martedì, Luglio 5, 2022
HomeSenza categoriaCome radicare le talee di aloe vera e separare i cuccioli

Come radicare le talee di aloe vera e separare i cuccioli

Aloe Vera, L’Aloe barbadensis, è una delle piante più facili da propagare. Il preferito dell’orto ha foglie appuntite che contengono un gel che viene spesso usato per alleviare il dolore e l’infiammazione a causa di ustioni minori.

Una foglia o un singolo germoglio può diventare una nuova pianta in pochi giorni, e questo è un modo semplice ed economico per ottenere nuove piante d’appartamento da condividere o conservare.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Anche se è un processo semplice, puoi migliorare le tue probabilità di successo seguendo le istruzioni per uno dei due metodi di propagazione che condividerò qui – o entrambi!

Ecco cosa aspettarsi:

Come radicare le talee di aloe vera?

Prima di iniziare, ho una precisazione. L’aloe facile da radicare di cui sto parlando è A. barbadensis, il varietà più popolare e ampiamente coltivata, comunemente e botanicamente indicato anche con il nome sinonimo A. vera.

Questo è il tipo carnoso e in rapida crescita che probabilmente hai visto su molti davanzali della cucina. Quando vengono schiacciate, le foglie rilasciano un gel che può lenire piccole ustioni o scottature.

Altre specie di aloe sono un po’ più esigenti riguardo alla propagazione ed è piuttosto difficile radicare le foglie. Alcuni di loro producono rami che puoi dividere e pot, mentre altri no.

Anche con l’aloe vera robusta e a crescita rapida, avviare nuove piante dalle foglie è una seconda scelta, perché le foglie non radicheranno in modo affidabile il cento per cento delle volte.

Ma tagliare alcune foglie non danneggia la pianta e questo incoraggerà infatti una nuova crescita. Basta non rimuovere più di un terzo della pianta alla volta.

Quando non vuoi aspettare che si sviluppino i cuccioli a tutti gli effetti, taglia invece le foglie. Per iniziare, avrai bisogno di un coltello, vasi da tre pollici e un mix di invasatura di cactus.

Oh, sì, e una pianta matura con almeno 10 foglie a grandezza naturale.

Inizia facendo un taglio netto con un coltello affilato sulla base di una foglia lunga almeno quattro pollici.

Metti la foglia tagliata su un asciugamano pulito sul bancone e lascia asciugare il taglio per alcuni giorni.

Questo è il passo del fare o morire. A volte le foglie iniziano a marcire, invece di formare una sorta di crosta nel sito della ferita che hai inflitto.

Butta le foglie marce nel compost, e procedi con quelli che sono guariti nel punto in cui sono stati tagliati.

Metti ciascuno in un vaso da tre o quattro pollici di miscela di cactus pre-inumidita con aggiunta di perlite, conficcando l’estremità tagliata di circa mezzo pollice nel terreno.

Mantieni il terreno umido ma non bagnato e posiziona il vaso su un davanzale soleggiato. Le talee dovrebbero ricevere almeno sei ore di forte luce da una lampada da coltivazione o luce solare indiretta ogni giorno.

Le talee dovrebbero sviluppare radici da qualche parte tra un mese e sei settimane dopo averle tagliate dalla pianta madre.

Una volta che le foglie hanno messo radici, prenditi cura delle nuove piante come faresti con i cuccioli, seguendo i suggerimenti descritti di seguito.

Cuccioli separati per nuove piante

Separare una piantina che si forma alla base dell’aloe vera matura è la semplicità stessa, e questo è il modo ideale per ottenere rapidamente nuove piante d’appartamento.

Questi rami sono anche chiamati “cuccioli” e dovrai preparare le loro nuove case prima di dividerli.

Ogni cucciolo dovrebbe essere alto circa tre pollici già quando lo dividi, per assicurarti che abbia un apparato radicale abbastanza sviluppato da vivere da solo.

Avrà bisogno di un proprio contenitore largo circa tre pollici con un foro di drenaggio sul fondo. Avrai anche bisogno di un piattino, un piatto, un vassoio o un coperchio di plastica per raccogliere l’acqua che fuoriesce dalla pentola.

Questa è una delle rare volte in cui si preferisce un vaso di terracotta non smaltato, poiché si asciuga rapidamente e queste piante grasse non amano troppa umidità.

Vanno bene anche semplici contenitori di plastica, e questo è un buon momento per riutilizzare pentole, tazze o contenitori per fast food, purché siano profondi almeno tre pollici e tu possa praticare dei fori sul fondo per il drenaggio.

Riempi il vaso con un terreno di coltura ben drenante, idealmente un mix di cactus con un po’ di perlite aggiunta.

Quando la tua pianta matura cresce in un vaso delle dimensioni di un gallone o più piccolo, metti del giornale o un asciugamano su una comoda superficie di lavoro. Quindi stacca l’intera pianta madre dal vaso.

Usa una mano per tenere fermo il genitore e l’altra per staccare delicatamente i germogli dalla base. Assicurati di portare con te le radici quando dividi il germoglio dalla pianta matura!

Se il cucciolo è più alto di tre pollici o ha radici completamente sviluppate, potrebbe essere necessario utilizzare cesoie pulite o un coltello da cucina affilato per tagliare le radici lontano dalla zolla della pianta madre.

Quando la pianta madre è uno degli esemplari considerevoli che alcuni giardinieri sono in grado di coltivare all’aperto, potresti essere in grado di usare un coltello e tagliare delicatamente il cucciolo dal genitore mentre è ancora nel vaso.

Assicurati solo di tagliare con un angolo perpendicolare in modo da non recidere le radici e porta lentamente il cucciolo fuori dal vaso per assicurarti che le radici rimangano attaccate.

A quel punto, hai quasi finito. Abbastanza semplice, eh?

Non resta che posizionare il cucciolo nel terreno preparato, allineando la parte inferiore dello stelo dove si curva con la superficie del terreno e posizionare lo stelo e le foglie sopra la linea del suolo.

Riempi delicatamente l’apertura con più terreno di coltura leggero e schiaccialo.

Innaffia il cucciolo diviso e lascia che l’umidità si scarichi completamente. Quindi posiziona il vaso nella sua nuova casa, dove la pianta madre stava già crescendo con successo, o in un luogo a temperatura ambiente che riceve almeno sei ore di luce intensa e indiretta ogni giorno.

Avrai voglia di innaffiare le piante germogliate ogni due giorni, ogni volta che il terreno è asciutto al tatto un pollice più in basso.

Dopo circa un mese, le radici dovrebbero essere abbastanza stabili da poter essere rinvasate in un contenitore più grande, da sei o otto pollici, e passare ad annaffiare le piante molto meno frequentemente, solo quando i primi due pollici di terreno sono completamente asciutti.

Dove acquistare l’aloe vera matura?

Non puoi avere aloe per bambini senza almeno una pianta madre. Se non ne stai già coltivando uno, ecco un paio di posti per ottenere piante mature:

Le piante vive di aloe vera in contenitori da 2,5 quarti sono disponibile da Pure Beauty Farms tramite Home Depot.

Pianta di aloe vera in contenitore da 2,5 quarti

Questi vengono spediti in una fioriera in resina di whisky da otto pollici.

La stessa azienda offre anche un’opzione “spedizione a casa” per set di tre piante più piccole che crescono individualmente nei propri contenitori da 11 once e 3,5 pollici.

Set di tre piante in vasi da 3,5 pollici

Questi sono anche disponibile da Home Depot.

Tieni presente che, se desideri acquistare una varietà che puoi facilmente propagare, attieniti a quelli etichettati “A. barbadensis var. Miller” o “aloe vera”.

‘Allo i miei nuovi amici dell’aloe!

Più da amare, più da condividere o entrambi?

Qualunque sia il tuo atteggiamento nei confronti della propagazione di nuove piante di aloe da un genitore maturo, è rassicurante che il processo sia semplice e anche un principiante del giardinaggio indoor può avere successo.

Se qualcosa dovesse andare storto con questo progetto, puoi ricominciare da capo con un’altra foglia o cucciolo.

Sei già socio del club “aloe per tutti” o solo un aspirante socio? Ad ogni modo, assicurati di aggiungere le tue esperienze o porre domande nella sezione commenti qui sotto.

E per maggiori informazioni su coltivare l’aloe piante, tuffati in queste guide di seguito:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Consulta i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Pure Beauty Farms. Foto non accreditate: Shutterstock.

A proposito di Rose Kennedy

Un appassionato orticoltore a letto rialzato ed ex editorialista di “Dirt to Fork” per un settimanale alternativo a Knoxville, nel Tennessee, Rose Kennedy si dedica alla condivisione di suggerimenti che aumentano i raccolti e riducono al minimo il lavoro. Ma è anche aperta alla magia del giardino, come l’acetosella venata di rosso che si è stabilita in diversi metri quadrati di quello che era il suo prato sul retro. Sostiene tutti gli impollinatori, anche le api carpentiere. I suoi altri entusiasmi includono giardinieri principianti, girasoli a impollinazione libera, pomodori rampicanti italiani alti 15 piedi e il pergolato che suo marito ha riproposto dall’arco di esposizione di un venditore di pane. Ancora più importante, Rose ama la capacità di un giardino di rendere praticamente impossibile una manicure ben curata e di ravvivare gli spiriti, soprattutto nei momenti difficili.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI