giovedì, Agosto 11, 2022
HomeSenza categoriaCome identificare e controllare i parassiti dell'elleboro

Come identificare e controllare i parassiti dell’elleboro

L’elleboro annuncia l’arrivo della primavera, spesso fiorita già a gennaio con delicati fiori a forma di coppa in un’ampia varietà di colori.

Queste piante perenni sempreverdi di solito non soffrono di molti problemi con i parassiti e, grazie alla loro tossicità, cervi e conigli le evitano.

Nostro guida alla crescita dell’elleboro copre le basi di come coltivare queste piante Zone di rusticità USDA 4-9.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

In questo articolo, approfondiremo i parassiti comuni che possono affliggere gli ellebori e offriremo alcune soluzioni se le tue piante vengono infestate.

1. Afidi dell’elleboro

La battaglia con gli afidi a volte può sembrare senza fine. Sebbene sia stato segnalato che diversi tipi di afidi infestano l’elleboro, il principale a cui prestare attenzione è l’afide dell’elleboro, Macrosiphum hellebori. Questo particolare parassita è di colore verde-biancastro e attacca solo l’elleboro.

A volte gli afidi sono visibili come densi grappoli sulle foglie, sui fiori o sugli steli, ma altre volte si nascondono sul lato inferiore delle foglie, dove si nutriranno felicemente e causeranno il caos senza che tu nemmeno sappia che sono lì.

Prima catturi questi parassiti succhiatori di linfa, meglio è. Lasciano un residuo dolce e appiccicoso noto come “melata” che attira le formiche e muffa fuligginosa – una copertura scura piuttosto sgradevole di funghi su foglie e fiori.

L’afide dell’elleboro è un parassita particolarmente sgradevole perché è un vettore del virus Hellebore Net Necrosis virus (HeNNV), un agente patogeno che diffonde la morte nera. Puoi scopri di più sulla morte nera dell’elleboro nella nostra guida.

Allora cosa deve fare un giardiniere? Il primo passo è controllare regolarmente le tue piante, specialmente sulla parte inferiore delle foglie per identificare che hai un problema.

Se trovi solo pochi insetti, puoi schiacciarli tra dito e pollice, se è qualcosa che non ti dispiace fare.

In alternativa, una forte esplosione di acqua dal tubo può rimuoverli, ma dovrai fare attenzione a non danneggiare i fiori.

Un’altra opzione è quella di introdurre le larve di lacewing predatorie come controllo biologico. Questi insetti sono predatori solo allo stadio larvale e banchetteranno felicemente con gli afidi.

Larve Lacewing

Puoi trovare larve di lacewing verdi disponibile da Arbico Organics per il rilascio sulle piante colpite. Quindi puoi sederti e rilassarti sapendo che questi insetti utili si stanno occupando del problema per te.

Se l’infestazione da afidi è fuori controllo, coprendo vaste aree delle tue piante, puoi prendere in considerazione l’applicazione di olio di neem o sapone insetticida Bonide®.

Bonide® Sapone Insetticida

Puoi trovare il sapone insetticida Bonide® in flaconi pronti da spruzzare disponibile presso Arbico Organics.

Assicurati di spruzzare ovunque sia infestato, compreso il lato inferiore delle foglie.

Un problema con gli spray organici sopra menzionati è che devono essere riapplicati frequentemente, ogni quattro o sette giorni. E se i tuoi afidi sono come i miei, torneranno.

Se ti senti particolarmente stanco della battaglia e desideri un controllo a lungo termine, hai la possibilità di utilizzare un piretroide sintetico come la deltametrina, come D-Fense SC, disponibile tramite Amazon.

D-Fense SC

Ricorda di prestare attenzione quando usando prodotti chimici nel tuo giardinoe seguire sempre le istruzioni per l’uso del produttore.

Vuoi saperne di più sugli afidi? Consulta la nostra guida.

2. Minatori di foglie

Sai cosa tipi di ellebori stai crescendo nel tuo giardino? Una specie particolare ha i suoi minatori fogliari specializzati: Phytomyza hellebori. Che piante fortunate!

Helleborus foetidus, alias elleboro puzzolente o piedi d’orso, è l’unica specie colpita.

P. hellebori è una piccola mosca insignificante che depone le uova nel fogliame delle tue piante, ma non è questo che fa il danno. Quando le uova si schiudono, le larve si insinuano all’interno delle foglie, sgranocchiando il tessuto vegetale mentre procedono.

Foto di Gyorgy Csoka, Istituto di ricerca forestale ungherese, Bugwood.org, tramite CC BY-SA.

Se guardi da vicino, noterai piccole macchie scure sulle foglie e piccoli tunnel che possono apparire di colore bianco o marrone chiaro. Le mosche in genere depongono le uova a fine estate, quindi il danno spesso passa inosservato fino alla primavera successiva.

Per fortuna, il danno non uccide le piante, ma le sfigura.

Poiché il danno è solo estetico, gli esperti generalmente consigliano di tagliare le foglie danneggiate e di distruggerle per impedire alle larve di impuparsi e produrre un’altra generazione di mosche adulte.

Perché le larve sono sistemate all’interno delle foglie, secondo il Società reale di orticolturaè improbabile che gli insetticidi controllino i minatori di foglie.

Leggi di più sulla lotta e il controllo dei minatori di foglie qui.

3. Lumache e lumache

Gli ellebori sono altamente suscettibili alle lumache. Questi parassiti viscidi non si limitano a sgranocchiare il fogliame, ma possono anche intrufolarsi negli steli e divorare i fiori.

Ci sono numerose opzioni per controllare lumache e lumache, dalla raccolta a mano dei gasteropodi scivolosi e dar loro da mangiare ai tuoi polli a sprecare preziose scorte di birra nelle trappole.

Puoi anche scoraggiarli con Slug Gone, un prodotto unico dal Regno Unito, disponibile da Arbico Organicscioè di lana.

Slug andato

Non è tossico e si presenta sotto forma di pellet. Non potrebbe essere più facile da usare: basta cospargere i pellet di lana compressa intorno alla tua area di semina e annaffiare bene.

I pellet si espandono per formare una stuoia che le lumache e le lumache non possono attraversare: tieni presente che non uccide le lumache, ma le respinge.

Se hai bisogno di altri suggerimenti per controllare lumache e lumache, dai un’occhiata alla nostra guida.

4. Puntali della vite

I punteruoli della vite, Otiorhynchus sulcatus, possono essere una minaccia per una vasta gamma di piante che crescono in giardino e in contenitori. Gli adulti in genere non fanno troppi danni, ma le larve possono significare un disastro per i tuoi ellebori.

I punteruoli adulti sono lunghi circa 5/16 pollici e sono neri con segni gialli opachi sulle loro custodie alari. Mangiano via il fogliame lasciando tacche irregolari ai margini delle foglie.

Sebbene questa alimentazione possa causare solo alcuni lievi danni estetici, non ignorarla, poiché è un segnale di ciò che potrebbe accadere sottoterra.

I punteruoli adulti depongono le uova nel terreno e quando queste si schiudono emergono larve a forma di C con teste marrone chiaro. Maturano nel terreno e si nutrono delle radici e delle basi degli steli delle tue piante.

A meno che tu non sia molto vigile, questo danno potrebbe passare inosservato fino a quando la pianta non appassisce e muore.

Puoi raccogliere manualmente gli adulti di notte o scuotere le piante in vaso più piccole su un grande pezzo di carta per rimuoverle.

Il controllo biologico è un’opzione per sbarazzarsi delle larve distruttive.

Il nematode benefico Steinernema krausseii, disponibile da Arbico Organicsucciderà le larve del punteruolo della vite.

NemaSeek Nematodi benefici

Per l’uso, mescolare i nematodi con acqua, secondo le istruzioni sulla confezione, e applicare uniformemente sull’area da trattare. Dovrai fare una seconda applicazione dopo 7-10 giorni.

In caso di gravi infestazioni, potresti voler fare una terza applicazione.

Alcuni grandi parassiti

Fortunatamente, gli ellebori non sono afflitti da troppi insetti nocivi e se catturi le infestazioni abbastanza presto, hai buone possibilità di risolverle senza danni permanenti alle tue piante.

Hai combattuto problemi di insetti sui tuoi ellebori? Se è così, facci sapere come è andata nella sezione commenti qui sotto.

E mentre ci stai pensando elleboridai un’occhiata a queste guide per ulteriori informazioni sulla coltivazione di queste bellezze invernali:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Arbico Organics, Bonide e D-Fense. Foto non accreditate: Shutterstock. Con scrittura e editing aggiuntivi di Clare Groom.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI