Rivenditori di generi alimentari e sostenibilità – Opinione di economia

0
72

Mentre procediamo nel pieno svolgimento della stagione delle vacanze, molte domande sorgono nell'aria relative alle celebrazioni. Abbiamo rivestito quello che sembrerà il Black Friday in termini di vendite lorde e il più ampio panorama della vendita al dettaglio, ma che dire della vendita al dettaglio di generi alimentari? Mentre la pandemia COVID-19 ha lanciato nuove sfide all'interno dei rivenditori di generi alimentari, esiste una situazione preesistente su questo pianeta dei pasti: i rifiuti.

Rifiuti di vendita al dettaglio di generi alimentari

In termini di spreco di cibo, quanto c'è, precisamente? In effetti, la quantità potrebbe essere abbastanza sbalorditiva. Solo negli Stati Uniti, circa il 30-40% di tutta la produzione di pasti va sprecato. Si tratta di circa 133 miliardi di chili di pasti che non vengono acquistati o consumati; pasti sprecati è la classe più grande nelle discariche comunali. Cosa c'è di più, circa la metà dei prodotti che vengono buttati resta da mangiare. Inoltre, questi sono semplicemente i numeri dietro i pasti stessi, senza tenere conto del lavoro e dei beni utilizzati per la produzione dei pasti. Per i rivenditori di generi alimentari, questo non è solo costoso per la loro linea di fondo, ma dannoso per la loro fama di modello.

Mentre le statistiche sullo spreco di cibo sono abbastanza sorprendenti, questo non è l'unico fattore che va alla discarica. La merce simile ai pasti stabili prima della data di scadenza, la merce magnifica e i gadget in eccesso potrebbero essere salvati dalla discarica con la risoluzione corretta, poiché potrebbe non esserci nulla di fallace con loro.

Dedizione dei rivenditori di generi alimentari alla riduzione dei rifiuti

Poiché i rifiuti alimentari al dettaglio continuano a svilupparsi, ci sono una serie di sforzi con l'obiettivo di ridurre i rifiuti alimentari. Uno è il Successful on Lowering Meals Waste Initiative, una partnership a tre vie tra la US Division of Agriculture (USDA), la US Environmental Safety Company (EPA) e la US Meals and Drug Administration (FDA): "Per mezzo dell'iniziativa , le aziende affermano la loro dedizione condivisa per ridurre la perdita e lo spreco di pasti. Inoltre rispettano il movimento coordinato per sfruttare le risorse delle autorità per ridurre la perdita e lo spreco di pasti, insieme al movimento per insegnare alle persone gli impatti e l'importanza della riduzione della perdita e dello spreco di pasti ".

Un altro è l'iniziativa 10x20x30, lanciata al summit annuale 2019 di Champion 12.3 sulla perdita di pasti e sui rifiuti a New York. L'obiettivo del movimento è che 10 dei più grandi rivenditori e fornitori di pasti al mondo interagiscano con almeno 20 fornitori ciascuno per ridurre la perdita e lo spreco di pasti della metà entro il 2030. È progettato per ridurre gli sprechi di generi alimentari e pasti non solo da negozi stessi, tuttavia, in ogni fase della catena di fornitura. A settembre di quest'anno, 200 dei principali fornitori di questi dettaglianti si erano dedicati al movimento, per un totale di illustrazioni provenienti da oltre 80 nazioni. L'iniziativa è spinta dal metodo "Goal-Measure-Act":

  • Stabilire l'obiettivo di ridurre del 50% la perdita e lo spreco di pasti nelle proprie attività
  • Misurare e pubblicare le loro perdite di pasti e gli inventari dei rifiuti
  • Fai in modo di ridimensionare i loro rifiuti

La sostenibilità in liquidazione

Poiché le aspettative internazionali di sostenibilità stabiliscono nuovi requisiti in tutto il mondo, i rivenditori di tutto il mondo si stanno impegnando a diventare estremamente piacevoli dal punto di vista ambientale. Poiché l'idea di non inserire discariche continua a svilupparsi, dovrebbero prendere in considerazione le strade che faranno leva per ridurre – e persino fermare – gli sprechi di generi alimentari. I droghieri vogliono una risposta per promuovere gadget in eccesso che non saranno vendibili nei negozi che superano i loro metodi omnicanale. Quindi, come possono contribuire alla dedizione compensando la perdita? Collaborando con B-Inventory.

In che modo B-Inventory può assistere i rivenditori di generi alimentari?

Offriamo ai rivenditori un mercato online personale per la vendita al pubblico della merce restituita e in eccesso a una comunità mondiale di clienti aziendali controllati situati in oltre 130 nazioni. È per questo che 9 dei 10 maggiori rivenditori statunitensi al momento stanno utilizzando la nostra risoluzione per scaricare le loro scorte extra, indipendentemente dal tipo di prodotto. La nostra tecnica di vendita pubblica sfrutta il seguente:

Sostenibilità

Bypassare la discarica. Esiste una forte base di acquirenti per quasi ogni prodotto, indipendentemente dalla situazione, dal modello o dal modello. Dai proprietari di case al dettaglio a basso costo ai venditori in linea ai punti vendita mamme, ai piccoli negozi di alimentari locali, avrai accesso diretto a un grande pool di acquirenti.

Punti salienti delle statistiche sulla sostenibilità di B-Inventory 2019:

Prezzi più alti

Se eseguito correttamente, un B2B compensa la perdita sostanziale per le scorte di generi alimentari restituite o extra. Organizzando una dinamica di vendita pubblica su Internet in cui i clienti particolarmente concentrati competono per acquistare la tua merce, i prezzi aumentano.

Velocità

Con una base di acquirenti più ampia composta dagli avventori appropriati, sarai in grado di trasferire le scorte come desideri, indipendentemente dalla quantità, dall'ora dell'anno o dalla classe di prodotto.

Automazione / efficacia

Automatizzando il tuo corso di liquidazione, migliorerai l'efficacia operativa del tuo programma di liquidazione. Nessun foglio di calcolo aggiuntivo. Nessun fax aggiuntivo. Nessuna negoziazione extra sul cellulare.

Vendita pubblica in linea Dynamic

Elevati concorrenti tramite aste significano prezzi più elevati; inoltre guida la velocità, crea un modo di urgenza e piacere. Le aste inoltre non implicano alcuna negoziazione offline: sarai in grado di estrarre la massima disponibilità a pagare degli utenti e avere informazioni effettive sui costi del mercato secondario.

Per scoprire come B-Inventory può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di sostenibilità attingendo a una possibilità di liquidazione sostenibile, richiedi una demo.

Richiedi demo

La pubblicazione Grocery Retailers and Sustainability è apparsa per la prima volta su B-Inventory Options.