domenica, Ottobre 24, 2021
Home Lifestyle Viaggi I 7 migliori luoghi da visitare prima che scompaiano

I 7 migliori luoghi da visitare prima che scompaiano

La maggior parte dei viaggiatori abituali o degli appassionati di viaggi vagano per offrire luoghi diversi per esplorare l'inesplorato. Non c'è dubbio che potresti aver esplorato alcuni dei posti migliori e avere una voglia di viaggiare senza sosta, hai mai sentito parlare di "Doom Tourism"? La parola significa viaggiare verso destinazioni minacciate. Ci sono così tanti luoghi, su questo pianeta, che meritano una visita e che purtroppo stanno per scomparire, grazie sia al riscaldamento globale che ai disastri causati dall'uomo.

Alcuni posti sono così belli ed è un peccato che nei prossimi tempi non saremo in grado di vedere tutti questi posti. Tutti questi luoghi sono in pericolo a causa del cambiamento climatico, dell'inquinamento e del costante sviluppo. Ecco i 7 posti migliori da visitare prima che scompaiano.

Grande barriera corallina – Australia

La Grande Barriera Corallina è inclusa nell'elenco delle sette meraviglie naturali del mondo ed è anche un sito del patrimonio mondiale. Nel frattempo, l'aumento della temperatura del mare e l'acidificazione degli oceani sono diventati una minaccia per l'esistenza di questa barriera corallina. Le belle e colorate minuscole alghe che vivono nel corallo note come zooxantelle sono responsabili di questi colori sorprendenti e quando le condizioni cambiano, queste alghe lasciano l'area, portando allo sbiancamento di massa dei coralli. Circa il 93% della barriera corallina è stata colpita da un'epidemia di sbiancamento. La meraviglia di questa natura non sarà qui finché il riscaldamento globale influenzerà il suo ecosistema.

Il Mar Morto, Israele

Purtroppo, è un'ironia che il Mar Morto stia finalmente morendo. Il mare è noto per i suoi alti livelli di sale e ha anche diverse proprietà curative. Questa attrazione naturale è molto popolare tra gli amanti del sole e i turisti provenienti da diverse parti del mondo. Sia i fattori geologici che quelli umani sono responsabili della scomparsa di questo mare, dove il livello dell'acqua sta scendendo a una velocità di 3 piedi all'anno. Se visiti questo posto, assicurati di fare attenzione alle doline, negli ultimi 12 anni, circa 1000 sono già emerse.

Glacier National Park – Montana (USA)

Poiché il nome è autoesplicativo, qui puoi vedere molti ghiacciai. Purtroppo, il parco sta perdendo una delle cose importanti per cui è noto, cioè i ghiacciai. All'inizio, diffuso ovunque, il parco aveva 150 ghiacciai, ma ora è sceso a soli 25. Avete letto bene, ne rimangono solo 25 su 150. Gli scienziati hanno detto che entro il 2030 non saremo in grado di vedere alcun ghiacciaio. Il parco è regolarmente visitato da alcuni degli animali rari tra cui orsi grizzly, alci e capre di montagna.

Machu Picchu – Perù

Situato sulle montagne delle Ande, questa è una tappa obbligata per tutti quei viaggiatori che vogliono aggiungere un elemento di eccitazione al loro itinerario. Queste straordinarie rovine Inca del XV secolo sono note per avere un'atmosfera terrena e questo luogo è stato dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO. Purtroppo, queste rovine ora sono in cattive condizioni ed è a causa delle orde di visitatori che si aggirano e si arrampicano sulla struttura del sito. Se hai intenzione di visitare qui, assicurati di non rovinare le rovine.

Taj Mahal – India

Il Taj Mahal è anche una delle sette meraviglie del mondo e senza dubbio un meraviglioso pezzo di architettura. Ogni anno, questo mausoleo in marmo bianco avorio viene visitato da 3 a 4 milioni di visitatori. È a causa di questo enorme afflusso di turisti che sta causando la distruzione di questo edificio. Ci sono vari altri fattori responsabili delle sue condizioni deteriorate come: inquinamento atmosferico, deterioramento del legno che sostiene la struttura e inquinamento dell'acqua. Secondo gli esperti, potremmo perdere questa meraviglia architettonica nei prossimi quattro o cinque anni.

Campi di ghiaccio della Patagonia – Argentina

Dopo la Groenlandia e l'Antartide, i campi di ghiaccio della Patagonia hanno i più grandi campi di ghiaccio. L'altezza media è di 1500 metri e questo posto non è sicuramente per i deboli di cuore. Se vuoi vivere un'avventura indimenticabile, questo posto soddisferà adeguatamente le tue esigenze. Idealmente, non è richiesta alcuna esperienza tecnica, ma l'esperienza all'aria aperta (in particolare l'esperienza del freddo e della natura selvaggia) sarà sicuramente utile. Sfortunatamente, questo campo di ghiaccio sta subendo gli effetti del riscaldamento globale e, secondo gli scienziati, si sta ritirando a un ritmo allarmante. Gli scienziati hanno anche scoperto che circa il 90% dei ghiacciai di montagna si sta sciogliendo 100 volte più velocemente di qualsiasi altro momento negli ultimi tre secoli.

Bacino del Congo – Africa

Situato nell'Africa equatoriale occidentale, il bacino del Congo è anche chiamato Congo. A 1,3 milioni di miglia quadrate, questo luogo ospita la seconda foresta pluviale più grande del mondo. La parte migliore è che questa foresta pluviale genera il 40% dell'ossigeno sulla Terra, insieme a minerali, cibo e medicine per gli abitanti locali. Secondo le Nazioni Unite, due terzi delle foreste pluviali del bacino del Congo scompariranno entro il 2040. A causa del disboscamento illegale, della guerriglia, dell'estrazione mineraria e dell'agricoltura, ogni anno vengono persi circa 10 milioni di acri di foresta.

Credito immagine:
https://pixabay.com/en/marine-great-barrier-reef-blue-2102425/
https://pixabay.com/en/dead-sea-israel-shore-beach-2084451/
https://pixabay.com/en/america-usa-montana-glacier-2244296/
https://pixabay.com/en/peru-mountains-machu-picchu-2135770/
https://pixabay.com/en/taj-mahal-india-agra-travel-tomb-2309923/
http://userscontent2.emaze.com/images/b5c0cdac-31c4-4949-b53a-871ae1e99c24/08d4db01-742b-4de7-a851-0d4bc7dae117.jpg

Circa l'autore: Adam Smith è un professionista della scrittura di contenuti presso alwaysreview, una piattaforma di marketing e vendita in entrata che aiuta le aziende ad attrarre visitatori, convertire lead e chiudere clienti. In precedenza, Adam ha lavorato come marketing manager per una startup di software tecnologico. Si è laureato con lode presso la California University con una doppia laurea in Economia aziendale e scrittura creativa.

(Visitato 59 volte, 1 visita oggi)

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI