giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Senza categoria Cosa fare quando la Dracaena ha steli neri?

Cosa fare quando la Dracaena ha steli neri?

Sebbene tu possa agitarti e curare con cura la tua pianta di Dracaena, potrebbe comunque ammalarsi.

Questo può accadere proprio per le cure che gli hai dedicato, appunto. A differenza di molti altri tipi di piante d'appartamento rigogliose, queste piante preferiscono lasciare che il terreno in cui sono piantate si asciughi tra un'annaffiatura e l'altra.

L'irrigazione troppo frequente può rendere le radici vulnerabili alle malattie e marcire, portando a sintomi che includono steli neri.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Continua a leggere per imparare come prevenire queste malattie e cosa cercare se la tua pianta viene infettata.

Ecco tutto ciò che tratteremo:

Cosa sta facendo diventare neri gli steli della mia Dracaena?

Diversi tipi di infezioni possono causare steli neri in Dracaena.

Marciume delle radici fungine

La tua pianta potrebbe prima farti sapere che è stata infettata da un grave avvizzimento. Mentre la tua inclinazione a risolvere questo problema potrebbe essere quella di dargli molta acqua, questo potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione.

Paradossalmente, l'avvizzimento nella Dracaena può essere un segno di malattia che in realtà è dovuto in parte a una quantità eccessiva di acqua.

A questo punto, possono diventare visibili aree marce e nere al centro degli steli.

Anche se non è probabile che tu voglia tagliare la tua povera pianta, se lo fai, scoprirai che i tessuti all'interno hanno una colorazione marrone se l'infezione fungina è il colpevole.

Tipi di funghi che causano gambi neri

Un certo numero di specie di funghi sono state trovate in tutto il mondo per causare la putrefazione dello stelo su Dracaena. Questi includono:

  • Fusarium solani (Iran, Corea)
  • F. oxysporum (Corea)
  • F. moniliforme (Corea)
  • Colletotrichum dracaenophilum (Bulgaria)
  • Corynespora cassiicola (Egitto)
  • Thielaviopsis paradoxa (Brasile)

Non preoccuparti di questo lungo elenco. Solo perché un agente patogeno è attivo in Egitto non significa necessariamente che sarà un problema per te.

La mia intenzione qui è illustrare la prevalenza di questi tipi di sintomi in queste piante quando sono causati da agenti patogeni fungini.

A casa negli Stati Uniti, Fusarium solani è un fungo comune ed è la specie che ha maggiori probabilità di essere un problema a livello locale.

Cosa fare con una pianta infetta

In teoria, potresti rimuovere la pianta dal suo vaso e tagliare le radici marce.

Tuttavia, se la tua pianta ha già raggiunto quel punto ed è già gravemente infetta, probabilmente non sarai in grado di curarla.

Per quanto doloroso possa essere, la soluzione migliore è smaltire la pianta e sterilizzare il vaso con una soluzione di candeggina al 10% se si desidera riutilizzarla.

Virus dell'appassimento macchiato di pomodoro

C'è un altro temuto agente patogeno che può affliggere le piante di Dracaena, ed è noto come virus dell'appassimento macchiato di pomodoro (TSWV).

Non lasciarti ingannare dalla parola "pomodoro" nel suo nome. Questo agente patogeno può attaccare oltre 1.000 specie di piante.

È sempre presente in alcune aree, perché può infettare molte specie autoctone, erbe infestanti e piante del paesaggio.

È noto che il TSWV causa centinaia di migliaia di perdite in un singolo raccolto di fiori in serra. E può influenzare anche le tue piante d'appartamento.

Diffusione TSWV

Senza il piccolo insetti conosciuti come tripidi, il virus dell'appassimento macchiato di pomodoro non sarebbe un problema.

I giovani tripidi acquisiscono il virus mentre si nutrono di piante malate. Quando diventano adulti, gli insetti possono trasmettere l'infezione.

Il virus richiede piante viventi per sopravvivere e non mancano i potenziali ospiti data l'enorme gamma di ospiti di questo virus.

Sintomi

Sebbene i sintomi inizino a manifestarsi da sette a 20 giorni dopo che i tripidi hanno acquisito il virus, è difficile da diagnosticare.

Questo perché tanti altri tipi di organismi e stress per le piante possono imitare o assomigliare molto ai sintomi di un'infezione da virus avvizzito del pomodoro.

Striature nere o viola sugli steli possono essere diagnostiche per le infezioni da TSWV su Dracaena. Le piante possono essere rachitiche e le foglie possono cadere prematuramente.

Le piante da fiore possono presentare anelli o strisce, linee o macchie colorate sui loro petali.

Le piante infette dovrebbero essere spurgate

Purtroppo, poiché questa malattia è così contagiosa e può colpire una così vasta gamma di piante, dovresti smaltire la tua Dracaena se pensi che sia infettata da questo virus.

Gli steli neri su Dracaena sono un presagio di cattive notizie

Diversi tipi di agenti patogeni possono far sì che la tua pianta sviluppi steli neri, che vanno da un chi è chi di funghi a un virus diffuso e pernicioso.

Sfortunatamente, quando la tua pianta sviluppa steli neri, la condizione è probabilmente incurabile.

Puoi prevenire le infezioni fungine annaffiando con attenzione e aspettando che il terreno si asciughi prima di annaffiare.

La tua Dracaena ha sviluppato un gambo nero? Se è così, facci sapere come è andata nella sezione commenti qui sotto.

E per maggiori informazioni su Dracaena in crescita piante in casa, dai un'occhiata a questi articoli di seguito:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Consulta i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock. Con ulteriore scrittura e montaggio di Allison Sidhu.

Informazioni su Helga George, PhD

Una delle più grandi gioie dell'infanzia di Helga George è stata leggere di piante rare e in serra che non sarebbero cresciute nel Delaware. Ora che vive vicino a Santa Barbara, in California, è felice che molti di questi crescano proprio fuori! Affascinata dalla scoperta infantile che le piante producono sostanze chimiche per difendersi, Helga intraprese ulteriori studi accademici e ottenne due diplomi, studiando le malattie delle piante come specializzazione in patologia vegetale. Ha conseguito una laurea in agricoltura presso la Cornell University e un MS presso l'Università del Massachusetts Amherst. Helga è poi tornata alla Cornell per ottenere un dottorato di ricerca, studiando uno dei sistemi modello di difesa delle piante. È passata alla scrittura a tempo pieno nel 2009.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI