giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Lifestyle Casa e Giardino Come si può usare il colore per il design universale

Come si può usare il colore per il design universale

Sono nato con una paralisi cerebrale e ogni volta che mi sento a mio agio a parlare della mia disabilità con qualcuno, di solito inizia con una semplice domanda: cosa noti quando sei in pubblico?

Forse il colore del cielo è il primo, seguito dal livello di commozione che sta accadendo per strada. Forse ci sono foglie sugli alberi, o lavori in corso all'angolo. Noto tutte queste cose, ma a causa della natura fisica della mia disabilità, sto anche esaminando ciò che mi circonda alla ricerca di potenziali ostacoli: marciapiedi alti, scale e persino crepe nel marciapiede possono portare a un blocco o a un livido.

L'American with Disabilities Act, che è stato approvato nel 1990, fa sì che molti spazi pubblici debbano soddisfare le mie esigenze con soluzioni come tagli di marciapiede e ascensori. Essendo uno dei 61 milioni di persone con disabilità in questo paese, questi dettagli rendono la vita quotidiana più inclusiva. Ma poiché chiunque può usarli, si fondono anche nello scenario.

Lo stesso non può necessariamente descrivere lo stato delle case private, ovviamente. Fare un giro di una planimetria comune, comprese le scale del patio, i corridoi stretti e le vasche scivolose, può presentare una serie di ostacoli. Ma per fortuna, secondo l'American Housing Survey del 2019, 3,5 milioni di persone prevedono di effettuare lavori di ristrutturazione per affrontare l'accessibilità nel prossimo futuro. Lo fanno tenendo a mente i meriti del design universale, che lo sappiano o meno.

"Il design universale è il processo di creazione di spazi e prodotti utilizzabili da tutti i tipi di persone, concentrandosi sulla progettazione nel modo migliore per tutti", afferma Maegan Blau, proprietario di Blue Copper Design.

La costruzione per le persone con disabilità fisiche, ad esempio, può includere una cabina doccia, telai delle porte più larghi, controsoffitti più bassi o pavimenti strutturati, che rendono più facile ospitare sedie a rotelle, raggiungere gli armadietti e mantenere un equilibrio stabile. Ma la chiave è rendere queste regolazioni il più semplici possibile, in modo che questi spazi siano fatti per sembrare eleganti come quelli che non rispettano l'accessibilità.

"Il design universale è davvero per tutti, nonostante la diffusa confusione sul fatto che sia solo per disabili o anziani", afferma Sarah Pruett, direttrice del programma e terapista occupazionale presso The Universal Design Project. “I bisogni di tutti cambiano nel corso della vita, e anche se qualcuno in una famiglia non ha una condizione invalidante, la maggior parte di noi ha almeno un amico o un familiare che lo fa. Il design universale è importante tanto per motivi personali quanto per l'ospitalità”.

A questo punto, probabilmente stai notando tutti i diversi modi in cui la tua casa non è accessibile. Potresti vivere in un appartamento senza ascensore o in una casa coperta da un tappeto spesso. Potresti avere poca luce, pavimenti scivolosi o molti motivi. Ma prima di considerare la grande lista necessaria per creare una casa dal design completamente universale, inizia pensando in piccolo. Si scopre che la stessa modifica introduttiva per tutti i lavori di ristrutturazione può ancora funzionare qui: dipingere. "Le tendenze attuali mostrano spazi completamente bianchi, che appaiono puliti ed eleganti", afferma Pruett. "Tuttavia, può essere molto difficile per alcune persone sapere dove finisce una superficie e ne inizia un'altra".

Per coloro che vogliono adattarsi ai problemi di vista, ad esempio, Blau consiglia tonalità brillanti come modo per definire le forme e catalogare le stanze: aree comuni contro private, primo piano contro secondo, camera da letto contro bagno. Questi colori possono essere audaci come l'arancione e il giallo, o tradizionali come il bianco e nero. Ma se queste opzioni non sono allettanti, espandi la ricerca ai campioni con sfumature calde. "Se c'è abbastanza contrasto, quasi tutti i colori possono essere utili", afferma.

Oltre a delineare i dettagli di superfici e passerelle – come bordi delle scale, corrimano e battiscopa – Sally Kiker, stagista di terapia occupazionale presso The Universal Design Project, aggiunge che il contrasto può essere importante anche per gli interruttori della luce e gli elettrodomestici. "Se microonde, forni, lavatrici e così via non hanno colori ad alto contrasto sui controlli, possono essere difficili da usare, il che li rende inaccessibili", afferma. Oltre all'acquisto di nuovi prodotti, gli apparecchi esistenti possono essere avvolti in vinile o coperti con carta da parati staccabile. Tieni presente che in questo esempio è meglio evitare i verdi e i rossi, a causa del daltonismo, nonché le combinazioni che potrebbero essere troppo simili, come il bianco su grigio.

Oltre ai problemi di vista, queste linee guida possono funzionare anche per coloro che vivono in famiglie multigenerazionali o intendono andare in pensione nella loro casa attuale. Gli occhi più giovani potrebbero non avere problemi ad adattarsi a una stanza buia, ma non è necessariamente così per quelli più grandi. "La prima cosa che mi viene in mente quando penso al design universale è l'"invecchiamento sul posto"", afferma Meaghan Walls, presidente di Assistology, LLC. “Man mano che i nostri occhi invecchiano, vediamo il colore in modo diverso. Quindi, quando si scelgono i colori della vernice in base all'età, è importante valutare come appaiono agli occhi di 20 anni e a quelli di 80 anni.

I colori luce su luce possono essere difficili da distinguere; dare agli elementi importanti della tua casa (ad esempio, interruttori della luce o porte) un po' di contrasto con il loro sfondo aiuta ad aumentare la loro visibilità.

Se nessuna di queste circostanze deve essere affrontata a casa tua, puoi ancora beneficiare di una nuova mano di vernice nel contesto del design universale. "Il colore può combattere l'eccessiva stimolazione, l'ansia, la depressione e le sensibilità sensoriali", osserva Blau. “Se tu o la tua famiglia vi sentite sopraffatti, considerate l'utilizzo di toni morbidi, toni freddi o toni scuri. Se è il caso a bassa energia, prendi in considerazione l'utilizzo di toni saturi, toni caldi o molti bianchi.

Kiker consiglia inoltre alle persone di prendere nota di come viene utilizzata la loro casa. "Dal punto di vista della terapia occupazionale, suggerirei di pensare a quali attività vengono svolte in ogni stanza della casa", osserva. "Quindi, prova ad abbinarlo ai colori per supportare la partecipazione a quelle attività". Il blu incoraggia la calma – che secondo Walls dovrebbe essere usato strategicamente a casa, piuttosto che all-over, per l'equilibrio – mentre il viola può aumentare la concentrazione e il rosa può aumentare un senso di calore.

Quando viene aggiornata pensando all'inclusione e alla positività, una casa riflette come le persone sperano di sentirsi. Questo può essere vero che si tratti di host o ospiti, giovani o anziani, disabili o non disabili. L'empatia viene notata, anche quando non è detta ad alta voce.

"Il più delle volte", afferma Walls, "quando rimuoviamo una barriera di un tipo, miglioriamo l'esperienza per tutti".

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI