mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home Economia e lavoro Mamme in ufficio nel 2021 - Corporette.com

Mamme in ufficio nel 2021 – Corporette.com

Sono anni che non parliamo di come evitare di diventare una mamma d’ufficio e il New York Times ha appena pubblicato un articolo interessante proprio su quell’argomento, quindi ho pensato che ne avremmo discusso.

Alcune domande fondamentali da considerare all’inizio:

  • Ti è mai stato “volontario” dal tuo capo (a cui è stato chiesto di fare volontariato in un modo a cui non potevi davvero dire di no) di svolgere un lavoro al di fuori dello stretto ambito del tuo lavoro, come pianificare una festa o un pranzo? Ritieni che sia stato un lavoro promuovibile o che abbia aiutato in altro modo il tuo status in azienda o azienda?
  • Se volessi aumentare la tua visibilità o la probabilità di una promozione, per quale tipo di lavoro extra ti offriresti volontario?
  • Se pensi che la cultura del tuo ufficio dipenda fortemente da cose come feste, pranzi, feste di compleanno, opportunità di “legame” o “mentoring”, cosa sta facendo la tua azienda o azienda per distribuire quel lavoro in modo equo (ad esempio, assumere qualcuno con quei compiti nella loro descrizione del lavoro, pagando un extra per il lavoro invisibile, o inventando un sistema di distribuzione per i compiti)? (Come sta andando la tua cultura d’ufficio con l’ascesa del lavoro a distanza?)
  • Se la foto d’archivio sopra (persone che festeggiano in una sala conferenze dell’ufficio) fosse il TUO posto di lavoro, chi avrebbe comprato lo champagne? Ha portato gli occhiali in camera? Riservato la sala conferenze? Ha aiutato il gruppo a scegliere un orario? Hai ordinato altri snack da mangiare? Hai liberato la stanza se un altro gruppo ne avesse avuto bisogno subito dopo?

Per rivedere: le discussioni sulla “mamma d’ufficio” derivano da un crescente riconoscimento del fatto che le donne ottengono molto più lavoro invisibile che, in genere, non è un lavoro promuovibile. Il NYT ha iniziato il suo articolo esaminando un recente editoriale di un CEO donna che temeva che l’ascesa del lavoro a distanza sarebbe stata la morte della cultura dell’ufficio:

“Stimo che circa il 20 percento di ogni lavoro d’ufficio sia al di fuori delle proprie responsabilità fondamentali – ‘extra’”, Cathy Merrill, l’amministratore delegato, ha dichiarato al Washington Post. “Si tratta di aiutare un collega, fare da mentore a più giovani, festeggiare il compleanno di qualcuno, cose che guidano la cultura dell’ufficio”. La signora Merrill ha quindi affermato che le persone che hanno lavorato in remoto potrebbero essere retrocesse a semplici appaltatori per non aver partecipato a questo “extra” del 20%.

Chi tende a essere questo collante da ufficio, che tiene insieme la cultura del posto di lavoro con la cura? Secondo decenni di ricerche accademiche, sono le donne. Sebbene le donne costituiscano circa la metà dei lavoratori professionali e manageriali, è più probabile che si offrano volontarie per quelli che sono colloquialmente noti come compiti di “mamma d’ufficio”, come pianificare feste, svolgere le faccende domestiche d’ufficio o risolvere un conflitto d’ufficio (tutto ciò, va notato , si può fare a distanza).

Hmmn, aiutando i colleghi e facendo da mentore a più giovani… Questo è emerso di recente in un’altra discussione che abbiamo avuto di recente, anche se l’argomento principale dell’autore era che questo lavoro ha portato direttamente a cose di leadership, e le madri che lavorano erano oberate di lavoro e perdevano tutto di esso. (Il consenso generale tra i lettori qui e su CorporetteMoms era che si trattava di un articolo/take spazzatura e che l’autore era selvaggiamente fuori dal mondo.)

Abbiamo anche discusso in precedenza di “compiti di pulizia dell’ufficio” in questo contesto, sia che ci venga chiesto di prendere appunti ad ogni singola riunione, pianificare feste o pranzi o svolgere attività simili.

Il New York Times ha proseguito osservando che:

La dott.ssa Babcock studia il divario di genere in questi tipi di obblighi, che lei definisce compiti “non promossi”, perché di solito non si riflettono nelle valutazioni delle prestazioni. Poiché alcuni lavoratori a distanza potrebbero tornare negli uffici nei prossimi mesi, ha affermato, ci sono alcuni approcci che i datori di lavoro possono adottare per rendere questo lavoro più equo: ridurlo in modo significativo, distribuirlo consapevolmente in modo uniforme tra tutti i dipendenti o renderlo parte del la descrizione del lavoro di una persona e cambiarla da un’attività non promuovibile in una promuovibile.

Per i miei $ 0,02, anche se in passato mi sono identificata come una “mamma d’ufficio”, molto di questo era più il modo in cui mi presentavo. (“Ho sicuramente un nuovo cerotto e Advil con me in ogni momento!”) Anche se mi è stato sicuramente “voluto” fare un po’ di lavoro, molto di questo è venuto da individui nell’azienda e non da qualche signore supremo aziendale.

Se un superiore con cui lavori – diciamo un partner molto importante – dice che è un’ottima idea organizzare un pranzo o una cena con gli associati estivi, e potresti aiutarci, in un certo senso cogli l’occasione perché otterrai da inserire nella cerchia ristretta dei VIP. (E certo, c’è una paura inespressa che dire di no a un compito del genere in genere significhi probabilmente non molto più lavoro con quel partner e forse una vaga reputazione di “non essere un giocatore di squadra”.)

D’altro canto, a volte svolgi il lavoro per amicizia o collegialità, senza aspettarti che aumenti la tua carriera.

Ma non è quasi mai come una scena di una sitcom in cui, diciamo, il capo Michael continua ad appoggiarsi a Pam e Angela per fare il suo lavoro e pianificare uscite divertenti, e Pam e Angela si risentono e alzano gli occhi al cielo e lo sopportano. (In realtà non penso che fosse un episodio di The Office; Sto solo suggerendo come avrebbe potuto apparire in una sitcom – che è una situazione più chiara quando il tuo capo ti tratta come il suo assistente personale, per esempio.)

Man mano che sono invecchiato, più consapevole e diffidente nei confronti di concetti come lavoro invisibile e incompetenza armata (di cui stiamo parlando oggi a CorporetteMoms!), riconosco come questi problemi possano essere sociali e sistemici… ma anche così localizzati che è difficile per fissare il problema. Inoltre, l’amicizia e la collegialità sono cose buone, giusto? Tutti alzano gli occhi al cielo alle discussioni sull’indurire se stessi per essere “la stronza negli affari” come un cattivo di una trama cinematografica degli anni ’80. A meno che non si ritorni davvero all’idea sposata da quel libro d’affari per donne preferito dai lettori, Nice Girls Still Don’t Get the Corner Office (link di affiliazione)?

Non lo so, lettori, cosa ne pensate: quanto grande sia il problema per le donne nel 2021? Ci sono parti della cultura del tuo ufficio che “accadono semplicemente” senza che facciano parte del portfolio di lavoro di qualcuno? Cosa consiglieresti di fare a una donna più giovane per quanto riguarda l’essere una mamma d’ufficio – dove tracceresti la linea nella sabbia?

Foto d’archivio tramite Deposit Photos / gstockstudio.

Questo post contiene link di affiliazione e Corporette® può guadagnare commissioni per gli acquisti effettuati tramite i link in questo post. Per maggiori dettagli vedi qui. Grazie mille per il vostro sostegno!

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI