venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSenza categoriaDovresti ruotare le colture di copertura?

Dovresti ruotare le colture di copertura?

Le colture di copertura sono piante a crescita rapida che seminiamo densamente per coprire il terreno incolto.

Il cover cropping è una pratica agricola comune, con applicazioni per appezzamenti su piccola scala e aiuole rialzate dove crescono anche fiori, frutta, erbe e verdure.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Nostro guida al ritaglio di copertura discute come utilizzare la tecnica nel giardino di casa.

Questo articolo si concentra sulla rotazione delle colture di copertura piuttosto che sulla coltivazione delle stesse negli stessi luoghi di anno in anno.

Ecco cosa tratteremo:

Iniziamo con una breve rassegna.

Che cos’è il ritaglio della copertina?

Come accennato in precedenza, le colture di copertura riparano il terreno che attualmente non stiamo utilizzando. I vantaggi di questa pratica includono l’inibizione dell’erosione del suolo e la prevenzione della crescita delle erbe infestanti quando il terreno è spoglio.

Seminiamo semi a crescita rapida secondo necessità tra la primavera e l’autunno, a seconda di quando prevediamo di coltivare piante stagionali come fiori, frutta, erbe e verdure.

Falciamo le colture di copertura fiorite secondo necessità per evitare che depongano semi e diventino erbacce da giardino. E quando siamo pronti per utilizzare un appezzamento o un’aiuola rialzata per le colture, lavoriamo le piante verdi sotto il terreno, dove lo arricchiscono.

In alternativa, i giardinieri no-till falciano la copertura a terra e usano l’erba tagliata come pacciame. Il loro scopo è di disturbare il terreno il meno possibile.

Il terreno è pronto per la semina in due o tre settimane dopo la lavorazione del terreno e in tre o quattro settimane con la falciatura senza lavorazione.

I vantaggi delle colture di copertura con pacciame coltivate o falciate includono:

  • Struttura del suolo ricca di biodiversità e organicamente
  • Interruzione dei cicli di parassiti e malattie
  • Abbattimento dell’erosione
  • Compattazione del suolo ridotta
  • Drenaggio migliorato
  • Ricostituzione dei nutrienti del suolo
  • Soppressione delle erbe infestanti

La semina di colture di copertura aggiunge valore al giardino e fa risparmiare tempo che altrimenti potremmo dedicare a compiti come la modifica del terreno, l’applicazione di fungicidi e insetticidi, la concimazione e il diserbo.

Varietà di sovescio

Le colture di copertura si dividono in tre categorie:

Li gestiamo in diversi modi, a seconda della loro robustezza e quando il terreno è incolto.

Seminiamo alcuni all’inizio della primavera. Contadini e giardinieri che li trasformano per coltivare piante estive nel terreno arricchito.

I coltivatori no-till non disturbano il terreno più del necessario. Falciano il sovescio a terra e usano i ritagli come pacciame.

Ci sono anche opzioni di “uccisione invernale” che seminiamo all’inizio dell’autunno. Muoiono con il primo forte gelo e rimangono in posizione per la lavorazione del terreno durante la primavera successiva.

Sono disponibili anche scelte resistenti all’inverno che crescono dall’inizio dell’autunno fino alla primavera successiva, quando le coltiviamo sotto o le falciamo.

Brassica

Le brassiche hanno un lungo fittone che allenta il terreno moderatamente compatto e assorbe i nutrienti in profondità nel sottosuolo. Seminiamo alcuni all’inizio della primavera e piantiamo altri all’inizio dell’autunno per la lavorazione o la falciatura del terreno la primavera successiva.

Mostarda.

Le brassiche agiscono come “biofumiganti” che inibiscono le condizioni fungine e l’attività di parassiti dei nematodi presenti nel suolo. Il loro fogliame frondoso fornisce un’eccellente copertura del terreno che blocca le erbacce.

Gli esempi sono rucolaforaggio Ravanelli (aka ravanelli da dissodamento), mostarda, cavolocolza e rape.

Erbe

La famiglia delle graminacee comprende i cereali. Hanno una rete di radici fibrose che bloccano le erbacce e aiutano a evitare che il terreno venga dilavato. Le radici “sequestrano” o immagazzinano carbonio, elemento essenziale per steli e fogliame sani.

Come le brassiche, le seminiamo all’inizio dell’autunno per la lavorazione del terreno o per lo sfalcio a terra la primavera successiva. Nota che possono essere abbastanza difficili da sradicare. Se scegli di coltivarli, una strategia no-till per tagliarli e lasciar cadere i ritagli potrebbe essere la migliore.

La canapa solare (Crotalaria juncea) è un’erba che non sverna. Lo seminiamo all’inizio della primavera. Come i legumi di cui parleremo di seguito, è una “pianta fissatrice di azoto” che rende questo elemento essenziale prontamente disponibile nel terreno.

Canapa solare.

L’avena, il sorgo e l’erba del Sudan sono il sovescio “ucciso dall’inverno” che seminiamo all’inizio dell’autunno. Muoiono e vengono incorporati nel terreno o falciati e utilizzati come pacciame in primavera. Fai attenzione perché emettono un odore sgradevole mentre si decompongono.

Orzo invernale.

Seminiamo orzo invernale e grano invernale all’inizio dell’autunno per arricchire i giardini che pianteremo la primavera successiva.

Legumi

I legumi sono membri della famiglia dei piselli. A differenza delle brassiche e delle graminacee che hanno radici dure, ne hanno di morbide. Li seminiamo all’inizio della primavera o all’inizio dell’autunno, a seconda della loro robustezza.

Lavoriamo o falciamo i legumi prima del periodo estivo di semina. Se iniziano a fiorire, li tagliamo prima che depongano i semi e lasciamo che continuino a crescere, come accennato in precedenza, fino a quando non sarà necessario il terreno.

Oltre a fornire sovescio per l’arricchimento organico, i legumi fissano l’azoto nel terreno, rendendolo facilmente accessibile. Il terreno ricco di azoto favorisce la crescita vegetativa e sostiene le verdure a foglia.

Il fagiolo dall’occhio (Vigna unguiculata) è un legume che seminiamo all’inizio della primavera perché non è resistente.

Erba medica, la veccia pelosa, il trifoglio rosso e i piselli invernali sono resistenti. Li seminiamo all’inizio dell’autunno.

I vantaggi della rotazione

Quando le piante crescono per tutta la stagione, esauriscono i nutrienti nel terreno. Gli agricoltori esperti sanno da tempo che lasciare “riposare” il suolo è un modo per sostenere colture sane. Mentre riposa, spesso lo arricchiscono di sovescio.

La rotazione delle colture in contanti è una pratica comune che fornisce terreno rinfrescato che ha meno probabilità di ospitare parassiti e malattie rispetto alla monocoltura, la pratica di coltivare la stessa coltura nello stesso luogo ogni anno.

Il Società reale di orticoltura raccomanda di utilizzare i seguenti cinque gruppi di piante come guida di rotazione per le colture che verranno raccolte e consumate:

Offrono una guida sui piani di rotazione di tre o quattro anni che consentono ai coltivatori di migliorare la qualità del suolo e di avere il sopravvento su erbacce, parassiti e malattie.

Con questa pratica, le colture dei cinque gruppi tornano nella loro posizione originale ogni tre o quattro anni. Ma questi piani non includono il ritaglio di copertura per ricostituire il suolo.

Questo concetto si applica anche alla sana coltivazione di fiori, frutti ed erbe annuali.

Detto questo, ha perfettamente senso adottare la pratica della rotazione delle colture di sovescio come parte di questo piano.

Ecco perché:

Brassiche, erbe e legumi sono soggetti a parassiti e malattie che possono svernare nel terreno e tornare con vigore ogni anno a meno che non li sveniamo cambiando le nostre scelte di sovesciocosì come la nostra selezione di colture.

Le brassiche sono suscettibili al clubroot, una malattia trasmessa dal suolo che può infettare altri membri del genere, tra cui broccoli, cavolo, cavolfioree cavolo rapa.

Le erbe possono ospitare condizioni fungine, come muffa in polvere e ruggine, che può interessare una vasta gamma di specie commestibili e ornamentali.

I legumi sono soggetti a malattie fungine, marciume radicale e infezioni virali che possono interessare più specie.

Quando i parassiti e le malattie riaffiorano e le loro piante ospiti sono scomparse, non riescono a prosperare.

Qualunque cosa tu faccia, è importante evitare di piantare coperture o colture da reddito dello stesso gruppo in successione. La rotazione delle colture di copertura tra un giardinaggio produttivo e l’altro per il raccolto fornisce ulteriori benefici al suolo e aiuta a ridurre la pressione di parassiti e malattie.

Utilizzando le linee guida RHS, un piano triennale di rotazione delle colture di copertura potrebbe essere simile al seguente:

  • Brassica-erba-legume
  • Erba-legume-brasica
  • Legume-brasica-erba

Se trovi erbe troppo dure e maleodoranti da gestire, anche una rotazione di due anni di brassiche e legumi ha i suoi meriti, così come piantare altre varietà di colture da reddito tra queste come solanacee, cucurbitacee e altri commestibili, oltre a piante ornamentali come fiori.

Se tu avere un letto rialzato o due, puoi coltivare un solo tipo di sovescio all’anno. Altri giardinieri possono avere più varietà a rotazione in tutta la loro proprietà.

Qualunque sia il tuo schema di giardinaggio, la rotazione è la ciliegina sulla torta di sovescio, se vuoi.

La rotazione aggiunge valore

Ricorda che seminerai densamente quando acquisterai semi da piantare in terreno incolto. Leggi i pacchetti di semi per guidare i tuoi acquisti.

Inoltre, i semi hanno una durata di conservazione diversa, quindi se acquisti troppo, potresti scoprire che puoi utilizzare determinate varietà negli anni futuri purché siano state conservate correttamente.

Esempi di semi di colture di copertura a lunga durata sono:

  • Piselli – 2 anni
  • Ravanelli – 6 anni
  • Sorgo – 10 anni

La coltivazione del sovescio è un modo ecologico per arricchire il suolo e nutrire le piante. Ruotare attentamente per inibire parassiti e agenti patogeni aggiunge ancora più valore alla pratica.

È ora di creare uno schema di rotazione per le colture di copertura che utilizzi nei tuoi spazi di coltivazione.

Perché non tirare fuori il tuo pianificatore di giardini oggi e iniziare?

Coltivi colture di copertura? Li ruoti? Per favore condividi i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto.

Se hai trovato questa guida informativa e vuoi farlo leggi di più sulle colture di coperturasi consiglia di seguito:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments