domenica, Ottobre 24, 2021
Home Lifestyle Animali Dimensioni e caratteristiche di Otterhound

Dimensioni e caratteristiche di Otterhound

Si ritiene che tra gli antenati del Otterhound ci fossero cani francesi insieme a quelli nativi inglesi.

È un tipo gentile con un caratteristico latrato forte che emette se necessario se riferisce di aver trovato una preda, anche se oggi il suo scopo principale come cacciatore di lontre non viene più utilizzato. La razza ha un eccellente senso dell'olfatto. Quando insegue una lontra, il suo segno sul terreno è chiamato "trascinamento" e sull'acqua un "lavaggio". Un levriero può seguire il "trascinamento" per un massimo di dodici ore e il "lavaggio" per un massimo di cinque ore. Oltre al suo mantello idrorepellente, ha anche le zampe palmate.

LA VISTA GENERALE

Grandi, gambe dritte e robuste, con i capelli rigidi, una testa maestosa, un corpo forte e movimenti ampi e a ritmo sostenuto. Il doppio mantello rigido e le grandi zampe sono molto consistenti. Movimento Libero.

PROPORZIONI IMPORTANTI

La distanza dalla punta del naso al piede è leggermente inferiore a quella dal piede al tubercolo occipitale.

COMPORTAMENTO E CARATTERE

Di buon carattere ed equilibrato. I segni di aggressività o nervosismo dovrebbero essere severamente puniti.

TESTA

Pulito, molto imponente, profondo piuttosto che ampio, espressione aperta e bonaria. L'intera testa, tranne il naso, è ben ricoperta di peli rigidi, che terminano con piccoli baffi e barba.

PARTE DEL CRANIO

Cranio: splendidamente bombato, non ruvido o eccessivamente sviluppato, che sale dal piede alla piccola cresta del tubercolo occipitale. Nessuna traccia di cipiglio o prominenza sulla fronte.

Stop: netto, anche se non eccessivo.

VISO

Tartufo: di buona larghezza, con narici larghe.

Muso: forte, profondo.

Labbra: labbra e muso grandi, ma non eccessivamente sviluppati.

Mascelle e denti: mascelle forti, grandi; impostare correttamente i denti con una buona, corretta chiusura a forbice, cioè i denti superiori incontrano strettamente i denti inferiori e sono eretti nella mascella.

Zigomi: arcate guance pulite.

Occhi: intelligenti, moderatamente piantati in profondità; terza palpebra solo leggermente visibile. Il colore degli occhi e il pigmento della palpebra variano a seconda del colore del mantello (i cani con motivi blu possono avere gli occhi nocciola). Gli occhi gialli sono indesiderabili.

Orecchie: un tratto di razza unico. Lungo, floscio, fissato all'altezza degli occhi; quando sono appiattite raggiungono facilmente il naso, con lembi caratteristici. Gli arti anteriori si piegano o si avvolgono verso l'interno, cadendo in belle pieghe, un tratto caratteristico da non perdere. Ben ricoperto e incorniciato con lana.

COLLO

Lungo, potente, passa gradualmente a spalle asciutte e ben inclinate. È accettabile una leggera sospensione.

CORPO

Molto forte.

Linea superiore: diritta.

Dorso: ampio.

Lombare: corto e forte.

Torace: profondo con gabbia toracica ovale ben arcuata, buona, profonda; non troppo largo né troppo stretto. Le costole si estendono bene all'indietro, lasciando molto spazio per cuore e polmoni; non troppo largo e non troppo stretto.

CODA

Posato in alto, portato in alto durante il movimento o quando il cane è vigile, mai disteso e può penzolare a riposo. Spesso alla base, si assottiglia verso la fine; l'ultima vertebra raggiunge l'articolazione del salto, mantenuta diritta o con una leggera curva. Il pelo sul lato inferiore della coda è più lungo e più abbondante che sulla parte superiore.

LINEE

ARTI ANTERIORI

Spalle: pulite e ben inclinate.

Avambracci: di ossatura robusta, dritti dai gomiti a terra.

Piedi: forti e leggermente obliqui.

Arti anteriori: grandi, arrotondate, con dita ben arcuate, con cuscinetti spessi, non rivolti verso l'interno o verso l'esterno. Compatto, ma capace di distendersi; zampa posteriore solo leggermente più piccola di quella anteriore. La fettuccia dovrebbe essere ovvia.

ARTI POSTERIORI

Aspetto generale: molto forte; con buona muscolatura se visti da qualsiasi angolazione, una posizione non troppo ampia e non troppo stretta. Angolazioni di articolazione moderate dei quarti posteriori. In una posizione naturale, le zampe posteriori sono perpendicolari al suolo dai quarti posteriori.

Coscia: molto muscolosa.

Stinco: molto muscoloso.

Articolazione posteriore: bassa rispetto al suolo, non rivolta verso l'interno o verso l'esterno.

Zampa posteriore: solo leggermente inferiore alla zampa anteriore. Dita grandi, arrotondate, ben curve con cuscinetti spessi, non rivolte verso l'interno o verso l'esterno. Compatto, ma capace di distendersi; zampa posteriore solo leggermente più piccola di quella anteriore. La fettuccia dovrebbe essere ovvia.

MOVIMENTI E ANDATURA

Un passo molto sciolto e trascinante che si trasforma istantaneamente in un passo sciolto, molto lungo, trotto deciso e attivo. Il galoppo del Otterhound è regolare, con un'andatura eccezionalmente lunga.

LANA

STRUTTURA

Lunghezza 4-8 cm, spessa, ruvida, rigida e idrorepellente, ma non a pelo duro; sembra essere attorcigliato. Il mantello più morbido sulla testa e sulla parte inferiore delle gambe è normale. Il sottopelo è pronunciato e potrebbe esserci un leggero grasso sul pelo e sul sottopelo che lo ricoprono. Non tagliato per lo spettacolo. Deve essere mostrato nel suo stato naturale.

COLORE

Sono ammessi tutti i colori riconosciuti per i segugi: monocromatico, grizzle, sabbia, rosso, grano, blu; ci possono essere lievi macchie bianche sulla testa, sul petto, sulle gambe e sulla punta della coda. I segugi bianchi possono avere un leggero segno screziato di limone, blu o tasso. Nero focato, blu focato, nero focato, marrone focato, marrone focato e bianco focato sono comuni.

Colori non ammessi: marrone con bianco, cani con un corpo bianco e nero e rosso-marrone con macchie chiaramente separate. Il pigmento deve essere in armonia, anche se non deve corrispondere al colore del mantello; Ad esempio, i cani papali possono avere un naso marrone e contorni delle palpebre. È consentito un naso leggermente non verniciato.

TAGLIA

Altezza al garrese: ca. 69 cm per i maschi; ca. 61 cm per le femmine.

DEFINIZIONI

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata un difetto e penalizzata in proporzione alla deviazione e ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane.

73

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI