18 cose da sapere prima di andare a Lagos

0
76

Leggende della musica, riso piccante e notti insonni nella megalopoli della Nigeria.

Preparati a cuocere. Fa caldo o umido a Lagos tutto l'anno. Non caldo. Caldo. Solo da metà dicembre a gennaio la città si raffredda, quando i venti di Harmattan portano invece una piaga di polvere. Quando arrivi in ​​aeroporto, tieni a portata di mano occhiali da sole e cappello. E salta i taxi dell'aeroporto: dovrai percorrere una distanza irragionevole con il caldo per arrivare al loro parcheggio, sudando secchi. Inoltre, i taxi aeroportuali possono essere un po 'peggio per l'usura, con l'aria condizionata inaffidabile. Ottieni un Uber o un Taxify e chiedi al tuo autista di portare l'AC al massimo.

Rendi omaggio a una leggenda locale. I visitatori per la prima volta a Lagos devono fare un pellegrinaggio al Santuario New Afrika, un monumento al più famoso ambasciatore musicale della città: la pioniera afrobeat, attivista e leggenda a tutto tondo Fela Kuti. Negli anni '70 e '80, Kuti scherniva il governo militare della Nigeria con la sua musica estremamente popolare. Colpito da alcune aspre critiche, nel 1977 il generale dell'esercito inviò 1.000 soldati a radere al suolo il complesso di Kuti e la repubblica autoproclamata, che ospitava la sua famiglia, i membri della band, uno studio di registrazione e un nightclub. Nel 2000, il figlio di Kuta, Femi, ha costruito il Santuario New Afrika nello spirito della base originale di suo padre, non lontano dalla vecchia sede di Ikeja. Ora è un santuario della vita di Kuti e un club all'aperto con un vivace programma di musica, incontri e bei momenti. Vieni per l'istruzione, l'atmosfera, gli spuntini, le bevande a base di erbe locali e gli spuntini davvero grassi.

1: Il Santuario New Afrika durante il festival musicale annuale "Felabration". Foto di: Kaizenify. 2: Solo un'altra notte al Santuario. Foto di Logor Oluwamuyiwa

Orientati. Lagos è una città di due metà, collegate da tre grandi ponti. L'isola, lungo la costa del Golfo di Guinea, è dove troverai miliardari quotati a Forbes, grandi società, negozi troppo cari e il centro storico. La terraferma senza sbocco sul mare è meno ricca e più densamente popolata, con mari di edifici dal tetto di lamiera. Ogni lato ha una sensazione distinta. Gli isolani hanno migliori opzioni di ristorante e meno congestione, ma mancano del senso di comunità di cui sono orgogliosi i continentali. Ai continentali piace pensare di avere più anima. (Questa è, ovviamente, una sorta di generalizzazione, ma hai l'idea.)

Gola sul riso. Da Lagosiano nato e cresciuto, ai miei tempi ho mangiato molto riso: è il nostro piatto nazionale non ufficiale. Di recente, l'inflazione ha fatto salire alle stelle il prezzo del riso, ma ciò non ha intaccato la domanda. Mangiamo riso ogni giorno, e dovresti anche tu, nelle sue molte forme: bianco, basmati, ofada (riso in stufato di pepe macinato) e, naturalmente, l'alimento base dell'Africa occidentale e antenato del jambalaya, il jollof, riso addizionato di pomodoro, spezie, e peperoni Scotch bonnet. Il mio punto di riferimento per il jollof è il Ghana High, un tipico buka, o un locale di cibo da strada, vicino all'Alto Commissariato del Ghana. Prendilo con asun (carne di capra a dadini condita con cipolle e peperoncini piccanti) o ali di pollo.

Jollof e ali di pollo. Foto di: Aderinola Odugbesan Thomas

Vai senza contanti … La Banca Centrale della Nigeria ha recentemente sviluppato (meglio tardi che mai!) Il gusto per il monitoraggio del denaro, facendo attivamente campagne affinché le persone utilizzino le carte bancarie invece dei contanti. Si parla persino di creare supermercati solo con carte, un concetto davvero nuovo qui. In ogni caso, faresti meglio a portare meno contanti, perché la conversione dalla maggior parte delle valute internazionali ti lascerebbe con una grossa mazzetta di naira nigeriane. Mangiare fuori, pagare le bollette degli hotel e andare in discoteca, starai bene con le carte internazionali.

… ma non del tutto. Detto questo, avrai bisogno di contanti. C'è un pedaggio quando esci dall'aeroporto. Al Filmhouse Cinemas di Surulere sulla terraferma, gli spettatori pagano una tassa per usare il bagno. Nei centri commerciali di tutta la città, il parcheggio dell'auto viene addebitato a ore. In strade casuali, uno sconosciuto ti "assisterà" con il parcheggio in cambio di una mancia. Inoltre, ti imbatterai in "posti di blocco" presidiati da polizia, agenti di ispezione dei veicoli e altri tipi in uniforme che faranno come se cercassero di perquisire la tua auto e fare domande sulle tue intenzioni. Non vogliono risposte; vogliono il tuo resto di ricambio.

Vista di Marina Street, Isola di Lagos. Foto di: Andrew Esiebo

Abbraccia il caldo. Il cibo nigeriano non è per i deboli di cuore o di stomaco. Ci piace caldo e piccante, ricco di erbe e spezie che le centinaia di etnie del Paese hanno portato in tavola. Un piatto preferito (e da non perdere) è la zuppa di peperoni, un brodo speziato a base di foglie profumate di uziza, pezzi di carne di capra o pollo tagliati a dadini o un pesce gatto intero. Provalo ovunque; è difficile sbagliare. Per piatti più ricchi di spezie, prova White House, Sabo (per il loro jollof) e Olaiya Canteen per l'amala – palline di manioca macinata o farina di igname – e ewedu – verdure macinate. (A Olaiya, chiedi una zuppa con il tuo amala; è da qui che proviene il calore.) Questi locali sono posti senza fronzoli dove cenate con gente del posto, condividendo cibo piccante in stanze con scarsa ventilazione. Per un ambiente più formale, prova Terra Kulture o Yellow Chilli. (La zuppa di okro ai frutti di mare del peperoncino giallo potrebbe semplicemente cambiarti la vita.)

Rispetta l'owambe. È meglio non fare piani concreti con i Lagosiani di sabato. Probabilmente parteciperanno a un matrimonio, un concerto, un anniversario, una serata di compleanno o una festa per riunirci e bere senza motivo di varie dimensioni e sontuosità: fanno tutti parte del fenomeno owambe. I Lagosiani amano ogni scusa per bere e divertirsi, e il sabato in particolare è un gioco leale. L'owambe era originariamente una tradizione yoruba di celebrare tutte le occasioni speciali all'eccesso e ostentare ciò che hai ottenuto nel processo, ma anche le altre comunità della Nigeria hanno abbracciato lo spirito di festa.

Manifesti politici e di preghiera nel quartiere di Ebute Metta, sulla terraferma. Foto di: Andrew Esiebo

Abbi fede. I Lagosiani e i nigeriani in generale sono un gruppo religioso. Il paese ha un numero approssimativamente uguale di musulmani e cristiani, questi ultimi per lo più di varie denominazioni protestanti. (Le mega chiese pentecostali sono, beh, enormi qui e i visitatori sono i benvenuti!) A Lagos, incontrerai megafoni che lanciano messaggi di salvezza, evangelisti che premono urgentemente volantini nelle tue mani e chiedono se sei stato salvato, e sermoni improvvisati alle fermate degli autobus . Questo frastuono fervente ha recentemente ispirato il governo dello stato di Lagos ad approvare una legge sull'inquinamento acustico, che chiese, moschee e predicatori debitamente ignorano. (Non cercare alloggio vicino a un luogo di culto.) La chiesa più grande della Nigeria per appartenenza è la Redeemed Christian Church of God, una megachiesa pentecostale con un complesso adeguatamente massiccio appena a nord di Lagos, nello stato di Ogun, dove gli aderenti si riuniscono in un padiglione coperto dimensioni di 87 campi da calcio. Recentemente, l'esodo dei membri della chiesa che lasciavano Lagos in massa per partecipare alla speciale crociata (servizio) del venerdì della chiesa ha causato un ingorgo di sei ore. Su quella nota…

Non batterai il traffico. Lagos è la città più grande dell'Africa e sta crescendo rapidamente. Gli errori epici delle auto ("rallentamenti") sono una parte inevitabile della vita. Sebbene lo stato di Lagos abbia un'agenzia di gestione del traffico capace, a volte la bestia non può essere addomesticata, in particolare dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 16:00 alle 22:00. Devi solo pianificare in anticipo.

Nnamdi Azikiwe street, il centro nevralgico commerciale di Lagos. Foto di: Andrew Esiebo

Non camminare. A Lagos, i marciapiedi non sono popolari. Nemmeno l'urbanistica è di alcun tipo. Le fabbriche invadono le aree residenziali, le case sono costruite su scarichi di drenaggio, coprendoli e bloccandoli. Le corsie sono così poco segnalate che auto e pedoni le condividono. Andare in bicicletta significa flirtare con un pericolo mortale. Stick con quattro ruote (o più).

Guida privato. Il modo più affidabile, pulito e sicuro per spostarsi è con Uber o in taxi, ma questi ultimi non sono economici. Molti visitatori ricevono un autista prestabilito. Altre opzioni sono il danfo: gli onnipresenti autobus Volkswagen neri e gialli che coprono quasi l'intera città. In genere, possono ospitare 16-22 persone, o quante ne vuole il conducente. (Se sei fortunato, ci saranno cuscini per i sedili, ma a volte sono solo lastre di legno con chiodi a vista e strapparti i vestiti è un possibilità reale.) C'è anche la versione locale del tuk-tuk, il keke marwa, i risciò che prendono il nome dal colonnello Buba Marwa, un ex governatore dello stato che li ha introdotti nelle strade di Lagos. Ma dovresti sapere che sono probabilmente i veicoli più insultati sulle strade di Lagos. Gli altri conducenti li odiano perché guidano troppo lentamente e spesso colpiscono altre auto mentre scivolano nel traffico.

Dimentica Airbnb. Non ci sono molte opzioni di ostelli economici o appartamenti Airbnb. I pochi che esistono rischiano di non avere servizi chiave come l'acqua corrente o l'energia elettrica per 24 ore. Per soggiorni più lunghi, prendi un appartamento in affitto breve, che puoi prenotare online. Per i viaggi brevi, gli hotel sono i migliori. (Ricorda di non prenotare nulla vicino a una megachiesa.)

Visita il Brasile. L'isola di Lagos, nella parte settentrionale dell'isola, ha alcune sacche ben conservate, sebbene queste siano costantemente minacciate di demolizione. I suoi caratteristici edifici del XIX secolo furono costruiti da maestri costruttori brasiliani, ex schiavi che lavoravano come falegnami e artigiani in Brasile prima di tornare in Nigeria, e il quartiere brasiliano di Lagos ricorda le città antiche di Rio de Janeiro o Salvador de Bahia. La comunità e le usanze "brasiliane" di Lagos sono rimaste salde mentre il paese è diventato sempre più anglofono durante i suoi decenni come colonia britannica nel 20 ° secolo, ma ora gli abitanti di lunga data si stanno trasferendo e molti dei suoi edifici storici sono stati ristrutturati senza pensieri. Ottieni un appassionato di architettura locale per mostrarti in giro.

La Cattedrale della Santa Croce nell'isola di Lagos è stata costruita da scalpellini schiavi e architetti tornati dal Brasile. Foto: per gentile concessione di Ayodeji Rotinwa

Avere un aperitivo al tramonto carnoso. Quando cala la notte, uomini con gli spiedini aprono negozi lungo strade casuali, grigliate carne – suya – all'aria aperta. La cottura alla griglia inizia intorno alle 17:00 e alle 19:00 la carne, di solito manzo, è leggermente carbonizzata, deliziosamente rosa e pronta da mangiare. Viene servito su vecchi giornali con cipolle crude e pepe macinato fresco. Si dice che il Glover Court Suya di Ikoyi abbia il miglior suya della città, ma è una chiamata difficile. Anche quelli di Makinde Road a Ikeja sono abbastanza buoni.

Passa almeno una notte insonne. Dimentica l'insonne New York: le feste di Lagos sono dure e non hai vissuto la città a meno che tu non abbia passato una o tre notti completamente sveglio. I fine settimana iniziano il giovedì intorno alle 18:00. con birre, ali di pollo e fumo in un locale di musica dal vivo o in un bar di quartiere. Forse al New Afrika Shrine, o al Freedom Park, un'ex prigione coloniale trasformata in luogo di concerti. Alle 20:00, cambia le cose al Food Shack, un ristorante e bar rustico di street food con bevande a metà prezzo il venerdì. (Servono anche la migliore patata fritta e le ali di pollo della città.) Alle 22, raggiungi il 355, un bar con un celebre DJ. Dopo mezzanotte, finisci al SIP (per bevande costose), Velvet (un club di lusso) o Escape, il più grande club appositamente costruito della città, e resta fino all'alba. Stai al sicuro: tieni il telefono carico (porta un power bank!) E la tua app Uber / Taxify a portata di mano.

Preghiera con la migliore patata fritta della città con stufato di pepe al Food Shack. Foto di: Ayodeji Rotinwa

Rendilo un Orijin. Lagos non ha molte specialità locali. Come altre città cosmopolite, le nostre bevande "locali" tendono ad essere pubblicizzate su cartelloni pubblicitari, prodotti promossi da ambasciatori del marchio. Il più popolare è un ibrido di sidro di birra agrodolce (6 percento di ABV) chiamato Orijin, prodotto con erbe e frutta locali e commercializzato come bevanda per tutti. Se sei un visitatore, ordinarne uno sarà un inizio di conversazione e un biglietto per qualche credente. Suggerimento: chiedilo freddo come il ghiaccio o per niente.

Vai a fare surf o no. Una piccola comunità di surfisti è nata a Tarkwa Bay, una spiaggia artificiale vicino al porto di Lagos. (È accessibile solo in barca.) Era un luogo di svago per la gente del posto per anni prima che i turisti lo trasformassero in una destinazione per il surf. (I Lagosiani in genere non surfano.) Le onde non sono così alte, ma vale sicuramente la pena fare un tuffo. La baia di Tarkwa ha anche alcune pittoresche navi abbandonate con viste della città degne di Instagram che forniscono uno sfondo drammatico. Esplora i relitti con una guida locale e ricrea quel momento Titanic Rose-and-Jack.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui