Le 10 migliori strategie creative per migliorare la ritenzione dei dipendenti

0
123

Assumere i dipendenti giusti richiede tempo e può essere costoso, sia in termini di costi di reclutamento, tempo impiegato per il colloquio e processo di inserimento e formazione. Per un’azienda è fondamentale concentrarsi sul trattenere i dipendenti per garantire che la conoscenza preziosa rimanga all’interno dell’organizzazione e che valga la pena investire nelle persone giuste.
Quando il fatturato è elevato in un’azienda, può avere un impatto negativo sulla cultura, il che a sua volta significa che l’attrazione dei migliori talenti è compromessa. In questo articolo esploriamo diversi modi per aiutare a costruire una strategia di fidelizzazione dei dipendenti di successo.

Perché preoccuparsi della fidelizzazione dei dipendenti?

In un mondo sempre più competitivo, i migliori talenti sono molto richiesti. Concentrarsi su come aumentare la fidelizzazione dei dipendenti consentirà alla tua azienda di mantenere dipendenti motivati ​​e di alto livello. Questi dipendenti aggiungeranno valore all’azienda non solo in termini di produttività, ma anche in termini di miglioramento della cultura aziendale, supportando la crescita e il successo a lungo termine.

Come coinvolgere e motivare i dipendenti

Di seguito esploriamo un elenco di modi creativi per aiutare la tua azienda ad attrarre i migliori talenti e garantire che tali assunzioni rimangano con te a lungo termine.

Assumi le persone giuste

Fin dall’inizio, se non stai assumendo le persone giuste con le competenze e la cultura pertinenti per adattarsi alla tua organizzazione, ci sono meno probabilità che rimangano a lungo termine. Garantendo che il tuo processo di reclutamento sia completo e tu stia descrivendo accuratamente il ruolo ei valori dell’azienda, assicurerai che le persone che porti a bordo siano le più adatte.
Quando si utilizza un’agenzia di reclutamento per assisterti con un’assunzione, più informazioni puoi fornire loro, meglio conosceranno la tua attività, il che aumenterà l’idoneità dei candidati a cui sono in grado di presentarti. In definitiva, sono i tuoi rappresentanti sul mercato e vuoi che la tua attività sia rappresentata nel modo più attraente (e accurato!).
Può anche essere chiaro durante la revisione di un CV se il candidato specifico è il tipo di persona che si impegna in ruoli, o se si è trasferito più regolarmente suggerendo che potrebbe fare lo stesso quando lo assumi. Ponendo domande mirate sui piani a lungo termine, ti consentirà anche di accertare se il candidato è probabile che si impegni a lungo termine per la tua attività o meno.

2. Offrire stipendi competitivi

Le persone vogliono essere ricompensate equamente per il lavoro che svolgono. È normale che quando un candidato si sposta da un’azienda all’altra, possa ottenere un aumento di stipendio e questo può essere il loro principale incentivo a fare una mossa. Tuttavia, vale la pena calcolare i costi necessari per sostituire quel candidato internamente; sia monetario che il tempo investito per sostituirli. Spesso queste spese supereranno i costi di offrire un piccolo aumento di stipendio o bonus, che manterrebbe il dipendente felice e aumenterebbe la fidelizzazione interna.

3. Avere una strategia di onboarding approfondita

Dopo aver dedicato del tempo a reperire, intervistare e assicurarsi il candidato prescelto, la fase successiva importante è inserirli in modo efficace nel business. L’inizio del mandato di un nuovo dipendente in un’azienda può spesso essere il più inquietante e volatile e quindi iniziare con il piede giusto può essere la chiave per restare a lungo termine. Avere un processo chiaro in atto aiuterà a gestire le aspettative dei dipendenti e garantire che nulla venga perso, in modo che abbiano tutti gli strumenti per iniziare il loro nuovo ruolo ed essere il più produttivo possibile.
Un esempio di questo è dare ai nuovi principianti un amico quando entrano a far parte dell’azienda, qualcuno che sarà il loro punto di contatto per le domande e sarà la persona che li assisterà per integrarli nell’attività.
Consigliamo inoltre di avere un manuale dettagliato per i dipendenti con tutte le informazioni di cui si potrebbe aver bisogno. Questo può essere inviato a un nuovo dipendente prima della data di inizio per consentire loro di avere il tempo di leggerlo e fare i conti con nuove politiche e procedure.

4. Concentrati sulla progressione

I candidati ambiziosi vorranno sentire che stanno crescendo e sviluppandosi all’interno di un’azienda e i datori di lavoro dovrebbero essere desiderosi di sostenere questo. Ciò può essere ottenuto mediante valutazioni trimestrali o semestrali e fornendo un elenco chiaro di obiettivi da raggiungere per ciascun dipendente. Questi obiettivi daranno al dipendente qualcosa su cui lavorare, ma aiuteranno anche a chiarire se un aumento di stipendio o un bonus è meritato. Mantenere i dipendenti concentrati e impegnati dovrebbe aiutare ad aumentare la loro produzione e, riconoscendo i risultati delle persone, dovrebbe farli sentire apprezzati e quindi ridurre il turnover del personale.

5. Avere una comunicazione chiara

Stabilire una comunicazione aperta all’interno di un’azienda aiuterà a promuovere un senso di comunità e permetterà ai dipendenti di sentirsi apprezzati. Condividendo gli obiettivi aziendali e consentendo ai dipendenti di far sentire il loro contributo, il personale dovrebbe sentirsi rispettato.
Un esempio di come questo può essere ottenuto è attraverso una intranet condivisa o newsletter interne regolari dell’azienda. A seconda delle dimensioni dell’organizzazione, metodi diversi possono essere più appropriati, ma ciò contribuirà a mantenere i dipendenti aggiornati su ciò che sta accadendo e consentirà al senior management di gestire ciò che viene comunicato in modo efficace.

6. Offrire formazione

Offrire formazione ai dipendenti andrà a vantaggio di un’organizzazione in diversi modi. Non solo aiuterà a migliorare le competenze del tuo personale, fornendo loro preziose competenze che possono applicare al loro ruolo quotidiano, ma aiuterà anche i dipendenti a sentirsi coinvolti e stimolati.

7. Crea la giusta cultura

La cultura aziendale che crei dovrebbe essere appropriata al tipo di candidato che desideri attrarre, per garantire che l’ambiente di lavoro sia attraente per loro e in cui prospereranno. Ciò aiuterà i dipendenti a sentirsi in contatto con l’attività e a promuovere un senso di appartenenza.

8. Avere un generoso pacchetto di vantaggi

Guardare i dati demografici dei tuoi dipendenti può aiutare a chiarire i vantaggi che sono più attraenti per loro. È un pacchetto sanitario e pensionistico migliore o è abbonamento a una palestra ed eventi sociali? I vantaggi non devono essere costosi, ma faranno sentire tutti coinvolti un dipendente e un prezioso membro del team.

9. Impara dai colloqui di uscita

Quando una persona lascia un’attività, è l’occasione perfetta per ottenere informazioni preziose sotto forma di un colloquio di uscita. In particolare, se c’è fiducia e comunicazione aperta, questa dovrebbe essere un’opportunità per il datore di lavoro di avere una conversazione onesta e acquisire la comprensione di quali sono le loro motivazioni per lasciare. Questo dovrebbe essere uno strumento di apprendimento per aiutarti a migliorare la fidelizzazione dei dipendenti in futuro.

10. Fornire un lavoro flessibile

Rafforzare la lealtà dei dipendenti fornendo un’etica flessibile avrà un impatto positivo sulla cultura dell’ufficio e sul turnover del personale. La tecnologia moderna significa che il lavoro a distanza è ora molto più realizzabile che mai e il lavoro flessibile può alleviare la pressione associata alla salute mentale e aiutare ad affrontare lo stress promuovendo una forza lavoro più felice, leale ed equilibrata. Ciò dovrebbe quindi portare a una maggiore innovazione e produzione all’interno dell’azienda e consentirà anche una forza lavoro più diversificata.

fotografato da fauxels a partire dal Pexels