Come controllare la macchia viola sugli asparagi

0
59

Pleospora herbarum

La macchia viola è una malattia degli asparagi che può infettare tra il 60 e il 90 percento delle nuove lance quando le condizioni sono giuste.

Particolarmente prominente con tempo freddo, in genere si attenua quando le condizioni diventano secche.

La malattia si manifesta come lesioni piccole, superficiali, rosso-violacee nella metà inferiore delle nuove lance. Inoltre, sulle foglie aghiformi delle felci possono formarsi lesioni da marrone chiaro a marrone.

Fortunatamente, le piante colpite sono commestibili e le macchie scompaiono durante la cottura.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare i prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Ma dovresti comunque prendere provvedimenti per proteggere i tuoi raccolti e trattarli se necessario. Questa malattia può predisporre le piante di asparagi alla putrefazione della corona e provocare una morte prematura.

Continua a leggere per imparare a controllare questa malattia.

Ciclo vitale

Potresti non sapere che i funghi possono alternare fasi sessuali e non sessuali. Producono diversi tipi di spore, sembrano organismi completamente diversi e hanno nomi diversi!

Questo è molto importante per il giardinaggio, perché le spore prodotte da queste due fasi possono infettare le piante in modo diverso.

La malattia è più intensa quando i detriti della crescita delle felci dell'anno precedente giacciono sulla superficie del suolo. Questo è un problema particolare quando vengono utilizzati sistemi culturali no-till.

I funghi nella fase sessuale (Pleospora herbarum) vivono su quei detriti ed è pronto a infettare le nuove lance quando il tempo umido colpisce in primavera.

Pleospora herbarum. Foto di Cesar Calderon, Cesar Calderon Pathology Collection, Bugwood.org, tramite CC BY-SA.

I funghi in questa fase producono ascospore che vivono all'interno di una struttura simile a una sacca chiamata ascus. Questi asci sono prodotti in strutture chiamate pseudoteci che sembrano piccoli punti neri sui detriti degli asparagi.

Queste ascospore infettano le lance non appena emergono dal terreno. Il fungo non necessita di ferite per infettare la pianta, sebbene la loro presenza possa aumentare l'incidenza della macchia viola.

Le lesioni si trovano spesso sul lato sopravvento delle lance, dove le ferite sono causate dal soffio della sabbia.

Successivamente, l'infezione continua nella fase asessuata (Stemphylium vesicarium). Il fungo produce quindi spore note come conidi che sono facilmente disseminate.

Stemphylium vesicarium. Foto di Mary Burrows, Montana State University, Bugwood.org, tramite CC BY-SA.

È già abbastanza grave che queste spore si diffondano nell'aria, ma il fungo continua a produrne anche lotti!

Questi conidi entrano attraverso ferite e stomi, i pori delle foglie che le piante usano per respirare. La malattia continua a progredire man mano che le felci si sviluppano.

La morte prematura della felce limita la capacità della pianta di condurre la fotosintesi, il che si traduce in un minor numero di zuccheri nella corona per la coltura da utilizzare per crescere nell'anno successivo.

Ci sono diversi effetti gravi da questa riduzione della fotosintesi:

  • La qualità delle lance è ridotta e le rese potrebbero essere inferiori.
  • La pianta diventa più suscettibile a Fusarium e Phytophthora, che possono danneggiare gravemente le corone.
  • Le tue piantagioni potrebbero morire prematuramente.
  • Condizioni che favoriscono la malattia

    Questa malattia è più grave con tempo fresco e umido, quando le lance stanno emergendo dal terreno.

    Le epidemie possono manifestarsi rapidamente in modo mozzafiato, poiché le piante possono essere infettate in sole tre ore.

    Ad esempio, c'è stato un caso nel Connecticut in cui le lance venivano raccolte e sembravano essere prive di macchie viola.

    Tuttavia, tutte le lance si sono infettate dopo due giorni di clima umido e freddo. Quando il tempo è migliorato, le nuove lance erano libere da malattie.

    Controllo

    Per evitare che si verifichi questa malattia, rimuovere la crescita della felce alla fine della stagione.

    È meglio rimuoverlo dal tuo giardino piuttosto che incorporarlo nel terreno, che può danneggiare le radici e le chiome.

    È importante notare che questo danno può portare a un'altra malattia: Fusarium corona e marciume radicale.

    Gli stati variano a seconda che consentano o meno l'uso di fungicidi contro la macchia viola.

    Bonide Fung-onil concentrato

    Ad esempio, nel Michigan, i giardinieri domestici possono usare il fungicida clorotalonil, venduto come Bonide Fung-onil Concentrate, disponibile da Tractor Supply, per controllare questa malattia.

    Tuttavia, la California non consiglia trattamenti chimici per la macchia viola.

    Elimina i residui di asparagi dal tuo giardino alla fine della stagione

    Poiché la macchia viola sopravvive all'inverno sui detriti degli asparagi, eliminare questo materiale contribuirà notevolmente a limitare le nuove infezioni.

    Tuttavia, la lavorazione dei detriti nel terreno può danneggiare le chiome delle piante e possibilmente portare al marciume della corona. Si consiglia di raccogliere questo materiale e rimuoverlo dal tuo giardino.

    Poiché i fungicidi sono usati per trattare questa malattia in alcuni stati ma non in altri, sarà necessario controllare le leggi locali.

    Fortunatamente, la macchia viola non è più un problema quando il tempo passa da fresco e umido a caldo.

    Hai avuto una macchia viola nella tua toppa di asparagi? In tal caso, facci sapere come ti sei comportato nella sezione commenti qui sotto.

    E per ulteriori informazioni su asparagi in crescita nel tuo giardino, dai un'occhiata a queste guide dopo:

    © Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto del prodotto tramite Bonide. Foto non accreditate: Shutterstock. Con la scrittura e il montaggio aggiuntivi di Allison Sidhu.

    A proposito di Helga George, PhD

    Una delle più grandi gioie dell'infanzia di Helga George è stata la lettura di piante rare e da serra che non sarebbero cresciute in Delaware. Ora che vive vicino a Santa Barbara, in California, è felicissima che molti di questi crescano proprio fuori! Affascinata dalla scoperta infantile che le piante producono sostanze chimiche per difendersi, Helga ha intrapreso ulteriori studi accademici e ha ottenuto due lauree, studiando le malattie delle piante come specialista in patologia vegetale. Ha conseguito un BS in agricoltura presso la Cornell University e un MS presso l'Università del Massachusetts Amherst. Helga è poi tornata a Cornell per ottenere un dottorato di ricerca, studiando uno dei sistemi modello di difesa delle piante. È passata alla scrittura a tempo pieno nel 2009.