lunedì, Luglio 4, 2022
HomeSenza categoriaCome propagare le azalee | Sentiero del giardiniere

Come propagare le azalee | Sentiero del giardiniere

Le azalee sono una magnifica aggiunta ai nostri giardini e cortili, e quando ne trovi una che funziona per te, è naturale volerne qualcuna in più!

Questi membri del genere Rhododendron sono molto popolari, con oltre 10.000 cultivar registrate.

Questo è ottimo per la selezione, ma sfortunatamente le piante nate dal seme degli ibridi non crescono fedeli alle piante madri. Non avranno la stessa resistenza alle malattie, abitudini di fioritura o robustezza del ceppo genitore.

Per le nuove piante che sono cloni genetici dei genitori, le azalee si propagano meglio per via vegetativa.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

E i metodi più semplici ed efficienti per la propagazione vegetativa sono attraverso talee radicate dello stelo, stratificazione dello stelo e stratificazione dell’aria.

Ognuno di questi metodi può essere utilizzato in modo affidabile per creare nuove piante.

Ecco cosa tratteremo:

Per le azalee sempreverdi, prendere talee di stelo è il metodo preferito per la propagazione. Ma per i tipi decidui, la stratificazione dello stelo è il metodo che dovresti scegliere per ottenere i migliori risultati.

E una terza tecnica chiamata stratificazione dell’aria è una buona opzione per arbusti più grandi.

Talee di stelo

Per iniziare le piante da talee, avrai bisogno di alcuni contenitori da quattro a otto pollici con fori di drenaggio, materiale drenante come ceramiche rotte o ciottoli, terriccio per radici o avviamento, composto per le radici e potatori da giardino puliti e sterilizzati.

EZ Root è un composto radicante organico formulato senza ormoni che potresti provare.

Radice EZ

è disponibile presso Arbico Organics.

Scegli piante madri sane e vigorose. Dai loro un lungo sorso d’acqua prima di tagliare le talee per assicurarti che non siano stressati dall’acqua.

In primavera subito dopo la fioritura, o in qualsiasi momento dalla fine dell’estate all’inizio dell’autunno, scegli il legno semitemprato per le talee.

Il legno semi-temprato è una nuova crescita che si sta indurendo ma ha ancora un po’ di flessibilità e si piega abbastanza facilmente.

Procedi come segue:

  • Se necessario, pulisci e sterilizza i contenitori con una soluzione composta da una parte di candeggina per uso domestico e 10 parti di acqua.
  • Aggiungi materiale drenante sul fondo dei contenitori e riempilo fino a uno o due pollici dal bordo superiore con un mezzo di radicazione commerciale. Oppure crea la tua miscela di terreno usando un terzo torba, perlite o vermiculite; compost invecchiato per un terzo; e un terzo di sabbia paesaggistica.
  • Bagna bene la miscela di terriccio.
  • Con pulito, sterilizzato potatori da giardinotaglia le punte dei rami in modo che ogni taglio sia lungo da cinque a otto pollici.
  • Rimuovi tutte le foglie dal terzo inferiore degli steli e taglia le estremità tagliate appena sotto un nodo fogliare.
  • Usando un coltello pulito o potatori, stacca leggermente la corteccia sui due pollici inferiori degli steli.

Foto di Lorna Kring.

  • Rimuovere eventuali boccioli di fiori se presenti.
  • Immergere l’estremità tagliata di ciascuno nel composto di radicazione e agitare delicatamente per rimuovere l’eccesso.
  • Inserisci il terzo inferiore di ogni taglio nel terreno e fissalo delicatamente in posizione.

Puoi pianificare di aggiungere un singolo taglio a contenitori da quattro pollici, due talee a contenitori da sei pollici e tre o quattro talee a un contenitore da otto pollici.

  • Per trattenere l’umidità, copri le talee senza stringere con un sacchetto di plastica o usa una cloche.
  • Posiziona i contenitori in un luogo riparato nel giardino con luce brillante e indiretta.

Foto di Lorna Kring.

  • Controlla regolarmente l’umidità del terreno e annaffia quando il mezzo pollice superiore è asciutto. Non lasciare che il terreno si asciughi.
  • Lascia che si formino le radici da quattro a sei settimane, quindi rimuovi le coperture e sposta le piante in un luogo in cui possano ricevere un paio d’ore di luce solare mattutina al giorno.
  • Per controllare la crescita delle radici, tira delicatamente gli steli. Se senti resistenza, si stanno formando le radici.
  • Dopo la formazione delle radici, trapiantare in contenitori più grandi secondo necessità.
  • Fornire un’adeguata protezione dal freddo in inverno.
  • Nelle regioni fredde, crea un letto comodo per le nuove piante con uno strato da quattro a otto pollici di materiali protettivi come fogliepaglia e piccoli rami sempreverdi.
  • Annida i piccoli contenitori nel letto e copri con materiale extra durante le ondate di freddo.
  • In tutte le regioni, aggiungi uno strato da due a quattro pollici di pacciame invernale sopra il terreno del contenitore. Scegli materiali naturali come stampo a fogliaaghi di pino, o paglia come pacciame.

Le talee sono pronte per essere piantate in giardino in un anno e in genere fioriscono in due o tre anni.

Stratificazione dello stelo

Le specie e le cultivar decidue dei nativi nordamericani possono essere propagate con maggior successo tramite la stratificazione dello stelo.

La stratificazione è un metodo semplice che imita un processo di radicazione che si verifica in natura quando gli steli a bassa crescita toccano il terreno e si radicano sul posto.

Lo stelo di contatto è ancora attaccato alla pianta madre e, man mano che si formano nuove radici, continuano a ricevere un apporto costante di nutrienti.

Per la stratificazione dello stelo, hai bisogno di un coltello pulito e affilato, polvere o gel dell’ormone radicante e uno spillo o una roccia per tenere lo stelo in posizione.

Ecco i passaggi per la stratificazione dello stelo:

  • In primavera prima che emergano le foglie, o all’inizio dell’autunno, scegli un ramo basso che abbia abbastanza flessibilità da piegarsi a terra e stabilire un contatto per pochi centimetri. Lo stelo dovrebbe anche estendersi oltre l’area di contatto da sei a otto pollici.
  • Se i rami non riescono a raggiungere il suolo, usa un contenitore riempito con terreno da giardino ben drenante e posizionalo sotto l’arbusto genitore.
  • Raschia leggermente la corteccia attorno al sito di contatto per circa due pollici.
  • Spolvera la ferita raschiata con il composto radicante che preferisci e scrolla via delicatamente l’eccesso.

Foto di Lorna Kring.

  • Prepara il sito di contatto allentando il terreno e creando una trincea poco profonda lunga da tre a quattro pollici.
  • Appoggia la sezione ferita dello stelo nella trincea e copri con due o quattro pollici di terreno.
  • Usa perni orizzontali o posiziona una roccia sopra il sito di contatto per mantenere lo stelo sepolto.
  • Innaffia delicatamente e accuratamente dopo aver seppellito lo stelo di contatto.
  • Controllare regolarmente l’umidità del terreno in modo che rimanga umido, ma non bagnato.

Le radici si formano in 6-12 settimane e, dopo che sono ben stabilite, è possibile trapiantare steli a strati. Oppure, possono essere lasciati in posizione da uno a tre anni, se preferisci aspettare piante più grandi con fiori ampi.

Taglia lo stelo della pianta madre vicino al sito di contatto.

Usa una cazzuola o una piccola vanga per allentare il terreno attorno all’ala gocciolante della pianta, quindi solleva la zolla con attenzione per non disturbare le radici e spostala nella nuova posizione.

Le piante a stelo spesso fioriscono nel loro primo anno.

Stratificazione dell’aria

La stratificazione dell’aria può essere utilizzata su piante più grandi ed è una buona opzione quando gli steli non possono piegarsi facilmente per raggiungere il terreno o un contenitore.

Foto di Lorna Kring.

Per la stratificazione dell’aria, hai bisogno di circa una tazza di muschio di torba inumidito (o una miscela di metà e metà di torba e compost), due quadrati da 10 pollici di foglio di alluminio, un coltello pulito e un composto radicante.

  • All’inizio della primavera, seleziona uno stelo maturo di legno indurito da una pianta sana. Scegli un sito di stratificazione situato a 12-24 pollici dalla punta del ramo.
  • Rimuovere eventuali foglie dalla sezione di stratificazione.
  • Usando un coltello pulito e affilato, fai leggermente due tagli paralleli alle due estremità del sito di stratificazione. Tagliare la circonferenza del gambo, tagliando solo la corteccia. Rendi l’anello largo quanto il doppio dello spessore del ramo da stratificare.
  • Fai un terzo taglio in orizzontale tra i primi due.
  • Allentare delicatamente la corteccia con il bordo del coltello e sbucciarla o staccarla dal gambo.
  • Con il tuo coltello, raschia via delicatamente l’eventuale cambio rimanente, il sottile strato di tessuto verde tra la corteccia esterna dura e l’alburno interno più morbido.
  • Spolvera la ferita con il composto radicante. Assicurati che il bordo superiore del taglio (l’estremità più vicina alla punta in crescita) sia rivestito, poiché è qui che emergerà la maggior parte delle nuove radici. Scuotere delicatamente l’eccesso.
  • Metti la torba inumidita al centro di un quadrato di alluminio.
  • Usa il lato del palmo della mano e fai una piccola trincea al centro della torba.
  • Premi il pacchetto di alluminio contro la parte inferiore del sito di stratificazione, incastonando il ramo nella torba.

Foto di Lorna Kring.

  • Avvolgi il foglio, compresa la torba, attorno al ramo in modo avvolgente, attorcigliando saldamente le estremità in posizione.
  • Avvolgi il secondo quadrato di alluminio attorno al primo, avvolgendolo strettamente.
  • Innaffia regolarmente lo stelo con uno spruzzo delicato, lasciando che l’acqua goccioli nella confezione di alluminio.

Le radici si formano in genere in 6-12 mesi. A fine estate, scartare delicatamente la pellicola e controllare la crescita delle radici.

Foto di Lorna Kring.

Se c’è un’abbondanza di nuove radici bianche nel muschio di torba, usa potatori puliti e affilati per tagliare il ramo dalla pianta madre. Lascia la torba in posizione e fai il taglio da due a quattro pollici sotto l’anello di stratificazione.

Immergi la nuova zolla in acqua prima di trapiantarla in un contenitore permanente o in un giardino.

Se le radici hanno bisogno di ulteriore sviluppo, riavvolgi con un foglio e lascialo in posizione. Ricontrolla la primavera successiva.

Continua ad annaffiare durante il clima caldo e secco, ma trattieni l’acqua in inverno.

Gli arbusti a strati d’aria fioriscono spesso nel loro primo anno. Ma si consiglia di rimuovere i boccioli di fiori nella loro prima stagione di crescita per concentrare l’energia in un forte sviluppo delle radici.

Facile come 1-2-3

La propagazione delle azalee attraverso talee o stratificazioni assicura che la prole sia sempre fedele al genitore e che abbia le stesse qualità, come resistenza alle malattie, modelli di fioritura e robustezza.

I nostri tre metodi per creare nuovi arbusti sono modi facili, affidabili e convenienti per aggiungere rapidamente più belle azalee in tutto il tuo paesaggio!

Scegli le talee del gambo per le azalee sempreverdi e la stratificazione del gambo per le cultivar decidue o autoctone. Per piante più grandi, compreso rododendrila stratificazione dell’aria fornisce risultati affidabili.

Avete domande sulla propagazione? Mandaci una nota nei commenti qui sotto.

E per maggiori informazioni su azalee in crescita nel tuo giardino, assicurati di controllare queste guide dopo:

Foto di Lorna Kring © Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto del prodotto tramite Arbico Organics. Foto non accreditate: Shutterstock.

Articolo precedenteCome governare un Golden Retriever?
Articolo successivo[Video]
ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI