venerdì, Ottobre 22, 2021
Home Lifestyle Casa e Giardino Consigli per progetti fai-da-te da Weekend Warriors

Consigli per progetti fai-da-te da Weekend Warriors

Scorrere Instagram fai da te è una di quelle cose che è sia incredibilmente soddisfacente che completamente sbalorditiva. Vedere il prima e il dopo ti fa sognare cosa potrebbe essere possibile all’interno della tua casa, finché non consideri la domanda fondamentale: quando hanno il tempo?!

Ci sono i grandi blogger fai-da-te che assicurano sponsorizzazioni con ogni azienda di bricolage sotto il sole e trasformano il loro mestiere in una carriera. Dedicano ogni ora di veglia alla padronanza dello stampaggio e alla coltivazione delle abilità di falegnameria. Ma per ognuno di questi unicorni, ci sono altri 100 fai-da-te che lo stanno facendo funzionare e realizzano incredibili progetti di livello professionale, il tutto mantenendo un lavoro dalle 9 alle 5.

Apartment Therapy ha parlato con cinque guerrieri fai-da-te del fine settimana che stanno affrontando progetti impressionanti, grandi e piccoli, su come farlo funzionare su un programma mattutino, notturno e nei fine settimana. Ecco la saggezza che hanno condiviso.

Leona Rosenblum e Garrett Berntsen sono la coppia dietro The Olde Standard, un account Instagram dedicato alla ristrutturazione della loro casa a schiera in stile italiano del 1870 a Washington, DC. traversa interna – ed entrambi lavorano di giorno in lavori impegnativi a Washington.

I due ex consulenti usano le loro capacità lavorative per concentrarsi su un bricolage alla volta e suddividere i progetti in piccoli compiti digeribili. Eliminano oggetti più semplici prima o dopo il lavoro e, per mantenere lo slancio, tengono traccia dei loro progressi su Todoist e celebrano ogni vittoria.

“Per compiti importanti come l’installazione di pannelli o la verniciatura, li svolgiamo nei fine settimana e ci prepariamo la sera prima in modo da poterci svegliare, bere un caffè e iniziare velocemente”, afferma Berntsen. “Dato che siamo nuovi nel fai-da-te, consideriamo il tempo per guardare un sacco di video per sapere cosa dovremmo fare dopo, il tempo per commettere errori e il tempo per correggere i nostri errori”.

Berntsen aggiunge: “La cosa più importante è che cerchiamo di non stressarci se le cose non vanno rapidamente. Questa è la prima volta che proviamo molti di questi progetti, quindi cerchiamo di prenderci un po’ di tregua e continuare a fare del nostro meglio”.

Imposta obiettivi e aspettative, quindi ripristina se necessario.

Callie Plemel, avvocato, mamma e fai-da-te, gestisce Homeonharbor, dove racconta i progetti che rendono la sua casa di Cleveland una casa. Nell’ultimo anno, lei e suo marito, Robert, che ha anche un occupato lavoro a tempo pieno, hanno installato pavimenti in legno, rinnovato il camino, ristrutturato la loro camera da letto principale e creato una parete della scrivania con scaffali IKEA avanzati per il loro ufficio a casa.

Ancora una volta, entrambi lavorano a tempo pieno.

Come lo fanno? Plemel dice: “Il mio consiglio è di vivere una pandemia globale e non avere nessun altro posto dove stare”. E aggiunge: “Sto un po’ scherzando, ma non avere altri piani sicuramente aiuta ad affrontare i progetti. Quasi tutto il nostro tempo libero è passato a casa nostra”.

I due hanno un figlio piccolo, quindi lavorano dopo l’ora di andare a dormire e durante il pisolino, il che significa che le aspettative e le scadenze realistiche sono fondamentali. Dice: “Altri potrebbero impiegare un fine settimana per dipingere una stanza dall’inizio alla fine; a volte ci vogliono alcune settimane. Ci fissiamo degli obiettivi di settimana in settimana e li ripristini quando non riusciamo a fare tutto bene”.

Nonostante i ripristini e un ritmo a volte più lento, Plemel afferma: “Nel bel mezzo di tutto ciò, spesso sembra che non stiamo andando da nessuna parte velocemente. Ma, quando ci ripenso, è incredibile pensare che abbiamo realizzato così tanto!”

Considera come hai effettivamente bisogno di usare la tua casa nel processo.

Jackie Whisman, con sede nel Maryland, lavora di giorno in un think tank tecnologico e si occupa di progetti di design fai-da-te di notte e nei fine settimana, per non parlare del fatto che l’anno scorso è entrata come insegnante di homeschool e ha lanciato la sua azienda di design, Jackie Whisman Interiors, nel marzo 2020 Dire che è abile nella gestione del tempo è un eufemismo.

Come fa a farlo? Pianificazione anticipata fino all’ora. “Imposto sveglie per quando devo iniziare ogni passaggio successivo”, dice. Considera anche come potrebbe essere necessario utilizzare gli spazi all’interno della sua casa durante il processo.

Whisman afferma: “Cerco di pianificare il più possibile in anticipo, soprattutto quando lavoro su aree che non posso permettermi di lasciare incompiute, come una cucina o un bagno. Questo potrebbe significare fare il progetto in fasi. Quando ho dipinto i banconi della mia cucina, sapevo che non potevo fare a meno di un po’ di spazio sul bancone per l’intera settimana necessaria alla polimerizzazione della resina epossidica, quindi ho fatto due terzi dei contatori un fine settimana e ho risparmiato l’ultimo pezzo per alcuni settimane dopo.”

Programma il tempo e rispettalo.

Emily Bichard, un’insegnante a tempo pieno che restaura mobili nel suo tempo libero, ci dà un consiglio chiave: “Un sacco di CAFFÈ!” Spiega che vede il lavoro sui suoi progetti fai-da-te come una forma di cura di sé. Proprio come pianifica e rispetta il suo tempo per il suo lavoro quotidiano durante la giornata scolastica, pianifica e rispetta il suo tempo per i progetti di passione fai-da-te nelle notti e nei fine settimana.

Bichard dice: “Mi assicuro di dedicare almeno un’ora o due alla settimana al mio hobby come forma di cura di sé. In realtà lo scrivo su un programma in modo da non programmare nient’altro durante quel periodo. È qualcosa che non vedo l’ora, quindi trovare l’energia non è mai un problema, anche se il caffè aiuta! È solo assicurarmi che mi conceda il tempo”.

Sii sempre pronto a lavorare quando l’ispirazione colpisce.

Liz Malm, vicepresidente con sede a Washington e capo del marketing presso una società di affari governativi, è una maestra del fai-da-te in un piccolo spazio in affitto, adotta un approccio passo-passo ispirato alla gestione del progetto ai suoi frequenti fai-da-te fuori orario. Ma il vero segreto sta nella sua preparazione. Essendo un’abitante di città senza auto, non può facilmente fermarsi a Home Depot quando sogna un nuovo progetto. Invece, deve pianificare in anticipo per il successo.

Malm dice: “Ho sempre un elenco aggiornato di cose che vorrei fare in casa nell’app Note sul mio telefono. Se è qualcosa che richiede misurazioni o forniture, le includo nell’elenco per assicurarmi di essere preparato se mi capita di trovarmi al negozio di ferramenta.

Tiene anche scorte extra da piccoli progetti in modo che gli oggetti possano essere riutilizzati e riciclati per progetti futuri. “Ci sono momenti in cui l’ispirazione colpisce e butto giù un progetto completo perché ho tutto ciò di cui ho bisogno a portata di mano. Una domenica sera recente, ho deciso che volevo dipingere un arco nel mio ingresso e montare un’applique. L’ho fatto in poche ore, ma avevo a portata di mano tutta la vernice e altri materiali di consumo, come una livella laser e il nastro da pittore, dai progetti precedenti. Conservare gli “avanzi” può rendere più facile ed economico affrontare i progetti futuri”.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI