venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSenza categoriaCome propagare i gerani dalle talee dello stelo

Come propagare i gerani dalle talee dello stelo

I vivaci fiori di geranio sono i preferiti dei giardinieri domestici, aggiungendo colore a fioriere, bordi e letti.

Ci sono tre tipi: il embrione robusto (Geranium spp.), il tipo edera pensile (Pelargonium peltatum), e il geranio da giardino (Pelargonium x hortorum).

In questo breve articolo, ci concentriamo su come avviare nuove piante prelevando talee da quelle esistenti.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Ecco cosa c’è in serbo:

Continua a leggere per scoprire quanto è facile.

Preparazione di un taglio del gambo

Il momento migliore per effettuare una talea è quando una pianta ha una nuova crescita e prima che faccia germogliare, in qualsiasi momento durante la stagione di crescita.

Se coltivi gerani da giardino come annuali, tagliare le talee in autunno prima che le piante sbiadiscano significa che ne avrai di nuove da piantare in primavera.

Ecco come farlo:

Scegli uno stelo robusto con foglie sane. Cerca di evitare la crescita più recente e fragile e gli steli più vecchi e legnosi, così come quelli con fogliame scolorito o danneggiato.

Usa potatori puliti e affilati o una lama sottile per tagliare uno stelo.

Fai il taglio appena sotto un nodo fogliare e da quattro a sei pollici più in basso dalla punta dello stelo.

Taglia il fogliame inferiore, lasciando due o tre foglie nella parte superiore, in modo da avere da tre a quattro pollici di stelo nudo. Rimuovi eventuali boccioli di fiori o foglie, poiché potrebbero dirigere l’energia lontano dalla formazione delle radici.

Steli radicanti in acqua

Metti lo stelo in un bicchiere o barattolo pulito e trasparente profondo da quattro a sei pollici.

Riempi il barattolo con acqua a sufficienza da coprire lo stelo principale, ma non abbastanza da toccare le foglie.

Posizionare su un davanzale soleggiato in un luogo che mantenga una temperatura media di 65-75°F.

Cambia l’acqua ogni giorno per mantenerla fresca. Dopo circa quattro settimane, dovresti vedere le radici svilupparsi nella parte inferiore dello stelo.

Radicamento nel terriccio

Un metodo alternativo consiste nell’utilizzare un terriccio sterile invece dell’acqua.

Scegli un contenitore pulito con buoni fori di drenaggio profondi da quattro a sei pollici.

Riempi il contenitore con un terriccio, fino a circa mezzo pollice sotto il bordo. Se lo desideri, puoi immergere l’estremità tagliata dello stelo nell’ormone radicante in polvere.

Fai un buco e posiziona lo stelo nel terriccio, spingendolo verso il basso abbastanza da coprire tutti i punti in cui sono state rimosse le foglie, poiché da questi nodi fogliari si formeranno radici.

Fissa il terriccio attorno allo stelo per ancorarlo saldamente.

Innaffia abbondantemente e posizionalo in un luogo con una temperatura media di 65-75°F e luce solare intensa. Puoi usare un tappetino riscaldante e far crescere la luce se lo desideri.

Mantieni il terriccio leggermente umido, ma non lasciare mai che diventi fradicio o che si asciughi completamente.

Ad alcune persone piace creare una mini serra per un taglio posizionando un sacchetto di plastica trasparente sopra il vaso. Questo è un modo intelligente per mantenere la temperatura ambiente e l’umidità adeguate richieste.

Se scegli questo metodo, assicurati di non sigillare il sacchetto o di esporre la pianta alla luce solare diretta o potrebbe surriscaldarsi.

Trapianto

Una volta che vedrai le radici attraverso il contenitore trasparente, o nuovi germogli sugli steli che crescono nel terriccio, saprai che le tue talee stanno prosperando.

Quando le radici sono lunghe uno o due pollici, o vedi una nuova crescita fogliare nelle tue talee in vaso, puoi iniziare il processo di acclimatamento all’esterno, un processo chiamato indurimento.

Se hai prelevato le talee in autunno, assicurati di attendere fino a quando tutto il rischio di gelo è passato.

Metti le piante all’aperto per alcune ore ogni giorno per una settimana. Mettili inizialmente in un luogo riparato e gradualmente all’aperto. Salta tutti i giorni con condizioni meteorologiche avverse nelle previsioni.

Alla fine della settimana, è il momento di completare il processo di propagazione piantando le talee radicate e germogliate nel giardino.

Gerani in abbondanza

Per quelli di noi del nordest, come me, è economico prelevare talee da piante che possiamo coltivare solo come annuali, grazie alle nostre gelide temperature invernali.

Ed è davvero divertente avere un vivaio al chiuso mentre il terreno all’esterno è ghiacciato.

Prova la propagazione del geranio e non sorprenderti quando non riesci a trovare abbastanza posti soleggiati per tutte le tue piccole piante!

Hai provato a prelevare talee dai tuoi gerani? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Se pensi che ti piacerebbe cimentarti propagazione delle piante, ti divertirai a leggere questi articoli dopo:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments