venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSenza categoriaCome propagare i bulbi di amarillide

Come propagare i bulbi di amarillide

Le fioriture straordinariamente uniche dell’amarillide possono aggiungere un colore drammatico alla tua casa e al tuo giardino.

Originario del Sud America, l’Hippeastrum tropicale può essere coltivato all’aperto Zone di rusticità USDA 9-11, e al chiuso nelle zone più fredde.

Questi fiori sorprendenti sono spesso costretti a sbocciare in inverno, aggiungendo un po’ di brillantezza all’arredamento delle vacanze.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

I bulbi sani e maturi producono bulbi secondari “sfalsati” che possono essere rimossi e rinvasati, fornendo nuove piante, e puoi anche propagare l’amarillide sezionando il bulbo, noto anche come taglio.

Pronto per iniziare? Ecco cosa tratterò:

Sebbene sia possibile coltivare l’amarillide dal seme, il processo dal seme al fiore è lento e richiede dai tre ai cinque anni.

Se hai semi, tempo e vuoi saperne di più su come farlo, dai un’occhiata alla nostra guida qui.

Ma se non hai quel tipo di pazienza, ci sono altre opzioni. Invece, puoi facilmente propagare l’amarillide dividendo gli offset dai bulbi genitori maturi e sezionandoli.

Sebbene questi metodi siano sicuramente più rapidi rispetto all’avvio dal seme, le nuove piante possono comunque impiegare una o due stagioni per fiorire.

Un altro vantaggio della propagazione per offset o per divisione è che produrranno un clone della pianta madre.

Quando dividere

Il tempo per dividere le tue piante dipende tutto dal ciclo di fioritura, che può variare in base alla Zona e alle tue preferenze di coltivazione.

Quando le piante vengono coltivate all’apertofioriscono naturalmente in primavera, dopo un periodo di dormienza invernale.

Alcuni giardinieri coltivano l’amarillide al chiuso e molti di noi scelgono di forzare la fioritura delle piante durante le vacanze invernali.

Scopri di più su questa tecnica di forzatura nella nostra guida.

Come regola generale, mirerai a dividere dopo la fioritura, quando il fogliame è morto naturalmente e le piante sono dormienti.

È importante non tagliare le foglie quando la pianta ha finito di fiorire, poiché ha bisogno del fogliame per continuare a creare e immagazzinare energia.

Il momento ideale per dividere è verso la fine del periodo di dormienza, proprio quando vedi che iniziano a comparire nuove foglie.

Il sezionamento del bulbo può essere eseguito in qualsiasi momento dopo che il fogliame è morto e prima che il bulbo rompa la dormienza.

Se coltivi piante all’aperto in un luogo caldo, il tempo per dividere sarà in genere tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Per le piante coltivate indoor, puoi dividere dall’inizio al tardo autunno.

Dividere gli offset

I bulbi di amarillide maturi producono spesso bulbi laterali più piccoli, chiamati offset o bulblet, che si trovano proprio accanto al bulbo “madre”.

Piccoli bulbi con nuova crescita a lato di un bulbo di amarillide.

Questi offset possono essere accuratamente staccati dal bulbo principale, per creare nuovi fiori.

Per dividere gli offset, solleva l’intera pianta da terra o dal contenitore in cui sta crescendo, facendo attenzione a non danneggiare il bulbo o le radici.

Se stai coltivando all’aperto, puoi usare una forchetta o una vanga da giardino per allentare con cura il terreno attorno alla base della pianta.

Rimuovere delicatamente il terreno intorno al bulbo e alle radici.

Quindi, individua i bulbi che sono almeno un terzo delle dimensioni del bulbo madre e separali tirandoli verso il basso o ruotandoli con cura.

Puoi anche usare un coltello affilato, delle forbici o un cacciavite per staccarli delicatamente. Ogni offset dovrebbe avere alcune radici e fare attenzione a mantenerle intatte.

Lascia eventuali piccoli offset attaccati al bulbo principale in modo che possano continuare a crescere.

Ripianta subito gli offset in vasi di almeno due pollici più grandi del diametro dei bulbi.

Rinvasare in terriccio lasciando visibile il terzo superiore dell’offset sopra la linea del terreno. Usare un mix di invasatura ben bilanciato contenente molta materia organica e torbamescolando con un po’ di sabbia o perlite per migliorare il drenaggio.

Ripianta il bulbo “madre” nello stesso posto o ripiantalo in un contenitore leggermente più grande, se lo desideri. Dovrebbe esserci uno spazio massimo di due pollici tra il bulbo e il lato del contenitore, quindi non sceglierne uno troppo grande!

Posiziona il vaso con gli offset in una finestra soleggiata e tienilo al chiuso fino a quando il bulbo non è cresciuto fino ad almeno due o tre pollici di diametro.

Innaffia regolarmente per mantenere il terreno uniformemente umido ma non impregnato d’acqua. Dovresti vedere una nuova crescita che inizia entro poche settimane.

Mentre alcune varietà cresceranno rapidamente e fioriranno durante la stagione dopo aver separato gli offset, altre potrebbero impiegare un paio d’anni per fiorire.

Se stai spostando gli offset all’esterno, pianta in un letto di terreno ben drenato misto a materia organica in una zona leggermente ombreggiata.

Lascia esposto il terzo superiore e mantieni il terreno uniformemente umido fino a quando le piante non hanno messo radici e vedi segni di una nuova crescita.

Sezionamento del bulbo

Questo metodo prevede di eseguire diversi tagli verticali attraverso un bulbo maturo per creare nuove piante. È anche noto come cuttage o ridimensionamento gemello.

Dopo che ha finito di fiorire, scava il bulbo stabilito e taglialo verticalmente dall’alto verso la base in quattro o più pezzi, un po’ come tagliare una torta.

Assicurati che ogni sezione tagliata abbia una porzione del tessuto dello stelo, o piastra basale, attaccata sul fondo, e che ogni piastra basale abbia almeno due squame.

Queste “scaglie” dovrebbero assomigliare alle bucce di cipolla.

Spolverare le sezioni con un fungicida a base di rame o zolfo per evitare che eventuali infezioni fungine prendano piede sulle nuove divisioni.

Puoi piantare ogni sezione in un contenitore da quattro a sei pollici riempito con terriccio ben drenante o una miscela di torba e sabbia o perlite. Assicurati di piantarlo con la piastra basale rivolta verso il basso.

Coprire circa due terzi della salita con terra, lasciando esposta la parte superiore della sezione. Innaffia bene, quindi mantieni l’umidità uniforme, ma non lasciare che il terreno diventi inzuppato o impregnato d’acqua.

Nelle zone 7 e più fredde, tieni il vaso al chiuso su un davanzale soleggiato durante l’inverno.

I bulbi dovrebbero iniziare a formarsi tra le squame in circa un mese o due, con le foglie che germogliano subito dopo, anche se potresti dover aspettare ancora un paio di stagioni prima che fioriscano!

Se lo desideri, puoi scegliere di trapiantare all’aperto in primavera dopo che tutto il pericolo di gelo è passato.

Nelle zone 9 e superiori, puoi piantare le sezioni divise al sole screziato o all’ombra parziale in un’aiuola ben drenante. Pacciame durante l’inverno per proteggere le giovani piante da eventuali cicli di disgelo da gelo.

Riempi la tua casa di fiori

La propagazione dei fiori di amarillide è così semplice! Tutto ciò che serve è un bulbo e un po’ di pazienza, e puoi facilmente trasformare un singolo fiore in un bouquet imponente.

Presto potrai riempire la tua casa di bellissime fioriture o persino regalarle ad amici e parenti per le vacanze!

Hai avuto successo nella propagazione dell’amarillide? Condividi la tua esperienza nei commenti qui sotto!

E per saperne di più amarillidedai un’occhiata a queste guide:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock. Con scrittura e editing aggiuntivi di Clare Groom.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments