Risposte a 10 domande sull'olio di CBD – Healthista

0
45

L'olio di CBD ti fa sballare? Come fai a sapere che non stai acquistando qualcosa di losco? A cosa serve? L'editor Anna Magee ha esaminato la scienza e ha posto queste domande a uno sviluppatore di prodotti da uno dei marchi sanitari più affidabili del settore …

Sono l'unico che è davvero, davvero confuso riguardo al CBD?

Ti fa sballare? Crea dipendenza? Come viene regolamentato? Come viene prodotto? È davvero diverso dal fumare erba?

In qualità di editore di Healthista, mi aspetto che sappia queste cose. Ma il panorama del CBD sta cambiando continuamente ed è difficile sapere di chi fidarsi.

Non molto tempo fa, il governo degli Stati Uniti ha concesso 3 milioni di dollari per lo sviluppo della ricerca sul sollievo dal dolore al CBD.

Eppure, poiché vediamo che il CBD viene aggiunto a qualsiasi cosa, dalle barrette energetiche alle creme idratanti al lubrificante personale (non scherzando), come possiamo sapere che non stiamo acquistando qualcosa di losco?

Il governo degli Stati Uniti ha concesso 3 milioni di dollari allo sviluppo della ricerca sul sollievo dal dolore al CBD

In effetti, il mese scorso i prodotti a base di CBD in Alabama sono stati arricchiti con marijuana sintetica. Non è qualcosa con cui sono disposto a correre il rischio e poiché sempre più prodotti CBD attraversano la mia scrivania, noto una vasta gamma nella loro qualità.

Alcuni sembrano che le loro etichette siano state realizzate con una stampante domestica e hanno il sapore di ingerire letteralmente sporco. Altri – beh, solo pochi se devo essere sincero – hanno il sostegno di aziende di cui già mi fido.

Per prima cosa, ho esaminato la ricerca e la sicurezza per il CBD.

1. Quali sono le prove che funziona?

L'olio di CBD, che è l'abbreviazione di cannabidiolo, ha un mondo di celebrità di prim'ordine che garantiscono la sua efficacia, tra cui Jennifer Aniston che lo prende per dolori articolari e la modella di Victoria's Secret Allessandra Ambrosio che lo prende per aiutarla a dormire.

Nel frattempo, la scorsa estate Kim Kardashian ha organizzato un baby shower a tema CBD in cui gli ospiti sono stati incoraggiati a miscelare i propri oli da bagno al CBD.

Ma a parte l'approvazione delle celebrità, che tipo di ricerca esiste?

Ci sono infatti oltre 2100 studi pubblicati relativi al CBD sul sito web della US National Library of Medicine, che compila riviste mediche sottoposte a revisione paritaria e oltre 900 di questi si riferiscono a studi sull'uomo.

Tuttavia, alcuni ricercatori sostengono che la maggior parte degli studi sul CBD sono su piccola scala e sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare che funziona su numeri maggiori.

La migliore prova che ho trovato è stata la potenziale efficacia dell'olio di CBD per:

Dolori articolari

Mentre molti studi clinici sull'olio di CBD e sui dolori articolari sono sugli animali, gli autori di un rapporto sull'olio di CBD e il dolore alle articolazioni pubblicato nel 2017 sulla rivista Clinical Experimental Rheumatology hanno concluso che “ … i dati preclinici e umani che esistono indicano che il CBD dovrebbe essere preso sul serio come potenziale trattamento per il dolore articolare. '

Ansia

Gli autori della ricerca pubblicata nel 2011 sulla rivista Neuropsychopharmacology hanno osservato: "Il pretrattamento con CBD ha ridotto significativamente l'ansia, il deterioramento cognitivo e il disagio nelle prestazioni linguistiche dei soggetti".

Attacco di panico

Una revisione del 2017 delle prove per CBD e attacchi di panico pubblicata nel 2017 su Current Neuropharmacology ha esaminato la ricerca su animali e umani disponibili e ha concluso che "il CBD era un farmaco promettente per il trattamento del disturbo di panico".

Dormire

Ci sono molte prove aneddotiche sull'efficacia del CBD come aiuto per il sonno e sembra, anche, una certa ricerca scientifica, afferma un rapporto della Harvard Medical School. Ha concluso che, "per i pazienti che soffrono della sofferenza dell'insonnia, il CBD può aiutare sia ad addormentarsi che a rimanere addormentati".

2. L'olio di CBD è sicuro?

Finché acquisti da un fornitore rinomato in grado di produrre la certificazione sulla sicurezza dei prodotti e sugli ingredienti – vedi sotto su come – e opti per la varietà derivata dalla canapa, al contrario dell'opzione a base di marijuana, dovrebbe essere sicura.

Un rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sul CBD ha confermato che "il CBD è generalmente ben tollerato con un buon profilo di sicurezza". Gli effetti avversi segnalati possono essere il risultato di interazioni farmacologiche tra CBD e farmaci esistenti dei pazienti ".

Studi sull'uomo controllati non hanno rilevato alcun potenziale di dipendenza fisica, astinenza o tolleranza e non è associato a potenziale di abuso, conclude il rapporto.

In secondo luogo, per dissipare la mia confusione su cosa sia effettivamente e come sia fatto, ho parlato con uno sviluppatore di prodotti presso BetterYou, Keeley Berry, che è anche un esperto di nutrizione.

BetterYou lavora con accademici e università per ricercare i loro prodotti e il team di Healthista e io giuro sul loro magnesio topico, che funziona davvero per aiutare a indurre il sonno e prevenire i crampi muscolari.

Mi fido di BetterYou come azienda per fornire qualcosa di sicuro ed efficace, rispettare le linee guida normative e sapere di cosa stanno parlando.

Quindi, quando hanno lanciato un nuovo spray orale al CBD – l'unico CBD liquido che posso digerire grazie al suo sapore naturale di lime – ho deciso di sfruttare l'occasione per ottenere risposte alle mie domande.

3. Cos'è il CBD?

Il CBD è uno degli almeno 113 cannabinoidi conosciuti derivati ​​dalla pianta di canapa. "Questi cannabinoidi a base vegetale hanno una struttura simile al sistema cannabinoide del corpo, chiamato sistema endocannabinoide", afferma Berry.

"Il sistema endocannabinoide nel corpo è responsabile della regolazione del sonno, dell'appetito, dell'ansia e del dolore: il CBD si lega a una parte dei recettori endocannabinoidi del corpo per aumentare la produzione del corpo dei propri cannabinoidi".

4. Puoi sballarti con il CBD?

La sostanza cannabinoide specifica che si trova nella marijuana che ti fa sballare è chiamata THC, e questa è la parte psicoattiva della droga.

"La produzione di canapa industriale che è la base per la produzione di olio di CBD viene coltivata per avere livelli di THC inferiori e rese più elevate di CBD", afferma Berry.

"In questo paese, il THC è altamente regolamentato per garantire che non ci sia più di 1 mg di THC per bottiglia di prodotto e quindi non indurrà effetti psicoattivi", afferma Berry.

Ciò sottolinea l'importanza di acquistare da un'azienda rispettabile, in grado di produrre la certificazione esattamente su ciò che è nel prodotto, compresi i livelli di THC (vedi sotto).

5. Il CBD crea dipendenza?

'A causa dei livelli estremamente bassi di THC, non c'è motivo per cui l'olio di CBD dovrebbe creare dipendenza se usato in modo responsabile ", afferma Berry.

6. Cosa rende diverso l'assunzione di olio di CBD dal fumo di cannabis?

La canapa industriale utilizzata per realizzare prodotti CBD è diversa dalla marijuana utilizzata per produrre cannabis.

La crescita e l'uso della marijuana si traducono in prodotti che sono illegali nel Regno Unito a causa del suo alto contenuto di THC, rendendola avvincente.

"Sebbene ci siano una moltitudine di cannabinoidi forniti dal fumo di marijuana, fumare cannabis ha anche i suoi rischi per la salute ed è illegale nel Regno Unito", afferma Berry.

"Non solo, gli alti livelli di THC derivanti dal fumo di marijuana possono indurre effetti psicoattivi che influenzano l'umore e il comportamento e innescano la dipendenza a lungo termine".

7. Puoi overdose di CBD?

'Sono state condotte molte ricerche sull'efficacia e la sicurezza del CBD e, se usato in modo responsabile, è sicuro per il consumo e non dovrebbe provocare tossicità ", afferma Berry.

"È sempre meglio attenersi alle istruzioni del produttore sul prodotto che hai acquistato e consultare un medico di famiglia e interromperne l'uso se noti effetti negativi".

Gli effetti avversi possono includere; bocca secca, pressione sanguigna bassa e sonnolenza.

8. L'olio di CBD e l'olio di semi di canapa sono la stessa cosa?

C'è olio di semi di canapa nei supermercati e nei negozi di alimenti naturali, e poi ci sono integratori di olio di CBD disponibili in forma di contagocce, capsule e spray per le guance. C'è una GRANDE differenza tra i due.

"L'olio di semi di canapa è ottenuto dai semi della pianta di canapa che sono ricchi di acidi grassi omega 3 e 6 – tendono ad essere utilizzati in cucina e nei cosmetici", sottolinea Berry.

I semi di canapa sono un alimento, ma quando inizi a coltivare la pianta e ad estrarre l'olio di CBD dalle sue foglie e dai suoi gambi, stai parlando di un integratore di olio di CBD e la loro produzione è strettamente regolamentata nel Regno Unito (vedi sotto).

L'olio di CBD può anche essere conosciuto come "estratto di canapa" ed è derivato dal processo industriale della canapa che si traduce in colture ad alto contenuto di CBD e meno THC: questo è ciò che trovi negli integratori di olio di CBD.

9. Come e dove viene coltivato e raccolto il CBD?

La maggior parte dei prodotti CBD disponibili nel Regno Unito proviene da canapa industriale coltivata all'interno dell'Unione Europea, aderendo a rigide linee guida legali.

Ci sono tre modi in cui l'olio di CBD può essere estratto dalla pianta di canapa. In primo luogo, e più comunemente, l'etanolo viene utilizzato per estrarre il CBD dalla canapa. In alternativa, l'anidride carbonica viene utilizzata per riscaldare la canapa e l'olio risultante viene quindi estratto – questo è chiamato "estrazione di CO2 supercritica".

"In BetterYou stiamo attualmente studiando il metodo per estrarre l'olio di CBD utilizzando l'acqua, ma potrebbe volerci un po 'prima che sia disponibile in commercio", aggiunge Berry.

Non tutti i prodotti CBD hanno la stessa qualità, quindi è importante cercare marchi affidabili in grado di fornire risultati analitici per i loro prodotti.

Qualsiasi azienda che realizza un prodotto CBD dovrebbe essere in grado di fornire a un consumatore un certificato che ne confermi la sicurezza, la quantità di THC che contiene e qualsiasi solvente residuo rimasto dal processo di produzione.

"Dato che la produzione di olio di CBD è una nuova area, sei nel pieno dei tuoi diritti per chiedere di vederlo", afferma Berry.

10. Di che dosaggio ho bisogno e quanto tempo ci vuole per sentirne il beneficio?

Gli effetti dell'olio di CBD variano da persona a persona.

"Con uno spray orale o un contagocce, gli effetti si notano solitamente entro 30 minuti a un'ora e durano fino a sei ore a seconda della dose somministrata", afferma Berry. "È importante iniziare con una dose più bassa e raggiungere un livello confortevole che sia giusto per ogni individuo."

"Sappiamo che la somministrazione tramite uno spray orale può essere molto più efficace in quanto fornisce i nutrienti direttamente nel flusso sanguigno, bypassando il sistema digestivo dove l'assorbimento può essere perso o può variare da persona a persona", conclude Berry.

Parla con il tuo medico prima di prendere l'olio di CBD, soprattutto se stai assumendo altri farmaci.

Contenuti pertinenti di Healthista:

3 ricette salutari con olio di CBD – sì olio di CBD

4 benefici del CBD dimostrati dalla scienza

7 migliori marche di cioccolato vegano crudo di cui non ne abbiamo mai abbastanza

7 trucchi sorprendenti per dormire bene la notte

Altri contenuti di Healthista che potrebbero piacerti:

Sei dipendente dall'amore?

La migliore attrezzatura da palestra a meno di £ 50

7 tendenze sulla salute più calde per il 2020: dai vestiti che prevedono un attacco di cuore a un indossabile che ti rende immediatamente più calmo

8 consigli per dimagrire provati dalla scienza