mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home Senza categoria Come controllare i nematodi del nodo radicale nel tuo giardino

Come controllare i nematodi del nodo radicale nel tuo giardino

Meloidogyne spp.

I nematodi del nodo radicale (RKN) sono davvero una minaccia. Ci sono oltre 100 specie nel genere Meloidogyne trovate in tutto il mondo e possono colpire quasi ogni tipo di pianta.

E la parte peggiore è che potresti anche non sapere che le tue piante sono infestate fino a quando non è troppo tardi per salvarle.

I sintomi di solito iniziano con un calo generale della salute della pianta, con segni di crescita stentata, appassimento o ingiallimento delle foglie.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare i prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Le fattorie commerciali spesso trattano preventivamente il loro terreno con fumiganti. Tuttavia, questi composti sono biocidi: uccidono tutte le forme di vita, inclusi nematodi benefici, microbi del suolo e lombrichi.

Questo non è qualcosa con cui vuoi scherzare nel tuo giardino di casa. E anche se lo volessi, è illegale farlo senza un'adeguata formazione, licenza e attrezzatura.

Fortunatamente ci sono opzioni praticabili e sicure a disposizione del giardiniere domestico per respingere un attacco, tra cui una serie di metodi organici che discuteremo in questo articolo.

Ecco cosa tratterò:

Cos'è un nematode?

I nematodi sono organismi microscopici e allungati simili a vermi che vivono nel suolo, sott'acqua o nel tessuto delle piante o degli animali che parassitano.

Se sei abituato a combatterli nel tuo giardino, potresti pensare che l'unico buon nematode sia un nematode morto. Tuttavia, se si guarda al quadro generale, le stime suggeriscono che ci sono oltre mezzo milione di specie e solo il 10% circa di esse parassita le piante.

La maggior parte dei nematodi è considerata benefica. Molte specie consumano batteri e funghi nel terreno e rilasciano sostanze nutritive da questi organismi, arricchendo il suolo.

Alcuni sono persino usati come controlli biologici.

Questi organismi prosperano nei climi caldi e le specie parassitarie sono un problema particolare nelle aree tropicali e subtropicali. I nematodi negli Stati Uniti meridionali possono avere 10 cicli riproduttivi all'anno, quindi il loro numero può aumentare rapidamente.

In genere sono un problema in estate poiché i nematodi del nodo radicale non sono in grado di entrare nelle radici temperature inferiori a 64 ° F, che è una buona notizia per le tue colture fresche.

I nematodi radicali creano ferite alle radici che possono essere utilizzate come punti di ingresso da funghi e batteri nocivi. In molti casi, queste infezioni secondarie possono causare più danni degli stessi nematodi del nodo radicale.

Sintomi di infestazione da nematodi radicali

Aiuta a capire come questi particolari nematodi causano i sintomi.

Per quanto riguarda i parassiti, gli RKN sono pantofolai e vengono definiti scientificamente nematodi sedentari. Una volta che entrano nella radice di una pianta e trovano un sito di alimentazione, in genere rimangono dove si trovano.

Alcune parti possono sporgere dalla radice, ma è tutto qui.

Quando infestano una radice, le femmine perdono la loro forma simile a un verme. In effetti, il nome del genere, Meloidogyne, deriva dalla parola greca per "femmina a forma di mela".

Possono deporre fino a 500 uova alla volta e la massa dell'uovo rimane attaccata ai loro corpi, dando loro una forma arrotondata. Quando vengono esaminate al microscopio, queste masse sembrano minuscoli punti marroni dorati.

Le femmine si insinuano nella radice e si nutrono del tessuto radicale della pianta infestata. Come risultato di questa alimentazione, le radici si gonfiano in grandi galle, tipicamente tra uno e 20 millimetri di diametro. Quando le uova si schiudono, i giovani iniziano anche a nutrirsi del tessuto radicale, aumentando il danno.

Questo danno alle radici può influire negativamente sulla capacità delle piante di assorbire acqua e sostanze nutritive dal suolo.

La diagnosi di un'infestazione può essere complicata. Questi parassiti non producono sintomi specifici nelle parti visibili della pianta. Quando ispezioni la tua pianta, non c'è nessun sintomo particolare che grida "Sono un'infezione da nematodi".

I sintomi che le tue piante possono mostrare se soffrono di un'infestazione da nematodi del nodo della radice includono avvizzimento, clorosi, ingiallimento, crescita stentata e persino la morte della pianta.

Ciò può rendere difficile diagnosticare un'infestazione da nematodi del nodo della radice perché potresti notare che le tue piante appassiscono in una giornata calda e presumere semplicemente che abbiano bisogno di più acqua. Ma il problema potrebbe non essere la mancanza di irrigazione, ma l'incapacità delle piante di assorbire l'umidità disponibile.

Allo stesso modo, se le tue piante mostrano segni di carenza di nutrienti sotto forma di fogliame ingiallito o scolorito, puoi tentare di rimediare al problema applicando del fertilizzante. In caso di infestazione da RKN, ciò non avrà alcun effetto.

In genere, non sarà solo una pianta a soffrire. Come accennato, questi parassiti non viaggiano molto lontano, quindi potresti scoprire che le piante in una sezione del tuo giardino sembrano prosperare mentre quelle in un altro luogo stanno lottando. Questo potrebbe essere un indizio vitale nel tuo tentativo di diagnosticare problemi di nematodi del nodo radice.

Se l'irrigazione o la fertilizzazione aggiuntiva non riescono a far rivivere le tue piante, puoi tirarne su una e ispezionare le radici. Se trovi che le radici hanno noduli gonfi – galle – e mostrano segni di decomposizione, è probabile che il tuo giardino sia infestato da questi parassiti.

Tuttavia, è necessario fare attenzione a non confondere le galle causate da RKN con i noduli che i batteri che fissano l'azoto producono nei legumi, come piselli e fagioli.

Questi rigonfiamenti si distinguono facilmente dalle galle del nodo della radice dal modo in cui sono attaccati alla radice:

  • I noduli sulle radici delle piante leguminose sono attaccati in modo lasco e se sono forati conterranno all'interno un liquido lattiginoso bruno-rosato.
  • Le galle del nodo della radice sono parte integrante della radice, sono più sode e misurano tipicamente tra uno e 20 millimetri di diametro.

Se dopo aver ispezionato le radici non sei ancora sicuro, potresti voler ottenere una diagnosi professionale delle tue piante infestate. Il servizio di estensione cooperativa della contea o dello stato locale sarà in grado di consigliare laboratori commerciali che identificano i nematodi.

Per prelevare un campione, scavare circa un litro di terreno dal sito in cui hai scavato la pianta malata e mettere il terreno e la pianta in un sacchetto di plastica.

Non lasciare riposare il sacchetto al sole per un certo periodo di tempo perché cuocerà i nematodi e renderà impossibile l'identificazione. Discuterò di più su questo più tardi.

Prevenzione e controllo

Come accennato, questi nematodi pigri si diffondono abbastanza lentamente se lasciati a se stessi. Prenderanno felicemente dimora nelle radici delle tue piante e gradualmente si diffonderanno e divoreranno quelle nelle immediate vicinanze.

Tuttavia, possono essere facilmente diffusi nel tuo giardino su materiale vegetale infetto, terreno, attrezzi da giardinaggio e persino su terreni fangosi calzature. Se prendi un'infestazione abbastanza presto, puoi prendere provvedimenti per prevenire la diffusione in altre aree del tuo giardino.

Oltre ad attaccare le tue colture e piante ornamentali, gli RKN prosperano e si riproducono su molte erbacce comuni. Potresti anche non notare che le tue erbacce sono infestate fino a quando i nematodi non si sono moltiplicati e hanno iniziato a diffondersi alle colture vicine.

Questo è uno dei tanti motivi per cui tenere sotto controllo le erbacce è sempre una buona pratica di giardinaggio.

Sfortunatamente, una volta che una radice è stata infettata da RKN, non c'è modo di uccidere il parassita senza uccidere la pianta. Ma ci sono misure che puoi prendere nel tuo giardino per evitare che si stabiliscano in primo luogo o che tornino a divorare i raccolti della prossima stagione.

Un terreno sano con abbondanza di materia organica incoraggerà la crescita di nematodi, batteri e funghi benefici che possono aiutare a ridurre le infestazioni. Inoltre, più sana è la pianta, maggiore è la probabilità che le tue colture prosperino e producano un raccolto anche in presenza di questo parassita.

La rotazione delle colture è sempre una buona pratica di giardinaggio, e in questo caso può essere utile, poiché alcune specie di Meloidogyne sono selettive nella scelta delle piante ospiti.

Il controllo e la prevenzione di questi parassiti vanno di pari passo. A differenza di alcune fitopatie, non è possibile applicare semplicemente un singolo prodotto e vedere risultati immediati. Il trattamento di un'infestazione esistente comporta la riduzione del numero di RKN presenti nel suolo e quindi la ricostruzione del suolo con microbi benefici che possono fornire un livello di controllo biologico.

Varietà resistenti alle piante

Varietà resistenti sono disponibili per molte colture da giardino comuni. Se hai un problema noto con gli RKN nel tuo giardino, potresti voler selezionare varietà resistenti.

Cerca un'etichetta sul tuo pacchetto di semi che dice VFN. Ciò indica che la varietà ha una certa resistenza a Verticillium wilt, Fusarium wilt e nematodi.

Tuttavia, è necessario tenere presente che la resistenza non è la stessa cosa dell'immunità. Anche se una varietà può essere elencata come resistente a RKN, nella stagione calda – in genere intorno a 82 ° F – quando i nematodi sono molto attivi, possono comunque prendere piede e danneggiare le colture.

Piantare varietà resistenti è una buona strategia se hai già preso provvedimenti per prevenire un'infestazione.

Parte incolta di un giardino infestato

Il maggese è la pratica di lasciare un appezzamento senza piante per un periodo di tempo prolungato per far morire di fame i nematodi o altri parassiti. Senza piante ospiti, i nematodi moriranno, poiché possono viaggiare solo per brevi distanze.

Se hai un giardino grande, puoi lasciarne a riposo una parte ogni anno per eliminare gli RKN. Ma non è così semplice come impostare e dimenticare: dovrai lavorare regolarmente il terreno per rimuovere le erbacce e portare gli RKN in superficie dove si disidrateranno e moriranno.

Inoltre, per quelli con cantieri più piccoli, questo non è un uso molto efficiente dello spazio giardino produttivo.

Coprire il ritaglio

Esistono numerose piante che possono aiutare a ridurre le popolazioni di questi nematodi nel terreno. Invece di lasciare parti del tuo giardino incolte, potresti prendere in considerazione il ritaglio con calendule o colza.

Stephen Vann, TL Kirkpatrick e Rick Cartwright, patologi delle piante presso il Servizio di estensione dell'Università dell'Arkansas consiglia di piantare varietà specifiche di calendula per respingere questi parassiti.

Raccomandano le cultivar di calendula francesi "Petite Gold", "Petite Harmony" o "Tangerine". Queste cultivar rilasciano un composto nel terreno che è tossico per gli RKN.

Tuttavia, non tutte le calendule funzioneranno: sconsigliano vivamente di piantare "Tangerine Gem" o calendule ibride, che possono effettivamente aumentare le popolazioni di nematodi nocivi.

Le calendule dovrebbero essere piantate in file di sette pollici, con piante distanziate di sette pollici. Questa configurazione semplifica l'erbaccia tra i fiori, il che è importante, poiché le infestanti possono ospitare RKN.

Arare le calendule nel terreno dopo che sono cresciute per almeno due mesi.

Due varietà di colza, "Humus" e "Dwarf Essex", contengono livelli elevati di un nematocida naturale.

Alcune varietà di canola possono aiutare a scoraggiare gli RKN.

Nei climi caldi, pianta la colza in autunno e lascia che cresca durante l'inverno. Nei climi più freddi, pianta non appena il terreno si scioglie in primavera, dopo che ogni rischio di gelo è passato.

Arare le piante nel terreno tra la metà e la fine dell'estate e lasciare che si decompongano per circa un mese prima di piantare i raccolti nel tuo giardino.

Solarizza una parte del tuo giardino

Probabilmente hai pensato che stavo scherzando sul fatto di continuare a cucinare le popolazioni RKN al sole. Tuttavia, puoi sfruttare la loro sensibilità al calore a tuo vantaggio.

La solarizzazione comporta l'irrigazione a fondo del terreno e quindi la posa di fogli di plastica trasparente per lasciare che il sole riscaldi il terreno e cuoci i nematodi.

Per fare questo, lavorare prima il terreno umido, quindi stendere un foglio di plastica trasparente da due a quattro millimetri di spessore. Pesare le estremità con terra o mattoni per evitare che soffia via.

Lascia la plastica in posizione per almeno due mesi durante l'estate. Rimuovi con attenzione la plastica e pianta il tuo raccolto autunnale senza dissodare, poiché ciò potrebbe portare RKN e semi di piante infestanti nello strato solarizzato.

Questa tecnica sarà efficace contro i nematodi nei 12 pollici superiori del terreno e devi tenere presente che potrebbero esserci ancora alcuni in agguato più in profondità.

Applica la chitina

Puoi anche introdurre materiali come i gusci schiacciati di granchi e gamberi, che contengono chitina, scavandoli nel terreno.

La chitina aiuta ad aumentare le popolazioni di microbi benefici del suolo che si nutrono di nematodi del nodo radicale e fornisce un livello di controllo biologico.

Nettuno's Harvest Crab & Lobster Shell 5-3-0

Il raccolto di Nettuno è un fertilizzante naturale 5-3-0 (NPK) che aggiungerà azoto e fosforo al terreno oltre alle chitine. Tieni presente che non contiene potassio, quindi potrebbe essere necessario applicarlo insieme a un fertilizzante ad alto contenuto di potassio.

Puoi trovare il granchio del raccolto di Nettuno e il guscio di aragosta disponibile da Arbico Organics.

Nematicida organico

Puoi anche usare un nematocida organico come Monterey Nematode Control, che è ottenuto dalle saponine estratte dall'albero della corteccia di sapone, Quillaja saponaria.

Se applicato in primavera, limita lo sviluppo di giovani parassiti. Possono essere necessarie applicazioni ripetute, in base alle istruzioni sulla confezione.

Tieni presente che sebbene questo prodotto sia formulato per i nematodi parassiti, può anche influenzare quelli benefici.

Monterey Nematode Control

Puoi trovare bottiglie da un quarto di Monterey Nematode Control disponibile presso Arbico Organics.

Agenti di biocontrollo

Sembra opportuno controllare gli RKN con un altro tipo di nematode.

NemAttack ™ SR

Le specie È stato segnalato Steinernema riobravis controllare gli RKN attaccando le uova e impedendo loro di schiudersi.

È disponibile da Arbico Organics come NemAttack ™ SR.

Molteplici modi per controllare i nematodi con nodi radicali

Sebbene non sarai in grado di salvare una pianta che è già infestata, ci sono una serie di misure che puoi adottare per fermare la diffusione di RKN nel tuo suolo.

Questi vanno dalla solarizzazione di parti del tuo giardino all'applicazione di nematodi benefici.

Una comunità del suolo sana aumenterà il numero di microbi nel suolo che tengono naturalmente sotto controllo le popolazioni di questi organismi.

Hai avuto problemi con i nematodi del nodo radicale nel tuo giardino? Fateci sapere nella sezione commenti qui sotto!

Continua a leggere per saperne di più migliorare la salute del tuo suolo per aiutare a tenere sotto controllo parassiti e malattie:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Ocean Crests Seafood e Arbico Organics. Foto non accreditate: Shutterstock. Con ulteriore scrittura e modifica da parte di Clare Groom.

A proposito di Helga George, PhD

Una delle più grandi gioie dell'infanzia di Helga George è stata la lettura di piante rare e da serra che non sarebbero cresciute in Delaware. Ora che vive vicino a Santa Barbara, in California, è felicissima che molti di questi crescano proprio fuori! Affascinata dalla scoperta infantile che le piante producono sostanze chimiche per difendersi, Helga ha intrapreso ulteriori studi accademici e ha ottenuto due lauree, studiando le malattie delle piante come specialista in patologia vegetale. Ha conseguito un BS in agricoltura presso la Cornell University e un MS presso l'Università del Massachusetts Amherst. Helga è poi tornata a Cornell per ottenere un dottorato di ricerca, studiando uno dei sistemi modello di difesa delle piante. È passata alla scrittura a tempo pieno nel 2009.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI