sabato, Maggio 21, 2022
HomeLifestyleCucina e RicetteCome cucinare il riso - Byte di budget

Come cucinare il riso – Byte di budget

La spesa in questi giorni sta diventando un po’ agitata con prezzi più alti che mai e scaffali che sembrano sempre mezzi vuoti. Quindi ora è un ottimo momento per rivisitare uno degli ingredienti base della dispensa più economici e versatili disponibili: il riso. Una volta che sai come cucinare il riso sul fornello, hai una base economica e ripiena su cui puoi costruire un milione di pasti diversi!

Cottura del riso sul fornello

Cuocere il riso sul fornello è solo uno dei tanti modi in cui puoi cucinare il riso. È il mio metodo preferito perché è semplice, non richiede attrezzature speciali ed è abbastanza veloce. Detto questo, potresti scoprire che ti piace di più un metodo diverso.

Puoi anche cuocere il riso in una cuociriso o in una pentola istantanea, puoi cuocerlo in forno, puoi cuocerlo nel microonde e puoi persino cuocerlo in acqua in eccesso, un po’ come la pasta! Ognuno di questi metodi ha i suoi pro e contro, quindi puoi sempre sperimentare con un altro metodo se non sei un fan della cottura del riso sul fornello.

Che tipo di riso usare

Ci sono molti tipi diversi di riso nel mondo e ognuno cucina in modo leggermente diverso. Per questo motivo, questo tutorial riguarderà solo il riso a grani lunghi bianco e marrone. Altri tipi di riso richiedono quantità diverse di liquido, tempi di cottura diversi e forse anche un metodo completamente diverso.

Devo sciacquare il mio riso?

Risciacquare il riso prima che sia cotto può essere utile per un paio di motivi diversi. Non solo aiuta a rimuovere detriti e altri contaminanti, ma può anche aiutare a rimuovere l’amido in eccesso, che tende a rendere il riso un po’ più appiccicoso una volta cotto.

Il modo più semplice per sciacquare il riso è usare un setaccio a rete metallica o un colino. Ciò consentirà all’acqua di risciacquare completamente senza il rischio di versare accidentalmente il riso insieme all’acqua di risciacquo e senza lasciare inavvertitamente molta acqua in eccesso nel riso.

Rapporto acqua/riso

L’uso della giusta quantità di acqua e riso avrà un grande impatto sul risultato finale. Usa troppa acqua e il tuo riso sarà molle. Usa troppa poca acqua e il tuo riso potrebbe non cuocersi. La quantità esatta da utilizzare può anche variare in base alle tue pentole e alle tue preferenze personali, ma in generale, per il riso bianco a grana lunga, puoi utilizzare da 1,5 a 2 tazze d’acqua per ogni tazza di riso crudo (usare meno per riso più sodo , più per riso più morbido). Il riso integrale ha bisogno di un po’ più di liquido, quindi puoi usare da 2 a 2,25 tazze d’acqua per ogni tazza di riso integrale crudo.

Un altro metodo per determinare la quantità di acqua necessaria è il metodo delle nocche. Questa antica tecnica di misurazione è considerata infallibile da chi la usa. Metti semplicemente il riso sciacquato nella pentola o nel cuociriso, tocca la parte superiore del riso con la punta delle dita, quindi aggiungi acqua fino a quando la parte superiore dell’acqua raggiunge la prima nocca dopo l’unghia. Sembra pazzesco, ma funziona!

Usa le pentole corrette

L’uso delle pentole corrette ti aiuterà anche a ottenere un riso cotto perfettamente con meno sforzo. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Assicurati di scegliere una pentola della dimensione corretta per la quantità di riso che stai cucinando. Scegli una pentola che sia circa 6-8 volte il volume del riso crudo (cuoci una tazza di riso in una pentola da 1,5-2 litri).
  • Usa una pentola dal fondo spesso o resistente perché si riscalderà in modo più uniforme e ridurrà le possibilità di bruciare il riso.
  • Assicurati di utilizzare un bruciatore di dimensioni vicine al fondo della pentola. Questo aiuterà il riso a cuocere in modo uniforme ed eviterà che il riso sia croccante e poco cotto attorno ai bordi esterni della pentola.

Come aggiungere più sapore al riso

Uno dei motivi per cui amo il riso, oltre ad essere così abbondante e conveniente, è che è così facile cambiare il sapore. Ecco alcuni semplici modi per aggiungere più sapore al tuo riso:

  • Tostare il riso nel burro o nell’olio prima di aggiungere l’acqua. Questo conferisce al riso un sapore più profondo e tostato.
  • Aggiungi gli aromi, come l’aglio tritato o la cipolla tagliata a dadini, al riso e all’acqua prima della cottura.
  • Aggiungere le erbe e le spezie all’acqua prima della cottura.
  • Utilizzare un liquido aromatizzato al posto dell’acqua. Puoi cuocere il riso in brodo, brodo, latte o latte di cocco per un sapore ancora maggiore.
  • Termina con il sapore: aggiungi un filo o una spolverata della tua salsa, spezie o erbe aromatiche preferite dopo la cottura, quindi piega delicatamente per combinare (pensa al succo di agrumi, erbe fresche, oli per rifinitura, ecc.).

Ecco alcune delle mie ricette di riso preferite:

Come cucinare il riso

Una semplice guida passo passo su come cuocere il riso sul fornello, con consigli, trucchi e risposte a tutte le tue domande sul riso.

Autore: Beth – Byte di budget

Porzioni: 4 tazze di riso

  • 1 tazza di riso bianco a grana lunga*
  • 1,5 tazze d’acqua
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • Sciacquare il riso con un colino a rete metallica fine.

  • Aggiungere il riso, il sale e l’acqua in una casseruola.

  • Metti un coperchio sulla pentola, alza il fuoco e porta l’acqua a ebollizione completa.

  • Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, abbassate la fiamma e lasciate cuocere il riso per 15 minuti. Non alzare il coperchio né mescolare mentre cuoce a fuoco lento. Assicurati che mantenga una leggera ebollizione per tutto il tempo.

  • Dopo aver fatto sobbollire per 15 minuti, spegnere il fuoco e lasciare riposare il riso senza alzare il coperchio né mescolare, per altri cinque minuti.

  • Dopo aver lasciato riposare il riso, sollevare il coperchio e sgranare con una forchetta. Servire caldo.

*Per cuocere il riso integrale a grana lunga, aumenta l’acqua a 2 tazze e lascia sobbollire il riso per 45 minuti invece di 15. Non dimenticare di lasciare riposare il riso dopo aver spento il fuoco, proprio come fai con il riso bianco.

Guarda come calcoliamo i costi delle ricette qui.

Dose: 1 tazza ・ Calorie: 169 kcal ・ Carboidrati: 37 g ・ Proteine: 3 g ・ Grassi: 1 g ・ Sodio: 152 mg ・ Fibra: 1 g

I valori nutrizionali sono solo stime. Vedi il nostro disclaimer nutrizionale completo qui. La sezione dell’attrezzatura sopra contiene link di affiliazione ai prodotti che utilizziamo e amiamo. In qualità di Associate Amazon, guadagno da acquisti idonei.

Come cucinare il riso: foto passo passo

Sciacquare prima il riso con un colino a rete metallica o in una ciotola. Se risciacquate in una ciotola, agitatela un paio di volte e poi versate via con cura l’acqua di risciacquo. Ripetere l’operazione 3-4 volte, versando quanta più acqua possibile con l’ultimo risciacquo.

Metti una tazza di riso in una casseruola, quindi aggiungi ¼ cucchiaino di sale.

Aggiungi anche 1,5 tazze di acqua.

Metti un coperchio sulla pentola, alza il fuoco e porta l’acqua a ebollizione completa.

Quando raggiunge il bollore completo, abbassa la fiamma e lascia sobbollire il riso per 15 minuti. Non togliere il coperchio e non mescolare il riso mentre cuoce a fuoco lento. Dopo 15 minuti di ebollizione, spegnere il fuoco e lasciare riposare il riso per altri cinque minuti (sempre senza alzare il coperchio o mescolare!).

Infine, dopo che il riso si sarà riposato, alzate il coperchio e sgranatelo con una forchetta. Servite caldo con il vostro pasto preferito!

Risoluzione dei problemi

  • Riso bruciato: il calore era troppo alto durante la cottura a fuoco lento, non veniva utilizzata abbastanza acqua o fuoriusciva troppo vapore durante la cottura a fuoco lento (tenere il coperchio ben chiuso) o pentole sottili causavano punti caldi sul fondo.
  • Riso molliccio: è stata utilizzata troppa acqua o non è stata scaricata abbastanza acqua dopo il risciacquo, il riso è stato mescolato durante la cottura.
  • Riso croccante: non è stata utilizzata acqua a sufficienza, è uscito troppo vapore durante la cottura a fuoco lento (non sollevare il coperchio), riscaldamento irregolare (i bordi esterni non bollivano in modo che il riso non potesse assorbire l’acqua), non si è lasciato riposare il riso dopo la cottura a fuoco lento.
  • Riso cotto in modo non uniforme: il bruciatore era troppo piccolo per la pentola, pentola sottile che non conduce il calore in modo uniforme, il riso non è stato lasciato riposare dopo la cottura a fuoco lento.

Quando usare un cuociriso

Non riesci ancora a prenderci la mano? Nessun problema. A volte usare un cuociriso è davvero l’opzione migliore! I cuociriso sono generalmente economici, sono abbastanza versatili (puoi cucinare più del semplice riso) e lasciano le mani e l’attenzione libere per occuparsi di altre cose mentre prepari il pasto. Non c’è vergogna nell’usare un cuociriso!

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI