lunedì, Luglio 4, 2022
HomeBenessereSaluteLo zucchero sta sabotando la tua vita sessuale?

Lo zucchero sta sabotando la tua vita sessuale?

La vita sessuale non è più quella di una volta? La colpa potrebbe essere del diabete di tipo 2. Una nuova ricerca suggerisce che uno sbalorditivo 80% degli inglesi non lo sa le potenziali conseguenze della malattia, compresi i suoi effetti in camera da letto. Lo riferisce la nutrizionista Cassandra Barns

Con l’entrata in vigore della tassa sullo zucchero, molti di noi stanno valutando gli effetti di un consumo eccessivo di zucchero sulla nostra salute a lungo termine. Uno di questi effetti sta aumentando il nostro rischio di diabete di tipo 2, che ora è a proporzioni epidemiche, senza segni di rallentamento.

un milione di persone in Gran Bretagna potrebbe avere il diabete di tipo 2 e non saperlo

Secondo l’organizzazione benefica Diabetes UK, 3,7 milioni di persone nel Regno Unito sono note per avere il diabete; e forse la cosa più allarmante, si stima che un altro milione di persone possa avere il diabete di tipo 2 ma non sa di averlo.

Eppure pochi di noi conoscono gli effetti devastanti che il diabete di tipo 2 può avere sul nostro corpo e sulla nostra vita, tra cui cecità, aumento del rischio di infarto e problemi ai piedi.

Zucchero e prestazioni sessuali

Ma quello che solo una piccola parte di noi sa è che il diabete di tipo 2 può influenzare seriamente la nostra vita sessuale.

Un sondaggio condotto da CuraLin Diabetic Supplement su 2.022 britannici ha rilevato una mancanza di consapevolezza di alcune delle conseguenze più gravi del diabete di tipo 2, compresi i suoi effetti in camera da letto. L’80% delle persone intervistate non sapeva che il diabete di tipo 2 potesse portare alla disfunzione erettile.

Ciò accade perché la glicemia alta provoca danni ai nervi e ai vasi sanguigni, diminuendo la sensibilità e rendendo più difficile per un uomo avere un’erezione. Anche l’ipertensione e le malattie cardiache, che spesso accompagnano il diabete, possono contribuire al problema.

Il diabete di tipo 2 può influenzare anche la funzione sessuale delle donne perché il danno che provoca ai vasi sanguigni può influenzare l’afflusso di sangue alla vagina e al clitoride, causando secchezza e ridotta eccitazione insieme a danni ai nervi. Entrambi possono influenzare la sensibilità, il che significa piacere ridotto e difficoltà a raggiungere l’orgasmo.

Ora, se hai problemi in camera da letto, questo non significa che hai il diabete. Ma se hai anche altri fattori di rischio, come il sovrappeso o il consumo regolare di cibi zuccherati, potrebbe valere la pena consultare un medico per un controllo.

Il sondaggio CuraLin ha anche rilevato che oltre la metà delle persone intervistate non sapeva che il diabete di tipo 2 potesse portare a malattie cardiache (62%), cecità (53%) o perdita di arti (54%) – tutte potenziali conseguenze di lungo termine. zucchero nel sangue incontrollato.

Cosa stiamo facendo al riguardo?

Mancanza di consapevolezza a parte, la ricerca ha anche scoperto che una volta diagnosticata, i malati di diabete di tipo 2 non stanno facendo abbastanza per gestire la loro malattia.

Una dieta sana è la chiave per gestire la glicemia

Il sondaggio di CuraLin ha rivelato che il 25% dei malati non si esercita nemmeno per 30 minuti al giorno, nonostante i consigli medici e governativi. Inoltre, sebbene il 75% fosse consapevole dell’esistenza di integratori naturali che potrebbero abbassare i livelli di zucchero nel sangue o invertire la condizione, solo un mero 21% li assume.

Possiamo prevenire o invertire gli effetti del diabete di tipo 2?

La dottoressa Wendy Denning, GP di Londra, sottolinea che c’è molto che coloro che soffrono di questa condizione possono fare per aiutare se stessi. “Ci sono modi in cui le persone possono invertire e gestire la malattia attraverso l’esercizio, la dieta, il sonno e gli integratori naturali”, afferma il dottor Denning. “Questi approcci possono essere utilizzati insieme ai farmaci prescritti dal medico, che possono essere ridotti con la diminuzione della glicemia”.

5 passaggi per gestire la glicemia

Una dieta sana è la chiave per gestire la glicemia, indipendentemente dal fatto che tu abbia il diabete di tipo 2 o semplicemente pensi di poter mangiare troppo zucchero o cibi raffinati. Se sei preoccupato per i rischi, ecco cinque passaggi che puoi intraprendere per riprendere il controllo.

Cibi trasformati fuori, cibi integrali dentro

La maggior parte degli alimenti trasformati contiene carboidrati raffinati o zuccheri aggiunti che possono aumentare rapidamente la glicemia. Allontanati da pane bianco, pasticcini e cereali zuccherati per la colazione e passa a cereali integrali, legumi, verdure e frutta intera. Cerca di preparare i pasti con ingredienti freschi ovunque tu possa.

Scambia gli snack e le bevande zuccherate

Scegli frutta intera, noci o semi, yogurt naturale con frutti di bosco, bastoncini di carota con hummus o burro di noci o crema di formaggio su una torta d’avena. Tutti questi aiuteranno a bilanciare la glicemia abbattendo e rilasciando lentamente i loro zuccheri nel sangue. Anche i succhi di frutta sono considerati “bevande zuccherate” e dovrebbero essere solo una delizia occasionale.

I fattori di rischio includono il sovrappeso o il consumo regolare di cibi zuccherati

Aumenta le verdure e le proteine

Punta a verdure a basso contenuto di amido come verdure verdi o verdure da insalata per riempire metà del tuo piatto ad ogni pasto. La loro fibra aiuta a mantenerti pieno più a lungo e riequilibrerà la glicemia. Sono anche a basso contenuto calorico – bonus. (Questo tuttavia non include le patate, poiché sono più ricche di amido.)

Anche una buona fonte di proteine ​​ad ogni pasto è molto importante. Le proteine ​​aiutano a sentirsi sazi e rallentano il rilascio di carboidrati e zuccheri durante il pasto. Buone fonti includono carni magre, pesce, uova, latticini naturali come feta, noci e semi: uno di questi dovrebbe costituire circa un quarto del pasto.

Quindi, il quarto rimanente può essere una buona fonte di carboidrati a lento rilascio come riso integrale, patate dolci, pasta integrale o torte d’avena.

Sii un detective dell’etichetta

Se stai acquistando cibi preconfezionati, fai attenzione agli zuccheri nascosti. Possono essere in qualsiasi cosa, dai cereali, al pane, alle salse, ai piatti pronti, ai cibi in scatola. E possono avere numerosi nomi: glucosio, destrosio, miele, sciroppi e malto sono solo alcuni di questi. In genere, oltre cinque grammi per cento grammi (5%) di zucchero è considerato un prodotto ad alto contenuto zuccherino, quindi controlla i livelli sull’etichetta.

l’esercizio fisico e una buona notte di sonno sono vitali per la gestione della glicemia

Vai piano con l’alcol

Anche l’alcol può devastare la glicemia. Bere a lungo termine può incoraggiare sia l’aumento di peso che la resistenza all’insulina, entrambi fattori che aumentano il rischio di diabete. E se sei preoccupato che lo zucchero possa sabotare la tua vita sessuale, l’alcol non farà che peggiorare le cose! Attenersi al massimo consigliato di 14 unità a settimana… o eliminarlo del tutto.

Inoltre… l’esercizio fisico e una buona notte di sonno sono vitali per gestire la glicemia e ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

Il nuovo integratore per aiutare il diabete di tipo 2

Insieme ai cambiamenti nella dieta e nello stile di vita, le erbe naturali possono essere utili quando si tratta di bilanciare la glicemia. CuraLin è un integratore specificamente sviluppato per le persone con diabete di tipo 2, contenente dieci erbe tradizionalmente utilizzate nella medicina ayurvedica, la medicina erboristica indiana e il sistema di guarigione.

Ogni ingrediente può svolgere un ruolo nel promuovere livelli sani di zucchero nel sangue ed è stato scelto sulla base sia dei principi ayurvedici che della ricerca moderna. Ad esempio, è stato scoperto che sia la palestra che il melone amaro rallentano l’assorbimento dello zucchero e aiutano a rigenerare le cellule del pancreas che producono insulina. Il fieno greco che si trova in Curalin può agire migliorando la produzione di insulina e aiutando a migliorare l’assorbimento del glucosio (portando lo zucchero dal sangue nelle cellule). Si dice anche che gli ingredienti aiutino ad aumentare i livelli di energia e a ridurre il desiderio di zuccheri e altri carboidrati.

CuraLin è popolare tra i medici disposti a incorporare alternative naturali quando supportano i pazienti con diabete di tipo 2. Il professor Julio Weinstein dell’Università di Tel Aviv afferma: ‘Nell’ultimo anno ho aggiunto il supplemento CuraLin alla terapia fornita nella mia clinica. I risultati dei miei pazienti mostrano che CuraLin è efficace nel bilanciare i livelli di zucchero nel sangue e ha un effetto rapido e significativo sui sintomi del diabete di tipo 2.’

Se vuoi saperne di più su CuraLin, controlla il sito web di CuraLife.

Più contenuto di zucchero da Healthista:

Ecco cosa sta facendo lo zucchero sulla tua faccia

Ho rinunciato allo zucchero per 30 giorni e questo è quello che è successo

5 colazioni a basso contenuto di zuccheri pronte in 10 minuti o meno

Diari dietetici senza zucchero – Come individuare gli zuccheri NASCOSTI

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI