lunedì, Dicembre 6, 2021
HomeBenessereSaluteScripps salta la curva attingendo ai social media per infermieri

Scripps salta la curva attingendo ai social media per infermieri

Di Barbara Ficarra, RN, BSN, MPA

Non puoi ignorarlo… Il networking sui social media non se ne andrà…

Il coinvolgimento in reti di social media da parte degli operatori sanitari continua a causare esitazioni.

Nonostante l'incertezza che circonda il networking sui social media, gli infermieri dello Scripps Cancer Center di San Diego, in California, lo abbracciano. Hanno deciso di istruirsi per una comprensione più profonda di questa potente forma di comunicazione in tempo reale.

Sono proattivi e escono dagli schemi per acquisire conoscenze che li aiutino a navigare nel labirinto dei social media.

In una recente intervista con Guy Kawasaki, autore di best-seller del New York Times, co-fondatore di Alltop.com ed ex capo evangelista di Apple, Kawasaki ha parlato del valore delle aziende che saltano la curva per eccellere. (L'ultimo libro di Kawasaki, Enchantment: The Art of Changing Hearts, Minds, and Actions.)

Al 31° Simposio annuale degli infermieri di oncologia di Scripps a San Diego, in California, lo Scripps Cancer Center è uscito dall'arena dell'oncologia, ha saltato la curva e ha incluso "L'uso dei social media nell'assistenza sanitaria", nel suo curriculum della conferenza tra argomenti che circondano gli aspetti clinici di cancro.

Gli argomenti del corso includevano "Melanoma:  2011 e oltre", "Cancro e fertilità", "Consiglio per i tumori dell'oncologia toracica", "Nutrizione e cancro: miti, controversie e realtà" e "Fatica della compassione: guarire il guaritore", per citare un pochi e "L'uso dei social media nell'assistenza sanitaria".

Ho avuto il piacere di presentare questo workshop in due momenti diversi, ciascuno della durata di 1 ora e mezza, a un pubblico di infermieri e altri operatori sanitari.

Mentre il social network sta esplodendo e gli infermieri curiosi hanno ascoltato e partecipato alla presentazione, è chiaro che l'esitazione rimane fondamentale con il coinvolgimento degli operatori sanitari nel networking sui social media.

Sebbene gli infermieri abbiano una grande quantità di informazioni da condividere, sono cauti nell'immergersi. Infatti, sorprendentemente, alcuni degli infermieri hanno sbandierato senza paura che non hanno familiarità con un blog e che non conoscono la differenza tra twitter e un tweet.

Cathleen Sugarman, RN, MSN, AOCNS, Oncology Advance Practice Nurse presso lo Scripps Memorial Hospital e Cancer Center e direttrice della conferenza, ha affermato che è importante includere un seminario sui social media perché è un'area di cui gli infermieri non sanno molto. "Anche se il networking sui social media può essere un grosso problema", "migliora la comunicazione tra i pazienti e gli operatori sanitari", ha affermato.

Quanti infermieri salteranno la curva e si impegneranno con i social media? Non è noto, ma una cosa è certa, i social media non scompariranno. Diventerà solo più veloce e più feroce.

Mentre l'esitazione rimane, il 31° simposio annuale degli infermieri di oncologia ha incluso un argomento critico per infermieri e altri professionisti sanitari che sta cambiando il panorama dell'assistenza sanitaria.

Il networking sui social media potrebbe essere polarizzante per alcuni, ma ciò non dovrebbe impedire loro di saperne di più e di fare i primi passi per diventare attivi in ​​una piattaforma spettacolare per aiutare a coinvolgere i pazienti e i consumatori di salute. Il social media networking consente inoltre ai colleghi di interagire e collaborare con ciascuno.

Se sei un operatore sanitario o un'organizzazione sanitaria che intrattiene l'idea del social media networking, ecco un elenco di 20 eccellenti risorse per aiutarti a guidarti.

Vai oltre lo status quo, salta la curva, non resistere al cambiamento, ma abbraccialo.

Il tuo turno

Sei un professionista sanitario che abbraccia il social media networking? Ti sei tuffato o hai proceduto con cautela? Quali suggerimenti hai per aiutare altri operatori sanitari e organizzazioni a iniziare. Sei un consumatore di assistenza sanitaria che apprezza le intuizioni degli operatori sanitari?

Come sempre, grazie per il tuo tempo.

Segui Barbara su Twitter @BarbaraFicarra

Visita Barbara su Facebook

Mi piace Healthin30

Connettiti con Barbara su Linkedin

Maggiori informazioni sui social media da Healthin30

Social media/rete

Elenco di 20 eccellenti risorse di rete sui social media

3 motivi per cui i social network non sono una perdita di tempo per i professionisti della salute

Social media: social network medico – Parte 2

Un motivo brillante per immergersi in profondità nello spazio sanitario dei social media

Quali sono le implicazioni legali per medici, infermieri e ospedali coinvolti nei social media?

[Image:  FreeDigitalPhotos – http://www.freedigitalphotos.net/images/view_photog.php?photogid=2125]

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI