sabato, Ottobre 16, 2021
Home Lifestyle Casa e Giardino 7 consigli per essere un ottimo plant-sitter

7 consigli per essere un ottimo plant-sitter

“Ehi, vado in vacanza per qualche settimana. Puoi innaffiare le mie piante mentre sono via?"

Questa sembra una domanda abbastanza semplice, ma ciò che inizia come una domanda innocente può mandare alcune persone in una spirale di ansia una volta che la realtà si manifesta.

Prima di tutto, fai un respiro. Queste sono piante, non animali. Andrà tutto bene. Sono stato un plant-sitter per molti amici, e ho avuto amici plant-sitting per me, e ci sono alcune cose che ho imparato lungo la strada. Ecco come prepararti per una corsa vincente, anche se la tua genitorialità vegetale non ha avuto successo.

Allo stesso modo in cui potresti ricercare la routine di cura per una nuova pianta che hai acquistato, dovresti informarti sulle routine di cura specifiche delle piante che stai piantando.

Ad esempio, nebulo le mie piante ogni giorno e pulisco le foglie del mio Monstera e del Fiddle Leaf una volta alla settimana. Se qualcuno si occupasse di piante, potrei chiedere loro di fare lo stesso, o potrei saltare la richiesta di cancellazione se sarò via solo per una settimana o giù di lì.

A seconda delle aspettative del tuo amico, il tuo concerto di piantagione potrebbe includere non solo annaffiare, ma anche nebulizzare le piante, tagliare via eventuali pezzi morti, pulire le foglie per tenere lontano polvere o parassiti, o persino cantare o parlare con loro.

Conosci le aspettative del tuo lavoro di piantagione prima di accettarlo.

Scopri se ci sono istruzioni specifiche su eventuali piante fantasiose.

OK, quindi tutte le piante sono importanti, ma se il tuo amico ha speso centinaia di dollari per un albero di fantasia che può essere annaffiato solo dal fondo della sua fioriera, allora è una buona idea saperlo in anticipo.

Identifica le forniture di cui avrai bisogno e la loro posizione.

Usano un signore? Se hanno piante pendenti, c'è una scala nelle vicinanze che puoi usare? Annaffiatoio? Tovaglioli di carta? Scopri in anticipo dove si trovano le cose per aiutarti a rendere più veloce (più) il lavoro della tua routine di cura delle piante.

Sapere quando è il momento di innaffiare la tua pianta è una lezione essenziale sia per i plant-sitter che per i genitori di piante.

Quando decido se è il momento di innaffiare o meno una pianta, uso sempre il test delle dita. Infila il dito nel terreno e se è umido al tatto, salta l'irrigazione. Se è asciutto di almeno un pollice o giù di lì, innaffia generosamente.

Per piante grasse, cactus e serpenti, annaffia con parsimonia (se non del tutto).

A seconda di quanto tempo stai piantando, potrebbe essere una buona idea lasciare da sole le piante grasse, i cactus e le piante di serpente. Sono sensibili all'eccesso di acqua, quindi se piantate solo per una settimana, saltate l'acqua. Se stai piantando per un periodo di tempo più lungo, scopri quando è stata l'ultima volta che il tuo amico le ha innaffiate. Era giusto prima che partissero? Un motivo in più per saltare la routine dell'acqua per una settimana o due.

Calcola il tuo tempo di conseguenza.

Potresti pensare che annaffiare una o due piante richiederà solo un minuto, quindi fai un salto a casa del tuo amico mentre vai a fare una commissione urgente. Se il tuo amico ha solo una o due piante, probabilmente va bene, ma se ha una collezione completa, comprese le piante da consegnare e quelle più grandi, ci vorrà molto più di un minuto e non vuoi sentirti affrettato.

Ho già provato ad innaffiare frettolosamente piante sospese, e prendilo da me, non vuoi dover ripulire quel casino. Assicurati di pianificare abbastanza tempo per prenderti cura di loro correttamente per evitare frustrazione (e pulizia extra).

Effettua il check-in quando sei pronto per partire.

Quindi hai annaffiato, appannato e spolverato le piante. Hai anche messo un po' di Lizzo per loro per incoraggiare una nuova crescita, e le piante sembravano essere interessate. Prima di partire, è una buona idea inviare al tuo amico un breve aggiornamento di testo. Fai sapere loro se una pianta sta iniziando a sembrare un po' triste in modo da poterli tenere aggiornati – o se sembrano tutti felici, fallo sapere anche a loro.

Con questi suggerimenti in mente, la posa delle piante può essere un'esperienza divertente e rilassante invece di una fonte di ansia. Non aver paura di fare domande. Fidati dell'istinto. E nel dubbio: gioca a Lizzo per le piante.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI