sabato, Ottobre 16, 2021
Home Senza categoria Come identificare e controllare i trivellatori di ramoscelli di pesco

Come identificare e controllare i trivellatori di ramoscelli di pesco

Anarsia lineatella

La piralide del ramoscello di pesco (PTB) è una falena grigia di medie dimensioni. Le sue larve possono causare devastazione sulle colture di drupacee e mandorle in Europa, Nord Africa, Nord America e Asia.

Questo parassita è originario dell'Europa ed è stato identificato per la prima volta negli Stati Uniti in California nel 1880.

Attacca una varietà di drupacee, tra cui pesche, albicocche, prugne, prugne e nettarine. E come suggerisce il nome, è un parassita particolarmente grave delle pesche.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

In questa guida, tratteremo come identificare i tarli di ramoscello di pesca e cosa puoi fare per controllarli.

Ecco cosa ci aspetta:

Cosa sono i piralidi del ramoscello di pesca?

I tarli del ramoscello di pesco sono parassiti voraci. Provocano vari tipi di danni che possono essere particolarmente gravi sugli alberi giovani.

In primavera e all'inizio dell'estate, le larve danneggiano nuovi germogli e germogli e le generazioni successive si nutrono principalmente del frutto in via di sviluppo.

Foto di Eugene E. Nelson, Bugwood.org, via CC BY-SA.

I giovani alberi sono i più suscettibili ai danni causati dall'alimentazione di nuovi germogli perché uccide la crescita terminale e possono svilupparsi rami laterali. Ciò danneggerà la capacità dell'albero di dare frutti in quella stagione.

Scoprirai che i tuoi alberi iniziano a sembrare appassiti e la loro crescita potrebbe essere stentata.

Anche i frutti maturi – e maturi – sono suscettibili di attacco.

Le larve si nutrono sotto la buccia del frutto, che ha maggiori probabilità di subire danni dal periodo in cui inizia la rottura del colore, un graduale passaggio dal verde al colore maturo del frutto, fino alla raccolta.

Possono scavare aree all'interno del frutto e possono lasciare fori di uscita.

Foto di H.J. Larsen, Bugwood.org, tramite CC BY-SA.

Le larve di seconda generazione diventano attive all'inizio dell'estate e possono causare gravi danni ai frutti che maturano a fine luglio e agosto.

La seconda e la terza generazione si sovrappongono tra la fine di luglio e l'inizio di agosto, quindi i frutti sono spesso infestati da larve di entrambe queste generazioni.

Nei climi più caldi, le falene possono produrre una quarta generazione e forse anche una quinta, le cui larve viaggiano lungo gli arti, mangiando e causando danni, prima di andare in letargo durante i mesi invernali.

Identificazione

L'identificazione di questo parassita può essere difficile, poiché il danno che provoca spesso assomiglia a quello della tignola orientale della frutta (Grapholia molesta).

È possibile identificare le larve di piralide del ramoscello di pesca dalle loro teste nere e dal colore marrone cioccolato, con bande alternate chiare e scure intorno all'addome. Sono lunghi circa mezzo pollice quando sono maturi.

Foto di H. Audemard, Bugwood.org, via CC BY-SA.

Altri tipi di larve che si trovano nelle drupacee non hanno questo aspetto. Ad esempio, le larve della tignola orientale della frutta sono bianche o rosa, con teste marroni.

La piralide del ramoscello di pesca è comune nel Mediterraneo e si trova anche in altre parti d'Europa, Asia e Nord America. Ad oggi, non si trova in Giappone o Oceania.

Le falene adulte sono grigie con ali screziate, misurano da un terzo di pollice a mezzo pollice di lunghezza e hanno palpi prominenti (apparato boccale modificato) che danno l'aspetto di un muso.

Biologia e ciclo di vita

I tarli di pesco possono produrre da tre a cinque generazioni all'anno, a seconda del clima.

In climi più freddi come quello di Washington, questi insetti di solito producono tre generazioni. Tuttavia, in climi più caldi come quello che troverai in Texas, potrebbero averne quattro o cinque.

Dopo l'accoppiamento, le falene depongono masse di circa 80-90 uova giallastre o arancioni sulle foglie e sui ramoscelli degli alberi, o sulla superficie dei frutti.

Le uova si schiuderanno in circa cinque-otto giorni se le temperature sono favorevoli, o fino a 18 giorni se fa fresco.

Foto di Eugene E. Nelson, Bugwood.org, via CC BY-SA.

Quando le larve si schiudono, si nutriranno di germogli, frutti e gemme. Quando hanno fatto il pieno, si impupano.

Le larve non si impupano in un bozzolo. Invece, scelgono luoghi protetti sugli alberi o si insinuano nella cavità dello stelo della frutta.

Le pupe maturano in appena sette-undici giorni durante i caldi mesi estivi, ma possono richiedere fino a 30 giorni per quelle che si impupano in primavera, a temperature più fresche.

Gli adulti poi emergono, si accoppiano e il ciclo ricomincia.

E l'inverno? Le larve possono svernare all'interno di minuscole cellule di seta (chiamate hibernacula) che possono essere profonde nelle fessure della corteccia, nelle ferite di potatura o nelle inguine di ramoscelli e rami.

Puoi identificare questi siti dai mucchi di escrementi rossi che si estendono verso l'alto da essi. Quella è cacca d'insetto, nel caso te lo stessi chiedendo.

Le larve svernanti emergono all'inizio della primavera quando le temperature raggiungono circa i 60 ° F e risalgono gli arti per banchettare con foglie, germogli e germogli appena emersi.

Possono anche nutrirsi della corteccia prima che gli alberi entrino nello stadio di gemme rosa. Questo è lo stadio noto come "pre-fioritura", quando i boccioli dei fiori iniziano ad aprirsi ed espongono i petali.

Man mano che si sviluppa la crescita all'estremità degli arti, le larve punteranno al centro di un singolo germoglio, facendo appassire il terminale.

I germogli morti causati da questa alimentazione sono conosciuti come colpi di tiro.

Queste larve poi si depositano per impuparsi ed emergono come adulti durante un periodo di due settimane nella tarda primavera. Il prossimo gruppo di larve si sviluppa poco dopo e queste produrranno falene all'inizio dell'estate.

Queste falene depongono le uova e generano più larve.

Monitoraggio

Durante la stagione di crescita, occorre prestare attenzione ad applicare spray mentre le larve si schiudono, prima che si formino germogli o frutti.

I coltivatori commerciali utilizzano un metodo chiamato monitoraggio dei gradi-giorno per programmare le applicazioni di insetticidi, ma questo va oltre lo scopo di questo articolo.

Dovrai monitorare l'emergenza delle larve e delle falene, in modo da poter applicare i trattamenti quando saranno i più efficaci.

Quindi, come fai a sapere quando stanno emergendo le larve?

Puoi controllare attentamente i tuoi alberi all'inizio della stagione per segni di emergenza e anche utilizzare trappole a feromoni per monitorare le popolazioni adulte.

Il trattamento all'inizio della stagione aiuterà a ridurre la gravità delle infestazioni estive.

Le applicazioni di insetticida durante i mesi estivi sono molto difficili da programmare correttamente senza l'uso del monitoraggio dei gradi giorno, poiché devono essere applicate mentre le larve si nutrono attivamente.

Monitora l'ibernacolo

Quando l'albero esce dalla dormienza, un periodo chiamato "dormienza ritardata" si riferisce al tempo che intercorre tra il rigonfiamento delle gemme e l'emergere dei germogli verdi.

Questo è in genere il momento in cui le larve svernanti iniziano ad emergere dal loro letargo. Controlla attentamente i tuoi alberi per la presenza di ibernacoli, che possono essere identificati dal frass rosso.

Monitora i colpi di tiro

I germogli appassiti sono facili da individuare e dovresti monitorare gli alberi di tutte le età per i colpi di tiro in primavera. Sono più facili da vedere sugli alberi giovani.

Usa una trappola a feromoni per monitorare gli adulti

L'uso di trappole a feromoni per monitorare la popolazione adulta ti aiuterà a confermare che i parassiti nel tuo frutteto sono tarli del pesco e non qualche altro tipo di insetto.

I danni possono essere difficili da individuare negli alberi più alti e consolidati, quindi tenendo d'occhio gli adulti, puoi agire di conseguenza.

All'inizio della primavera, una volta che le foglie hanno iniziato a crescere, dovresti considerare l'utilizzo di una trappola a feromoni per monitorare quando sono emersi gli adulti.

Trappola Delta in plastica profumata

Le trappole delta profumate sono disponibile da Arrico Organics.

Dovrai acquistare l'esca separatamente, anche da Arrico Organics.

Controlla le trappole due volte a settimana. Sarà necessario sostituire i fondi della trappola se si sono accumulati polvere o detriti.

Non appena vedrai più di un paio di falene per trappola, saprai che devi monitorare più da vicino.

Controlla la presenza di uova, che in genere si schiudono in 5-11 giorni a seconda della temperatura, e programma il trattamento di conseguenza.

Se hai trovato adulti, assicurati di applicare uno spray durante il periodo dormiente, come discusso di seguito, per prevenire l'infestazione durante la prossima stagione di crescita.

Metodi di controllo

Sapere quando trattare questo parassita può essere complicato. Per ottenere i migliori risultati, i trattamenti durante la dormienza e all'inizio della stagione possono impedire alle generazioni successive di distruggere il raccolto.

I controlli culturali possono includere il taglio e la rimozione degli ibernacoli durante la dormienza e la potatura dei germogli danneggiati all'inizio della stagione per rimuovere le larve.

I coltivatori commerciali possono utilizzare una varietà di insetticidi diversi per controllare la piralide dei ramoscelli di pesco, ma per il coltivatore domestico, lo spinosad e il Bacillus thuringiensis kurstaki sono opzioni più rispettose dell'ambiente.

Anche le piretrine possono essere efficaci, ma in genere forniscono solo da cinque a sette giorni di protezione, quindi richiederanno un'attenta tempistica per garantire che l'applicazione coincida con l'emergenza delle larve.

Spray per alberi dormienti

Se il tuo albero o frutteto ha una storia di infestazione, potresti voler spruzzare gli alberi durante il loro periodo dormiente.

Molti insetticidi che sono efficaci contro i tarli dei ramoscelli di pesco uccidono anche il insetti utili che controllano gli acari e la scala di San Jose. Ciò significa che durante l'estate possono verificarsi infestazioni di rimbalzo di questi organismi.

Spinosad è un insetticida efficace da utilizzare durante il periodo di dormienza e dormienza ritardata che non danneggerà gli insetti utili, ma ucciderà le larve di PTB che svernano.

Spray per insetti da giardino di Monterey

È disponibile come spray per insetti da giardino di Monterey di Arrico Organics.

Poiché gli acari e le cocciniglie svernanti potrebbero essere un problema nel corso dell'anno, puoi aggiungere olio dormiente alle tue applicazioni di spinosad.

Gli oli dormienti sono generalmente realizzati con olio minerale, con o senza insetticida aggiunto, e funzionano soffocando le uova svernanti degli insetti nocivi. È importante notare che l'olio da solo non aiuterà a controllare la piralide del ramoscello di pesca.

Un'altra opzione è Bacillus thuringiensis kurstaki.

Btk è un insetticida microbico e organico altamente efficace che può essere utilizzato per colpire le larve appena emergenti.

Bonide Turicida

Puoi trovare Btk disponibile come Bonide Thuricide, di Arrico Organics.

Pianifica di applicare Btk durante la fase di dormienza ritardata per colpire le larve mentre emergono. Riapplicare da sette a dieci giorni dopo.

Btk è efficace solo se tratti le larve prima che penetrino nei ramoscelli o nella frutta.

Se vedi diversi colpi di tiro per albero entro la fine di aprile, puoi fare un'altra applicazione di Btk o applicare spinosad se non hai usato Btk durante la dormienza ritardata.

Dovresti evitare gli insetticidi organofosfati. Sebbene efficaci, contaminano facilmente le fonti d'acqua.

Trattamento durante la fioritura

Se usi insetticidi mentre gli alberi sono in fiore, potresti inavvertitamente danneggiare le popolazioni di api locali, anche se l'insetticida è etichettato come sicuro da usare durante il periodo di fioritura.

Le api possono raccogliere residui di insetticida nel polline e riportarli ai loro alveari. Lì, viene nutrito con le larve delle api. Gli effetti di tali insetticidi non sono chiari, ma è saggio peccare per eccesso di cautela quando sono disponibili altre opzioni.

Ancora una volta, Btk è una buona opzione per uccidere le larve della piralide del ramoscello di pesca senza danneggiare le api.

Idealmente, dovrebbero essere usate due applicazioni di Btk: la prima quando il 10-20% dei fiori sta sbocciando, e la seconda a piena fioritura, ma prima della caduta dei petali.

Anche spinosad e piretrine sono efficaci in questa fase, ma sono tossici per le api.

Sradicare la piralide del ramoscello di pesca, un parassita pernicioso

Questo insetto tormenta i coltivatori negli Stati Uniti dal 1880. I tarli del ramoscello di pesco possono essere un problema per tutto l'anno, a seconda del clima, complicando gli sforzi di controllo.

Per ottenere i migliori risultati, dovrai trattare i tuoi alberi nella fase dormiente e quando le larve emergono per la prima volta in primavera.

Il trattamento per le generazioni successive è più difficile da calcolare con precisione, quindi la diagnosi precoce tramite monitoraggio è fondamentale.

Hai dovuto combattere un'infestazione di tarli del pesco? In tal caso, facci sapere come sono andati i tuoi alberi nella sezione commenti qui sotto.

E per maggiori informazioni su parassiti del giardino, dai un'occhiata a queste guide di seguito:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Consulta i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Arrico Organics. Foto non accreditate: Shutterstock. Con ulteriore scrittura e montaggio di Clare Groom e Allison Sidhu.

Informazioni su Helga George, PhD

Una delle più grandi gioie dell'infanzia di Helga George è stata la lettura di piante rare e in serra che non sarebbero cresciute nel Delaware. Ora che vive vicino a Santa Barbara, in California, è felice che molti di questi crescano proprio fuori! Affascinata dalla scoperta infantile che le piante producono sostanze chimiche per difendersi, Helga intraprese ulteriori studi accademici e ottenne due diplomi, studiando le malattie delle piante come specializzazione in patologia vegetale. Ha conseguito una laurea in agricoltura presso la Cornell University e un MS presso l'Università del Massachusetts Amherst. Helga è poi tornata alla Cornell per ottenere un dottorato di ricerca, studiando uno dei sistemi modello di difesa delle piante. È passata alla scrittura a tempo pieno nel 2009.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI