venerdì, Settembre 30, 2022
HomeLifestyleAnimaliTrattare il gonfiore nei cuccioli

Trattare il gonfiore nei cuccioli

Il gonfiore è un processo in cui c’è un accumulo di aria nello stomaco di un cucciolo che fa attorcigliare le sue parti interne e intrappolare l’aria all’interno, quindi non può essere rilasciata. È spesso causato dalla dilatazione gastrica-volvolo (GDV) che è un processo che può causare la morte in poche ore. Uno stomaco gonfio può anche essere un segno di vermi intestinali.

Cos’è il gonfiore?

Il rigonfiamento, o GDV, è una delle principali cause di morte tra i cuccioli di taglia grande e gigante. Molto spesso, il gonfiore si sviluppa dall’aria che si accumula rapidamente nello stomaco fino a quando la pancia del cucciolo non si contorce. Quindi, il contenuto dello stomaco viene intrappolato e non può essere espulso attraverso il vomito o i rutti.

Il gonfiore si riferisce anche alla distensione dello stomaco con o senza rotazione dello stomaco. La torsione interrompe la circolazione del sangue allo stomaco e alla milza, che comprime una vena che restituisce il sangue al cuore e limita gravemente la normale circolazione sanguigna.

Quali cani sono a rischio per il cucciolo gonfio?

Le razze di cuccioli grandi e giganti hanno un rischio tre volte maggiore rispetto alle razze miste. Stranamente, nessuno sa davvero perché lo stomaco alla fine ruota. Gli alani hanno l’incidenza più alta, con quasi il 40% di probabilità che abbiano un episodio durante la loro vita. Anche i cani sottopeso hanno un rischio maggiore.

Il dottor Larry Glickman della Purdue University ha condotto uno studio quinquennale su quasi 2.000 cani da esposizione, finanziato da una sovvenzione dell’AKC Canine Health Foundation, della Morris Animal Foundation e di 11 club di razza canina. Il suo lavoro ha suggerito che la conformazione toracica profonda e stretta di alcune razze crea un angolo più acuto in cui l’esofago si collega allo stomaco. Quindi, questo potrebbe essere ciò che li predispone ad accumulare gas nello stomaco.

Tuttavia, questo da solo non è la causa del gonfiore. Anche la personalità del cucciolo influenza il rischio. Le caratteristiche ansiose, irritabili, nervose e aggressive rendono i cani predisposti a gonfiarsi. Alcune ricerche indicano anche che i cani nervosi hanno 12 volte il rischio di gonfiarsi rispetto ai cani calmi e felici.

Una buona socializzazione del cucciolo che riduce i nervi e il potenziale di paura può aiutare a prevenire il gonfiore mentre il tuo cucciolo cresce. Lo studio del Dr. Glickman ha anche confermato che il rischio di gonfiore aumenta con l’avanzare dell’età, dimensioni della razza più grandi, rapporto profondità/larghezza del torace maggiore e avere un fratello, una prole o un genitore con una storia di gonfiore.

Sintomi di rigonfiamento nei cuccioli

Il dolore della pancia gonfia fa sì che i cuccioli colpiti agiscano irrequieti entro poche ore dal pasto. Si lamenteranno e piangeranno, si alzeranno e si sdraieranno di nuovo, e andranno avanti nel tentativo di mettersi a proprio agio. Il cane può anche sforzarsi per vomitare o defecare, ma non può. Noterai anche che lo stomaco del tuo cucciolo si gonfia e diventa doloroso.

Infine, ci saranno segni di shock – gengive pallide, respiro irregolare o superficiale e battito cardiaco accelerato – seguiti da collasso e morte.

Trattamento

Se noti che il tuo cucciolo ha sintomi di gonfiore, deve essere portato immediatamente in un ospedale per animali. Per trattare il gonfiore, il veterinario decomprime la pancia distesa del cucciolo facendo passare un tubo dello stomaco in gola. Ciò consente al gas e al contenuto dello stomaco di svuotarsi. Il veterinario cercherà anche di risolvere lo shock con il flusso sanguigno circolante, correggere la posizione dello stomaco e rimuovere uno stomaco o una milza morenti.

Il trattamento precoce è fondamentale per aumentare le possibilità di sopravvivenza. Sfortunatamente, uno stomaco contorto richiede un intervento chirurgico per risolverlo. Se il gonfiore del tuo cucciolo viene catturato abbastanza presto e una gastropessi viene eseguita con successo, è meno probabile che si formi un altro stomaco contorto. Tuttavia, alcuni cani che si gonfiano muoiono a causa delle loro condizioni, anche se vengono trattati chirurgicamente.

Come prevenire il gonfiore

Sebbene il gonfiore non possa essere completamente prevenuto, i fattori predisponenti possono essere ridotti, in particolare con razze di cani grandi e giganti.

La chirurgia della gastropessi può essere raccomandata come prevenzione, in particolare negli alani o in altri cuccioli che hanno una storia familiare di gonfiore. Può essere eseguito contemporaneamente alla sterilizzazione o alla chirurgia neutra. Le tecniche di chirurgia laparoscopica possono anche rendere la procedura molto meno invasiva e ridurre i tempi di recupero. In tutto, la gastropessi crea intenzionalmente una cicatrice che, una volta guarita, fissa lo stomaco alla parete del corpo.

Lo studio del Dr. Glickman ha mostrato che limitare l’acqua e l’esercizio fisico prima e dopo i pasti, come comunemente raccomandato in passato, non riduceva l’incidenza del gonfiore. Alzare la ciotola del cibo ha aumentato il rischio di gonfiore di circa il 200 percento. Infine, mangiare troppo velocemente aumenta anche il rischio.

Tuttavia, ci sono alcune cose che puoi fare per evitare che il tuo cucciolo si gonfi.

  • Abbassa le ciotole del cibo del tuo cane.
  • Dai al tuo cucciolo piccole quantità di pasti multipli.
  • Non dare ai cuccioli un secchio d’acqua. Questo li fa seppellire la testa e succhiare troppo in una volta.
  • Metti una catena pesante con maglie larghe nella ciotola con il cibo. Ciò costringe il cane a rallentare per mangiare attorno alla catena.

FAQ

  • Spesso se il tuo cucciolo mangia troppo o troppo velocemente, la sua pancia può essere riempita eccessivamente di cibo e gas.

  • Non molto comune. Il gonfiore è stato trovato più spesso nei cani più grandi, ma tutti i cani possono sperimentarlo.

  • Il gonfiore si manifesta entro due o tre ore dopo che il cucciolo ha mangiato.

Se sospetti che il tuo animale domestico sia malato, chiama immediatamente il veterinario. Per domande relative alla salute, consulta sempre il tuo veterinario, poiché ha esaminato il tuo animale domestico, conosce la storia della salute dell’animale e può dare i migliori consigli per il tuo animale domestico.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments