lunedì, Ottobre 3, 2022
HomeLifestyleCasa e Giardino3 tendenze paesaggistiche retrò che stanno tornando in auge oggi

3 tendenze paesaggistiche retrò che stanno tornando in auge oggi

È facile individuare gli elementi architettonici e decorativi più iconici della metà del secolo (si pensi: case larghe e basse, prodotte in serie, grazie al boom economico e alla carenza di alloggi nel secondo dopoguerra), ma che dire delle tendenze paesaggistiche dagli anni ’50 fino al anni ’70?

Si scopre che in questo periodo di tempo architettura e paesaggio hanno iniziato a sovrapporsi maggiormente, afferma la storica del paesaggio Therese O’Malley. “Lo spazio interno-esterno… è davvero alla base del design a questo punto”, afferma.

Il libro di Rachel Carson del 1962 “Silent Spring” “ha avuto un enorme impatto non solo sul pensiero scientifico, ma anche popolare e politico sull’ambiente”, dice O’Malley, e c’era un senso generale di maggiore consapevolezza botanica.

Un interesse suscitato per il giardinaggio e la botanica ha portato alla sua incorporazione nel design della casa e nel design del quartiere. Ad esempio, il libro dell’architetto paesaggista Ian McHarg del 1969 “Designing with Nature” descrive esattamente questo: usando la natura come forza progettuale guida.

Questa era ha anche visto un’enfasi non solo sulle “forze della natura in un luogo, ma anche sulle forze della cultura nel luogo”, dice O’Malley. Il lavoro dell’architetto Lawrence Halprin, ad esempio, era incentrato sulla comunità e l’architetto paesaggista Dan Kiley ha avviato il concetto di giardino pensile negli anni ’60, che è “molto, molto comune” nelle città di oggi, dice O’Malley.

Dai giardini sul tetto ai forni in mattoni a una combinazione di ghiaia e piante grasse, diverse richieste paesaggistiche attuali ricordano quelle della metà del secolo, con un design orientato al luogo e alle persone in prima linea. Di seguito i paesaggisti professionisti Keith Lince (di Miller Landscape a Orion, Michigan) ed Emma Doman (di BLOOM Landscape Architecture a Brisbane, Australia) parlano di tre tendenze paesaggistiche retrò che stanno tornando in auge.

Il look “Palm Springs”.

A Brisbane, Doman progetta pensando al clima. “Sono estati molto intense e tutto all’aperto deve essere a prova di proiettile”, dice. Usa spesso una combinazione di ghiaia, blocchi e piante grasse che possono sopravvivere al caldo nei suoi progetti, il che è perfetto per il look retrò “Palm Springs” Doman dice che molti dei suoi clienti stanno cercando in questi giorni. “Per me, questo è il tipo di design della metà del secolo in cui, sai, c’è molto bianco… Ci sono molte piante grasse, cactus, ci sono molte texture di ghiaia”.

Lince concorda sul fatto che le tavolozze più neutre siano la norma in questo momento. “Nel corso degli anni, il colore nel paesaggio sembra aver riflesso lo spirito dei tempi”, afferma. “Toni molto accesi negli anni ’70 e ’80, più neutri nei tempi moderni.”

In termini di fluidità indoor-outdoor, Doman afferma che le strutture per la ristorazione all’aperto stanno tornando in auge. Doman dice che quando era piccola, bracieri, forni e griglie in muratura erano abbastanza popolari, e poi “per molti, molti anni, i barbecue sono stati sui carrelli sul nostro ponte”.

Ora, dice, le persone stanno dando la priorità a un cortile “adatto per intrattenere, socializzare e riunirsi”, completo di pavimentazioni in mattoni o pietra e strutture per la ristorazione all’aperto.

“Sento davvero che i grandi elementi in pietra in un paesaggio catturano quella sensazione senza tempo e possono essere un ottimo complemento a qualsiasi composizione”, aggiunge Lince.

E infine, Doman ha notato piscine rotonde e circolari di ispirazione retrò che stanno tornando alla ribalta, una delle sue preferite perché le piace giocare con la varietà delle forme.

“Le piscine erano sempre rotonde, e poi sono state rettangolari per molto tempo, e talvolta anche a forma di L… ma la piscina rotonda sta facendo un grande ritorno”, dice.

E quanto a cosa non ha ha resistito alla prova del tempo? “Per me, la tendenza più ovviamente superata era il mix di pacciame rosso, tasso e pino mugo che tutti amavano usare negli anni ’70 e ’80”, afferma Lince. Ora, dice, il pacciame nero sta diventando più popolare. “Ma potrebbe essere qualcosa che è anche solo di tendenza per il nostro periodo di tempo”, dice.

Dopotutto, se dare un’occhiata alle mode retrò del passato dimostra qualcosa, è che le tendenze del design sono cicliche.

Questo pezzo fa parte del Throwback Month, dove stiamo rivisitando stili vintage, case e tutti i tipi di idee per la casa groovy e retrò. Boogie qui per saperne di più!

Sara Everett

Scrittore del personale

Sarah è una scrittrice dello staff di Apartment Therapy. Ha completato il suo Master in giornalismo presso l’Università del Missouri e ha una laurea in giornalismo presso la Belmont University. Le passate fermate di scrittura e montaggio includono HGTV Magazine, Nashville Arts Magazine e diversi punti vendita locali nella sua città natale, Columbia, Missouri.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments