venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSenza categoriaCome coltivare le ortensie in contenitori

Come coltivare le ortensie in contenitori

Hai mai sognato di piantare e prenderti cura delle tue ortensie con i loro gloriosi grappoli di colori e foglie vibranti?

Queste piante antiquate ma assolutamente eleganti sono un’aggiunta colorata a bordi e aiuole, possono essere piantate come siepi e sono facili da coltivare anche in contenitori.

Nel nostro guida alla coltivazione delle ortensiediscutiamo di tutto ciò che devi sapere sulla coltivazione di queste bellezze nel tuo giardino.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Ma forse non hai molto spazio per le ortensie, che hanno tre abitudini di crescita principali: arbusti che crescono da tre a nove piedi di altezza, tipi simili ad alberi che crescono da otto a 15 piedi di altezza e liane (viti legnose) che può arrampicarsi sugli edifici e crescere fino a 100 piedi di lunghezza.

Le ortensie arbustive sono il tipo migliore da coltivare in un contenitore e di seguito tratteremo alcune delle nostre cultivar preferite per i contenitori.

Indipendentemente dal tipo che coltivi, assicurati di tenerlo fuori dalla portata di animali domestici e bambini, poiché le piante sono tossiche sia per l’uomo che per gli animali.

Iniziare

Molte cultivar di questi arbusti a fioritura lunga producono fiori durante la primavera, l’estate e l’autunno. “testa di mocio”

Le popolari varietà “a foglia grande” (Hydrangea macrophylla) crescono grandi grappoli arrotondati di fiori rosa, blu, viola e persino verde brillante o rosso, a seconda della varietà e delle condizioni di crescita.

H. macrophylla

Inoltre, alcune varietà di H. macrophylla presentano piccoli fiori simili a pizzi circondati da fiori più grandi – questi sono comunemente noti come ortensie lacecap.

H. macrophylla fiorisce su legno vecchio o nuovo, a seconda della cultivar, e sono molto sensibili al pH del terreno.

Il pH ideale è compreso tra 5,2 e 5,5 e le piante coltivate in queste condizioni producono tipicamente fiori blu. Un terreno più alcalino, compreso tra 6,0 e 6,2, renderà i fiori rosa o malva.

I tipi Bigleaf in genere prosperano Zone di rusticità USDA Da 6 a 9 e talvolta 5.

Ortensie pannocchia (H. paniculata), un’altra specie popolare, sono generalmente bianchi. I loro capolini hanno la forma di coni gelato carnosi e i fiori spesso sbiadiscono in un piacevole colore rosa nel tempo.

H. paniculata

Queste ortensie estremamente resistenti prosperano nelle zone da 3 a 8 e talvolta 9.

Le varietà di pannocchie fioriscono esclusivamente su legno nuovo e possono essere ridotte in inverno. E a differenza dei tipi a foglia grande, non sono schizzinosi riguardo al pH del suolo e prospereranno in un intervallo compreso tra 5,0 e 7,0.

Ortensie lisce tolleranti all’ombra (H. arborescens) sono molto simili ai mophead in termini di forma e dimensione del capolino. Ma i singoli fiori sono più piccoli e crescono sempre su legno nuovo.

Questi arbusti alti sono originari del sud-est degli Stati Uniti, ma crescono bene nelle zone da 3 a 9. Le loro fioriture color crema sbiadiscono verso il verde nel tempo.

H. arborescens

Le ortensie di montagna, H. serrata, presentano fioriture in “stile lacecap”, con un centro di minuscole fioriture.

Questa specie cresce meglio nelle zone 6-9.

H. serrata

Come con H. macrophylla, un pH più basso farà diventare blu i fiori di H. serrata e, in un terreno più alcalino, saranno rosa.

L’ultima specie adatta alla coltivazione in contenitore è la ortensia foglia di quercia (H. quercifolia).

H. quercifolia

Come suggerisce il nome, questo tipo ha un fogliame che ricorda le foglie di quercia e diventa cremisi in autunno. I fiori bianchi crescono a forma di cono e sono meno “pieni” rispetto ad altre specie. Le varietà Oakleaf prosperano nelle zone da 5 a 9.

Perché crescere in un contenitore?

La mancanza di spazio è uno dei motivi per cui potresti voler coltivare le tue ortensie in contenitori.

Mi piace posizionare contenitori di fiori a fioritura lunga sul mio portico ogni estate: mi dà un passaggio per guardarli ogni volta che esco e torno a casa.

Con la loro altezza compatta e l’aspetto pieno e arrotondato, le ortensie in vaso sono ideali su balconi, patii o come punto focale in giardino.

Un altro fattore da considerare è il freddo. Se vivi nella Zona 4 o 5 e desideri coltivare tipi classici a foglia grande, tenerli in contenitori ti consente di portarli in casa o spostarli in un’area riparata durante l’inverno, dove non muoiono per l’esposizione al freddo.

Puoi anche regolare più facilmente il pH del terreno nei contenitori per le varietà di H. macrophylla che cambiano colore.

Scegliere il contenitore giusto

La considerazione più importante quando si sceglie un contenitore è la sua dimensione.

Le radici hanno bisogno di molto spazio per prosperare, quindi avrai bisogno di un vaso largo circa due piedi e profondo, con fori di drenaggio sul fondo.

Devi anche tenere conto delle dimensioni mature della varietà che scegli. Assicurati che il vaso sia abbastanza grande in modo che l’arbusto non rischi di diventare pesante e di cadere nel vento.

Pentola in pietra colata con piattino

Questa fioriera da 22,75 pollici dall’Home Depot è una scelta eccellente – viene fornito anche con uno scolapiatti.

Anche se questo vaso sembra estremamente pesante, è fatto di un mix di pietra, resina e fibra di vetro, e in realtà pesa solo 20 libbre.

Questo lo rende abbastanza robusto da reggere quelle fioriture rigogliose ma non così pesante che sarà impossibile muoversi.

Anche un grande contenitore di terracotta funziona bene, anche se è più pesante da spostare, quindi potresti voler investire in una base con ruote.

Puoi anche utilizzare un contenitore di plastica, cemento o legno, purché abbia adeguati fori di drenaggio sul fondo e un’ampia base.

Ulteriori informazioni sul diversi materiali dei contenitori in questa guida.

Preparare il tuo contenitore

Qualunque contenitore tu scelga, se è stato utilizzato in precedenza, assicurati di pulirlo e disinfettarlo accuratamente prima di piantare per evitare la diffusione di malattie.

Riempi la pentola che hai scelto terriccio di alta qualitàlasciando due pollici di spazio tra il terreno e la parte superiore del contenitore in modo che quando innaffi, non trabocchi.

Come crescere

Le ortensie sono più comunemente vendute come piante giovani in piccoli vasi da un vivaio.

Quando porti la tua a casa o la ricevi per posta, scava un buco profondo e largo quanto il vaso originale, rimuovi la pianta e mettila all’interno.

Dovrebbe essere così profondo nel terreno del nuovo contenitore come lo era in quello vecchio.

Dopo la semina, annaffia bene la pianta, finché non fuoriesce dal fondo del vaso.

Posiziona il contenitore in un’area riparata che riceva il sole mattutino e l’ombra pomeridiana per ottenere i migliori risultati. Se si trovano in una posizione in pieno sole, dovrai prestare molta attenzione all’irrigazione.

Innaffia accuratamente l’arbusto alcune volte alla settimana o ogni volta che il pollice superiore del terreno inizia ad asciugarsi.

Queste piante assetate inizieranno rapidamente a cadere se non ricevono abbastanza acqua, quindi controllale ogni giorno, in particolare durante i periodi caldi o secchi.

Puoi anche applicare uno strato di pacciame per favorire la ritenzione idrica.

Fertilizzare le piante una volta in primavera usando un fertilizzante bilanciato 10-10-10 (NPK).

Per quanto riguarda la potatura, non è necessario potare le ortensie mophead, che fioriscono su legno vecchio. La potatura può effettivamente causare la pianta producono meno fioriture l’anno seguente.

Solo fiori vecchi morti e rimuovere i rami morti o malati quando necessario. Se l’arbusto sta diventando troppo grande per il contenitore, considera di trapiantarlo in uno più grande.

Le ortensie che fioriscono sul legno nuovo, come l’H. paniculata, possono essere tagliate fino a un’altezza di uno o due piedi dopo che le loro foglie si sono avvizzite e muoiono ogni autunno.

In inverno, pacciama il contenitore con paglia per aiutare le radici a rimanere isolate durante i mesi freddi. Oppure, considera di spostare il vaso in un garage o in un capannone.

Riportalo all’esterno quando le temperature superano costantemente i 15-20°F.

Suggerimenti per la coltivazione

  • Metti il ​​tuo contenitore in un luogo riparato, pieno o parzialmente soleggiato (il sole mattutino è il migliore).
  • Innaffia un paio di volte a settimana o ogni giorno se necessario.
  • Fertilizzare una volta all’anno, all’inizio della primavera.
  • Taglia le ortensie che fioriscono sul legno nuovo fino a un’altezza di uno o due piedi nel tardo autunno.

Cultivar da selezionare

Ecco alcune delle nostre varietà preferite di ortensie, scelte con un occhio di riguardo alla coltivazione in vaso di successo:

Cityline Parigi

Non c’è niente come la vista della Torre Eiffel al tramonto. Ho avuto la fortuna di vedere questo spettacolo due volte e un giorno spero di tornare con mio figlio.

Ma nel frattempo, ci consoleremo con la deliziosa “Cityline Paris”, una H. macrophylla che fiorisce in verde e rosso e poi matura in un colore rosa brillante.

“Linea urbana di Parigi”

“Cityline Paris” cresce e si diffonde solo da uno a tre piedi, il che lo rende una scelta eccellente per la coltivazione in contenitori.

Ancora meglio, questa cultivar è resistente alla muffa. Come altre varietà di H. macrophylla, è resistente alle zone da 5 a 9.

Potete trovare piante disponibili a Burpee.

Luce del fuoco

Per un’esposizione di lunga durata di fiori che cambiano colore in modo affidabile nel tempo, prova “Fire Light”. Questa varietà di H. paniculata fiorisce in pannocchie di un bianco croccante che nel tempo assumono un colore rosa intenso.

Resistente nelle zone da 3 a 8, “Fire Light” è una scelta eccellente per i giardinieri in luoghi più freschi.

‘Luce di fuoco’

Cresce da quattro a sei piedi di altezza e larghezza a piena maturità, ma si adatta bene alla coltivazione in contenitore e può essere leggermente potato per mantenere una dimensione compatta.

A differenza di altre ortensie, però, “Fire Light” ama il sole e ha bisogno di almeno otto ore al giorno per produrre i suoi fiori più radiosi.

Trova contenitori da un quarto, tre pollici o cinque pollici disponibile presso il Vivaio Nature Hills.

Roba di tufo minuscolo

Con allettanti fiori rosa o blu (e talvolta entrambi), “Tiny Tuff Stuff” è una splendida cultivar di H. serrata che cresce solo due piedi di altezza e larghezza. La dimensione perfetta per la coltivazione in vaso!

‘Roba di tufo’

Questa cultivar prospera nelle zone da 6 a 9, ma può resistere agli inverni della zona 5 con protezione.

Puoi trovare un contenitore delle dimensioni di un quarto disponibile presso il Vivaio Nature Hills.

Gestione di parassiti e malattie

Come fanno con la maggior parte delle piante, afidi possono prendere di mira le tue ortensie e possono infestare la nuova crescita su una pianta abbastanza rapidamente.

Se noti questi fastidiosi succhiasangue, spruzzali via con un tubo e applicare sapone insetticida o olio di neem sulla pianta.

Un parassita più insidioso è il punteruolo nero della vite (Otiorhynchus sulcatus), che può uccidere un’ortensia se l’infestazione non viene rilevata. Le larve del punteruolo mangiano le radici, facendo diventare la pianta marrone e morire.

I punteruoli neri adulti sono lunghi mezzo pollice e neri con macchie giallastre sul dorso.

Si nutrono dei bordi delle foglie durante la notte.

Se noti che alimentano gli adulti sul contenitore o vedi le foglie masticate rivelatrici, spruzza la pianta con BotaniGard ES, disponibile da Arbico Organicsche utilizza il fungo benefico Beauveria bassiana per controllare le infestazioni.

BotaniGard ES

Le malattie comuni che affliggono le ortensie includono l’antracnosi, l’oidio, la peronospora, la macchia batterica delle foglie e altro ancora.

Per una descrizione completa di come proteggere i tuoi adorabili arbusti da queste malattie, consulta il nostro guida per identificare e curare le malattie dell’ortensia.

Migliori usi

Oltre ad abbagliare il tuo cortile, veranda o balcone con le loro eleganti esibizioni di colore, le ortensie sono fiori recisi ideali.

Per aiutarli a durare più a lungo, taglia una lunga porzione di stelo del fiore, portalo in un vaso pieno d’acqua e il tuo cibo floreale preferitoe tagliare di nuovo con un angolo di 45 gradi prima di posizionare lo stelo nel vaso.

Assicurati che il taglio sia pulito, perché uno stelo ferito si rimarginerà da solo, in altre parole si sigillerà, impedendo all’acqua di raggiungere le foglie e i fiori assetati.

Cambia l’acqua ogni pochi giorni, usando lo stesso metodo per tagliare nuovamente il gambo. Nebulizza i fiori con acqua ogni giorno per mantenerli freschi.

Paradiso dell’ortensia

Ora che sai come creare il tuo piccolo giardino contenitore di ortensie abbaglianti, quali cultivar pianterai per prime?

Se aggiungi vasi di calendula, lavanda e gerani nei toni del rosa e del viola, avrai una collezione di fiori per ammorbidire di gioia anche il cuore più duro.

Coltivi le tue ortensie in vaso? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto e sentitevi liberi di condividere una foto!

E per ulteriori informazioni su ortensie in crescita nel tuo giardino, dai un’occhiata alle seguenti guide:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Arbico Organics, Burpee, Dr. Earth, Espoma, Home Depot e Nature Hills Nursery. Foto non accreditate: Shutterstock. Con scrittura e editing aggiuntivi di Clare Groom.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments