venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSenza categoriaCome far rivivere una pianta di ragno appassito

Come far rivivere una pianta di ragno appassito

Le piante ragno sono una pianta d’appartamento attraente e facile da curare, il che le rende una scelta popolare per il giardinaggio indoor.

Se sei come me, tuttavia, e tendi a dimenticare completamente le tue piante d’appartamento per settimane o – lo ammetto – a volte per mesi, potresti trovarti di fronte a una pianta ragno avvizzita.

Fortunatamente per persone come me, questo problema non è difficile da risolvere.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Continua a leggere per scoprire perché una pianta ragno potrebbe appassire e alcuni modi per aiutarla a riprendersi.

Ragioni per l’appassimento

Ci sono diversi motivi per cui le piante ragno possono avere problemi con l’appassimento.

E se noti foglie che iniziano a cadere, che sono pallide o che sono diventate marroni sulle punte, potrebbe essere il momento di riesaminare le loro condizioni di crescita.

Foto di Rosa Kennedy.

Apportare piccole modifiche a input come acqua, luce, fertilizzante o il contenitore in cui sta crescendo può fare miracoli per rivitalizzare un esemplare dall’aspetto triste.

Troppa acqua o non abbastanza?

Una delle prime cose da controllare se ti trovi di fronte a una pianta ragno avvizzita è quanta acqua sta ricevendo.

L’irrigazione eccessiva, in particolare, può portare al marciume radicale. Se tendi ad innaffiare il terreno finché non diventa fradicio, potrebbe essere il momento di tagliare.

Foglie dall’aspetto sbiancato, possibilmente con bordi scuri, possono anche essere un segno che stai inzuppando le radici.

Al contrario, dimenticare di annaffiare regolarmente, soprattutto durante la stagione di crescita estiva, può anche far appassire il fogliame.

In primavera e in estate, annaffiare circa una volta alla settimana.

Dopo l’irrigazione, il terreno dovrebbe risultare umido ma non bagnato. In inverno, quando la crescita rallenta, lasciare asciugare completamente il terreno tra un’annaffiatura e l’altra, circa una volta ogni due settimane.

Se le foglie iniziano a sembrare secche, prova ad appannarle velocemente di tanto in tanto.

Se l’acqua sembra accumularsi nella parte superiore del contenitore e non penetrare nel terreno, controlla se stai usando una miscela di terreno che drena bene.

Potrebbe essere un buon momento per considerare il rinvaso: continua a leggere per ulteriori informazioni su questo di seguito.

Quanta luce riceve?

A volte appassiscono perché non riescono a ottenere la giusta quantità di luce solare.

Forse metti un vaso nella posizione perfetta in una finestra durante l’estate, ma quando arriva l’inverno, quella finestra non riceve più molta luce.

Potrebbe essere necessario spostare il container in una posizione diversa al variare delle stagioni.

Assicurati solo di continuare a posizionare i vasi in una luce solare intensa e indiretta.

Mentre le piante ragno si divertono a prendere il sole, troppa luce solare diretta può causare il surriscaldamento del fogliame e bruciare le punte.

Se appare cadente, forse con alcune punte delle foglie dorate, ed è stato seduto sotto il sole diretto, prova a immergerlo in profondità per diversi minuti e poi spostalo in un luogo più fresco e ombreggiato.

Se sta appassindo da qualche parte in piena ombra o lontano da una finestra, spostalo in un punto che riceva più luce.

Ha superato il suo contenitore?

Si consiglia di rinvasare la pianta del ragno circa una volta all’anno.

Se inizi a notare le radici che sporgono dal fondo del vaso, se la crescita sembra stentata o se inizia a sembrare un po’ angusta, potrebbe essere il momento di dare alla tua pianta uno spazio più ampio per crescere.

Il passaggio a un nuovo contenitore serve anche come opportunità per rinfrescare il terreno carente di nutrienti o scarsamente drenante.

Rimuovilo con cautela dalla sua attuale sede e trapiantalo in un contenitore più grande pieno di terriccio che drena bene.

Innaffia finché il terreno non è umido ma non inzuppato. Continua con cure regolari.

Sta ottenendo abbastanza nutrienti?

Se hai annaffiato correttamente, fornendo la giusta quantità di luce e rinvasando se necessario, e le foglie sembrano ancora tristi e appassite, potresti avere a che fare con una carenza di nutrienti.

Durante la stagione di crescita, prova a nutrire la tua pianta ragno con un fertilizzante organico liquido bilanciato una volta al mese.

Consiglio di utilizzare un prodotto biologico per ridurre il potenziale accumulo di sostanze chimiche e sale nel terreno, che potrebbero anche causare problemi come bruciature della punta delle foglie.

Non è necessario concimare durante l’inverno, quando sarà inattivo.

Perfetto per i giardinieri distratti

Ammetto di aver dimenticato molte volte le mie piante ragno.

Per fortuna, queste piante d’appartamento resilienti tendono a riprendersi facilmente, una volta identificato il problema e fornito un po’ di TLC. Ecco perché sono le mie piante da interno preferite!

Hai avuto a che fare con piante di ragno appassite? Per favore condividi i tuoi suggerimenti nei commenti qui sotto.

E se hai trovato utile questo articolo, puoi farlo trova altri consigli per la cura delle piante di ragno in questi articoli:

Foto di Rose Kennedy © Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments