sabato, Ottobre 16, 2021
Home Benessere Salute Relazione medico-paziente: come i pazienti possono aiutare a migliorare la comunicazione

Relazione medico-paziente: come i pazienti possono aiutare a migliorare la comunicazione

Di Barbara Ficarra, RN, BSN, MPA

Dal blog medico di Kevin Pho, KevinMD, un post archiviato dal 2004, Pho parla delle difficoltà di comunicazione tra medico e paziente durante la visita in studio di 15 minuti.

Pho siti un articolo del NY Times che spiega che più di due decenni fa, la ricerca mostra che i pazienti sono stati interrotti 18 secondi per spiegare il loro problema (in media) e meno del 2% ha avuto modo di finire le loro spiegazioni.

Siti Pho che a volte cade nella "trappola delle interruzioni". “Penso che questa sia una progressione naturale per il nostro ambiente di cure gestite. I medici sono compensati dalla quantità di pazienti visitati e rispettano un programma rigoroso, nella maggior parte dei casi ogni 15 minuti".

Comunicazione, collaborazione e rispetto

Dopo 20 anni non è cambiato molto nel rapporto medico-paziente. Medici e pazienti hanno ancora difficoltà a comunicare.

Anche dopo 40 anni i pazienti vogliono collaborazione e rispetto.

Come i pazienti possono aiutare a migliorare la comunicazione con i loro medici

  • È utile essere preparati e responsabilizzati. Prima di visitare il tuo medico, annota tutte le domande che potresti avere. Sii ben preparato e organizzato. Mantieni le tue domande molto specifiche. All'inizio della visita, informa il tuo medico che hai un elenco di domande molto specifiche che vorresti porre. Menzionando questo all'inizio della visita, il tuo medico è ora consapevole che hai delle domande. Stai avvisando il tuo medico in modo che possa rispondere alle tue domande.
  • Porta con te un amico fidato o un familiare. Possono aiutare a decifrare le informazioni e prendere appunti durante la visita. Puoi anche chiedere al tuo medico se va bene registrare la conversazione. In questo modo sarà più facile avere tutte le informazioni necessarie.
  • Comunicare e collaborare rispettosamente con il proprio medico. Presenta le tue domande in modo chiaro e conciso. Se il tuo medico ti interrompe, o se senti di essere frettoloso e non hai avuto il tempo di porre le tue domande, con calma e gentilezza informa il tuo medico che hai domande specifiche a cui vorresti rispondere prima della fine della visita in studio.
  • Ascolta attentamente quello che dice il tuo medico. Se non capisci qualcosa, chiedi semplicemente e educatamente al tuo medico di spiegarlo in termini più semplici e se ti aiuterà a ricordare, prendi alcune note.
  • Prima di lasciare l'ufficio, assicurati di essere assolutamente chiaro su tutte le informazioni che hai ricevuto. È importante che comprendiate tutte le istruzioni e il piano di trattamento che vi sono stati forniti. Se vengono prescritti dei farmaci, assicurati di capirli esattamente.


Il rapporto medico/paziente è molto importante

È imperativo che ti fidi del tuo medico che ti senti a tuo agio. Fiducia, partnership e comunicazione sono vitali per una vivace relazione medico/paziente e buoni risultati per il paziente.

Il tuo turno

Qual è stata la tua esperienza con la visita con il tuo medico? Ti senti affrettato? Riceverai risposta a tutte le tue domande? Scrivi le tue domande in anticipo? Prendi appunti? Condividi le tue esperienze con noi, ci piacerebbe sentirti.

Post simili

Sfrutta al massimo la visita in ufficio di 15 minuti con il tuo medico

Dopo 40 anni, i pazienti bramano ancora attenzione e rispetto

Come essere un consumatore di salute autorizzato?

Come coinvolgere i tuoi pazienti elettronici come una rock star

Come interrogare medici e infermieri senza "sfidarli"

Categoria di coinvolgimento del paziente

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI