Come potare gli astri perenni

0
61

Gli astri perenni sono piante di transizione che rinfrescano i giardini dalla tarda estate all'autunno con masse di piccoli fiori nei toni del blu, rosa, viola e bianco.

Nel nostro guida agli astri in crescita, discutiamo tutto ciò che devi sapere per coltivare varie specie e cultivar nel paesaggio domestico.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Questo articolo si concentra su sette suggerimenti per la potatura degli astri perenni che ti consentono di gestire la loro statura, limitare l'auto-semina, incoraggiare la fioritura, promuovere il flusso d'aria e mantenere il vigore.

Ecco la scaletta:

1. Taglia e divertiti

Un modo per stimolare una crescita rigogliosa è tagliare a caso gli steli in fiore per creare bouquet e composizioni di vasi. Quando gli steli vengono tagliati, la flora viene stimolata a svilupparne di nuovi e a produrre ancora più fiori.

Usa questa tecnica per ristabilire l'equilibrio in una pianta con steli ribelle e leggiadramente. Toglierli per gustarli come fiori recisi è un ottimo modo per mantenerne la forma.

2. Tagliare a fine stagione

Quando la stagione di crescita volge al termine, taglia tutti gli steli a circa due pollici dal suolo e smaltisci i detriti. Ciò mantiene il giardino in ordine e inibisce lo svernamento di agenti patogeni e parassiti.

Ad alcune persone piace lasciare gli steli di fine stagione sul posto, ma a meno che tu non abbia messo a morte i fiori spesi durante la stagione di crescita, avrai masse di soffici teste di semi con il potenziale per seminare se stessi in tutto il paesaggio.

I semi nativi producono vere repliche dei genitori, ma gli ibridi possono produrre risultati variabili, semi non vitali o nessun seme.

Assicurati di contrassegnare la posizione delle piante in modo da sapere dove saranno la prossima primavera.

Deadheading è il processo di taglio di un intero gambo al suo punto di origine non appena tutti i fiori su di esso finiscono di sbocciare.

La rimozione degli steli spesi mantiene la flora fresca, previene l'allegagione e l'autosemina e stimola la voglia di rifiorire.

4. Dividere in primavera

Un altro tipo di potatura è fatto per maneggevolezza e vigore.

La divisione è il processo di scavo di ciuffi all'inizio della primavera e di taglio attraverso i rizomi spessi e le radici fibrose per trasformare una pianta in due o più singole. Le divisioni vengono quindi ripiantate come desiderato.

Ciò consente ai coltivatori di mantenere la flora del giardino entro confini stabiliti, invece di consentire loro di naturalizzarsi a piacimento.

Migliora anche il flusso d'aria, che fa molto per inibire lo sviluppo di malattie fungine a cui gli astri sono soggetti.

Impara di più riguardo come dividere gli astri nella nostra guida.

5. Pizzica per modellare

Le varietà alte sono note per diventare molto lunghe e richiedono picchettamento in ritardo nella stagione di crescita.

Per promuovere una crescita più compatta, dall'inizio della primavera alla fine dell'estate, pizzica le punte di crescita morbide per rimuovere un massimo di un terzo dell'altezza totale.

Ciò rende la crescita più corta e ramificata lateralmente che è più cespugliosa e meno probabile che richieda picchettamento.

Quando viene potato in questo modo, gli astri sono compagni migliori ad altre piante in gruppi misti, in quanto non cadono e dominano.

6. Potare nelle mattine asciutte

Indipendentemente dal fatto che tu stia tagliando per vasi, mortificando o pizzicando, è meglio fare il tuo lavoro in una mattina asciutta, dopo che la rugiada è evaporata.

Perché?

Gli steli recisi creano ferite nelle piante, rendendole più vulnerabili a parassiti e malattie.

Gli astri sono soggetti a condizioni fungine attivate dall'umidità e le ferite aperte del gambo sono punti di ingresso ideali della malattia.

Inoltre, le piante che sono state tagliate sono temporaneamente stressate. Al mattino, hanno meno probabilità di essere disidratati e già stressati, condizioni che li rendono anche più vulnerabili a insetti e agenti patogeni.

7. Usa potatori affilati e sanitari

Infine, mantieni tutti gli strumenti da taglio affilati e puliti. Gli strumenti smussati eseguono tagli irregolari che possono esporre un eccesso di tessuto vegetale, con conseguente scarsa guarigione delle ferite e vulnerabilità a infestazioni e infezioni.

Potatori e le cesoie che non sono pulite possono trasferire gli agenti patogeni da una pianta all'altra e colpire un intero giardino.

Indossare guanti e disinfettare gli strumenti con una soluzione acquosa di candeggina al 10%. Pulirli prima e dopo l'uso. Risciacquare accuratamente e asciugare tutta l'attrezzatura prima di riporla.

Ama i tuoi astri

Una volta che sai come potare le tue piante, puoi controllarne la statura, la diffusione e la caduta dei semi. E mentre alcune specie possono diventare piuttosto grandi, le cultivar compatte offrono alternative gestibili.

Aster aromatico, S. oblongifolium "Preferito da Raydon"

Goditi gli astri in giardino, così come ion contenitori, per un ringiovanimento da fine estate a autunno del tuo spazio vitale all'aperto.

E anche se non vuoi domare i loro modi selvaggi e lanosi, il taglio per i vasi e la divisione sono ancora ottimi modi per promuovere una fioritura ottimale, prevenire l'affollamento e ripristinare la loro natura robusta.

Stai coltivando questi fiori nel tuo paesaggio? Faccelo sapere nella sezione commenti qui sotto e condividi i tuoi migliori consigli di potatura!

Per maggiori informazioni su astri in crescita nel tuo giardino, potresti divertirti a leggere le seguenti guide:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Consulta i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock.

A proposito di Nan Schiller

Nan Schiller è una scrittrice con profonde radici nel suolo della Pennsylvania sudorientale. Il suo background include design paesaggistico e floreale, una laurea in economia presso l'Università di Villanova e un certificato di merito in design floreale di Longwood Gardens. Sostenitrice del giardinaggio biologico con piante autoctone, ha sempre lo sporco sotto le unghie e le lentiggini sul naso. Con arguzia e, si spera, un po' di saggezza, condivide ciò che ha imparato ed è sempre pronta a scavare in un nuovo progetto!