Il futuro del commercio? Re-Commerce – Economics Opinion

0
71

Poiché gran parte del mondo industriale ha notato importanti modifiche in questi 12 mesi, senza dubbio probabilmente la più notevole è stata quella all'interno dell'area dell'e-commerce. Dagli ordini casalinghi, la pandemia sentita 'in tutto il mondo ha creato un cambiamento radicale in tutte le questioni – dal sociale, agli acquisti, alla sicurezza – ridefinendo i requisiti per ogni spazio di vendita al dettaglio. Così come è cambiato il commercio elettronico, anche il commercio elettronico è cambiato.

Che cos'è il re-commerce?

In breve, il re-commerce è rivendita ed è in forte espansione. Poiché generazioni di consumatori socialmente consapevoli si appoggiano sempre più alla consegna e alla riduzione della loro impronta di carbonio, il ricommercio offre loro una strada più rapida per contribuire a un futuro extra sostenibile. In un commercio che è stato rotondo perché a metà degli anni '90 su eBay, uno dei tanti principali rivenditori all'interno dell'area di re-commerce è The RealReal, che ha aperto il suo primo rivenditore di punta all'inizio di questi 12 mesi. Un altro è ThredUp, l'autoproclamato "il più grande rivenditore di articoli in linea e dell'usato". Le grandi opzioni di seconda mano superiori a 35.000 produttori su un sito Internet che mostra nuovi oggetti ad ogni aggiornamento del browser. A cosa equivale? Prospettive illimitate per, mentre parliamo, i consumatori coscienziosi e moderni. Poi c'è Hire the Runway, nato dalle "peggiori prospettive dei centri commerciali" che compravano vestiti di fascia alta solo per restituirli dopo un singolo utilizzo. Il loro manichino si concentra sul noleggio di abiti firmati e niknak per le persone che non hanno bisogno di spendere completamente i soldi per una cosa.

Tutti questi indicatori a livello delle tensioni del commercio e del ricommerce convenzionali sono diventati sempre più sfocati, aprendo la strada migliore a un mercato nuovo di zecca che continuerà a crescere; come quota di mercato spinta in gran parte dai millennial e dalla Gen Z, il suo valore attuale è di circa $ 24 miliardi, tuttavia si prevede che raggiungerà $ 51 miliardi entro il 2023.

Re-Commerce = Sostenibilità

Abbiamo condiviso le proiezioni di acquisto delle vacanze per il 2020 e si prevedeva che le vendite lorde online sarebbero aumentate vertiginosamente. Ora, all'indomani della stagione dei regali per le vacanze, entriamo nella stagione dei rendimenti delle vacanze. Sulla base della Nationwide Retail Federation, probabilmente verranno restituiti circa $ 101 miliardi di prezzi dei prodotti acquistati nel corso delle festività natalizie del 2020. Ciò equivale a molte alternative per i rivenditori per entrare nel mercato del re-commerce e scaricare i loro rendimenti in un mercato in crescita. Qual è il modo più semplice per provare questo? Collaborando con un esperto di re-commerce, come B-Inventory.

Attingere al mercato del ricommercio in forte espansione

I rivenditori possono entrare in questo mercato da 24 miliardi di dollari con B-Inventory. 9 dei 10 maggiori rivenditori statunitensi stanno attualmente utilizzando mercati di vendita pubblica online personali, di marca, per promuovere la loro merce restituita e in eccesso a un gruppo autorizzato di clienti aziendali. Questi mercati sono realizzati su misura, integrati e ridimensionati in base principalmente alle esigenze distintive del rivenditore. Se eseguiti correttamente, questi marketplace forniscono:

Sostenibilità

Bypassare la discarica. Esiste una forte base di acquirenti per quasi ogni prodotto, indipendentemente dalla situazione, dal modello o dal modello. Dai proprietari di case al dettaglio a basso costo ai venditori in linea ai punti vendita mamme, ai piccoli negozi di alimentari locali, avrai accesso diretto a un grande pool di acquirenti.

Punti salienti delle statistiche sulla sostenibilità di B-Inventory 2019:

Prezzi aumentati

Se eseguito correttamente, un B2B compensa la perdita sostanziale per le scorte di generi alimentari restituite o extra. Stabilendo una dinamica di vendita pubblica basata sul web in cui i clienti particolarmente concentrati competono per acquistare la tua merce, i prezzi aumentano

Velocità

Con una base di acquirenti più ampia composta da clienti idonei, è possibile trasferire le scorte come desiderato, indipendentemente dalla quantità, dal tempo di 12 mesi o dalla classe di prodotto.

Gestione dei canali

Con B-Inventory, la gestione che vede e acquista le tue scorte extra facendo pubblicità a un database di clienti del mercato secondario mirati e controllati. La pubblicità per gli utenti che si adattano garantisce che non ci sia confusione tra i canali principali (a-stock) o secondari (b-stock) e protegge il tuo modello

Automazione / efficacia

Automatizzando il tuo corso di liquidazione, migliorerai l'efficacia operativa del tuo programma di liquidazione. Nessun foglio di calcolo aggiuntivo. Nessun fax aggiuntivo. Nessuna negoziazione extra sul cellulare.

Vendita pubblica in linea Dynamic

Elevati concorrenti tramite aste significano prezzi più elevati; inoltre guida la velocità, crea un modo di urgenza e piacere. Le aste inoltre non implicano alcuna negoziazione offline: sarai in grado di estrarre la massima disponibilità a pagare dagli utenti e avere una conoscenza effettiva dei costi del mercato secondario.

Mentre finiamo il 2020 e entriamo in una nuova stagione di 12 mesi e resi, apprendiamo in più su come un mercato B2B basato sul web ti consente di entrare nel mercato del re-commerce scaricando il nostro Vacation Playbook.

Ottieni Playbook

La pubblicazione The Way forward for Commerce? Re-Commerce è apparso per primo su B-Inventory Options.