lunedì, Luglio 4, 2022
HomeEconomia e lavoroI nostri migliori consigli per il galateo dei pasti di lavoro

I nostri migliori consigli per il galateo dei pasti di lavoro

Oggi parliamo di etichetta da pranzo d’affari e ci piacerebbe sentire i pensieri dei lettori, in particolare eventuali suggerimenti specifici per pranzi e buone maniere da avvocato. Quali pensi siano le regole più importanti da seguire durante i pranzi (e le cene) di lavoro? Qualche storia imbarazzante “divertente” per pranzi di lavoro da condividere in modo che i lettori possano imparare dai tuoi errori…?

Ecco una questione importante: cosa succede se non ti senti ancora a tuo agio a mangiare in casa, ad esempio, se sei immunocompromesso? I lettori hanno avuto una grande discussione nei commenti un paio di mesi fa su questo delicato problema… Ti sei imbattuto in questo problema al lavoro? (Cerchi di prendere l’iniziativa nel programmare le cose perché conosci i locali con possibilità di cenare all’aperto?)

Suggerimenti per l’etichetta da pranzo d’affari

Cosa ordinare e non ordinare

Se sei preoccupato di ordinare un pasto che non “corrisponda” alle scelte dei tuoi colleghi, chiedi loro casualmente se hanno in programma di ordinare un antipasto o un’insalata o semplicemente iniziando con il corso principale. Se davvero non riesci a decidere cosa ordinare e il server si rivolge a te per primo, dì educatamente qualcosa come “Ho bisogno di un altro secondo, per favore, posso andare per ultimo?”

D’altra parte, se sei una persona anziana al tavolo, puoi aiutare stagisti o soci estivi stai cenando dicendo qualcosa come “Hmm, il [dish you want to order] sembra buono…” o “Vediamo, penso che avrò il [appetizer] e [entree]…”

{correlato: pranzo con i partner: chi paga il conto?}

Se nessun altro lo è ordinare bevande alcoliche, non ordinarne uno. E, anche se probabilmente è ovvio, non scegliere la cosa più costosa dal menu se non paghi.

Non ordinare qualcosa che è difficile da mangiare o suscettibile di essere disordinato, come spaghetti, costine o aragosta. Idealmente, non ordinare un piatto che devi mangiare con le mani.

Abbiamo condiviso post sul mangiare senza glutine durante un pranzo di lavoro e sull’essere l’unico vegano o vegetariano a tavola (anche se tieni presente che le diete speciali sono diventate molto più comuni!), ma in generale, va bene chiedere al server una o due domande sul menu. (Come vegetariano, per esempio, ho imparato che le zuppe dal suono vegetariano spesso contengono brodo di pollo, quindi devo chiedere.) Evita solo di incanalare Sally in questa famosa scena di Harry incontra Sally. (No, non QUELLA scena famosa, ma sai, non farlo neanche.)

(Suggerimento di Kat: puoi sempre chiamare il ristorante in anticipo se hai molte domande! Lo facevo perché stavo facendo WW e volevo pianificare la mia giornata.)

{correlato: cosa indossare a un pranzo degli ex studenti}

Una volta che il tuo cibo arriva…

Se stai andando in un ristorante di lusso e non hai familiarità con i pasti formali, dare una rapida occhiata a ambientazione tipica del luogo prima che tu vada. (Eccone uno da Emily Post.) Se mai non riesco a ricordare quale piatto di pane è mio, ricordo il trucco B e D: la tua mano sinistra può fare una B minuscola e la tua destra può fare una D (ma non farlo questo, sai, in cima al tavolo). Puoi anche pensare a “BMW” – “pane, pasto, acqua/vino”.

Metti il ​​tovagliolo in grembo non appena tutti si sono seduti … o non appena ti siedi. I consigli sull’etichetta differiscono su questo; per esempio, gli articoli di GQ e MyRecipes dicono di fare il primo, mentre The Boston Globe e The Spruce specificano il secondo. (Anche mettere il tovagliolo sulla sedia contro il tavolo quando si lascia brevemente il tavolo è un acceso dibattito tra esperti di etichetta…) Alla fine del pasto, il posto giusto dove lasciare il tovagliolo è a sinistra del piatto.

Quando il piatto di burro viene fatto passare intorno al tavolo (a destra, come con il cestino del pane), usa il coltello su quel piatto per mettere il burro sul piatto del pane, cioè, non imburrare il tuo pezzo di pane con il coltello da burro comune. Una volta che sei pronto per mangiare il tuo pane, per essere ultra corretto non dovresti imburrare tutto in una volta; invece, spezzettatene un pezzetto, imburratelo e mangiatelo.

{correlato: posso prendere gli avanzi del mio pranzo di lavoro?}

Aspetta che il cibo di tutti sia servito prima di iniziare a mangiare. Se l’ultima persona che aspetta il suo cibo dice di andare avanti e iniziare, è educato esitare una volta finché non ti esorta di nuovo.

Cerca di mangiare allo stesso ritmo come il resto della tua festa. Se ti capita di guardare in basso e ti è rimasta la maggior parte del tuo piatto mentre tutti gli altri hanno molto rimasto nel piatto, considera se hai monopolizzato la conversazione. (Naturalmente, se questo è un colloquio di lavoro, dovrai parlare molto!)

Non parlare di politica o religione. Se vuoi sentirti preparato, dai un’occhiata ai titoli di quella mattina e scegli una o due storie da avere “sul ponte” (non ultra controverso, ovviamente), e magari avere un paio di argomenti di lavoro pronti da discutere . (Se si tratta di un pranzo di intervista, dai un’occhiata ai migliori consigli di intervista dei lettori.)

{correlato: come affrontare i discorsi politici in ufficio}

Scegli con cura il tuo posto. Cerca di evitare di sederti dove rimarrai bloccato solo a parlare con una persona. Se c’è qualcuno al lavoro con cui volevi parlare, prova a sederti vicino a lui. Ecco una pratica infografica sulla scelta del posto ideale a un tavolo.

Limita l’utilizzo dello smartphone. Tieni il telefono in modalità silenziosa/vibrazione, non lasciarlo sul tavolo e non rispondere alle telefonate durante il pranzo. Se il pranzo non è un colloquio di lavoro e devi davvero tenere d’occhio le e-mail, fallo con discrezione e se devi rispondere a una chiamata urgente, allontanati dal tavolo e scusati quando torni.

Lettori, dite: quali sono i vostri migliori consigli per l’etichetta da pranzo di lavoro? Quali errori vedi commettere stagisti e collaboratori estivi, e quali errori hai fatto quando eri nuovo nel mondo del lavoro?

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI