venerdì, Maggio 20, 2022
HomeLifestyleCasa e Giardino3 hack per il rifacimento dei mobili che devi conoscere (e 2...

3 hack per il rifacimento dei mobili che devi conoscere (e 2 che dovresti saltare)

A prima vista, il concetto di capovolgere i mobili sembra abbastanza facile. Trovi mobili gratuiti o poco costosi e li aggiusti in modo che sembrino nuovi, o almeno come appartengano all’età moderna. Ma è un processo che richiede molta ingegnosità e anche molti tentativi ed errori. A volte non sai se una tecnica funzionerà finché non la provi.

Fortunatamente, la comunità DIY è generosa a cui piace condividere informazioni su più piattaforme. Che si tratti di un video TikTok, di un tutorial su YouTube o di un post di blog approfondito, gli intrepidi fai-da-te e i flipper per mobili offrono una miniera di hack per aiutarti a guidare l’utente attraverso un restyling di successo.

Prendi Lindsey Manning, proprietaria di Repurpose e Upcycle, per esempio. Ha condotto vari esperimenti fai-da-te, come testare metodi di sverniciatura con prodotti tradizionali e non convenzionali, e ha pubblicato i risultati sul suo blog. “Rimuovere la vernice dal legno è normalmente un compito molto arduo”, afferma Manning. “Ho pensato che sarebbe stato divertente sperimentare alcuni metodi diversi per rimuovere la vernice e vedere quale funziona meglio”. Denise Zdziennicki di Salvaged Inspirations ha avuto un sentimento simile quando ha testato varie ricette di vernici con finitura gessosa fatte in casa e ha pubblicato i pro e i contro di ciascuna per i suoi lettori. Dopo aver speso $ 45 e mezza giornata di viaggio per un litro di vernice gessosa di marca, era determinata a trovare un’alternativa economica.

Mentre è sicuramente utile vedere quanto si rivela efficace una tecnica specifica, può anche essere utile vedere quando uno va storto. Basta chiedere ad Ashley McLeod, una designer d’interni che gestisce il blog Wildfire Interiors e ha pubblicato un post interamente dedicato al fallimento della sua vernice con finitura gessosa fai-da-te. “La cosa buona della mia pittura a gesso è che si è asciugata molto rapidamente. La cosa negativa della mia pittura a gesso è che sembrava orribile”, dice. Quello che pensava sarebbe stato un progetto veloce che avrebbe potuto portare a termine durante il pisolino dei suoi figli si è trasformato in una disavventura di tre settimane nel sistemare il lavoro di verniciatura originale fatto in casa.

Da semplici rifacimenti, come la pittura e l’aggiunta di nuovo hardware, a lavori più complicati, come togliere la macchia di legno o rivestire il tessuto, imparare da coloro che sono venuti prima salva sicuramente un flipper di mobili alle prime armi dal dover giocare a indovinelli. Qui, leggi tre trucchi del momento per il restyling dei mobili che devi assolutamente conoscere, oltre a due che è meglio saltare.

Dei quattro prodotti testati da Manning per la sverniciatura (Citistrip, detergente per forno, aceto e pistola termica), è rimasta sorpresa nello scoprire che il detergente per forno Easy-Off funzionava meglio. Dopo aver spruzzato una quantità generosa sulla superficie verniciata e averla lasciata riposare per un’ora, ha usato una spugna bagnata per rimuovere facilmente la vernice.

“Non ho nemmeno dovuto usare acquaragia o TSP per pulire la superficie”, dice. “Non potevo credere ai miei occhi!” Tuttavia, avverte: “Nessun prodotto ha sempre successo al 100% e su tutte le superfici”. Dopo aver tentato di rimuovere la macchia di legno da un grande buffet, questa volta il detergente per forno ha funzionato solo per rimuovere lo strato lucido superiore ma non ha fatto nulla per rimuovere la macchia scura sottostante. Manning ha affermato che questo è il motivo per cui Citristrip è ancora il suo prodotto di stripping preferito, perché “funziona su tutti i diversi tipi di superfici e materiali”.

Il principale da asporto? Quando funziona, il detergente per forno può essere un agente sverniciante molto efficace, ma non sempre ci riesce. Tuttavia, per $ 4 o $ 5 a lattina, potrebbe valere la pena provare.

Nota: per sicurezza, assicurati di eseguire questo progetto all’aperto in un’area ben ventilata e indossa una maschera.

Salta: usare l’aceto per rimuovere la vernice

Mentre il detergente per forno era una frizione per rimuovere la vernice, Manning ha ottenuto risultati tutt’altro che stellari usando aceto bianco distillato. “Se ha strappato la superficie, è stato molto, molto minimale”, dice. Ha iniziato riscaldando una ciotola nel microonde per 30 secondi e applicandola generosamente sulla superficie verniciata con un tovagliolo di carta. Dopo aver atteso 15 minuti, ha usato un raschietto di plastica per rimuovere la vernice, ma solo una piccola macchia in cui si era formata una pozza di aceto. Mentre l’aceto potrebbe essere un prodotto utile (e non tossico) per rimuovere piccole gocce o schizzi di vernice, Manning dice che non lo consiglierebbe per rimuovere la vernice da un intero mobile.

C’è da sapere: usare il gesso di Parigi per realizzare una vernice con finitura gessosa

Zdziennicki ha sperimentato quattro prodotti separati per realizzare la sua vernice con finitura gessosa: bicarbonato di sodio, malta non levigata, gesso di Parigi e carbonato di calcio. Sebbene abbia assegnato a quest’ultimo la sua prima scelta, ha notato che era difficile da trovare e più costoso degli altri oggetti. “Di tutte e quattro le ricette, il carbonato di calcio è la meno economica”, afferma.

Non tutte le persone hanno avuto successo nemmeno con questo, come può certamente attestare McLeod (sebbene abbia usato un rapporto 3:1 tra vernice e carbonato di calcio rispetto al rapporto 2:1 di Zdziennicki). Per sicurezza, raccomandiamo il vincitore del secondo premio di Zdziennicki per la migliore pittura a gesso fatta in casa: Gesso di Parigi. Ha mescolato tre parti di vernice con una parte di intonaco di Parigi e ha scoperto che “era liscio come la seta e applicato altrettanto bene come il marchio [chalky finish paint].” Con una grande scatola che costa solo $ 6, è anche più conveniente del carbonato di calcio.

Salta: utilizzo di malta non levigata per ottenere una vernice con finitura gessosa

Quando Zdziennicki ha inizialmente applicato una ricetta di vernice con finitura gessosa composta da 1 tazza di vernice e 2 cucchiai di malta non levigata (e acqua sufficiente per sciogliere la malta), i risultati sono stati promettenti. “Si è asciugato velocemente e la finitura era ‘gessosa’ come quella acquistata in negozio”, afferma. Ma mentre continuava ad applicare la sua prima mano di vernice, ha iniziato ad addensarsi… molto. Doveva continuare ad aggiungere acqua e mescolarla perché era troppo densa. Il giorno successivo, “si era davvero congelato”, ricorda. “È diventato più simile a una glassa densa che a una vernice.” Inoltre, nota che aveva un odore davvero strano. Il verdetto? Passaggio difficile.

Bisogno di sapere: utilizzare il composto per giunti per “invecchiare” il legno nuovo

Ciò che è vecchio è nuovo in termini di domanda insaziabile di oggi per tutto ciò che è stato recuperato o restaurato nel regno del design per la casa. Forse uno degli oggetti più ricercati è il legno stagionato. Con la sua struttura rustica, porta un certo carattere e una certa storia in uno spazio, ma può essere difficile da reperire. Ecco perché Manning ha escogitato un modo per conferire al legno nuovo l’aspetto del legno “invecchiato” utilizzando il composto per giunti.

Ha iniziato macchiando il legno e lasciandolo asciugare, quindi ha usato una spatola per applicare una grande quantità di composto per giunti nella direzione della venatura del legno. Ha finito “rastrellando” la maggior parte del composto per giunti dal legno e pulendo la superficie con un tovagliolo di carta. Il risultato è stato un effetto imbiancato che ha fatto sembrare il legno nuovo come se fosse stato sbiancato dal sole nel tempo.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI