sabato, Settembre 25, 2021
Home Lifestyle Viaggi 18 cose da sapere prima di andare a New Orleans

18 cose da sapere prima di andare a New Orleans

Non sentirti male per divertirti nel quartiere francese.

Vivi il Mardi Gras fuori stagione. Tecnicamente, la stagione del Mardi Gras dura solo poche settimane a gennaio e febbraio. Ma lo spirito qui significa così tanto – una celebrazione della comunità, dell'arte, della storia, degli inizi, della gioia e molto altro ancora – che la comprensione del Mardi Gras è fondamentale per comprendere New Orleans. Cerca risorse come il Backstreet Cultural Museum (la collezione di storia vivente del fotografo Sylvester Francis) e tieni d'occhio il programma delle sfilate tutto l'anno. Le sfilate delle seconde linee ospitate dai club con bande di ottoni e un sacco di balli si svolgono durante tutto l'anno, apparentemente ogni vacanza ispira qualche marcia, e ogni sabato del quartiere francese può avere alcuni matrimoni in sfilata.

Prova il Mardi Gras in stagione, ma vai presto. La settimana del Mardi Gras day include bellissimi elementi – i già citati Mardi Gras Indians, l'esperienza spirituale che è la parata di Sant'Anna che raggiunge il Mississippi, le celebrazioni a Lundi Gras – ma per scopi pratici, non vuoi occuparti del aumento dei prezzi di viaggio e alloggio o delle folle di capacità massima (anche molti locali non vogliono, motivo per cui i browser vedono Airbnbs disponibile). Le prime sfilate come Chewbacchus (fantascienza e fantasy fai-da-te) e Krewe du Vieux (satira politica volgare) offrono esperienze a tema uniche, e altre come Carrollton e Freret presentano le tradizionali sfilate non FQ, il che significa che è più comune festa di blocco per tutte le età e molto meno 21+ per entrare.

Preparati a camminare. Questa famosa citazione di Tennessee Williams può essere trovata in vari negozi di souvenir in tutta la città: “L'America ha solo tre città: New York, San Francisco e New Orleans. Tutto il resto è Cleveland. " Il sentimento è per lo più vero, ma il trasporto pubblico di New Orleans non è uno dei suoi punti di forza. Traghetto attraverso il Mississippi in Cisgiordania è un po 'romantico, ma è letteralmente un caso monouso. Il tram è panoramico, ma lento e limitato (copre principalmente da est a ovest; Carrollton al CBD e CBD al Marigny). L'autobus NORTA (New Orleans Regional Transit Authority) si è dimostrato affidabile e può portarti dal punto A al punto B in molte parti della città, ma non aspettarti che sia così pervasivo o rapido come altre principali opzioni di pendolari della metropolitana. Sappi invece che gli abitanti di New Orleans tendono a camminare all'interno di grandi vicini (è meglio godersi un go-cup), la bicicletta continua a crescere in facilità e popolarità (sono arrivate opzioni di bici da città come Blue Bikes; la città si è espansa da cinque miglia di corsie nel 2010 a più di 100 oggi), e non è troppo difficile prendere un taxi o un rideshare nella maggior parte delle parti della città durante il giorno.

Non bere il tuo drink. Se la reputazione di Bourbon Street o l'epicentro dell'industria che è Tales of the Cocktail non lo tradiscono, bere è una forma d'arte a New Orleans. A tal fine, i visitatori incontreranno alcune delle leggi sull'alcol più indulgenti del paese. Non sentirti obbligato a sorseggiare la tua birra prima di camminare verso la prossima destinazione serale: portala in un go-cup (cioè bicchieri di plastica offerti nei bar perché c'è solo una regola contro i contenitori di vetro aperti) e passeggia e sorseggia. Senti il ​​bisogno di bere qualcosa dopo le 2 del mattino o prima delle 12:00? Non ci sono restrizioni su quando ristoranti o bar possono servire, quindi alcuni rimangono aperti 24 ore al giorno. E se hai bisogno di un po 'di vino o di una confezione da sei di Covington Strawberry o Kolsch per un picnic al parco, puoi trovare tali forniture nei negozi di alimentari, nei supermercati, nei minimarket e nei tradizionali negozi di liquori e birre. (Il reparto alcolici a Rouses su Tchoupitoulas St. è un tesoro locale.)

Anche se non vuoi jazz e ottoni, trova musica dal vivo almeno una volta. Apparentemente ogni giorno, i club di Frenchmen St., gli angoli delle strade nel quartiere francese e locali come il Maple Leaf Bar offrono la musica delle tue fantasie di New Orleans. La leggendaria stazione radio della comunità WWOZ ha una ricca risorsa di calendario chiamata Livewire che non ti guiderà mai nel modo sbagliato e potrebbe sorprendervi. New Orleans ha scene fiorenti di rimbalzo, hip-hop, folk, metal e zydeco che spesso vengono oscurate dal jazz e dagli ottoni, e la città è diventata un punto fermo per spettacoli di tutti i generi e dimensioni grazie a strutture più recenti come lo Smoothie King Center e Gasa Gasa e promotori come Winter Circle e Simple Play. Questa città funziona con la musica, quindi ascoltala, indipendentemente dal genere che preferisci, almeno una volta mentre sei in città.

Ricorda l'uragano. Il Tricentenario di New Orleans è in arrivo nel 2018 e, sebbene sia un sacco di storia, nessun evento moderno ha cambiato la città come la tragedia dell'uragano Katrina. In un certo senso, New Orleans si è ripresa e poi un po ', ma l'occasionale FEMA "X" che indugia su una casa o le storie in prima persona della tempesta scarabocchiate in un libro in un amato bar. È impossibile comprendere appieno l'usato, ma cercare di imparare fa parte della partecipazione a questa vivace comunità. Le installazioni all'estremità ovest del 9 ° Ward o all'estremità nord di Canal Street ti danno un'idea cupa della portata dell'alluvione. Le mostre al Louisiana State Museum o al 9th ​​Ward Living History Museum possono offrire informazioni sbalorditive e documentari come When The Levees Broke di Spike Lee o Trouble in the Water, realizzati localmente, catturano gli eventi indicibili con dettagli risoluti. Se ti connetti con la gente del posto e chiedi rispettosamente ed educatamente, molti condivideranno anche (offriti di ottenere il giro, almeno, come ringraziamento).

Esplora il nord e il sud della città. Trascorri più di 48 ore in città? La North Shore e la West Bank (che è un po 'a sud della città) offrono molto da esplorare. A nord, l'ampia pista ciclabile sul Tammany Trace è punteggiata da diversi birrifici (tra cui la grande sala da pranzo di Abita) e i negozi di noleggio a Covington possono farti iniziare su due ruote. Il sud della Cisgiordania offre anche molte escursioni in bicicletta panoramiche, ma i buongustai locali ti invieranno a Gretna per partecipare prima di tutto alla vivace scena gastronomica vietnamita (incluso l'amato Tan Dinh).

Mangia locale e stagionale. Da dove cominciare? Dovresti ordinare la salsiccia speziata cajun, nota come boudin, almeno una volta (anche la salsiccia andouille e i cracklins possono essere ottimi in questa regione). I frutti di mare rimangono prevalenti tutto l'anno dato il Golfo, ma i calendari più importanti da conoscere sono i picchi di aragosta (primavera, da fine gennaio a inizio maggio), gamberetti (estate, da aprile a novembre) e ostriche (inverno, dicembre e gennaio). E i prodotti regionali, come i mirlitons (un ortaggio di zucca autunnale) e i satsuma (piccoli agrumi invernali), si trovano in ogni piatto che puoi immaginare in diversi momenti dell'anno.

Bere birra. Certo, il più grande evento di cocktail negli Stati Uniti si svolge qui ogni estate e le bevande dal Sazerac all'uragano sono state inventate in città, ma la birra ha avuto una rinascita a New Orleans. Mentre l'uragano Katrina ha spinto l'istituzione di Dixie Beer altrove, NOLA Brewing è diventato il primo produttore di birra all'interno dei confini della città nel 2008, e da allora ha aiutato a incoraggiare e guidare altri birrai. Oggi ci sono almeno 16 produttori di birra a New Orleans e dintorni, e destinazioni artigianali come l'Avenue Pub trasportano gemme in tutto lo stato anche da luoghi come Great Raft o Parish Brewing. (Snob della birra, provate Ghost in the Machine di Parish. Tutti gli altri? Adoro Reasonably Corrupt di Great Raft per il freddo e Kolsch di Covington per il caldo.)

Porta i tuoi amici vegani. Non lasciare che i tuoi compagni di viaggio senza carne ti impediscano di gustare boudin, ostriche, aragoste e simili, ma oggigiorno a New Orleans ci sono molte opzioni vegane. Prova la cucina mediterranea a 1.000 fichi o Shaya (se puoi prenotare per quest'ultimo), il taco verde di Jane Deaux al Taceaux Loceaux oi classici bignè al Seed. L'offerta vegana di patate dolci di Killer Po Boys può anche essere l'opzione migliore per assaporare i tuoi drink nel famoso quartiere francese che si tuffa dall'Erin Rose.

Apprezza la palude finché puoi. Probabilmente gli ambientalisti l'hanno già sentito, ma le statistiche mostrano che la Louisiana perde l'equivalente di un campo da calcio in massa ogni ora a causa dell'erosione costiera guidata almeno in parte dai cambiamenti climatici. La bellezza naturale delle paludi e delle paludi dello stato si può ancora trovare intorno a New Orleans per ora, quindi i visitatori che desiderano un momento per vivere la natura dovrebbero guardare ai parchi vicini come il Parco Nazionale Jean Lafitte a sud e il Bayou Sauvage Wildlife Refuge a est . In città, il Mississippi River Levee Trail ai piedi dell'Audubon Park potrebbe essere la migliore opzione nelle vicinanze.

Sii te stesso. Se la cucina variegata non lo tradisce, New Orleans è un vero gumbo di culture. Il numero di ispanici e asiatici di New Orleans è aumentato nell'ultimo decennio secondo gli ultimi dati dell'Ufficio censimento degli Stati Uniti e la città ha ancora una popolazione a maggioranza afroamericana. Gli eventi durante tutto l'anno evidenziano regolarmente questa diversità, con alcuni dei più grandi Essence Fest in estate (la celebrazione annuale della rivista Essence che celebra le donne nere in tutti i settori) e Southern Decadence in autunno (un evento di orgoglio LGBTQ di una settimana incentrato su un quartiere storicamente gay del quartiere francese).

Non sentirti male a divertirti nel quartiere francese. Sì, questa è la parte più turistica della città e molti abitanti di New Orleans non vengono a meno che un evento o un ospite fuori città non costringa il problema. Ma "turistico" e "divertente" non si escludono a vicenda qui. C'è un certo piacere nell'indulgere occasionalmente al Café Du Monde beignets (è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, le ore dispari sono tuoi amici), ascoltando musica in Frenchmen Street, bevendo un Sazerac al Carousel Bar o ascoltando le 20:00. spettacolo alla Preservation Hall (mettiti in fila con 45 minuti di anticipo, porta un drink e uno spuntino se vuoi. Puoi anche pagare un po 'di più per i posti prenotati in anticipo). Queste attrazioni iconiche fanno di New Orleans New Orleans allo stesso modo del cibo, delle persone e delle tradizioni. Quindi, anche se probabilmente non avrai bisogno di investire tanto tempo nelle scappatelle notturne di Bourbon St. o nel piano bar di Pat O'Brien, non limitarti solo alle gemme nascoste di questo quartiere.

Segui la gente del posto … C'è sia una scena Twitter attiva che una solida scena dei media locali a New Orleans (più giornali, riviste cittadine, punti vendita web, settimanali alternativi, un affiliato NPR, le tue opzioni di trasmissione locale standard, i principali esperti di argomenti freelance, ecc.). Quindi, se sei il tipo di viaggiatore che vuole sapere cosa sta succedendo in questo momento, fai un po 'di ricognizione digitale in anticipo per trovare alcuni elenchi di Twitter e seguire i tuoi giornalisti preferiti di artisti come WWNO, The Advocate, NOLA.com, Gambit , The Lens e altro ancora. Non solo la gente del posto offrirà ottimi consigli e un avvertimento sugli eventi, ma questa è la tua migliore risorsa se eventi come avvisi sull'acqua bollente o condizioni meteorologiche estreme coincidono con il tuo viaggio.

… ma non credere a tutto ciò che leggi. I new Orleans sono abituati a guide di viaggio e profili di città scritti da persone che si paracadutano e sbagliano qualcosa di ridicolo. Persino istituzioni come il New York Times sono diventate fonte di interminabili battute sulla disponibilità di cavoli, sul prezzo che dovresti pagare per una libbra di "gambero" e se Uptown è "remoto". Porta le guide di viaggio in questa città complicata e in continua evoluzione, anche questa, con le pinze.

Fai delle prenotazioni, ma mangia anche al banco. Sembra che chiunque incontri per strada abbia un'opinione sul posto migliore per mangiare un boccone specifico per la tua cucina preferita e il tuo prezzo, e chef come Leah Chase, Susan Spicer e Donald Link o relativi nuovi arrivati ​​come Nina Compton, Alon Shaya e Michael Gulotta sono nomi pseudo-familiari. (E questo è per non parlare delle storie di successo di Top Chef locali come Isaac Toups o Justin Devillier.) Quindi, se c'è un posto in cui vuoi davvero arrivare, prenota. Anche i locali della vecchia scuola come Antoine's (il più antico ristorante a conduzione familiare negli Stati Uniti) e Pascal Manale's (e il suo amato oyster bar) sono su OpenTable. Ma se non puoi entrare a Shaya un martedì sera, non temere. Non mangerai mai male in città, e apparentemente ogni bar scarsamente illuminato di cui ti innamori avrà un tranquillo bancone sul retro che lancia qualcosa di interessante. Pensala come una sorta di applicazione moderna sul classico servizio al banco di New Orleans (cioè di tutto, dall'afferrare i ragazzi dei po 'nei negozi all'angolo allo sorseggiare ai bar di ostriche in piedi). Al punk club Siberia di St. Claude Avenue, puoi mangiare classici dell'Europa orientale come il kapusta (cavolo in umido) al banco Kukhnya. Giù a pochi isolati dalla Lost Love Lounge, la cucina vietnamita dell'immersione imbracatura bahn mi, panini al vapore e persino caffè ghiacciato vietnamita se hai bisogno di allontanarti un po 'da Abita. Nell'amato centro della comunità di Mid-City, Finn McCools, lo chef Gulotta ha aiutato a sviluppare Rum & Lash, dove puoi prendere un po 'di poutine di carne in scatola per accompagnare la tua visione sportiva. In questi giorni puoi persino ottenere un delizioso shawarma in una stazione di servizio in città.

Non dimenticare il tuo buon senso a tarda notte. New Orleans potrebbe essere più piccola per popolazione e geografia rispetto a molte delle principali città degli Stati Uniti, ma negli ultimi anni ha avuto un problema di criminalità nelle grandi città. L'analista criminale locale Jeff Asher osserva che dal 2010 a New Orleans sono stati registrati in media 173 omicidi e 544 vittime di spari all'anno. (Anche se altri crimini, come le rapine, sono in realtà diminuiti nel 2017.) E The Trace, organizzazione no profit sulla violenza armata, cita la città come una delle peggiori statistiche di sparatorie pro capite degli Stati Uniti. I dati non sono pensati per spaventare, ma prendi come promemoria per usare la stessa cautela qui come faresti in qualsiasi grande città degli Stati Uniti (cerca di non viaggiare da solo a piedi nel cuore della notte mentre sventoli mazzette di denaro) anche se i bar e le discoteche di New Orleans tendono a rimanere attivi più tardi.

Impara alcune NOLA-ese di base. Ecco un breve elenco di riferimento e utilizzo del gergo locale:

Lagniappe (pronunciato "lan-yap") – Qualcosa in più. Il mio ragazzo di roast beef era così farcito, che ho avuto modo di godermi un po 'di lagniappe di detriti dopo.

Beaucoup – Un sacco. Sono andato alla parata di Endymion e me ne sono andato con perline beaucoup.

Fare la spesa – Acquisto di scorte di cibo. Farò tardi a bollire, devo fare la spesa prima della settimana.

Bevande fredde – Soda e altre bevande gassate. Perché tutti gli hipster lo chiamano LaCroix? È solo una bevanda fredda, giusto?

Chi è? – Aspetta, sul serio? Prima di viaggiare, sviluppa una conoscenza superficiale dei New Orleans Saints, magari iniziando da come sono andati nella stagione NFL più recente. La squadra rimane un grande punto di orgoglio, interesse e conversazione per molti. "Who Dat?" è il canto più importante dei New Orleans Saints, tratto dalla loro canzone di combattimento.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI