21 cose da sapere prima di andare in Iran

0
97

L'autrice di The Saffron Tales Yasmin Khan condivide il suo cibo, le sue bevande e la sua saggezza di viaggio più acuti.

Venire! L'Iran è sicuro per i turisti da visitare. Gli iraniani sono alcune delle persone più amichevoli e ospitali del mondo. L'inglese è ampiamente parlato, i tassi di criminalità sono bassi e la gente del posto farà di tutto per aiutarti. Quando ho viaggiato attraverso l'Iran con il fotografo Shahrzad Darafsheh, raccogliendo storie e ricette per il mio libro The Saffron Tales, molti iraniani mi hanno detto che desideravano che più persone visitassero per vedere quanto è diverso il paese da come è rappresentato nei media. Quindi seriamente, rilassati. L'Iran è fantastico e ti divertirai moltissimo.

Pianifica in anticipo la burocrazia. Ricevi i tuoi documenti in anticipo. I cittadini della maggior parte dei paesi possono ottenere un visto all'arrivo in Iran, ma se sei un cittadino degli Stati Uniti o del Regno Unito, la parte più laboriosa del tuo viaggio sarà probabilmente ottenere il visto. La burocrazia può essere sbalorditiva e a causa, diciamo, del rapporto fluido dell'Iran con l'Occidente, le regole del gioco continuano a cambiare. Concediti almeno tre mesi per ottenere il visto, di più se sei cittadino statunitense, e assumi un'agenzia che faccia domanda per te. Vale la pena fare in modo che un'azienda si occupi della logistica per tuo conto, così puoi liberare il tuo tempo per imparare alcune frasi importanti in farsi, come "Een bah tahdig meeyaad?" (Questo viene fornito con tahdig?)

Migliora la tua storia. Gli iraniani non sono arabi, un fatto che probabilmente ogni persona di discendenza iraniana che tu abbia mai incontrato si è impegnata a dirtelo. L'Iran ha la sua cultura, lingua e teologia religiosa che precede l'Islam di un paio di migliaia di anni o giù di lì, e gli iraniani non si sentono bene a trovarsi con i loro vicini fratelli arabi. Per gran parte degli ultimi tre millenni, l'Iran è stato una forza formidabile nel mondo, con imperi influenti che si sono estesi in Oriente e in Occidente in molti punti della storia. Ciò ha dato agli iraniani un senso di superiorità culturale che persino i francesi difficilmente avrebbero eguagliato. Conoscere il ruolo storico dell'Iran nel mondo ti darà una comprensione più sfumata del suo radicato orgoglio nazionale, di come funziona il paese e del motivo per cui gli iraniani sono abituati a giocare a lungo gioco nella politica globale.

Moschea Jameh di Isfahan, costruita ininterrottamente dal 771 d.C. al XX secolo.

Porta contanti. Un sacco. A causa delle sanzioni economiche degli Stati Uniti e dell'Unione Europea contro l'Iran, le carte di debito o di credito occidentali non funzionano lì, quindi non puoi ottenere denaro dagli sportelli automatici. Inoltre, non è possibile cambiare denaro al di fuori del paese, quindi dovrai portare tutti i soldi per il tuo viaggio in dollari, euro o sterline inglesi e cambiarli in aeroporto (l'opzione più intelligente) o in hotel. Gli euro sono la valuta preferita per il cambio.

Scegli la tua stagione con saggezza. L'Iran potrebbe essere un paese vasto e diversificato, ma una cosa unisce tutte le province: l'estate è fottutamente calda. Evitalo. Anche l'inverno può essere impegnativo, con forti nevicate che spesso causano il caos di viaggio nelle aree urbane e rurali, specialmente nel nord, quindi pianifica i tuoi viaggi per aprile / maggio o ottobre / novembre per un clima ottimale.

Prendere l'autobus. L'Iran è un paese enorme. Viaggiare tra le principali città comporta percorrere distanze davvero lunghe. Anche se potresti essere tentato di saltare su un volo, non è sempre l'opzione migliore. Gli aerei iraniani sono notoriamente vecchi, spesso soggetti a lunghi ritardi e ci sono pochi servizi negli aeroporti. Viaggiare in autobus può essere molto più comodo, per una frazione del prezzo. Scegli gli autobus VIP di fascia alta e lungo il percorso puoi trovare posti ampi e comodi e deliziosi snack mentre osservi i paesaggi panoramici dell'Iran.

Raccolto di tè a Lahijan, Gilan.

Vai a Gilan. È una delle province più belle dell'Iran, ha il miglior cibo (una cucina regionale distintiva incentrata sulle verdure) e le persone più progressiste e amanti del divertimento. Rivelazione completa: la mia famiglia è di Gilan, ma scommetto che la maggior parte degli iraniani sarebbe d'accordo con me. Gilan, una provincia subtropicale nel nord del paese piena di risaie, piantagioni di tè e uliveti, è il luogo in cui gli iraniani vanno in vacanza. La cucina di Gilan è verde come i suoi paesaggi, ricca di abbondanti quantità di erbe fresche come aneto, erba cipollina, coriandolo, prezzemolo e menta, che vengono utilizzate dalla libbra per stufati e zuppe. Base te stesso nella capitale di Rasht. Da lì, puoi fare gite di un giorno verso la costa o in montagna e visitare il suo famoso mercato alimentare, ricco di specialità locali come uova di pesce stagionato, aglio in salamoia e riso affumicato.

Prendi una tazza di tè. Il tè è la bevanda nazionale dell'Iran. La gente lo beve innumerevoli volte al giorno, ed è sempre servito nero, in bicchieri piccoli e trasparenti. Il tè iraniano è leggero e delicato, in qualche modo simile al Darjeeling, e lo bevono immergendovi dei cubetti di zucchero o mescolando un bastoncino di zucchero di zafferano cristallizzato intorno alla tazza per addolcirlo.

Alzati e abbraccia l'acido. Una delle caratteristiche più distintive della cucina iraniana è la sua enfasi su (e apprezzamento) tutto ciò che è aspro. I frutti piccanti come melograni, prugne, verdure, amarene e albicocche vengono salati, essiccati e pestati in pelli di frutta piatte o cotti in paste o melassa per aromatizzare zuppe e stufati. Il succo di limone, il succo di lime e il succo sono tutti usati per affinare i piatti salati, insieme al succo amaro e piccante delle arance di Siviglia (che sono originarie della regione settentrionale dell'Iran). In effetti, quando io e mia sorella eravamo piccole, amavamo così tanto il sapore aspro che a volte tagliavamo i limoni, li salavamo e li mangiavamo come spuntino pomeridiano. Più appetibile per la maggior parte dei gusti, forse, sarà il frutto piccante come amarene, ciliegie di corniola, kiwi e prugne acide che gli iraniani cospargono di sale e golpar (una spezia aromatica, leggermente amara) e mangiano a libbra.

Assapora un po 'di tahchin. Potresti aver sentito parlare del tahdig, lo strato croccante di riso che si forma sul fondo della pentola del riso che gli iraniani apprezzano come una prelibatezza. Ma ora, lascia che ti presenti tahchin, il figlio dell'amore del tahdig e della torta di carne. Giusto. Tahchin è una torta di riso salata infusa allo zafferano che è una specialità regionale di Shiraz. I pezzi succosi di agnello o pollo vengono cotti lentamente con spezie aromatiche e poi inseriti tra due strati di riso allo yogurt e cotti fino a quando l'esterno non è croccante. Ogni volta che lo vedi su un menu, ordinalo, stat. Il mio posto preferito per mangiarlo a Teheran è il ristorante Bukhara.

Tahdig.

Mangia gelato tutti i giorni. Le gelaterie illuminano le strade delle città iraniane di notte mentre gruppi di giovani e famiglie si radunano intorno ai traballanti tavoli di plastica all'esterno, assaggiando la colorata gamma di dolcetti ghiacciati. Ma c'è davvero solo un tipo di cui hai bisogno quando sei in Iran, ed è bastani sonnati, la roba di cui sono fatti i tuoi sogni da latte. È una crema pasticcera congelata dolce allo zafferano e acqua di rose, punteggiata di pistacchi e spesse lastre di panna rappresa. Puoi mangiarlo da solo, su un cono, inserito tra due wafer o servito sopra un bicchiere di succo di carota fresca come un galleggiante. Assicurati solo di mangiarlo il più spesso possibile.

Vestiti per fare colpo (i mullah). Dalla rivoluzione iraniana del 1979 che ha portato alla presa del potere del governo islamico, l'Iran ha avuto un codice di abbigliamento de facto per le strade che dovrai seguire. Per gli uomini è semplice: vestiti come faresti a casa, ma con pantaloni lunghi, mai shorts. Le donne devono coprirsi di più, indossando pantaloni e una tunica lunga, un vestito o un cappotto leggero che copra le braccia e arrivi a metà coscia. Le donne devono anche indossare un velo o uno scialle per coprirsi i capelli, ma questo può essere indossato in modo abbastanza sciolto a meno che non si visitino siti religiosi.

Diventa esperto di tecnologia. Potrebbe sembrare un po 'strano che il presidente dell'Iran abbia oltre 700.000 follower su Twitter mentre Twitter è vietato in Iran, insieme a Facebook, YouTube e la maggior parte dei siti di notizie stranieri come la BBC e il New York Times. Gli iraniani aggirano questo problema installando una VPN (Virtual Private Network) e utilizzando un server proxy per i loro telefoni e laptop. Puoi trovare VPN su Google Chrome e qualsiasi negozio di telefoni cellulari in Iran sarà in grado di consigliarti su come installarne una sul tuo telefono. Poiché è probabile che l'operatore di telefonia mobile nel tuo paese di origine non copra l'Iran, porta con te un telefono sbloccato e prendi una SIM locale quando atterri all'aeroporto di Teheran. Irancell ha la migliore copertura LTE / 4G e puoi ottenere un discreto pacchetto dati / telefono con loro. WhatsApp e Instagram non sono vietati in Iran, quindi, anche se ci vuole del tempo per sistemare la tua situazione VPN, non temere, puoi comunque comunicare con la gente a casa e Insta-story è la merda del tuo viaggio.

Un uomo vende crespini al mercato Tajreesh, Teheran.

Prenditi un momento per salutare le persone. Saluti e saluti possono essere affari prolungati in Iran, con un'enfasi sulla cortesia e la cordialità. Segui l'esempio iraniano e alzati quando qualcuno arriva o se ne va all'evento: è un segno di rispetto. Quando saluti qualcuno del tuo stesso sesso, è normale stringersi la mano e fare ruboosi, il che significa baciarsi sulla guancia due o tre volte (questo vale sia per gli uomini che per le donne). Dalla rivoluzione, le persone del sesso opposto non tendono a fare ruboosi in pubblico a meno che non siano imparentate, ma a casa va bene tutto. Puoi anche giocare sul sicuro e stringere semplicemente la mano quando saluti qualcuno, o in alternativa, posizionare la mano destra sul cuore, sorridere e fare un leggero inchino. Quest'ultima è la soluzione migliore con qualcuno del sesso opposto che non conosci.

Attento a quei gesti delle mani. Gli iraniani sono creature appassionate ed espressive, quindi non preoccuparti se vedi un gruppo di persone che gesticolano selvaggiamente e animatamente parlano l'uno sull'altro a voce alta – probabilmente stanno solo discutendo su dove pranzare. Basta non utilizzare il segnale della mano internazionale "pollice in su" per indicare "buono" o "okay"; è l'equivalente iraniano di lanciare l'uccello.

Visita qualcuno a casa sua. Ci sono pochi posti al mondo in cui c'è più divisione tra vita pubblica e privata che in Iran. Non appena si entra nelle case del popolo iraniano, il velo obbligatorio si toglie, uomini e donne si mescolano apertamente e, cosa più importante per te, si godono i pasti più squisiti. Gli iraniani non hanno una cultura del mangiare fuori, il che significa che mentre la cucina iraniana è una delle più sofisticate al mondo, i turisti spesso non lo scopriranno facendo il giro nei ristoranti iraniani. Ma non temere, praticamente ogni straniero che visita l'Iran sarà invitato a casa di qualcuno, e non sorprenderti se ricevi un invito da uno sconosciuto che hai incontrato per strada; è solo quello che facciamo, siamo persone amichevoli. Quando vai a casa di qualcuno per la prima volta, porta sempre con te un piccolo regalo: una scatola di dolci o un mazzo di fiori saranno sufficienti.

Togliti le scarpe. Nessuno in Iran indossa scarpe all'interno e che tu stia alloggiando in un hotel elegante, in una piccola pensione o a casa di qualcuno, ci si aspetta che ti togli le scarpe quando entri nelle stanze. Allo stesso modo, nei ristoranti con posti a sedere tradizionali, dovrai toglierti le scarpe prima di saltare sui posti a sedere. Anche se parliamo di piedi, è meglio non puntare le piante dei piedi verso nessuno perché, come in molti paesi asiatici, le piante dei piedi sono considerate sporche ed è un segno di mancanza di rispetto.

Guarda in tutti i modi. L'Iran ha uno dei tassi annuali di incidenti automobilistici più alti al mondo, e se tutta la velocità, lo sterzo e il clacson non sono sufficienti a sconvolgere i tuoi nervi, provare ad attraversare la strada può essere davvero terrificante. Non ci sono quasi attraversamenti pedonali; se vuoi attraversare, devi solo iniziare a camminare, con gli occhi d'acciaio e fiducioso. Non pensare nemmeno di aspettare che le macchine si fermino; molto probabilmente non lo faranno finché non sarai già a metà strada dall'altra parte della strada. In alternativa, aspetta che un'anziana signora iraniana attraversi la strada e le cammini accanto; queste donne sono toste.

Trova la natura. Escursioni sui monti Alborz; nuotare nelle cascate di Gilan; campeggio sulla spiaggia di Hormorzgan. L'Iran è un paradiso per gli amanti della natura e le parti più visivamente sbalorditive del paese sono fuori dalle città. Chiedi consigli stagionali in base all'area che stai visitando, quindi assumi un tassista per l'intera giornata ed esplora gli incredibili paesaggi del paese.

Bandar Abbas Kite Beach nella provincia di Hormozgan.

Impara alcune frasi Farsi scelte. Oltre al consueto salaam (ciao) e merci (grazie), imparando alcune espressioni colloquiali ti conquisterà il favore della gente del posto. Daste-e shomah dardnakoneh è buono da sapere; è un modo per ringraziare qualcuno per averti dato qualcosa – cibo, bevande, regali, ecc. Utile anche Khasteh nabaashee, una frase che, letteralmente tradotta, significa "spero che tu non sia stanco" ma è impiegata molte, molte, volte a giorno in cui qualcuno si è impegnato in qualche sforzo, come guidare da qualche parte, cucinare la cena o rientrare dal lavoro. Anche chiamare il re Salman dell'Arabia Saudita pedar sag probabilmente non andrebbe male. (È l'equivalente farsi di SOB.)

Dormi fuori dalla tua festa. Gli iraniani si godono il pasto principale della giornata all'ora di pranzo, quando si riuniscono con la famiglia o gli amici e banchettano con stufati a cottura lenta noti come khoresht e piatti di riso elaborati a strati con legumi, erbe o frutta secca e carne. Gli accompagnamenti al pranzo includono insalate, yogurt, sottaceti, pane e forse un piatto di erbe fresche. Quindi non vi sorprenderà che, dopo tutti quei banchetti, la nazione faccia una piccola siesta. La maggior parte dei negozi chiude tra le 13:00. e le 16, ed è meglio evitare il caldo del sole pomeridiano, quindi fai come fanno gli iraniani e fai un pisolino pomeridiano. Ci sono molte ragioni per cui l'Iran ha ospitato una delle civiltà più influenti del mondo per migliaia di anni; ottenere un po 'di chiusura pomeridiana è solo uno di loro.

Shahrzad Darafsheh è un fotografo con sede a Teheran.