa conversione.

Ma prima di prendere un integratore, devi consultare il tuo medico. La vitamina K2 può interferire con l’azione dei farmaci comuni, inclusi alcuni antibiotici e farmaci anticoagulanti assunti per l’ipertensione. “Se hai malattie ai reni o al fegato o sei incinta o stai allattando al seno, consulta il tuo medico di famiglia prima di prendere la vitamina K2”, consiglia Hay.

Quale integratore di vitamina K2?

Studi clinici come questo del 2013 mostrano che l’assunzione di 180 milligrammi di vitamina K2 in tre dosi separate durante il giorno potrebbe aiutare a ridurre la perdita ossea e migliorare la salute cardiovascolare attraverso la riduzione della rigidità arteriosa. “Le piccole dosi regolari di vitamina K2 sono le migliori in quanto aiuta con l’adozione del calcio durante il giorno”, afferma Rick Hay.

L’assorbimento è un problema chiave con le vitamine e l’assunzione di vitamina K2 può essere erogata meglio attraverso uno spray orale come BetterYou Vitamin K2 Oral Spray £ 17,95 da Healthista Shop. Agisce più velocemente per fornire vitamina K2 al flusso sanguigno attraverso i tessuti molli delle nostre guance interne.

In effetti, uno studio sulla vitamina D pubblicato su Nutrition Journal ha mostrato che l’assorbimento della vitamina tramite spray orale è 2,5 volte più efficace delle capsule vitaminiche. Inoltre, uno spray orale si assorbe rapidamente e non dipende da cibo o acqua da assumere.

Per maggiori informazioni sulla vitamina K2, clicca qui.

Come funziona la vitamina K2 – video esplicativo:

Più contenuti antietà:

Massaggio viso antietà di 4 minuti per risultati immediati

1 minuto di yoga per il viso per un viso gonfio

I migliori sieri antietà per tutte le tasche

Una bevanda al collagene può davvero farti sembrare più giovane?

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI