Terapie gratuite utilizzate per combattere l'ansia

0
73

I disturbi d'ansia possono influire seriamente sulla qualità della vita di una persona e per alcuni può essere completamente debilitante, quindi non c'è da meravigliarsi se coloro che affrontano la condizione potrebbero essere disposti a provare qualsiasi cosa che possa alleviare i loro sintomi.

La maggior parte delle persone si sentirà ansiosa a un certo punto della propria vita. Grandi eventi della vita, esami, parlare in pubblico: sono tutte cose che, del tutto naturalmente, causeranno un certo livello di ansia. Tuttavia, per le persone che hanno a che fare con un disturbo d'ansia, provano questi sentimenti di paura e angoscia tutto il tempo, a volte senza una ragione apparente.

Il trattamento varia da persona a persona e spesso prevede una combinazione di terapie e farmaci. Insieme ai metodi di trattamento approvati dal punto di vista medico, è disponibile anche una serie di terapie alternative.

Movimento

Migliorare la salute fisica, la flessibilità e la forza può avere effetti positivi anche sulla salute mentale.

Oltre a distogliere semplicemente l'attenzione dai pensieri e dalle situazioni che causano sentimenti di ansia, muoversi diminuisce la tensione muscolare che può essere un fattore che contribuisce all'ansia.

Oltre a questo, l'aumento della frequenza cardiaca aumenta i neurochimici anti-ansia, o "ormoni della felicità".

Con questo in mente, alcuni ritengono che gli esercizi che collegano il corpo e la mente siano modi ideali per combattere l'ansia. Lo yoga, ad esempio, è sia una forma di esercizio fisico combinato con un tipo di meditazione.

Il tai chi è un altro esercizio dolce e fluido che aiuta ad aumentare la flessibilità e l'equilibrio oltre a ridurre la sensazione di stress. Questa forma di "meditazione in movimento" promuove la calma attraverso movimenti aggraziati.

Calmante

Evitare stimoli come la caffeina e la nicotina e creare un'atmosfera rilassante è un aiuto comune per affrontare l'ansia.

L'uso di oli essenziali come lavanda, bergamotto e citronella, musica rilassante o suoni della natura e luci soffuse possono contribuire a creare un ambiente tranquillo.

La meditazione e le tecniche di respirazione profonda possono anche aiutare a rallentare il battito cardiaco e portare una sensazione di serenità.

Il massaggio, l'automassaggio o la visita di un professionista può aiutare a rilassare i muscoli, il che è benefico in modi simili al movimento delicato sopra.

Integratori

Mentre la migliore fonte di nutrienti proviene da una dieta sana ed equilibrata, gli integratori alimentari possono rivelarsi utili per coloro che sono particolarmente poveri di alcune vitamine e minerali essenziali.

Una ricerca insufficiente significa che non ci sono prove conclusive che gli integratori combattano l'ansia, sebbene alcune persone abbiano riferito che li ha aiutati personalmente. Alcune vitamine possono anche influire sui farmaci da prescrizione, quindi è importante consultare un medico prima di auto-medicare.

Gli integratori che si ritiene possano essere particolarmente utili in caso di ansia sono acidi grassi omega-3, vitamina D-3, probiotici e folati.

Un integratore che sta guadagnando popolarità per l'ansia è il cannabidiolo (CBD). La ricerca è ancora in corso, ma si pensa che possa interagire con i recettori nel sistema nervoso e alterare i segnali della serotonina. Bassi livelli di serotonina sono comunemente collegati a problemi di salute mentale, inclusa l'ansia. Platinum CBD UK ha ulteriori informazioni sul CBD per l'ansia sul proprio sito web.

Quando si tratta di terapie complementari, è importante ricordare che qualcosa che funziona per una persona potrebbe non essere adatto per un'altra. La combinazione di farmaci con altri trattamenti può influire sul farmaco, rendendolo meno efficace o addirittura dannoso. Per alcuni, anche un nuovo regime di esercizio fisico potrebbe fare più male che bene.

A differenza dei farmaci da prescrizione, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense non rivede o approva la maggior parte delle terapie alternative, quindi è importante discuterne con un medico se stai pensando di utilizzarne una.