9 suggerimenti per il giardino delle erbe per principianti

0
107

Selezioniamo questi prodotti in modo indipendente: se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Hai ricevuto in dono un orto di erbe aromatiche durante le festività natalizie, ma non sai da dove iniziare? Comprensibile. Per quanto adorabili possano essere i mini giardini di erbe, coltivare il tuo può intimidire, specialmente in inverno, che non è esattamente il periodo dell'anno preferito dalle piante.

Ma non lasciarti scoraggiare dallo scavare nel tuo nuovo hobby per le piante commestibili, che può ricompensarti non solo con l'orgoglio di un pollice verde di successo, ma anche con gustose erbe che potrebbero essere difficili da trovare altrove.

“Quando ho iniziato a cucinare professionalmente cibo vietnamita a New York, era davvero difficile trovare molte delle erbe che erano così cruciali per la cucina. Le persone affermano di amare il cibo vietnamita perché è così fresco con un'ampia varietà di verdure, ma ho scoperto che i ristoranti usavano solo la stessa rotazione di menta, basilico tailandese, coriandolo e shiso ", afferma Phoebe Tran, Content Coordinator presso Local Roots NYC (@localrootsnyc).

Tran dice che lavorare in una fattoria in Vietnam l'ha davvero ispirata a perseguire l'agricoltura come carriera, e ora è in grado di portare una varietà di ingredienti migliore e più interessante ai newyorkesi attraverso Local Roots NYC.

Con alcuni consigli di Tran e degli esperti di giardinaggio Ashlie Thomas (@ the.mocha.gardener) e Timothy Hammond (@bigcitygardener), puoi portare la stessa gioia nella tua cucina. Ecco i loro consigli per i neofiti.

"Inizia con alcune erbe, padroneggia quelle e poi coltivale di più", dice Thomas. "Iniziare in piccolo massimizza le tue possibilità di successo e lascia più tempo per imparare e scoprire cosa funziona."

Quindi, se hai un set di tre, per ora attieniti a quelli: puoi aggiungerne altri una volta acquisita fiducia.

Per quanto riguarda i "pollici neri" autoproclamati, generalmente rientrano in due campi, dice Tran: "O dimenticano e trascurano le loro piante o al di sopra di– prenditi cura di loro, il più delle volte attraverso l'eccessiva idratazione.

Prima di poter creare un programma di cura per le tue piante, dovresti fare qualche ricerca su ciò che a loro piace. Ad esempio, alcune erbe (come la menta facile da coltivare) preferiscono il terreno umido; altri (come il rosmarino) lo preferiscono un po 'più secco. Se ignori le esigenze del tuo impianto, ti stai preparando al fallimento all'inizio.

"Penso che la chiave qui sia A) non arrendersi e affermare di avere il pollice nero troppo presto e B) conoscere le proprie piante", dice Tran.

Presta attenzione alla stagionalità (e conosci la tua zona di resistenza)

"Solo perché vedi pomodori nel tuo negozio di alimentari tutto l'anno non significa che sarai in grado di coltivarli nel tuo giardino tutto l'anno", dice Hammond. Dice che è importante informarsi su quali piante crescono in quale periodo dell'anno.

Ciò è particolarmente vero se speri di coltivare qualcosa all'aperto, su un patio o un balcone.

"Per le persone che crescono all'aperto, penso che debbano comprendere la stagionalità e la differenza tra la coltivazione di un'erba annuale (come il basilico) e un'erba perenne (come la menta) ", afferma Tran.

Fortunatamente, ci sono molte risorse per capire se la tua pianta è una meraviglia di una stagione (annuale) o tornerà anno dopo anno (perenne). Se hai ricevuto pacchetti di semi, Thomas consiglia di leggerli da vicino e quindi di visitare il sito Web del marchio per ulteriori informazioni.

"Inoltre, puoi controllare il sito web della nostra estensione universitaria locale per coltivare cose specifiche nella tua area esatta", afferma Thomas. Per trovare queste informazioni, cerca su Google il tuo stato più la frase "estensione dell'università" e "giardinaggio": dovresti essere in grado di navigare da lì a pagine con consigli più precisi sulla stagione e sui tempi di crescita.

Se hai intenzione di piantare all'aperto, dovresti anche capire la tua zona di rusticità, che ti dice quali piante possono prosperare nel tuo clima.

Non conoscere la tua zona di rusticità può portarti a pensare di avere un pollice nero, quando in realtà, la tua regione potrebbe non essere adatta a quella particolare pianta in quel momento. Se vuoi portare le tue piante fuori, fai prima qualche ricerca per assicurarti che non sia troppo caldo o troppo freddo per la tua pianta.

Puoi scoprire la tua zona di resistenza e saperne di più sul sito web dell'USDA.

I neofiti tendono ad essere più fertilizzanti del necessario, il che può effettivamente far sì che le piante si agitino.

"Gli incidenti con i fertilizzanti sono un grosso problema all'inizio", afferma Thomas. "A volte, aggiungere il tipo sbagliato o aggiungerne troppo non solo danneggerà le tue piante, ma potrebbe potenzialmente lasciare residui sfavorevoli nel tuo letto da giardino", dice Thomas.

Dedica il tuo tempo alla ricerca sul tipo di nutrienti di cui le tue piante hanno bisogno, sul miglior fertilizzante (con effetti minimi a lungo termine) per le tue piante e sulla frequenza con cui dovresti nutrirle.

Un suggerimento per i principianti: tenere il fertilizzante lontano dal terreno durante i mesi freddi, quando le piante non sono nella fase di massima crescita.

Se vuoi arricchire il terreno, Hammond suggerisce di utilizzare invece un compost completamente naturale fatto con gli scarti della tua cucina, come caffè o gusci d'uovo.

Metti le piante in uno spazio amato

"Adoro posizionare il mio orto di erbe aromatiche sui davanzali in cucina, dove sono più facilmente accessibili quando cucino", afferma Tran.

Dare alle piante una posizione privilegiata rende anche facile controllare la loro salute e l'acqua quando necessario. "Conosci il detto:" Lontano dagli occhi, lontano dalla mente ". Questo vale anche per il tuo giardino", dice Hammond. “Posiziona il tuo giardino in un luogo in cui passi quotidianamente. In questo modo, è fresco nella tua mente. "

Avrai bisogno di sporcarti le mani per avere piante felici. "Non aver paura di toccare il suolo: questa è davvero la chiave per annaffiare", dice Tran. "Controlla sempre l'umidità del suolo infilando il dito fino alle nocche."

Investi in alcuni strumenti di base e robusti (ma non impazzire con esso)

“Non acquistare ogni strumento o gadget. Non ti renderà un giardiniere migliore ", afferma Hammond. "Se potessi usare o consigliare solo uno strumento per il giardinaggio all'aperto, sarebbe una combinazione di attrezzi per coltivatori."

Thomas dice che oltre le basi (cazzuola, forchetta da giardino, cesoie da potatura, guanti, pala), consiglia un buon cappello da giardino per proteggerti dal sole ed etichette in modo da non dimenticare cosa hai piantato e dove.

Non comprare fioriere solo perché sono carine

"Ricorda che il tipo di fioriera che usi, non importa quanto carina, ha un effetto sulla frequenza e sulla quantità di acqua delle tue erbe o piante", dice Tran.

Un'adorabile e minuscola fioriera può essere facile da innaffiare, mentre una di dimensioni corrette (con un ottimo drenaggio) per la tua pianta può essere una scelta migliore per mantenere i livelli di umidità costanti.

I principianti avranno il miglior successo con un vaso dotato di un foro di drenaggio in modo che possano aiutare a prevenire l'eccessiva irrigazione accidentale.

Stagione infruttuosa? Non arrenderti

"Le persone in genere si arrendono dopo aver avuto una stagione senza successo", dice Hammond. “Cambia la tua mentalità e capisci che non ci sono perdite nel giardinaggio, solo lezioni. Impara da ogni esperienza che attraversi e renditi conto che il successo dei tuoi giardini è direttamente correlato alla quantità di tempo che dedichi ad occupartene. "

Una cosa importante da ricordare, dicono gli esperti, è che le piante sono esseri viventi. "Ti ricambieranno solo quanto ami loro", dice Tran. Ma fortunatamente, aggiunge, "Sono anche più resistenti di quanto pensi, quindi se hai un posto dove metterli fuori quando il tempo è bello, probabilmente si riprenderanno da soli".

Thomas aggiunge: “Ci saranno momenti in cui potresti sentirti frustrato (specialmente con parassiti e animali), ma aiuta a riconoscere che devi imparare a lavorare con la natura e non contro di essa. Le cose accadranno al di fuori del tuo controllo, ma tu le accetti, impari da esse e cresci oltre. "

Alla fine, dice Hammond, tutti devono iniziare da qualche parte. "Tutte le persone che dici hanno il pollice verde o sono giardinieri fantastici hanno iniziato come te, uccidendo cose e confondendo", dice. "È semplicemente successo che lo seguissero."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui