giovedì, Agosto 11, 2022
HomeLifestyleAnimaliGruppi sanguigni del cane

Gruppi sanguigni del cane

I cani hanno gruppi sanguigni ed è importante per te conoscere il gruppo sanguigno del tuo cucciolo? Sebbene il sangue di un donatore offra un aiuto salvavita, oggi sappiamo che il sangue di un donatore può trasportare parassiti o virus. Inoltre, tutto il sangue canino non è uguale: proprio come le persone, gli animali domestici hanno gruppi sanguigni diversi e queste differenze sono ereditate. Dare sangue incompatibile può avere conseguenze pericolose per la vita.

Quali sono i gruppi sanguigni

I gruppi sanguigni e i tipi variano e le differenze vengono ereditate. Gli antigeni sulla superficie dei globuli definiscono un gruppo sanguigno. Gli antigeni sono sostanze che stimolano il sistema immunitario del corpo.

Quando un cane ha quegli antigeni specifici sui suoi globuli rossi, si dice che sia positivo per quel particolare gruppo. Se i globuli rossi non hanno un determinato antigene, l’animale è negativo per quel gruppo sanguigno. Questo è importante, perché quando un cucciolo è ferito o malato, può essere necessaria una trasfusione con sangue intero o componenti del sangue per salvare la vita dell’animale. Dare il tipo sbagliato di sangue può avere conseguenze disastrose.

Reazioni trasfusionali

Le persone (e i gatti) hanno anticorpi molto forti contro il tipo sbagliato di sangue. Il nostro sistema immunitario riconosce il sangue non compatibile come estraneo e attacca e distrugge il sangue come se fosse un virus o un batterio. Quando una persona riceve una trasfusione di sangue e viene somministrato il sangue sbagliato, questa reazione trasfusionale può uccidere rapidamente l’individuo.

I segni, tuttavia, non sono specifici e possono variare da sottili a gravi. Per ridurre al minimo il rischio di reazioni trasfusionali, il personale veterinario raccomanderà il test prima di somministrare una trasfusione e controllerà attentamente i cani durante la somministrazione delle trasfusioni. I segni di una reazione includono un cambiamento nel battito cardiaco, difficoltà respiratorie, collasso, sbavando, tremori, convulsioni, debolezza, vomito e febbre. Fortunatamente, le reazioni gravi sono rare nei cani.

Prime trasfusioni

I cani hanno raramente anticorpi naturali come fanno le persone e i gatti. Il sistema immunitario del cane non sembra riconoscere immediatamente il sangue incompatibile, ma deve essere prima esposto al sangue incompatibile prima di costruire anticorpi contro di esso. Per questo motivo, la maggior parte dei cani può ricevere per la prima volta una trasfusione da qualsiasi altro gruppo sanguigno. Dopodiché, tuttavia, il sistema immunitario è “preparato” a riconoscere il sangue estraneo e se viene somministrato di nuovo, può verificarsi una reazione trasfusionale pericolosa per la vita.

Molte volte, la prima trasfusione di un cane avviene in circostanze di emergenza per salvare la vita del cane. Se non è mai stato trasfuso prima, è probabile che non avrà alcuna reazione avversa al sangue, anche se è incompatibile. È consigliabile, quando possibile, e sempre dopo che il cucciolo è stato precedentemente trasfuso, identificare il gruppo sanguigno del cane in modo da evitare la sensibilizzazione del sangue del cane e/o una possibile reazione pericolosa per la vita.

Gruppi sanguigni e razze canine

Troverai diversi numeri di gruppi sanguigni di cane elencati; sono stati identificati fino a 13 sistemi di gruppo, ma sei sono più comunemente riconosciuti. I cani possono essere classificati come positivi o negativi per ciascun DEA (antigene eritrocitario del cane). Un eritrocita è un globulo rosso.

I gruppi sanguigni canini più comunemente riconosciuti sono DEA-1.1, DEA-1.2, DEA-3, DEA-4, DEA-5 e DEA-7.

Alcuni gruppi sanguigni causano reazioni più pericolose di altri e il gruppo DEA-1.1 è il peggiore trasgressore. I cani negativi per DEA 1.1 e altri gruppi sanguigni sono considerati “donatori universali” in grado di donare a qualsiasi altro cane del gruppo sanguigno. DEA 1.1 negativo è nella minoranza dei cani.

La maggior parte dei cani è positiva alla DEA 1.1 e può donare il sangue in sicurezza solo ad altri DEA 1.1. cani positivi. Una trasfusione incompatibile può provocare sia l’aggregazione che la distruzione dei globuli rossi. Di solito, la reazione è immediata, ma può essere ritardata fino a quattro giorni.

Alcune razze hanno una predisposizione ad essere DEA 1.1 positivi o negativi. Nella colonna negativa, le razze che potrebbero essere DEA 1.1 negative includono levrieri, boxer, levrieri irlandesi, pastori tedeschi, doberman e pitbull. Le razze più comunemente DEA 1.1 positive sono golden retriever e labrador. Se il tuo cucciolo è di una di queste razze, sarebbe una buona idea avere il gruppo sanguigno della tua meraviglia pelosa.

Banche del sangue e cani

La medicina trasfusionale ha fatto passi da gigante negli ultimi dieci anni, poiché cani e gatti spesso richiedono una trasfusione come parte del loro trattamento. Nel 1989, una delle prime banche del sangue per animali domestici è stata lanciata dall’Angell Memorial Animal Hospital di Boston. Oggi, un’unità standard di sangue intero canino è 500 cc, o quasi 17 once, mentre i globuli rossi concentrati e le unità plasmatiche sono più piccoli. Le dimensioni e il grado di malattia di un animale domestico determinano il tipo e la quantità di emoderivati ​​necessari. Sono attualmente disponibili numerosi programmi di donazione di sangue gestiti da ospedali universitari veterinari, nonché da enti commerciali privati.

Alcuni programmi di donazione di sangue arruolano cani da compagnia, in base a diversi criteri tra cui salute, peso ed età. Altre strutture potrebbero già avere colonie di cani (i levrieri sono comuni perché la maggior parte è negativa per DEA1.1, ma sono positivi per DEA 3) che ricevono molte attenzioni e prelibatezze per la loro partecipazione e in seguito potrebbero essere adottati.

I veterinari ora hanno schede di digitazione canina e felina facili da usare per lo screening dei gruppi sanguigni più problematici nei loro uffici. Anche il cross-matching può essere eseguito facilmente e, sebbene non determini il tipo, dirà se è probabile che si verifichi una reazione trasfusionale.

Come trattare l’anemia nei cani

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI