martedì, Maggio 24, 2022
HomeLifestyleCasa e Giardino6 Consigli per Ristrutturare un Monolocale

6 Consigli per Ristrutturare un Monolocale

I monolocali non sono esattamente lo sfondo più favorevole per le ristrutturazioni domestiche, sia che si tratti di progetti fai-da-te che richiedono la sverniciatura e la levigatura o di importanti ristrutturazioni che capovolgono una casa. Non c’è una stanza per gli ospiti in cui ritirarsi mentre sostituisci la modanatura della corona nella tua camera da letto, o un ufficio a casa in cui nasconderti mentre strappi il pavimento nella tua zona giorno principale. La tua zona giorno principale è la tua zona giorno. Questo è tutto. Non c’è spazio di scena o spazio extra per fungere da zona fai-da-te.

Ma tutti i balli intorno ai teli ne valgono la pena quando i lavori di ristrutturazione si concludono e il tuo studio di una stanza diventa il tuo minuscolo rifugio dal mondo perfettamente arredato. E, nel frattempo, sei piccoli abitanti dello spazio ed esperti di ristrutturazione stanno condividendo i loro migliori consigli per navigare nel rumore, nel disordine e nella polvere (e ancora polvere!) Che deriva dall’immersione nel fai-da-te e nei lavori di ristrutturazione in uno studio.

Lavora in modo rapido e pulito mentre procedi.

Imani Keal, di @imaniathome, abitante di uno studio e straordinario affittuario fai-da-te, ha molta esperienza nel lavorare in un piccolo spazio. “Vivere e lavorare nella stessa stanza è già abbastanza difficile, ma quando si aggiungono trapani, levigatrici e la polvere risultante, può peggiorare molto!” lei dice.

Keal è diventata un’esperta nel ridurre lo stress del disordine lavorando rapidamente: cerca sempre di portare a termine i progetti entro una settimana e pulisce mentre procede. Il disordine fa parte del processo quando fai il fai-da-te e vivi nello stesso spazio, ma Keal consiglia una scorciatoia: “Tengo a portata di mano i sacchetti della spazzatura e butto via le cose non appena ho finito con una sezione”, dice.

Il fastidio di una ristrutturazione è una cosa, ma c’è anche il rischio di inalare fumi tossici, soprattutto quando sei confinato in un piccolo appartamento. “Assicurati di proteggerti”, ricorda Andre Kazimierski, CEO di Improovy, agli abitanti dei piccoli spazi. “Molti prodotti e strumenti utilizzati nelle ristrutturazioni consigliano uno spazio ben ventilato. Apri le finestre, accendi i ventilatori e indossa quelle maschere respiratorie”.

Fai un bilancio di ciò che devi usare ogni giorno e copri tutto il resto con la plastica. La polvere entrerà inevitabilmente in ogni crepa e fessura, ed è esagerato quando il tuo spazio è solo una stanza, osserva Kathy Stracke, proprietaria e consulente del colore per Five Star Painting, un’azienda di Neighborly. “Ricordati di coprire gli oggetti anche negli armadi o negli armadietti. È incredibile dove può entrare la polvere”, dice. “Avvolgi la plastica sui vestiti e metti gli alimenti che sono conservati in un armadietto in sacchetti di plastica per una protezione extra”.

Quando vivi nello stesso spazio che stai ristrutturando, consiglia di rimuovere con cura la plastica ogni sera, facendo attenzione a non versare la polvere, quindi sostituirla con nuova plastica al mattino.

Ottieni il minimo indispensabile.

Sarah Jacobson di @_thegrantapt gut-ha ristrutturato il suo appartamento nel Lower East Side di Manhattan e continua a fare aggiornamenti da sogno. Portare a termine tutto ciò significava accettare la regola numero uno di rinnovare un piccolo spazio: non puoi viverci a meno che non ci sia il minimo indispensabile per vivere. “Non potevo davvero trasferirmi finché non era ‘per lo più’ fatto. E con “per lo più” fatto intendo, finché non ho avuto acqua corrente e un bagno funzionante!” dice Jacobson.

Le altre cose hanno impiegato più tempo a riunirsi. Jacobson viveva senza controsoffitti della cucina, piastrelle backsplash o scaffalature, e conobbe bene la polvere del muro a secco che definisce un’importante ristrutturazione. Mangiare fuori e passare l’aspirapolvere ogni giorno le ha fatto passare i primi giorni, così come il ricordo che un bellissimo nuovo appartamento si stava evolvendo dalla polvere.

Investi in un buon paio di cuffie.

Jessie Ruane, il fai-da-te dietro @jessiefinds, non è estranea ai lavori di ristrutturazione e rifacimento in un piccolo spazio. Lei e il suo fidanzato vivono e lavorano in un loft a Brooklyn. Il suo miglior consiglio? Cuffia. “La quarantena ha reso il mio fidanzato e io dei professionisti nel lavorare in una stanza gigante. Le cuffie con eliminazione del rumore sono un must”, afferma Ruane.

Se la tua ristrutturazione non è fai-da-te e gli appaltatori lavorano tutto il giorno, potresti dover uscire per alcuni giorni o settimane. Che si tratti di sgattaiolare per strada per andare al lavoro da un bar, stare con gli amici nelle vicinanze o affittare un Airbnb e diventare un nomade digitale per un mese, a volte il piano migliore è partire e lasciare che la magia del rinnovamento avvenga senza che tu guardi dall’altra parte del Camera.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI