domenica, Ottobre 24, 2021
Home Lifestyle Viaggi Cosa devi sapere prima di andare a Charleston

Cosa devi sapere prima di andare a Charleston

Quando andare, cosa mangiare, regole di soggiorno a breve termine, ostriche e ancora ostriche.

Charleston è una delle più antiche città del sud degli Stati Uniti. Fondata come colonia proprietaria nel 1670, divenne una delle città più ricche dell'era coloniale e anteguerra. Naturalmente, quella ricchezza è stata costruita sul lavoro di persone schiave dell'Africa occidentale. Il potere di Charleston e il suo ruolo nella tratta degli schiavi – e il fatto che sia stato il palcoscenico per l'inizio della guerra civile americana – gli hanno dato un posto di rilievo nella prima storia degli Stati Uniti. Sebbene molti dei sempre più numerosi visitatori di Charleston siano attratti dall'architettura storica della città, vengono anche per il suo fascino più nuovo: una scena vivace e in crescita per artisti progressisti, presentatori hip-hop, attori, autori e drammaturghi, per non parlare distillatori, birrai e chef, ognuno dei quali si intreccia con il passato della città mentre si spinge verso il futuro.

Prenota in anticipo. Charleston è già stato scoperto: non c'è davvero più bassa stagione. Le strade sono affollate, il parcheggio è complicato e gli hotel sono costosi. Pianifica di conseguenza e se vuoi venire durante i fine settimana di punta, per il Charleston Wine & Food Festival, Southeastern Wildlife Exposition o Spoleto Festival USA, prenota il tuo viaggio con almeno sei mesi di anticipo. Il professore associato del College of Charleston Wayne Smith studia il turismo di Charleston e afferma che i dati suggeriscono che le stagioni più tranquille vanno da luglio ad agosto e da gennaio all'inizio di febbraio.

Conosci le regole prima di aprire l'app di Airbnb. Dopo un anno di dibattiti attenti tra padroni di casa e conservazionisti, gli affitti a breve termine sono ora legali a Charleston, con regole severe. Tutti gli host devono avere una licenza di noleggio a breve termine dal Dipartimento di pianificazione, conservazione e sostenibilità. Gli affitti di case intere sono generalmente vietati tranne che per le proprietà suddivise in zone commerciali nel distretto di Short Term Rental Overlay di Elliotborough, limitatamente alle proprietà su Spring e Cannon Street. Tuttavia, i proprietari di abitazione con una casa principale a Charleston possono affittare una stanza nella loro proprietà, purché soddisfino i nuovi requisiti e abbiano la licenza. I nuovi requisiti includono ma non sono limitati a: massimo quattro persone alla volta, parcheggio fuori strada e un proprietario di casa deve essere sul posto durante il soggiorno degli ospiti. Cosa significa tutto questo per te? Assicurati solo che il tuo host sia aggiornato con le nuove normative prima del check-in.

Lascia che sia il calendario a dettare la cena. Mangiare stagionalmente è una delle parti migliori del pranzo a Charleston, e la gente del posto segue i rapporti della fattoria come alcuni seguono il basket del college. March Madness è un conto alla rovescia mozzafiato per i granchi dal guscio molle. I crostacei, serviti fritti, al forno e saltati in padella, occupano i ristoranti per alcune settimane ogni primavera. I pomodori in genere hanno due raccolti, all'inizio e alla fine dell'estate, e vedrai varietà di cimelio in tutti i menu con la gente del posto che canta per le gioie di mangiare un classico sandwich 'mater: pomodoro, sale e pepe e maionese (Duke's, naturalmente) —Sul pane bianco a casa. L'estate porta anche l'amata pesca del South Carolina. La Georgia può essere conosciuta come lo stato delle pesche, ma la Carolina del Sud ne coltiva di più e i residenti direbbero che sono anche più gustose. Infine, tieni d'occhio la marea e i rapporti DHEC sui gamberetti. Una delle risorse naturali più deliziose di Charleston è anche una delle più minacciate. Quest'anno un freak coldsnap di gennaio ha causato una perdita del 98% di gamberi bianchi. Detto questo, gli esperti sperano che il raccolto di gamberi grigi in autunno andrà meglio.

Prendi una lezione di storia. Gran parte del passato e del presente del sud è radicato nella guerra civile americana. Per espandere la tua comprensione, vai dove è iniziato: Fort Sumter. Questo sito del National Park Service nel mezzo del porto spiega cosa ha portato ai primi colpi della Guerra Civile sparati sulla fortificazione da Fort Johnson sull'isola di James, e come quell'esplosione avrebbe portato al conflitto più sanguinoso sul suolo americano. Tieni presente che non è un tour veloce: ci vogliono più di due ore, di cui circa un'ora trascorsa sul forte.

Per secoli, Charleston ha dovuto la sua ricchezza e il suo potere al lavoro delle persone schiave. Per saperne di più su questa storia, vai alla McLeod Plantation su James Island. Costruito nel 1851, oggi puoi vedere sia la casa che le restanti capanne degli schiavi originali in questa ex piantagione di cotone dell'isola di mare, poiché le guide condividono la storia della famiglia, delle persone schiavizzate e della 55a fanteria volontaria del Massachusetts nera libera, che furono squartate sul proprietà nel 1865.

Visita il sito storico della piantagione di McLeod.

Mangia cibo Gullah. La cucina gullah è il fondamento della gastronomia di Charleston. Charleston era il punto di riferimento per la tratta degli schiavi africani: il 40% degli afroamericani oggi in vita può rintracciare le proprie radici ancestrali nell'Africa occidentale attraverso Charleston. E con questa enorme diaspora africana vennero le loro tradizioni culinarie, costruite sul mettere insieme i pasti con tutto ciò che potevano: riso, gamberetti, gombo, merlano (un piccolo pesce) e verdure. Prova il pollo fritto alla Martha Lou's Kitchen, non perderti il ​​riso al granchio da Hannibal's Kitchen o il granchio all'aglio da Nana's Seafood & Soul, e non dormire sulla carne e tre con cavoli, mac-and-cheese e pollo alla griglia da Bertha's Kitchen.

Bertha's Kitchen

Il parcheggio ti costerà. Il centro di Charleston si trova su una penisola che copre circa quattro miglia, il che significa parcheggio limitato. Il traffico dei pendolari è intermittente, quindi pianifica le tue gite in spiaggia di conseguenza. Le tariffe sui contatori sono state recentemente aumentate e richiedono il pagamento dal lunedì al sabato, dalle 9:00 alle 22:00. La domenica e i giorni festivi ufficiali della città sono gratuiti. La tariffa standard è di 30 minuti per dollaro. (Anche se quasi tutti i contatori del centro ora accettano carte di credito.) Charleston ha un sistema di autobus urbani, ma per i visitatori il DASH Trolley hop-on hop-off gratuito è l'opzione migliore perché viaggia verso i principali punti di interesse, come il City Market e il South Carolina Aquarium.

Attenzione su due ruote. Potresti fare un giro in autobus o salire su una carrozza trainata da cavalli, ma Charleston si vede meglio in bicicletta; la penisola piatta è ideale per le due ruote e consente ai pedoni di rallentare e apprezzare alcune delle architetture federali, del revival greco e georgiano. Detto questo, Charleston non è esattamente un paradiso per i ciclisti: ha piste ciclabili limitate, strade strette e traffico intenso. Sii intelligente riguardo a dove corri. Per noleggiare una bicicletta, puoi visitare uno dei 25 chioschi di Holy Spokes in tutta la città, il programma di city bike-sharing, che costa $ 8 l'ora. Scarica l'app Social Bicycles ("SoBi") o registrati utilizzando lo schermo ad energia solare su qualsiasi bicicletta. (Nota: c'è una tassa di $ 5 per parcheggiarlo fuori da un hub di Holy Spokes, cioè portabici, e una tassa di $ 50 per lasciarlo fuori dal sistema di hub.) Un'altra opzione è quella di andare al negozio Affordabike di King Street, che ha tutto dalla spiaggia da incrociatori ($ 15 per tre ore) a biciclette tandem ($ 50 per 24 ore). Tutte le biciclette sono dotate di lucchetti e caschi.

Biciclette a noleggio in centro.

Abbraccia le arachidi bollite. Se vuoi davvero mangiare come un locale, procurati dei piselli appiccicosi, ovvero arachidi bollite. Per molto tempo, il piatto è stato attribuito erroneamente agli affamati soldati della Guerra Civile, ma nella sua lunga e storica eliminazione, lo storico del cibo Robert Moss ha dissipato il mito una volta per tutte e ha dato agli schiavi dell'Africa occidentale il dovuto per l'ormai amato spuntino regionale. Squishy e salate, le arachidi vengono versate in una pentola capiente, ricoperte di acqua e sale, e tipicamente bollite per non meno di tre ore. Puoi trovarli spesso agli stand lungo la strada come Timbo's a West Ashley o in centro allo stadio di baseball RiverDogs, dove i venditori li vendono durante le partite.

Timbo's Hot Boiled Peanuts su West Ashley.

Prendi un berretto da notte e un taxi. Cerca in King Street la maggior parte dei ristoranti e dei bar notturni. I bar chiudono alle 2 del mattino e, tieni presente che, per ordinanza comunale, dal venerdì alla domenica tra le 12:30 e le 3:00, gli autisti Uber non sono autorizzati a far salire o scendere i passeggeri su King Street (tra la primavera e Calhoun Street) o nella zona di Market Street. Possono però fermarsi in una strada laterale.

Conosci le leggi sull'alcol. Ci sono una manciata di negozi di liquori – Burris Liquor, East Bay Wine & Spirits, The Tavern at Rainbow Row e Pence's Liquor – sulla penisola che rimangono aperti fino alle 18:30. e alle 19:00, tranne la domenica. (Nessun negozio di liquori può vendere la domenica, ma i bar servono ancora alcolici.) Charleston ha una lunga e strana relazione con l'alcol. Fino al 1973 si potevano vendere solo bevande alcoliche inferiori a 2 once. Questo si è evoluto nella legge sulle mini bottiglie. Dal 1973 al 1 gennaio 2006, tutte le bevande nello stato dovevano essere versate da mini-bottiglie. L'ultimo bar della zona che si rifiuta di rinunciare alle minibottiglie avrebbe chiuso a luglio, ma le fonti dicono che è ancora in piedi.

Cerca un terreno più elevato quando piove. Charleston è nota per le sue inondazioni pericolose. In pochi minuti alcune strade possono diventare impraticabili, il mercato cittadino può trasformarsi in un ruscello e le auto possono essere rovinate. Prepara un ombrello e assicurati di entrare quando il diluvio colpisce.

Entra in acqua. C'è un detto locale che dice che i due fiumi intorno a Charleston, Ashley e Cooper, si incontrano per formare l'Oceano Atlantico. Che tu sia d'accordo o meno con questa affermazione autoreferenziale, l'importanza del porto di Charleston è indiscutibile ed è un parco giochi sia per la gente del posto che per i turisti. Ci sono molti modi per salire in acqua, come il Palmetto Breeze, una crociera al tramonto sul porto di catamarani che salpa da Shem Creek sul Monte. Piacevole quasi tutte le sere.

Effettuare prenotazioni. Se vuoi mangiare in alcuni dei migliori ristoranti raffinati della città, come Husk o FIG, dovresti probabilmente prenotare almeno un mese fuori. Questi posti tony cercano di mantenere alcuni tavoli disponibili per i walk-in, ma per assicurarti di ottenere un posto, chiama in anticipo.

Mangia le ostriche. Se non mangi ostriche locali, hai mai visitato Charleston? Se ne vuoi di fantastici con una vista incredibile e un'atmosfera rilassata, vai al Bowens Island Restaurant. A circa 25 minuti dal centro, questo ristorante essenziale ma amato si trova su una lingua di terra a breve distanza da Folly Beach. Da ottobre a marzo si possono gustare ostriche locali. Naturalmente, Charleston ha anche molti bar di ostriche tony. Dai un'occhiata a The Ordinary, The Darling, 167 Raw e Rappahannock Oyster Bar.

Coda per "Cue. Dopo anni passati in macchina in campagna per saziare l'appetito per un buon barbecue (per un viaggio in auto, dai un'occhiata al barbecue di Sweatman a Holly Hill), Charleston è diventata un paradiso per il barbecue. La trippa di maiale si trova nel Meathacking District, una regione di un miglio quadrato nella penisola superiore che ospita il barbecue di Rodney Scott, il barbecue della squadra di casa e il barbecue di Lewis. Visitali tutti.

Fai il giro del birrificio giusto. Troverai una discreta quantità di tè dolce in città, ma la bevanda preferita in questi giorni è la birra. Grazie a una spinta a favore della birra artigianale circa 10 anni fa che ha cambiato le leggi obsolete sul contenuto alcolico più elevato, la Carolina del Sud ha visto un boom nei birrifici e da nessuna parte è più chiaro che a Charleston. Secondo le ultime stime, la contea di Charleston comprende 23 birrifici, di cui 13 in città. La più grande concentrazione di questi si trova ora sul collo della penisola e chiamata The Brewery District. Ognuno è assolutamente unico: Munkle si concentra sulla birra in stile belga mentre LoFi serve una birra in stile Tripel chiamata Glitter Pony. Il modo migliore per visitare il quartiere, sfortunatamente, è in auto, a causa del traffico rischioso intorno a questa arteria principale della città: non è adatto alle passeggiate in bicicletta o a piedi. Prendi un Uber, un autista designato o dai un'occhiata a una Brews Cruise, come il Day Drinking Bus Tour.

Revelry Brewing Co

Acquista da King... King Street è stata a lungo l'arteria commerciale della città. Mentre le catene si stanno insinuando, ci sono ancora acquisti di qualità che graffieranno il prurito degli acquisti per le vacanze. Per altri prodotti locali, dirigiti a Cannon Street dove troverai negozi come il produttore di borse artigianali J. Stark, un palloncino (sì, il pallone) e un negozio di souvenir chiamato Cannonborough Collective, il negozio di abbigliamento maschile Indigo and Cotton e la cartoleria Mac E Murphy. E non dimenticare di visitare Sugar Bakeshop per un cupcake tanto degno di nota quanto dolce.

King Street nel centro di Charleston.

… ma anche fuori. Vai oltre King Street per esplorare altri quartieri interessanti, come Avondale o città come North Charleston. Quest'ultimo ospita grandi birrerie come COAST, Commonhouse Aleworks e Rusty Bull Brewing Co. Avondale è un quartiere a ovest del fiume Ashley dove troverai una striscia di bar, ristoranti e caffetterie, tra cui Voodoo Tiki Lounge, Dessert di Gala e Mellow Mushroom.

Vai sull'isola. Charleston è circondata da isole marine e vale la pena lasciare la penisola per provare la brezza costiera, le spiagge e le bevande, in particolare l'isola di Sullivan. A circa 20 minuti di auto dal centro (con un buon traffico), Sullivan's è pieno di diversivi dal kite surf al nuoto, Fort Moultrie (un'altra fortificazione costiera che ha servito dalla Rivoluzione alla Seconda Guerra Mondiale) a ottimi ristoranti e bar crawl strip.

Acquista un cesto di erba dolce al Four Corners of Law. I membri delle tribù Mende e Temme dell'Africa occidentale portarono a fare i cesti quando furono costretti a trasferirsi nella Carolina del Sud come schiavi nel 17 ° secolo. Oggi, la tradizione continua, con i discendenti che realizzano queste opere d'arte. Quasi ogni giorno, una manciata di artisti di basket dell'erba dolce vende il proprio lavoro all'angolo tra Broad Street e Meeting Street, chiamato anche The Four Corners of Law, perché ospita il tribunale, il municipio, l'ufficio postale e la chiesa di San Michele. Se non riesci a trovarne uno lì, i cestini di sweetgrass vengono venduti anche nel mercato cittadino e lungo l'autostrada. 17 in Mt. Piacevole.

Cestini di Sweetgrass in vendita presso lo storico mercato della città di Charleston.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI