domenica, Maggio 22, 2022
HomeSenza categoriaCome svernare gli alberi da frutto

Come svernare gli alberi da frutto

C’è sempre così tanto da fare per prepararsi all’inverno.

Con la folle corsa a raccogliere l’ultimo raccolto, pacciamare e tagliare le piante perenni e circondare le verdure del clima fresco con case a cerchio, può essere così facile dimenticare gli alberi!

Ma mentre gli alberi da frutto possono sembrare resistenti, sono comunque suscettibili ai danni del gelo e delle basse temperature ed è importante prendere provvedimenti per prepararli all’inverno.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Questo articolo ti insegnerà come svernare gli alberi da frutto nel tuo giardino, così come quelli piantati in contenitori.

Preparare gli alberi da frutto per l’inverno richiede solo un po’ di tempo e fatica, e così facendo eviterai che vengano danneggiati da temperature gelide, venti freddi e animali affamati.

È tutta una questione di radici

Le radici sono una componente così cruciale di un albero. Sono il collegamento tra l’albero e il terreno ricco di sostanze nutritive sottostante.

Durante la primavera e l’estate, le radici assorbono acqua e sostanze nutritive dal terreno, attirandole nel tronco, nei rami e nelle foglie.

Quando le giornate autunnali si accorciano e la temperatura scende, l’albero si prepara alla dormienza. Gli alberi decidui lasceranno cadere le foglie, interrompendo la produzione di energia attraverso la fotosintesi.

Il metabolismo rallenta e la crescita attiva si ferma, per risparmiare energia durante i mesi invernali. L’albero utilizza le riserve di energia immagazzinate per sopravvivere.

Le radici sane sono fondamentali per un albero sano, quindi è importante proteggerle dalle rigide condizioni invernali.

I periodi di gelo e disgelo possono causare danni alle radici, soprattutto per gli alberi giovani o sensibili al freddo.

Sia il terreno che la corteccia si espandono quando fa caldo e si restringono quando fa freddo.

Durante i cicli di gelo-disgelo, quando le temperature oscillano da sopra lo zero a meno di 32°F e tornano nuovamente, gli strati superiori del suolo si scongelano e si espandono durante le giornate calde.

Di notte, quando le temperature scendono sotto lo zero, il terreno si sposta e si screpola mentre si ritira.

Questo processo di espansione e contrazione può rompere le radici o addirittura sollevarle completamente dal terreno, causando danni significativi ai giovani alberelli.

Il cracking del gelo è un altro modo in cui gli alberi possono essere danneggiati durante i cicli di gelo-disgelo. La corteccia si espande quando le temperature diurne sono calde.

Di notte, gli strati esterni della corteccia si ricongelano e si contraggono più velocemente degli strati interni, il che può causare crepe verticali nel tronco e rami spezzati.

Questi punti deboli nella corteccia sono il luogo perfetto per i parassiti e malattie entrare.

Fortunatamente, ci sono diversi passaggi che i giardinieri domestici e i frutteti possono fare in autunno prima che colpisca un forte gelo per proteggere i loro alberi ed evitare che si verifichino danni, anche durante gli inverni più freddi.

Pulire!

Inizia pulendo i detriti attorno alla base delle piante.

Rimuovi tutti i frutti caduti che stanno marcendo a terra e quelli rimasti sui rami.

Raccogli le foglie cadutee assicurati di smaltire tutto ciò che mostra segni di parassiti o malattie piuttosto che pacciamarlo o metterlo nel mucchio di compost.

Strato sul pacciame

A proposito di pacciamequesto è un altro fattore importante per proteggere i tuoi alberi durante il periodo più freddo dell’anno.

Il pacciame isola le radici, proteggendole dagli effetti dannosi dei cicli di gelo-disgelo.

Pensa ad esempio a una foresta sana: durante l’inverno non c’è terreno nudo. Invece, la lettiera funge da strato di pacciame, mantenendo le radici al sicuro e aderente durante l’inverno.

Gli alberi coltivati ​​non sono diversi nella loro necessità di isolamento, ma mancano di una rete interconnessa di piante della foresta che si traduce in alberi più resistenti con controlli naturali su parassiti e malattie.

Questo è il motivo per cui è una buona idea pulire prima i detriti caduti e la frutta marcia attorno alla base e quindi applicare i trucioli di legno, foglie sminuzzateo pacciame di paglia.

Sentiti libero di applicare liberamente il materiale che hai scelto, applicando uno strato di almeno pochi centimetri di spessore in un ampio anello attorno al tronco di ciascuno dei tuoi alberi, di almeno tre o quattro piedi di diametro.

È anche una buona idea lasciare qualche centimetro di spazio tra il materiale di pacciamatura e il tronco per evitare un accumulo di umidità che può far marcire la corteccia alla base.

Evitare di utilizzare compost o letame marcito in quanto potrebbero fornire una spinta indesiderata di azoto, innescando una nuova crescita in un momento in cui le piante dovrebbero andare in letargo.

Innaffia profondamente

Un paio di innaffiature profonde prima che il terreno si congeli aiuterà a rafforzare e isolare le radici in preparazione alla dormienza.

Ciò è particolarmente importante per gli alberelli e durante i periodi particolarmente secchi del clima autunnale.

Nel tardo autunno, dopo che le foglie sono cadute, annaffiare gli alberi con un paio di annaffiature.

Usa un tubo per immersione innaffiare lentamente e profondamente, assicurandosi che l’acqua penetri per circa un piede nel terreno. Fallo all’inizio della giornata quando le temperature sono superiori a 40 ° F.

Proteggiti dai danni degli animali

Con altre fonti di cibo meno disponibili in inverno, la fauna locale inizierà a cercare qualsiasi cosa riesca a trovare.

I giovani alberelli in particolare hanno rami dell’altezza giusta per cervi affamati o Alce raggiungere.

Credimi, perché parlo per esperienza: vale sicuramente la pena investire in alcune gabbie per alberi!

Le gabbie devono essere abbastanza alte da impedire ai cervi di raggiungere la cima. Dai un’occhiata a questo articolo per suggerimenti su realizzare un recinto per cervi fai-da-te.

I piccoli roditori possono anche fare danni durante l’inverno rosicchiando radici e tronchi.

Puoi usare una barriera in tessuto hardware attorno alla base dell’albero. Assicurati che il panno si estenda per almeno 12 pollici nel terreno.

Potare dopo la dormienza

Per evitare che i rami facciano germogliare una nuova e fragile crescita in autunno, aspetta che le foglie siano cadute e gli alberi siano diventati dormienti per potare.

Questo dovrebbe generalmente essere fatto in qualsiasi momento tra dicembre e febbraio, dopo che gli alberi sono diventati dormienti ma prima che inizi il germogliamento in primavera.

Una potatura corretta può migliorare il flusso d’aria e aiutare a prevenire le malattie.

Usando potatori sterili, rimuovi i rami morti o malati, i polloni, i rami che crescono l’uno sull’altro o tutti i rami che crescono verso l’alto.

Alcuni alberi richiedono tecniche di potatura speciali. Ad esempio, le banane dovrebbero essere ridotte a circa sei pollici di altezza prima dell’inverno. Scopri di più sullo svernamento delle banane qui.

Proteggi gli alberi in vaso

Sebbene sia importante svernare gli alberi da frutto piantati direttamente nel terreno, è assolutamente fondamentale proteggere quelli piantati in vaso.

Dal momento che non sono isolate dalla terra, le radici nelle piante coltivate in vaso sono più suscettibili al freddo e hanno maggiori probabilità di congelarsi e morire, almeno senza un piccolo aiuto extra da parte tua, almeno.

Esistono diversi modi per svernare gli alberi in vaso. Puoi conservarli in un luogo protetto, isolarli, piantarli temporaneamente nel terreno direttamente nei loro vasi o portarli in casa.

Prima di determinare quale metodo utilizzare, assicurati di fare le ricerche necessarie per comprendere le specie con cui stai lavorando:

  • Quanto è resistente al freddo?
  • Che clima preferisce?
  • Richiede un po’ di luce solare durante l’inverno o può svernare in un luogo buio?

Ad esempio, molte specie di agrumi sono tropicali e non possono essere affatto esposti a temperature di congelamento.

Le mele, d’altra parte, sono resistenti e la maggior parte può tollerare una certa quantità di congelamento.

Una volta che hai un’idea di ciò che ogni pianta può tollerare, puoi scegliere un metodo di protezione:

1. Conservare in un luogo protetto

Scegli un luogo che non si congeli, come un garage o un capannone. Idealmente, questo dovrebbe essere uno spazio non riscaldato protetto dal vento, con temperature costanti tra i 30 ei 40 anni.

Questo metodo funziona meglio per specie resistenti al freddo come il ficociliegia o alberi di albicocco che hanno un periodo di dormienza naturale.

2. Isolare con pacciame

Ci sono diversi modi per farlo. Un metodo consiste nel circondare il tronco con un anello di filo metallico e riempire il telaio con paglia, foglie sminuzzate o un altro tipo di pacciame.

Per fare questo, crea un ampio cerchio attorno al contenitore con il filo di pollo, lasciando circa sei pollici di spazio tra la gabbia e la pentola.

Taglia la gabbia a misura e fissala usando le pinze per piegare i bordi tagliati, attaccandoli all’altra estremità.

Riempi lo spazio tra la gabbia e la pentola con del pacciame, fino alla superficie della pentola. Aggiungi circa un piede in più di pacciame sopra la parte superiore della pentola per un maggiore isolamento.

Quando arriva la primavera, rimuovere il pacciame. Puoi spargerlo nell’orto o metterlo a frutto altrove!

Per i giovani alberelli o le specie sensibili al freddo come gli agrumi, puoi fornire una protezione aggiuntiva avvolgendo il vaso in tela da imballaggio prima di aggiungere il pacciame e il filo.

3. Pianta il contenitore

Puoi piantare temporaneamente i tuoi alberi nel tuo cortile se hai lo spazio, il contenitore e tutto il resto.

Prima del primo gelo, scava una buca abbastanza grande da seppellire il contenitore. Distribuisci sopra 6-12 pollici di pacciame e lascialo lì fino a quando il terreno non si scioglie in primavera.

Questo è un metodo utile se hai intenzione di trapiantare alberi giovani nel terreno in seguito, poiché avrai già una buca già pronta che hai scavato quando il terreno era facile da lavorare!

4. Porta in casa

Un’altra opzione è quella di portare i vasi all’interno.

Anche se questo potrebbe non essere sempre pratico, specialmente per alberi grandi o ingombranti, è un’ottima opzione per le specie tropicali, ad esempio avocadobanane o albero del pane – che preferiscono temperature calde e luce solare tutto l’anno.

Suggerimenti per l’inverno

  • Seleziona varietà resistenti al tuo clima per ridurre il rischio di danni.
  • Evita di concimare dopo la mezza estate per scoraggiare la nuova crescita a fine stagione.
  • Innaffia in profondità in autunno alcune volte prima del primo gelo, soprattutto durante la stagione secca.
  • Pota mentre gli alberi sono dormienti, a fine inverno o all’inizio della primavera.

Resta caldo e accogliente durante l’inverno

Svernare gli alberi da frutto è un gioco da ragazzi.

E vale la pena dedicare qualche minuto in più in autunno per garantire che questi preziosi beni del paesaggio siano ben protetti fino alla primavera.

Quali metodi usi per svernare i tuoi alberi da frutto? Per favore condividi i tuoi suggerimenti e trucchi nei commenti qui sotto!

E per saperne di più crescendo alberi da frutto nel tuo giardino, dai un’occhiata a queste guide:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI