martedì, Maggio 24, 2022
HomeLifestyleCucina e RicetteFondamenti: Farine da forno standard | La mia dipendenza da forno

Fondamenti: Farine da forno standard | La mia dipendenza da forno

La condivisione è la cura!

Se hai appena iniziato a cucinare, o anche se cuoci da un po’ ma non ti sei mai avventurato oltre la farina per tutti gli usi, il diversi tipi di farina possono essere un po’ scoraggianti.

Abbiamo deciso di scomporlo per te attorno alle farine più comuni utilizzate in modo che tu possa capire un po’ di più sulla scienza della cottura e su come queste farine potrebbero essere convertite in diverse ricette per produrre diverse consistenze di briciole.

Va notato che questo primo post tratterà solo delle farine a base di frumento (e glutine).. Tratteremo le farine senza glutine in un secondo momento. Non lasciarti scoraggiare neanche da questo. Ci sono molte farine senza glutine che possono essere mescolate con farine a base di frumento per aggiungere sapore e consistenza, quindi vale la pena conoscerle anche man mano che avanzi come fornaio. Tieni presente che mescolare una farina senza glutine con una farina di frumento rende il prodotto da forno non più gluten free, quindi non dovrebbe essere servito a chi è allergico al glutine!

Farina per tutti gli usi

La farina multiuso è una miscela di farine proteiche ad alto e basso contenuto di glutine, formulata per ottenere un prodotto da forno consistente per le più diverse quantità di ricette. Mentre altre farine possono essere più specificamente adatte a una particolare ricetta, la farina AP può solitamente essere utilizzata in modo intercambiabile quando in una ricetta sono richieste altre farine.

Farina Di Pane

La farina per pane è prodotta esclusivamente da grano duro e ad alto contenuto proteico. Il contenuto aggiuntivo di proteine ​​e glutine conferisce maggiore struttura al prodotto da forno se combinato con un ingrediente volatile, come il lievito nel pane di base.

Farina per torte

La farina per dolci è prodotta con grano tenero e ha il contenuto di glutine più basso di qualsiasi altra farina di frumento. Questo permette alla farina di essere più leggera, soprattutto se abbinata a una ricetta ad alto contenuto di zuccheri. La leggerezza permette alle torte di mantenere una consistenza lievitata e soffice senza collassare.

Farina per dolci

La farina per pasticceria è di grano tenero. Il suo contenuto di glutine cade da qualche parte tra la farina per dolci e la farina per tutti gli usi. Non è facilmente reperibile nei negozi, ma può essere imitato usando un rapporto 2-1 tra tutti gli usi e farina per dolci. I migliori usi per la farina per pasticceria includono crosta di torta, biscotti, brownies, biscotti e pane veloce. La farina per dolci non deve essere utilizzata per i pani lievitati.

Farina a lievitazione spontanea

La farina autolievitante è tipicamente farina per tutti gli usi con aggiunta di sale e lievito in polvere (un lievito, cioè un agente lievitante). Puoi crearne uno tuo o acquistarlo in negozio. Per prepararlo da solo, per ogni tazza di farina, aggiungi 1 1/2 cucchiaino di lievito e 1/2 cucchiaino di sale. Mescolare con una frusta per assicurarsi che sia distribuito uniformemente. La farina autolievitante viene utilizzata più spesso per biscotti e pani veloci.

Farina integrale

La farina integrale si ottiene dal chicco di grano intero. In genere è più ricco di fibre e contenuto di nutrienti rispetto a qualsiasi altra farina di frumento. Il livello di glutine della farina integrale è di fascia media, quindi viene solitamente combinato con altre farine nei prodotti da forno per stabilità e consistenza.

Conservazione della farina

La farina è meglio conservata nel congelatore o in contenitori ermetici. Si conserva fino a un anno in contenitori ermetici e possibilmente più a lungo nel congelatore. Si consiglia di rimuovere la farina dal sacchetto di carta in cui è stata spedita e di trasferirla in un altro contenitore al momento dell’acquisto.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI