sabato, Ottobre 16, 2021
Home Lifestyle Casa e Giardino I più grandi rimpianti per la ristrutturazione della cucina da parte dei...

I più grandi rimpianti per la ristrutturazione della cucina da parte dei proprietari di abitazione

I lavori di ristrutturazione della cucina diventano spesso una storia d'amore macchiata di vernice su come è avvenuta la trasformazione, punteggiata da deliziosi colpi di scena – controsoffitti ideali trovati per errore, elettrodomestici calpestati che hanno avuto una seconda possibilità o hardware che brillava come gioielli raffinati – per fare la rivelazione finale sembra che ne valga la pena. Ma proprio come una fiaba, le rivelazioni prima e dopo tendono a concludersi proprio mentre inizia il "vissero felici e contenti". Cosa succede una volta che gli eroi della storia ottengono ciò che stavano cercando?

Anche se potremmo non ottenere il poscritto su "Cenerentola" o "Biancaneve", noi Potere sapere cosa pensavano alcuni proprietari di case dei loro lavori di ristrutturazione una volta terminata la fase della luna di miele. I designer e i fai-da-te con cui ho parlato non si sono pentiti dell'aspetto generale delle loro cucine, ma avrebbero voluto aver gestito i dettagli e l'esecuzione in modo leggermente diverso. "Quando stabilisci il budget per la ristrutturazione di una cucina, devi pensare ai rimpianti che potresti avere e a quanto potrebbe costare aggiustarlo in un secondo momento", afferma il designer Bari J. Ackerman. “Prenditi il ​​tuo tempo durante la progettazione e pensa a come prevedi di utilizzare lo spazio.”

Questi proprietari di case hanno condiviso i loro sei più grandi rimpianti per la ristrutturazione e il motivo per cui le cose non sono andate come avevano previsto. Dalla collaborazione con l'appaltatore giusto, alla determinazione dei migliori infissi, alla pianificazione di dove mettere anche gli elettrodomestici più piccoli, ci sono molti punti della trama da coprire quando si porta una cucina fatiscente nel presente. E quando si tratta di una ristrutturazione, anche se non è esattamente romantica, ti meriti comunque un lieto fine che duri.

Quando Ackerman ha progettato la sua cucina ristrutturata a Scottsdale, in Arizona, tre anni fa, ha considerato dove sarebbero andati i grandi elettrodomestici, ma ha trascurato il disordine visivo che gli elettrodomestici più piccoli avrebbero avuto sui ripiani. Inoltre, non pensava a come probabilmente non avrebbe usato altri piccoli elettrodomestici conservati in cassetti diversi come intendeva. Ackerman spera che l'idea di creare un "garage degli elettrodomestici" nella dispensa sia venuta in mente durante la fase di progettazione, che avrebbe potuto nascondere tutti quegli elettrodomestici quotidiani e una volta ogni tanto dietro una grande porta d'ingresso. "Quindi il mobile superiore sopra avrebbe pannelli di vetro per una finitura equilibrata", dice.

Quando stai pianificando la tua ristrutturazione, non dimenticare di prendere in considerazione quegli elettrodomestici più piccoli che usi ogni giorno. Potresti sapere dove andrà la lavastoviglie, ma per quanto riguarda il tuo frullatore, tostapane o caffettiera? Sia che tu decida di nasconderli o lasciarli fuori, è importante creare un posto per le cose che sai che utilizzerai ogni giorno.

"Avrei dovuto acquistare prima per la funzionalità e poi per la bellezza."

La fai-da-te Sarah Madeira Day e suo marito Wes Day hanno appena finito di sistemare una proprietà a Cumberland, nel Maine, come ufficio e studio d'arte per la sua attività. Dato che è sia una fai-da-te che un'artista che lavora abitualmente con la vernice, il suo attuale rubinetto non si adatta esattamente alle sue esigenze, anche se il resto dell'angolo cottura sì. Invece, si adatta all'estetica del design ma non è all'altezza del suo compito.

"Abbiamo mobili sufficienti per collegare un forno a microonde e un tostapane mentre vengono riposti, una piccola macchina per caffè espresso che si trova su un bancone dotato di presa e un grande lavello da fattoria in pietra ollare che pulisce facilmente i piatti e le spazzole senza macchiare la pietra ," lei dice. “Ma avrei voluto trovare un rubinetto economico che avesse una valvola di miscelazione, anziché due, nel design tradizionale che stavo cercando. È una lamentela stupida, ma mescolare la tua acqua calda e fredda rende sporche entrambe le maniglie. È difficile trovare una temperatura costante quando le tue mani sono coperte di vernice!”

Pensa non solo a come vuoi che appaia la tua cucina, ma anche a come la utilizzerai. Forse, come Day, hai bisogno che la tua cucina funga da stazione di pulizia per tutti i tuoi fai-da-te; forse, invece, hai bisogno di una cucina in grado di gestire le tue maratone di cottura dei biscotti o di uno spazio con posti a sedere al bar per bambini o ospiti. Fai un elenco di ciò che farai nella tua cucina e dai priorità a quelle necessità pratiche.

"Non avrei dovuto scegliere una Susan pigra."

Uno dei dettagli apparentemente ingegnosi degli armadi profondi di Ackerman è una Susan pigra, che apparentemente conserva manciate di oggetti diversi in un posto facile da afferrare. Eppure, quella non è stata la sua esperienza. "È traballante e sbilanciato", dice.

In futuro, Ackerman ha detto che preferirebbe usare contenitori quadrati per riporre i suoi beni, che trarrebbero vantaggio dalla forma delle sue scaffalature evitando che gli oggetti cadano dai lati rotanti.

Le scaffalature estraibili potrebbero anche aiutarti a sfruttare lo spazio profondo o scomodo dell'armadio, permettendoti di raggiungere anche gli oggetti sul retro.

"Avrei dovuto assumere un appaltatore controllato."

Lauren Caron, il progettista principale e proprietario dello Studio Laloc a Seattle, Washington, ha assunto un appaltatore che le è stato indicato da un collega per supervisionare la ristrutturazione della sua cucina a partire dal 2018. Tre quarti del progetto, dopo aver mancato gli standard di qualità e il tempo gestione, lei e l'appaltatore si sono separati: uno scenario da incubo, anche per qualcuno che è abituato alle trasformazioni. Guardando indietro, Caron ha questo consiglio conquistato a fatica: "Assumere l'appaltatore che è il massimo che puoi permetterti", dice. “Conosco anche tutte le domande da fare. Ad esempio, come gestisce la fatturazione questo appaltatore? Quanti dipendenti ci sono esattamente nel loro team? Chi sono i loro subappaltatori? Hanno referral da clienti passati? Anche se questo appaltatore mi è stato segnalato da un altro designer, d'ora in poi lavorerò solo con uno che è stato controllato da diverse persone".

I consigli di amici e vicini sono un buon inizio per la ricerca di candidati, ma non dimenticare di fare anche il tuo controllo. L'elenco di domande di Caron è un ottimo punto di partenza. Puoi anche trovare recensioni dettagliate su siti come Houzz e Angi.

“Vorrei che la cucina non si sentisse così tanto come una cucina».

Nella sua ristrutturazione della cucina, Ackerman ha cercato di costruire una cucina colorata che fosse un luogo di raccolta senza sforzo, come se fosse un'estensione naturale della zona giorno adiacente. E mentre dice che è stato realizzato, grazie in parte al caffè e al wine bar, desidera che l'isola abbia contribuito a questa sensazione con finiture più raffinate. "Non ho aggiunto dettagli come i piedi all'isola", dice. "L'avrebbe fatto sembrare più un mobile."

E parlando di far perdere alla cucina un po' più della sua estetica utilitaria, Ackerman avrebbe anche semplificato gli elettrodomestici dietro i frontali che si abbinavano ai mobili per quella che lei chiama una finitura "integrata".

Nella tua cucina reno, pensa a come vuoi che lo spazio si senta – come una vera cucina o più come uno spazio di vita/riunione? La tua risposta ti aiuterà a decidere che tipo di dettagli vuoi incorporare.

"Non pensavo che ci sarebbe voluto così tanto tempo".

Day ha iniziato la sua ristrutturazione lo scorso giugno e, mentre prevedeva che ci sarebbero stati ritardi legati alla pandemia, ha anche pensato che potrebbero essere per lo più compensati dalla portata del suo piccolo angolo cottura e dal fatto che lei e suo marito sono a portata di mano. Tuttavia, l'angolo cottura è stato terminato nel maggio 2021. Anche se le pause legate al COVID in un progetto potrebbero non essere il caso in futuro, ci saranno sempre cose che emergono nel corso di una ristrutturazione.

Oltre a concedere più tempo, dice Day, dovresti anche riempire un po' del tuo budget. "Budget dal 10 al 15 percento in più rispetto a quanto cita il tuo appaltatore, perché molti progetti comportano costi imprevisti", afferma.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI