venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSenza categoriaImpedisci al fungo fuligginoso di attaccare le tue piante

Impedisci al fungo fuligginoso di attaccare le tue piante

Parti delle tue piante sono ricoperte da macchie nere o da un rivestimento scuro?

Se è così, è possibile che soffrano di una condizione chiamata fumaggine.

La muffa fuligginosa è il nome comune di diversi tipi di funghi che crescono sulle dolci secrezioni lasciate dagli insetti succhiatori di linfa che si nutrono delle tue piante.

Sebbene questi funghi non infettino le piante, possono causare danni coprendo aree così grandi da bloccare la luce solare dalle foglie.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Questa condizione è di solito un’indicazione di un’infestazione da afidi, mosche bianche, squame molli, cicaline, cocciniglie, lanterne maculate e altri insetti con apparato boccale penetrante che si nutrono della linfa delle piante.

Di solito puoi risolvere il problema adottando misure per controllare l’infestazione di insetti.

In questo articolo imparerai come identificare e trattare un focolaio di fuliggine nel tuo giardino.

Ecco cosa tratterò:

Che cos’è la muffa fuligginosa?

La muffa fuligginosa è una condizione causata dalla crescita di diversi tipi di funghi che si nutrono delle secrezioni di melata lasciate dagli insetti sulle piante e su altre superfici.

Man mano che i funghi crescono, producono fili miceliali scuri che sembrano fuliggine. Questi possono essere piccoli e macchiati o grandi masse nere che coprono vaste aree del fogliame, degli steli e, in alcuni casi, delle colture di frutta e verdura.

Il fungo fuligginoso viaggia insieme a insetti che attaccano le piante come gli afidi.

I funghi che causano la fuliggine possono essere piuttosto complessi. Alcuni cresceranno sulla melata prodotta da diversi tipi di insetti, mentre altri funghi sono specifici di piante particolari o delle secrezioni di alcuni insetti.

I funghi comuni che causano la muffa fuligginosa includono specie di Scoias, Cladosporium, Fumago e Capnodium.

I funghi producono spore che possono diffondersi tra le piante tramite schizzi d’acqua o soffiate nell’aria. Inoltre, piccoli frammenti del micelio possono essere staccati dalla pianta e trasmessi allo stesso modo.

La maggior parte di queste strutture fungine sono appiccicose e questo le aiuta ad aderire alla superficie che stanno colonizzando.

In alcuni casi, la condizione non si sviluppa a seguito di un’infestazione da insetti, ma in risposta agli zuccheri prodotti e secreti dalle piante stesse.

Piante come ibisco e il noce nero hanno peli specializzati sulle foglie chiamati tricomi che possono rilasciare essudati zuccherini che possono favorire la crescita dei funghi.

Danni alle piante

È importante notare che la muffa fuligginosa non è un’infezione, è una crescita superficiale sulla superficie del tessuto vegetale. I funghi non si nutrono della pianta ospite.

Questa condizione è principalmente estetica, ma può comunque causare danni e lesioni alle piante.

I funghi possono coprire la maggior parte o tutta la superficie delle foglie, bloccando la luce solare.

Nei casi più gravi, la crescita fungina può essere così scura e così estesa da impedire alla luce solare di essere assorbita dalle foglie.

Se ciò accade, le foglie non saranno in grado di produrre quantità adeguate di clorofilla e questo può limitare la loro capacità di fotosintesi.

Di conseguenza, le foglie possono appassire, morire e alla fine cadere dalle piante. In alcuni casi, l’intera pianta può essere uccisa.

Anche frutta e verdura possono essere colpite, ma di solito sono ancora commestibili purché lavi via lo stampo con acqua tiepida e sapone neutro prima dell’uso.

Produzione di melata da insetti

Gli insetti che si nutrono della linfa delle piante di solito ne ingeriscono grandi quantità, molto più di quanto possano usarne. Gli zuccheri inutilizzati della linfa vengono espulsi dai parassiti come una sostanza dolce nota come melata.

In alcuni casi, la melata può gocciolare dalle foglie e ricoprire tutto ciò che si trova sotto – altre piante, frutta, automobili, mobili da giardino o marciapiedi – e queste superfici possono anche essere colonizzate dai funghi.

Gli insetti che producono melata includono:

Nelle zone infestate da lanterne maculate (SLF), questi insetti possono essere presenti in numero così grande e succhiare così tanta linfa da produrre enormi quantità di melata che possono provocare gravi casi di fuliggine.

Condizioni che favoriscono la muffa fuligginosa

Questa condizione si trova nei giardini di tutte le regioni temperate e tropicali ed è spesso osservata nei mesi estivi quando le popolazioni di insetti hanno avuto la possibilità di stabilirsi.

Le spore fungine germinano in condizioni umide in presenza di melata e colonizzano rapidamente la superficie su cui si trovano, formando stuoie miceliali scure.

Il clima caldo e secco può anche aumentare la prevalenza di muffe fuligginose.

Le piante che sono stressate dalla mancanza di umidità hanno maggiori probabilità di soffrire di infestazioni da afidi, il che si traduce nella produzione di più melata.

Un altro fattore è che durante i periodi di siccità, la mancanza di pioggia impedisce che la melata venga diluita o lavata via dalla pianta, il che può aumentare l’incidenza e la gravità di questa condizione.

Piante a rischio

Molti tipi di arbusti sempreverdi tendono a sviluppare muffe fuligginose.

Questi includono:

È particolarmente probabile che gli arbusti che crescono in condizioni ombrose subiscano gravi danni se la melata gocciola dagli alberi sopra.

Gli alberi piacciono aceritigli, pini o olmi sono anche sensibili.

Come controllare la muffa fuligginosa

Nei giardini domestici, la muffa fuligginosa è una condizione estetica sgradevole che di solito non causa danni permanenti alle tue piante, specialmente quelle che sono ben consolidate.

Se controlli gli insetti che producono la melata, tagli la fonte di cibo per i funghi e la fuliggine in genere scomparirà da sola.

Il trattamento con fungicidi non è raccomandato. Le applicazioni di fungicidi possono uccidere i funghi e ridurre la diffusione, ma non rimuoveranno il rivestimento nero dalla pianta né impediranno un focolaio futuro.

1. Controlla gli insetti che producono melata

Le buone pratiche di giardinaggio possono aiutare a prevenire l’infestazione da parassiti che può portare a un focolaio di fumaggine.

Ciò può includere la coltivazione di una varietà di piante diverse per creare un habitat favorevole insetti utili che predano i parassiti e l’attuazione pratiche integrate di disinfestazione.

Controlla gli insetti che producono melata spruzzandoli dalla pianta con acqua o usando sapone insetticida, olio di neem o oli per l’orticoltura.

Le piante sane sono meno suscettibili alle infestazioni di insetti. Assicurati di mantenere il flusso d’aria attraverso una corretta spaziatura tra le piante, fornire un’irrigazione adeguata e mantenere il giardino libero da erbacce e detriti vegetali che potrebbero ospitare parassiti.

Potrebbe non essere necessario ricorrere all’uso di insetticidi per controllare l’infestazione.

Nel caso di afidi, mosche bianche e scaglie morbide, qualcosa di semplice come usare una forte esplosione di un tubo per rimuovere i parassiti da un ramo di un albero può fare il trucco.

Puoi anche usare un sapone insetticida, olio di neem o oli per l’orticoltura.

Se gli insetti sono limitati a una piccola parte di un arbusto o di un albero, potresti riuscire a sbarazzartene potando con cura l’area infestata.

Tieni presente che le infestazioni da SLF sono così difficili da controllare che questo approccio generalmente non è fattibile.

2. Lavare la muffa fuligginosa dalle piante

Se l’epidemia non è estesa, puoi usare acqua e sapone per lavare via il rivestimento nero dalle tue piante.

Dr. Alan Henn dell’estensione della Mississippi State University consiglia di utilizzare una miscela di detersivo per la casa e acqua.

Per fare questo, aggiungi un cucchiaio di detersivo liquido per uso domestico a un litro d’acqua. Spruzza la miscela sulle aree interessate delle tue piante. Dopo 15 minuti, lavare via la soluzione detergente con un getto d’acqua forte.

Potrebbe essere necessario farlo più volte nel corso di diverse settimane e potrebbe non essere fattibile in luoghi difficili da raggiungere.

Insetti e funghi producono una tempesta perfetta

La combinazione di insetti che secernono la melata e funghi che se ne nutrono porta all’antiestetico problema della fumaggine.

Queste escrescenze possono variare in gravità da meramente estetiche a rappresentare una vera minaccia per l’esistenza della tua pianta.

Se ciò non è possibile, come nei casi di infestazioni da mosche lanterne maculate, puoi lavare le piante con una combinazione di detersivo per la casa e acqua.

Il modo più efficace per controllare la fuliggine è gestire l’infestazione di insetti che l’ha causata.

Hai dovuto gestire un grave caso di fuliggine? Se è così, facci sapere come ha funzionato e condividi i tuoi suggerimenti nei commenti qui sotto.

E per maggiori informazioni su malattie delle piante comuniassicurati di controllare queste guide dopo:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock. Con scrittura e editing aggiuntivi di Clare Groom.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments