martedì, Maggio 24, 2022
HomeLifestyleAnimaliTosse del canile nei cuccioli

Tosse del canile nei cuccioli

Tosse del canile è un comune e altamente contagioso condizione che colpisce cuccioli e cani adulti. Causata da batteri o virus, la malattia provoca infiammazione della trachea e dei bronchi del cane (i tubi che portano ai polmoni). Tutti i cani sono suscettibili, ma la malattia è più comune nei cani esposti a condizioni di affollamento, come quelli che si trovano nei canili, negli asili nido per cani, nei rifugi per animali, nelle esposizioni canine, nei cattivi allevatori o in altre condizioni stressanti.

Che cos’è la tosse del canile?

La tosse del canile, nota anche come complesso di malattie respiratorie infettive canine o tracheobronchite infettiva canina, è una malattia contagiosa che provoca l’infiammazione della trachea e dei bronchi del cane, i tubi che portano ai polmoni.

Gli agenti batterici o virali infettivi danneggiano le ciglia (minuscole proiezioni simili a peli) all’interno delle vie aeree di un cane infetto, provocando la tosse. Le ciglia normalmente proteggono le vie respiratorie eliminando sostanze irritanti come polvere, batteri e altri microrganismi con movimenti ondulatori. Quando sono danneggiati, il meccanismo protettivo si rompe, aumentando le possibilità che si sviluppino una o più infezioni.

La tosse del canile ha preso il nome da una delle fonti più probabili di trasmissione della malattia: canili affollati.

I sintomi della tosse del canile nei cuccioli

La maggior parte dei casi di tosse del canile causa una malattia lieve, con sintomi che tendono ad essere più aggravanti per i proprietari che pericolosi per il cucciolo. Tuttavia, se non trattata, la tosse del canile può trasformarsi in polmonite pericolosa per la vita.

La tosse del canile provoca l’infiammazione della trachea e dei bronchi del cucciolo, provocando una tosse rivelatrice che spesso suona come un clacson acuto. La tosse può essere provocata dall’eccitazione, dal bere o da una leggera pressione applicata alla base della gola del cucciolo. Anche tirare il guinzaglio può provocare tosse. Secrezione nasale o oculare, febbre e perdita di appetito sono sintomi meno comuni e hanno maggiori probabilità di comparire se la malattia progredisce, non trattata.

I sintomi di un’infezione da tosse del canile di solito si sviluppano tra due e 10 giorni dopo l’esposizione, che è un altro buon motivo per mettere in quarantena i nuovi cuccioli.

L’abete rosso / Bailey Mariner

Cause della tosse del canile

La tosse del canile è una condizione che può essere causata da uno o da una combinazione di diversi agenti infettivi, tra cui:

  • Bordetella bronchiseptica e batteri Mycoplasma
  • Virus della parainfluenza canina
  • Adenovirus canino-2 (CAV-2).

La tosse del canile si diffonde attraverso la saliva e le secrezioni nasali. Può accadere attraverso il contatto diretto quando il tuo cucciolo annusa o lecca un cane infetto o un oggetto contaminato nel suo ambiente. Tuttavia, la tosse trasmette anche gli agenti attraverso l’aria da un cane all’altro.

Diagnosi della tosse del canile nei cuccioli

Il tuo veterinario diagnosticherà la tosse del canile in base alla storia recente e ai segni clinici del tuo cucciolo. Ad esempio, se il tuo cucciolo è stato adottato di recente da un canile o da un canile o ha trascorso del tempo in una struttura di imbarco, questi sono tutti fattori di rischio. Nella maggior parte dei casi, non è importante identificare l’agente infettivo responsabile dei sintomi di un cane, ma è possibile eseguire dei test se necessario.

Trattamento

La tosse del canile può trasformarsi in un circolo vizioso. L’infezione provoca irritazione che provoca la tosse, che poi provoca ancora più irritazione. I casi lievi possono risolversi a casa con il riposo e l’assistenza infermieristica, ma se i sintomi di un cucciolo sono gravi o non migliorano in modo relativamente rapido, saranno necessarie cure veterinarie.

Gli antibiotici possono essere necessari quando sono coinvolte infezioni batteriche. Possono anche essere prescritti farmaci antinfiammatori e broncodilatatori (che aprono le vie respiratorie). Se si sviluppa la polmonite, il tuo cane avrà bisogno di un trattamento più aggressivo.

Cura della casa

Quando il tuo cucciolo soffre di congestione, ci sono rimedi casalinghi per lenire i suoi sintomi durante la convalescenza.

  • Usa un vaporizzatore per sbloccare il naso. Metti il ​​tuo animale domestico in una stanza abbastanza piccola con un umidificatore a nebbia fredda e usalo come faresti per un bambino un paio di volte al giorno. Questo non solo aiuterà a rompere la congestione, ma inumidirà anche gli occhi e le narici irritati e li farà sentire meglio.
  • Se non hai un vaporizzatore o un umidificatore, una doccia calda può funzionare. Porta il tuo cane in bagno con te e fai la doccia calda in modo che l’aria si riempia di vapore. Una sessione di 10 minuti più volte al giorno funziona alla grande, non andare più a lungo, perché troppa aria calda e umida può rendere difficile la respirazione per alcuni animali domestici, in particolare bulldog e carlini dalla faccia corta.
  • Puoi anche usare un panno caldo o batuffoli di cotone per immergere e ammorbidire le secrezioni di occhi o naso e pulirle. Non staccare la materia secca perché può ferire o danneggiare la pelle.

Rifiutarsi di mangiare e bere può rendere un cucciolo ancora più malato. Chiedi al tuo veterinario di offrire cibi pungenti e più allettanti per accendere l’appetito di un cucciolo malato. Riscalda il cibo per cinque secondi nel microonde appena al di sotto della temperatura corporea, da circa 95 a 98 gradi Fahrenheit. Ciò sbloccherà l’aroma in modo che il cibo abbia un odore più pungente e penetri anche in un naso chiuso.

L’umidità aiuta anche a migliorare l’aroma, quindi prova ad aggiungere un po’ di acqua tiepida o brodo di pollo al cibo normale del tuo cane. Se l’appetito del tuo cucciolo non migliora entro 24 ore, chiama il veterinario.

Prognosi

Con un’attenta cura, i cuccioli generalmente si riprendono dalla tosse del canile entro poche settimane. I casi gravi presentano il rischio di polmonite, che è una condizione più grave e può essere pericolosa, richiedendo cure veterinarie intensive per evitare malattie gravi o morte.

Poiché la tosse del canile è altamente contagiosa per gli altri cani, è importante isolare un cucciolo malato (o uno che tossisce regolarmente) dagli altri cani e prestare attenzione alla tosse in quelli che sono stati esposti. I cuccioli infetti possono rimanere contagiosi ad altri cani per diverse settimane, quindi l’isolamento può essere difficile nelle famiglie con più cani.

Prevenzione

Sono disponibili vaccinazioni protettive contro la tosse dei canili. Alcune vaccinazioni vengono somministrate per iniezione, mentre altre vengono somministrate sotto forma di gocce nel naso o nella bocca per stimolare quella che è nota come “immunità locale”. Il tuo veterinario può consigliarti l’opzione migliore per il tuo cane. I cani ad alto rischio di tosse del canile possono beneficiare di vaccinazioni annuali; in caso contrario, questo vaccino può essere somministrato solo prima che il tuo cucciolo possa essere imbarcato in un canile o frequentare le lezioni per cuccioli.

La tosse del canile è contagiosa per altri animali?

La tosse del canile è altamente contagiosa per altri cani, quindi un cucciolo infetto dovrebbe essere isolato dagli altri cani di tutte le età. Questa malattia non è contagiosa per l’uomo o altre specie di animali domestici.

Tutto sul vaccino contro la tosse del canile

Se sospetti che il tuo animale domestico sia malato, chiama immediatamente il veterinario. Per domande relative alla salute, consulta sempre il tuo veterinario, poiché ha esaminato il tuo animale domestico, conosce la storia della salute dell’animale e può dare i migliori consigli per il tuo animale domestico.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI